Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 19-02-2006, 09.14.57   #21
klara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-06-2005
Messaggi: 455
Re: Per mia sventura

Citazione:
Messaggio originale inviato da Weyl
sono eterosessuale.
Ma ho amici e pazienti omo- che invidio e ammiro, per le loro doti umane e di disposizione ingenuamente scaltra alla relazione di coppia.
Vedo in loro una disposizione all'amore per l'uomo che nessuna donna sa donare.
Mi rendo conto che il problema è mio: purtroppo non riesco a provare un trasporto passionale per un uomo.
Vorrei, davvero, travalicare questo mio limite.

...frottole, vero?...attraverso una mia amica che conosce bene il mondo gay...le problematiche di coppia sono proprio...le stesse!...
klara is offline  
Vecchio 19-02-2006, 09.30.49   #22
Pensierostupendo
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 26-01-2006
Messaggi: 230
Weyl la tua e' solo una delle molteplici possibilitä..che esplicano nella vita..mi riferisco a possibilitä conosciute naturalmente..La domanda che vorrei farti e' sei nata con questa tendenza o e' maturata nel tempo..in circostanze favorevoli?
Pensierostupendo
Pensierostupendo is offline  
Vecchio 19-02-2006, 09.44.27   #23
bside
Ospite abituale
 
L'avatar di bside
 
Data registrazione: 09-09-2005
Messaggi: 383
>L'omosessualitä e' una scelta di vita


L'omosessualità NON è una scelta, si sceglie SOLO il modo di viverla...Anche l'eterosessuale opera delle scelte...puoi ad esempio scegliere se fare voto di castità oppure sposarsi, se avere figli o non averne, ecc...
Cmq vedo che si è deviato dal topic iniziale centrato sulla paura

Ultima modifica di bside : 19-02-2006 alle ore 09.46.48.
bside is offline  
Vecchio 19-02-2006, 09.53.14   #24
Pensierostupendo
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 26-01-2006
Messaggi: 230
Per bside..paura di che? non siamo in oriente dove esiste l'Islam...
Notizia riportata 2 mesi fa da un quotidiano Lombardo..
in Iran sono stati impiccati due giovani sospettati di essere omosessuali....
Da noi esiste piü tolleranza..quindi paura pre chi? o per cosa?
Pensierostupendo
Pensierostupendo is offline  
Vecchio 19-02-2006, 12.58.13   #25
Melany
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-10-2005
Messaggi: 422
Citazione:
Messaggio originale inviato da Pensierostupendo
Ok Kim allora svisceriamo meglio il concetto di scelta....
In te che percentuale di femminilitä..o mascolinitä dimora?
Oppure in me che percentualitä di mascolinitä o femminilitä e' dimora???
In base al risultato sarö piü attratto da una donna o da un uomo..quindi opero una scelta ...

L'omosessualità non è o perlomeno non è sempre legata alla percentuale di femminilità e mascolinità che c'è in ognuno di noi. Gli omosessuali non sono solo gli effeminati, esistono anche - o forse sono la maggioranza - omosessuali perfettamente virili. Intendiamoci, anche io prima avevo questi preconcetti, poi per fortuna è arrivato internet per aprirmi il cervello. Guarda che ci sono ragazzi gay intrufolati nell'esercito e nessuno sa che sono gay - anche io all'inizio sono rimasta sorpresa perchè non lo sapevo - . Morale della favola, una persona gay non - o perlomeno non sempre - è poco femminile o poco virile, è solo attratta da persone dello stesso sesso.

P.s: vedo che tu pensierostupendo hai la tendenza all'apertura mentale, però vedo che ci sono alcune cose che non hai compreso - intendiamoci, anche io non le avevo comprese per molto tempo - su che cosa vuol dire in generale " orientamento sessuale", ti consiglio di leggere qualcosa a riguardo, perchè io per prima ti ripeto che ho capito molto solo leggendo su internet.

Ciao.
Melany is offline  
Vecchio 19-02-2006, 13.03.00   #26
Melany
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-10-2005
Messaggi: 422
Citazione:
Messaggio originale inviato da bside
>L'omosessualitä e' una scelta di vita

Cmq vedo che si è deviato dal topic iniziale centrato sulla paura
[/color]

Per irtornare in topic, caro bside, la paura dell'omosessualità deriva solo dalla " non conoscenza " dell'omosessualità, con tutti i malintesi che ne derivano. Tutto quello che non si conosce bene fa sempre paura e l'unica via è mettere in discussione ciò che si pensa e documentarsi per capire ciò che non si è capito. Anche io qualche anno fa avrei avuto paura forse di fronte ad una donna gay, oggi non credo che avrei paura se mi capitasse una collega gay, per esempio.

Melany is offline  
Vecchio 19-02-2006, 16.16.20   #27
bside
Ospite abituale
 
L'avatar di bside
 
Data registrazione: 09-09-2005
Messaggi: 383
>Per bside..paura di che?
>Da noi esiste piü tolleranza..quindi paura pre chi? o per >cosa?


Non l'ho mica posta io la domanda. Era Rael che si chiedeva come mai persone aperte mentalmente, progressiste, eccetera eccetera sono diffidenti od ostili...
Secondo me non sono così aperte mentalmente e progressiste come vorrebbero far credere. Inutile farsi belli con nobili ideali se poi non si è in grado di tradurli nella pratica quotidiana.
A parole siamo tutti tolleranti, aperti, comprensivi e bla bla bla, quando però siamo toccati da vicino, le parole non bastano più, occorrono i fatti. Evidentemente ci sono persone che non sono in grado di produrne.
bside is offline  
Vecchio 19-02-2006, 19.31.54   #28
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Perché non ci raccontiamo i nostri primi ricordi sessuali ?

Conosco persone che si sono identificate come omossessuali a lungo. Dopo aver portato a galla i primi ricordi, o sensazioni (molte cose succedono nel periodo pre-verbale che non ricordiamo), essersi arrabbiati, aver pianto, gridato, ma anche riso moltissimo, hanno rivisto molte cose e trovato la felicità altrove. Alcuni li ho ascoltati anch’io e loro hanno ascoltato me.

Se la cosa si fa con leggerezza e umorismo ci si può divertire parecchio. E’ senz’altro molto liberatoria.

Avete letto il libro di Alice Miller “Il bambino inascoltato?”

Purtroppo non viviamo in India, dove le mamme massaggiano i loro piccoli, trasmettendogli il senso che il corpo è il tempio dello spirito. Viviamo in società dove regna la confusione in materia. Per cercare di capirci qualcosa, molti gay hanno fatto un lavoro encomiabile, e tutti possiamo approfittarne, soprattutto i perversi eterosessuali (e quanti ce ne sono!)

In ogni caso la felicità passa anche attraverso l’accettazione.
Monica 3 is offline  
Vecchio 19-02-2006, 20.36.39   #29
Pensierostupendo
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 26-01-2006
Messaggi: 230
Questa e' la tua esperienza Monica..la mia e' diversa..nel senso che non avendo mai giocato con il corpo non ho potuto usufruire le cose che tu hai provato.
Come ho ribadito in altri post rispetto l'individuo in quanto tale..ciö non implica che io possa accettare le sue idee o dei suoi gusti in fatto di sessualitä...senza tanti giri di parole non mi interessa..
Pensierostupendo
Pensierostupendo is offline  
Vecchio 19-02-2006, 21.04.35   #30
nonimportachi
Utente bannato
 
Data registrazione: 04-11-2004
Messaggi: 1,010
avanti avanti, quanto siete sulle vostre! e lasciatevi andare.... raccontatela tutta!

da bambino, durante le mie "esplorazioni sessuali" ho fatto giochi e giochetti con svariati compagni discuola, com mio fratello, mia sorella e mio cugino.

In età adulta ho avuto un rapporto omosessuale anche se sono rigorosamente etoro docg. e spaete perché? perchè mi andava!

E per dirla tutta ed essere sinceri, non posso negare che l'omossessualità, almeno quella degli uomini, mi metta un po' a disagio, non riesco a sentirmi rilassato, tranquillo e a restare di fatto indifferente all'omosessualità di chi mi sta difronte.

Dunque, non ne facciuamo un problema di scelta, non è quella il problema, esiste il libero arbitrio ed anche se tutti gli omosessuali fossero tali per scelta, con che diritto si potrebbe contestare qualcosa?

Facciamone invece un problema di "cultura" e cerchiamo di migliorare il mondo affinchè i nostri figli non percepiscano quel disagio che perceèpiamo noi davanti ad un omosessuale.

Cedere a questo disagio con la paura e cimentarsi in un corciata anti-gay è segno di debolezza e stupidità.
nonimportachi is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it