Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 02-11-2005, 13.00.18   #31
aurora7
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-03-2005
Messaggi: 47
Re: Re: Re: raccontare se stessi

ehh fosse facileeee raccontarmi lo trovo molto difficile forse perchè non resco ad apririmi sicuramente dovro lavorarci su queso mio apsetto del carattere perchè in fondo tenre tutto dentro non fa bene
aurora7 is offline  
Vecchio 02-11-2005, 13.24.53   #32
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Re: Re: raccontare se stessi

Citazione:
Messaggio originale inviato da aurora7

forse perchè le persone che ho attorno sia quelle fidate e quelle meno mi chiamo spessimo per paralre dei loro problemi e mi spiace interromperli o comunque sia taglaire corto e paralre dei miei problemi,

ciao aurora,mi è saltata all'occhio questa parte del tuo post.
Non credo sia.....insomma non riesco bene a capire come sia possibile che una persona non possa sfogarsi con le amicizie fidate....perchè si scoccia ad interromperle mentre parlano di se stesse.
secondo me, o non sono amicizie vere, o sei tu che hai un "blocco"per cui non riesci ad esprimerti a fondo nemmeno con i fidati.

a dire la verità mi sa che ti sto facendo un'osservazione troppo puntigliosa e probabilmente ho capito male io, o hai scritto troppo in fretta tu.

Riflettevo però su certe persone che mi è capitato di conoscere (anche se non a fondo) che avevano questa caratteristica: erano molto portate ad ascoltare i problemi altrui, ma non riuscivano a tirare fuori i propri. ...perchè succede questo? Ho avuto la sensazione che in fondo le persone che raccontavano e raccontavano, "sfruttassero" un po' l'altro interlocutore più timido e riservato....e ho l'impressione che una relazione di questo tipo alla fine non dia frutti....non più di tanto almeno.

vabbè, forse sono pure uscita dal tema.
un bacione
odissea is offline  
Vecchio 02-11-2005, 13.32.48   #33
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Citazione:
erano molto portate ad ascoltare i problemi altrui, ma non riuscivano a tirare fuori i propri.

Io ero così. Ma ad un certo punto ho raggiunto la saturazione. Ho iniziato a non ascoltare più il prossimo. I miei amici-familiari rognosi che se ne vadano dall'analista ma non mi rompano le palle a me! Che poi mi trovo a che fare con atteggimanti provocanti e od offensivi e decisamente irritanti che so bene nascondere una fragilità di base, ma essendoci passato pure io non so come comportarmi. Li comprendo ma non li giustifico. Cerco di far ragionare e se non riesco ignoro.
E altresì ero uno di quelli che si teneva tutto dentro. L'analisi mi ha sbloccato. Ora so che giusto per una questione di salute mentale devo dire quello che penso sennò sto male. Il tutto sta nel trovare il giusto modo di esprimersi. Esprimersi in maniera appunto non aggressiva o provocante, ma civile. Anche se nei confronti di certe persone sono ancora inutilmente intimorito e le parole mi muiono in bocca, ma è solo questione di tempo e di superare certi residui di blocco.

Ultima modifica di sisrahtac : 02-11-2005 alle ore 13.36.58.
sisrahtac is offline  
Vecchio 02-11-2005, 13.36.15   #34
aurora7
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-03-2005
Messaggi: 47
Re: Re: Re: raccontare se stessi

.. si hai capito benissimo io è difficile che mi sfoghi o comunque sia si posso dire alcune cose del tipo oggi sono stanca ma non dico porprio i miei stati di animo cosa provo o altro anche a mio avviso è un blocco io si sono riservata ma anche una persona molto allegra ma credo che alla fine se le persone si sofgano sempre con me sono io che mi pongo in modo che queste persone lo facciano.. noto anche che molto spesso le persone( che giudico vere amiche) mi chiamano si spesso ma molto piu spesso quando hanno dei problemi.... so andata fuori tema anche ioooo. bacioneeeeeeee
aurora7 is offline  
Vecchio 02-11-2005, 13.39.05   #35
aurora7
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-03-2005
Messaggi: 47
sai a me nond a fastidio che gli altri si sfoghino anche s in alcuni momenti vorrei che fosse4ro magari meno opprimenti questo si.. io credo che comunque il fatto di non apririmi piu di tanto è una caratteristica si del mio carattere ma poi credo che derivi anche da un blocco molto probabilemnte anche perchè nel apssato ho avuto diverse cantonate da persone di cui mi fidavo
aurora7 is offline  
Vecchio 02-11-2005, 13.44.59   #36
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Si, ma essendo che la gente aggressiva rappreseta la maggioranza delle persone; non ci si può certo chiudere per una ferita subita. Bisogna andare avanti. O quanto meno capire che certa gente è aggressiva per difesa o per natura (magari sono segni d'aria ) o comunque perchè è cresciuta così.
sisrahtac is offline  
Vecchio 02-11-2005, 13.51.32   #37
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Re: Re: Re: Re: raccontare se stessi

Citazione:
Messaggio originale inviato da aurora7
.. alla fine se le persone si sofgano sempre con me sono io che mi pongo in modo che queste persone lo facciano..

scusa se sono rognosa, oggi mi è presa così.

Questa frase mi piace, perchè penso sia la verità, ma proprio la verità, e molte persone non se ne rendono conto e ti saltano fuori con robe del tipo: "ma non capisco perchè tutti vengono da me" o peggio"ma sono così bravo/a a consigliare".
mah.
magari è anche vero che sono bravi, però sotto c'è una volontà decisa e chiara di voler fare da "ascoltatore", non è una cosa che ti casca in testa dal cielo.
Le motivazioni possono essere le più varie....non voglio sindacare su questo.

Comunque non si può fare perennemente gli "sfogatori", cioè ascoltare solo e sempre gli sfoghi altrui, anche perchè secondo me non è così che ci si guadagna la stima delle persone. In fondo l'ascoltatore cosa dà di se? Siamo sicuri che dia qualcosa, che si metta in gioco?o riveste un ruolo passivo?

ai posteri la sentenza....che cinica che mi sento oggi...
odissea is offline  
Vecchio 02-11-2005, 13.56.29   #38
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Infatti i dialoghi devono essere bilanciati, se no non hanno senso. Entrambe le persone devono contribuire in maniera eguale.
sisrahtac is offline  
Vecchio 02-11-2005, 13.58.29   #39
aurora7
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-03-2005
Messaggi: 47
Re: Re: Re: Re: Re: raccontare se stessi

sono daccordo con quello che dici infatti in precedenza ho spiegato che molto probabilmente dipende dal mio modo di pormi.. ma comunque sia non credo che l'ascoltatore implichi che la persona non si volgia mettere in gioco ,almeno io anche se diciamo faccio sempre la parte dell'ascoltatore io mi metto sempre in gioco almeno ci provo anche perchè credo che nella vita mettersi in gioco sia una cosa molto importante anche per una propria evoluzione personale...

bacio bacio
aurora7 is offline  
Vecchio 03-11-2005, 21.47.41   #40
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Re: raccontare se stessi

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mr. Bean
Per voi è facile o difficile raccontare se stessi? Cosa spinge le persone a farlo e cosa invece a non farlo mai? D'accordo: ogni essere umano è unico e irripetibile, ma, allora, esiste un comune denominatore per gli appartenenti all'una o all'altra "categoria"?

Salve,
non esiste nessun"me stesso"e pertanto come dovrei fare per raccontarmi?
Se non sono Italiano,non sono cristiano,non sono fascista,non sono comunista,non sono milanista,non sono interista,non sono
Loredanaleccisista,non sono Albanista,non sono soapoperista,
non sono Valentinorossista,non sono Berlusconista ecc.
Se non sono nessuna di queste cose,come faccio a essere?
E,se non sono,non posso raccontarmi.
Alt! Alt! Adesso che mi ricordo!!
Oh Sì ! Sono Dio! Ma Dio è il non Essere e allora siamo daccapo.

Saluti.

Il non Kantai.
kantaishi is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it