Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 16-03-2006, 14.30.42   #21
Melany
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-10-2005
Messaggi: 422
Citazione:
Messaggio originale inviato da Leli
L'aspetto è fondamentale per ogni tipo di relazione interpersonale,non solo per l'amore.

Con aspetto intendo dire: la corpuratura,i lineamenti del viso,il look.
E' una questione di compatibilità "fisica"...certe persone sconosciute ci ispirano simpatia,altre ci incutono soggezione,altre ci stimolano l'invidia,altre ci rassicurano.


Molto spesso tendiamo a stringere i rapporti con persone che ricordano fisicamente altre che hanno rappresentato,durante la nostra infanzia, la familiarità,la quotidianità,la sicurezza o comunque qualcosa che ci ha segnato da bambini.


Certo che se tutti ragionassero così le persone con gravi disabilità potrebbero proprio andarsi a sparare, altro che integrazione dei diversamente abili nella società!

Qui si viene addirittura a dire che l'aspetto conta in ogni tipo di relazione, non solo di coppia.

Allora una persona che dalla nascita o anche per qualcosa successo dopo, si ritrova con una imperfezione del corpo non dovrebbe nemmeno avere amici in base a questa visione.

L'unico modo infatti per allacciare un rapporto con una persona che ha una grave disabilità è sforzarsi di andare oltre al corpo considerare anche e sopratutto aspetti interiori della persona.

Complimenti per uqesti ragionamenti profondi.

Auguro a chi ragiona così di non trovarsi mai un disabile in famiglia per constatare la crudeltà di queste affermazioni.


P.S: non parlo per esperienza.

Ciao.
Melany is offline  
Vecchio 16-03-2006, 17.12.04   #22
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Nella società consumistica in cui siamo arrivati il trionfo dell'immagine è inevitabile.

Le immagini perfette di donne e uomini richiamano nel popolo l'idea dell'obiettivo. Lo scopo da raggiungere per il successo non può che avere un unica via: l'immagine.

L'uomo non prende più decisioni, ma altri lo fanno per lui:
Le mode determinano stili di vita, idee, visioni del mondo.

Tutti noi le seguiamo, ignari di come esse ci vengano imposte e indotte, come un gregge di pecore costretto a cibarsi della brodaglia ricavata dai loro stessi simili...

La tecnologia contribuisce inevitabilmente al rapido assottigliamento di valori rendendo un uomo cio che non è; rendendolo altro da se.

Le operazioni condotte su scala industriale al corpo umano provocheranno inevitabilmente una caduta di Diversità: Tutte le donne avranno le stesse labbra, carnose, eleganti, sensuali; tutte avranno un seno promettente, un morbido e piccolo naso, e le classiche curve facciali fondamentali per un viso d'effetto. Un sedere piccolo e snello, gambe pulite e bilanciate, e tutto ciò che occorrerà fare verrà fatto.

Gli uomini salvaguarderanno il viso, ma non disdegneranno un trattamento al proprio corpo.

Siamo solo all'alba di un processo che è appena iniziato e forse non avremo la fortuna (o la sfortuna) di assitere al suo trionfo che inevitabilmente giungerà puntuale al seguito di nuove scoperte tecnologiche che rivoluzioneranno completamente il fragile corpo umano.


Nella attuale società capitalistica e consumistica non vi è altra via che questa, un ritorno alle origini è attualmente impossibile e del resto forse inutile.

Dunque come reca la mia firma, resta senza risposta il "Che fare" dinnanzi all'arretramento di ogni valore umano verso gli abissi dell'indifferenza e dell'uguaglianza.
alessiob is offline  
Vecchio 16-03-2006, 17.33.40   #23
Orsaminore
Ospite
 
Data registrazione: 21-02-2006
Messaggi: 34
Citazione:
Messaggio originale inviato da alessiob
Nella società consumistica in cui siamo arrivati il trionfo dell'immagine è inevitabile.

Le immagini perfette di donne e uomini richiamano nel popolo l'idea dell'obiettivo. Lo scopo da raggiungere per il successo non può che avere un unica via: l'immagine.

L'uomo non prende più decisioni, ma altri lo fanno per lui:
Le mode determinano stili di vita, idee, visioni del mondo.

Tutti noi le seguiamo, ignari di come esse ci vengano imposte e indotte, come un gregge di pecore costretto a cibarsi della brodaglia ricavata dai loro stessi simili...

La tecnologia contribuisce inevitabilmente al rapido assottigliamento di valori rendendo un uomo cio che non è; rendendolo altro da se.

Le operazioni condotte su scala industriale al corpo umano provocheranno inevitabilmente una caduta di Diversità: Tutte le donne avranno le stesse labbra, carnose, eleganti, sensuali; tutte avranno un seno promettente, un morbido e piccolo naso, e le classiche curve facciali fondamentali per un viso d'effetto. Un sedere piccolo e snello, gambe pulite e bilanciate, e tutto ciò che occorrerà fare verrà fatto.

Gli uomini salvaguarderanno il viso, ma non disdegneranno un trattamento al proprio corpo.

Siamo solo all'alba di un processo che è appena iniziato e forse non avremo la fortuna (o la sfortuna) di assitere al suo trionfo che inevitabilmente giungerà puntuale al seguito di nuove scoperte tecnologiche che rivoluzioneranno completamente il fragile corpo umano.


Nella attuale società capitalistica e consumistica non vi è altra via che questa, un ritorno alle origini è attualmente impossibile e del resto forse inutile.

Dunque come reca la mia firma, resta senza risposta il "Che fare" dinnanzi all'arretramento di ogni valore umano verso gli abissi dell'indifferenza e dell'uguaglianza.

... cavolo ... hai espresso alla perfezione quello che è il mio pensiero....

sono completamente, assolutamente, irrevocabilmente, D'ACCORDO CON TE!!!!

Secondo me la televisione ha molte colpe.... da ragazzina ho fatto un sacco di diete e sacrifici perchè volevo essere perfetta come le modelle della TV e delle riviste... che drammi, se ci ripenso

meno male che crescendo mi sono resa conto che è tutto artefatto e la perfezione non esiste in natura (vi è capitato di vedere qualche bellissima della TV senza trucco.... sono normali come noi, con le imperfezioni di tutti...)

ma questa fissa dell'aspetto fisico sta rovinando un sacco di ragazze!
è vero che l'aspetto fisico, purtroppo, volenti o nolenti, nella nostra società, CONTA.
sta a noi smetterla di farci condizionare e manovrare psicologicamente come dei burattini (me compresa eh) e pensare con la nostra testa...

Ultima modifica di Orsaminore : 16-03-2006 alle ore 17.40.28.
Orsaminore is offline  
Vecchio 16-03-2006, 17.45.18   #24
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Re: Re: quanto conta l`aspetto?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
Se ti senti bella, diventi bella.

esatto! la persona che si piace prova piacere a stare con se stessa, e mostra con piacere il suo viso, le sue movenze, la sua camminata, agli occhi degli altri perchè sa, ne è serenamente sicura, che agli altri non potrà che fare una piacevole impressione. questa è empatia! Lo spirito umano si diffonde nell'ambiente come un sole diffonde i raggi, e fa spuntare i fiori dell'amore negli occhi degli altri!
il fatto non è tanto la bellezza del fisico, ma il sentire la bellezza di sè e della proria vita, la bvellezza del proprio modo di stare in compagnia, e gli altri saranno irradiati da questo piacere, lo assorbiranno, e la persona positiva otterrà giudizi positivi!
r.rubin is offline  
Vecchio 16-03-2006, 21.48.54   #25
Melany
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-10-2005
Messaggi: 422
Citazione:
Messaggio originale inviato da alessiob
Nella società consumistica in cui siamo arrivati il trionfo dell'immagine è inevitabile.

Le immagini perfette di donne e uomini richiamano nel popolo l'idea dell'obiettivo. Lo scopo da raggiungere per il successo non può che avere un unica via: l'immagine.



Domanda - e spero che qualcuno si degnerà di rispondere -

Se una persona nasce non bella ed è combinata in modo tale che nessun intervento chirurgico la potrà mai rendere bella, allora si gurda allo specchio, fa il punto della situazione e dice: " nel mondo di oggi conta la bellezza e io faccio proprio schifo ".

Dopo che una persona ha fatto questo punto della situazione, quali alternative avrebbe secondo voi in questa società?
Dovrebbe forse spararsi?

Attendo risposte.


Ciao a tutti.
Melany is offline  
Vecchio 16-03-2006, 22.06.12   #26
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Sarebbe ipocrita sostenere che la bellezza non sia un biglietto da visita, il primo, quello visivo, importante.

Non mi fermerei solo sull'importanza che la bellezza ha nella seduzione di un potenziale partner, ma anche al modo in cui questa favorisca altri tipi di relazione a partire persino dall'infanzia, e nei rapporti di lavoro, e persino nell'essere favoriti durante un colloquio.

Per fortuna non conta solamente l'apparenza, ma esiste un secondo livello di approfondimento, quello verbale, in cui si rivela qualcosa di più, e qui la bellezza può essere una conferma o una condanna.

Le persone che non giocano (o non possono farlo) tutte le loro carte sull'apparenza, hanno spesso delle risorse molto più intriganti nel carattere e nella cultura.

La rivincita in questo senso può diventare spiazzante.

Per fare un esempio proprio sulla seduzione: la bellezza può essere rimpiazzabile da altra bellezza, un certo tipo di persona che si è posta in modo unico in quanto a carattere, cultura o per quello che riesce a trasmettere (posto che non sia un pallone gonfiato, ovvio), la si rimpiangerà per sempre, in quanto molto difficilmente sostituibile.
cannella is offline  
Vecchio 16-03-2006, 22.15.29   #27
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Io trovo molto difficile capire in questo 3d se la bellezza conta, io qui ho letto solo di bellezza riferita a precisi "canoni estetici" che fanno tendenza e dei tanti che si rispecchiano nella "tendenza" e non lo fanno solo per piacere agli altri o perchè pensano di ottenere qualche cosa, ma sopratutto per la paura di non ritrovarsi rispecchiandosi negli altri.

Se seguo i pecoroni sono bello! ma per cortesia!!!! e non è neppure l'esaltazione del gusto estetico, certi sono oltremodo orribili!...se sono alta un metro e un barattolo e mi metto la minigonna con le gambe storte, sono sempre alta un metro e un barattolo!! sai che bella!...le gambe il ghirurgo estetico non le raddrizza, eppure ne trovi in giro tante di ste bellone!!!

Secondo me il cattivo gusto impera altro che belli!

Kim is offline  
Vecchio 16-03-2006, 22.59.15   #28
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim
Io trovo molto difficile capire in questo 3d se la bellezza conta, io qui ho letto solo di bellezza riferita a precisi "canoni estetici" che fanno tendenza e dei tanti che si rispecchiano nella "tendenza" e non lo fanno solo per piacere agli altri o perchè pensano di ottenere qualche cosa, ma sopratutto per la paura di non ritrovarsi rispecchiandosi negli altri.

Se seguo i pecoroni sono bello! ma per cortesia!!!! e non è neppure l'esaltazione del gusto estetico, certi sono oltremodo orribili!...se sono alta un metro e un barattolo e mi metto la minigonna con le gambe storte, sono sempre alta un metro e un barattolo!! sai che bella!...le gambe il ghirurgo estetico non le raddrizza, eppure ne trovi in giro tante di ste bellone!!!

Secondo me il cattivo gusto impera altro che belli!

cannella is offline  
Vecchio 17-03-2006, 09.23.45   #29
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Melany scrive: "Se una persona nasce non bella ed è combinata in modo tale che nessun intervento chirurgico la potrà mai rendere bella, allora si gurda allo specchio, fa il punto della situazione e dice: " nel mondo di oggi conta la bellezza e io faccio proprio schifo ".

Dopo che una persona ha fatto questo punto della situazione, quali alternative avrebbe secondo voi in questa società?
Dovrebbe forse spararsi?"

No.

Forse hai frainteso il discorso: non si parla di immagine come unico obiettivo. Se così fosse si sarebbe verificato quella omologazione di massa di cui parlavo e la caduta della diversità avrebbe trionfato inesorabile.

Si parla di immagine come "Il miglior obiettivo" da raggiungere, come meta a cui aspirare, come codice di senso della vita.

Ovvio che chi non ha i requisiti per ambire a tale risultato punterà gli occhi su altre conquiste come lo studio e la specializzazione in campi scientifici, psicologici, pedagogici, che del resto sarebbero molto più utili.

Il punto da analizzaree non è altro che un dato di fatto a cui stiamo assistendo ora: Il trionfo dell'immagine.
alessiob is offline  
Vecchio 17-03-2006, 10.02.54   #30
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Citazione:
Messaggio originale inviato da Melany
Domanda - e spero che qualcuno si degnerà di rispondere -

Se una persona nasce non bella ed è combinata in modo tale che nessun intervento chirurgico la potrà mai rendere bella, allora si gurda allo specchio, fa il punto della situazione e dice: " nel mondo di oggi conta la bellezza e io faccio proprio schifo ".

Dopo che una persona ha fatto questo punto della situazione, quali alternative avrebbe secondo voi in questa società?
Dovrebbe forse spararsi?

Attendo risposte.


Ciao a tutti.

Collegandomi a quanto dice Alessio, in questa vita durante la quale risulta istintivo, biologico nonchè naturale il cercare l'affermazione sociale rispetto i propri simili, ognuno la guerra la conduce con i soldati che ha a disposizione.
Essenziale, ad un certo punto della vita, stilare obiettivamente l'inventario delle armi che hai a disposizione.
Se sei consapevole che la bellezza/aspetto non potrà mai far parte delle tue armi ti dovrai arrangiare con il resto cercando di valorizzarle oppure ne cerchi delle altre che ti siano accessibili e funzionanti.

Quanto sopra vale inesorabilmente, indistintamente, inevitabilmenti per tutti.
E' un'arma anche il semplice affermare di qualcuno, che si vanta di non aver bisogno di armi. E' un'arma il cercare un percorso spirituale.
Pensate...se fossimo improvvisamente soli al mondo quante cose non faremmo e che ora invece facciamo? Ci limiteremmo a procurarci solo il nostro sostentamento vitale...nulla di più. Tutto il resto lo facciamo ora perchè ci dobbiamo affermare sugli altri.
Pertanto...ritornando alla domanda di Melany, le alternative (armi sociali) alla bellezza si trovano sicuramente.

Poi ci sono le armi di distruzione di massa...
..negli ultimi anni per esempio la spiritualità è diventata un'ottima arma sociale...chi la possiede vince la guerra.
maxim is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it