Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 18-05-2006, 15.26.29   #41
ammina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-05-2006
Messaggi: 58
lo so che ho avuto fortuna..
io credo che lui non ci proverebbe mai con me, sarebbe in ogni caso un abuso di potere..perchè non siamo sullo stesso piano..
e rovinerebbe tutto..e io nemmeno lo vorrei!!
per questo faccio fatica forse a parlargli di cosa provo..perchè non voglio che lo prenda come una provocazione...io lo so che non ci sarà mai nulla tra di noi
ammina is offline  
Vecchio 18-05-2006, 15.40.04   #42
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
Testuali parole di un mio docente, psicoanalista freudiano, docente nella mia scuola di formazione e all'università di Zurigo: "ogni relazione terapeutica è un atto d'amore".

C'è amore nella relazione terapeutica, da tutte e due le parti. Un amore profondo. Ogni volta diverso ed ogni volta unico ed irripetibile. E' un'amore "su un ltro piano" ma è amore. Quando non c'è, la terapia non porta da nessuna parte. Ovviamente c'è un'etica che dice come questo amore deve essere gestito, questo certamente. La "psicoanalisi selvaggia" del primo '900 non si pratica più perchè se ne è vista la pericolosità. All'inizio di questa discussione ho scritto che tipo di percorso deve fare uno psicoterapeuta. Un psicoterapeuta non solo "sa" che i suoi pazienti proveranno per lui quei sentimenti, uno psicoterapeuta li ha provati ed ha fatto un percorso che gli permette di saper gestire il transtert del paziente e il suo proprio contro-tranfert. Ed ha anche un continuo sostegno (supervisione) per lavorare sui suoi contro-transfert. Uno psicoterapeuta deve avere un equilibrio personale e una consapevolezza di sè che gli permettono di valutare, caso per caso, i confini da rispettare e i confini da infrangere. Gli educatori, gli assistenti sociali e gli psicologi non hanno fatto questo percorso. Ma vanno anche meno in profondità nelle loro relazioni terapeutiche e quindi anche i sentimenti transerali sono, di solito, molto meno intensi.

Può succedere (e succede!) che uno/una psicoterapeuta si innamori davvero di un/una suo paziente. Non è uno scandalo. Siamo tutti umani! In questo caso l'etica impone di interrompere la relazione terapeutica. Terapeuticamente non va bene essere così coinvolti. Ma non è una cosa mostruosa. E' solo una cosa umana.


quoto in pieno.
rimarco però che è importantissimo saper gestire tranfert e contro transfert....soprattutto perchè ne va della salute del paziente.

Guarda fragola, hai colto involontariamente un aspetto dolente: la mancanza di un'adeguata autoconoscenza da parte di figure come psicologi, assistenti sociali e , ahimè, educatori. E guarda che ne possono nascere danni molto gravi; magari non vanno in profondità come gli psicoterapeuti, ma delle volte vivono insieme ai pazienti, sai che dinamiche anche lì!

Non è mostruoso se accade con tutta una serie di condizioni etiche; interruzione terapia, chiara autoconsapevolezza da entrambe le parti. Senza queste condizioni un paziente può rischiare non dico lo scompenso, ma insomma....
odissea is offline  
Vecchio 18-05-2006, 15.45.10   #43
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Mica tanto involontariamente!
Fragola is offline  
Vecchio 18-05-2006, 15.47.24   #44
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Citazione:
Messaggio originale inviato da ammina
lo so che ho avuto fortuna..
io credo che lui non ci proverebbe mai con me, sarebbe in ogni caso un abuso di potere..perchè non siamo sullo stesso piano..
e rovinerebbe tutto..e io nemmeno lo vorrei!!
per questo faccio fatica forse a parlargli di cosa provo..perchè non voglio che lo prenda come una provocazione...io lo so che non ci sarà mai nulla tra di noi


ma no non penso che nel tuo caso possa mai cogliere la tua sincerità come provocazione.

vai tranquilla.


In ogni caso sottolineo, anche se non centra, che non trovo nè grave nè offensivo, nè fuori dal mondo se un paziente cede e fa qualche avance al terapeuta (o all'educatore nel mio caso). E' normale, e in certi contesti, sano. Nessuno pensa male.

Qualche dubbio mi viene se tali avance vengono raccolte. Comunque se tu sei consapevole di questo, e non vuoi che lui si comporti in modo "interessato"nei tuoi confronti....mi sa che sei a buon punto.
Da come scrivi sembri avere una bella chiarezza e onestà interiore....con queste qualità vedrai che tutto si risolverà al meglio!
odissea is offline  
Vecchio 18-05-2006, 15.50.00   #45
ammina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-05-2006
Messaggi: 58
credo anche che ,come ogni rapporto è unico, anche il modo di comportarsi del terapeuta si adatti (dico credo) alla persona che ha davanti...
lui piu di una volta ha ammesso che il nostro è un rapporto "sui generis"..che ha colto subito che con me si poteva giocare solo a carte scoperte perchè io captavo i suoi pensieri....
paragoniamo una relazione ad un'operazione..per esempio un'addizione 1 + 1...si puo descrivere dicendo cos'è una somma,come si fa ad addizionare in generale,ecc ecc..ma non bisogna dimenticare che gli addendi(in questoi caso le 2 persone) possono essere diversi e quindi il risultato sarà sempre diverso..io la vedo un po' così....
ammina is offline  
Vecchio 18-05-2006, 15.50.10   #46
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
Mica tanto involontariamente!

oh fly.....allora è una cosa risaputa.....
odissea is offline  
Vecchio 18-05-2006, 16.06.56   #47
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da odissea
oh fly.....allora è una cosa risaputa.....

Sì, ma non è "colpa vostra". Le normative non prevedono un lavoro su di sè a chi si avvicina ad una professione di aiuto, così come non prevedono che un insegnanti impari ad insegnare. Sono solo le scuole di specializzazioni psicoanalitiche ad imporlo.

La cosa è particolarmente grave per gli psicologi. E nel loro caso, anche abbastanza "dolosa".
Anche perchè gli psicologi hanno ben altre infulenze e ben altra "presunzione"!!! E dovrebbero quindi avere l'onestà di farlo di propria iniziativa questo benedetto lavoro su di sè. "Lo ha detto lo psicologo" è vissuto da molti come una prescrizione medica, anche perchè, se ci fai caso, la maggior parte delle persone non sa che differenza c'è tra psicologo, psichiatra, psicoterapeuta e psicoanalista!
Credo che in questo periodo in italia la "figura" che fa più danni in assoltuto sia lo psicologo scolastico. Quello, per fare un esempio, che manda a casa ai genitori di bimbi vivavci una bella diagnosi di "sindorme da deficit di attenzione"!!!
Sai invece quanti educatori ho conoscito che seguono volotariamente gli stessi percorsi formativi degli psicoterapeuti solo "per essere all'altezza"? Nella mia scuola ce ne sono alcuni, che ovviamente non possono accedere al diploma ma lo fanno lo stesso. E si fanno la loro analisi. Come categoria, mi danno mooolta più fiducia degli psicologi.



ps lo so, sono OT. Sorry.
Fragola is offline  
Vecchio 18-05-2006, 16.19.58   #48
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
in genere poi gli educatori trovano qualche santo psichiatra o psicoterapeuta (più spesso i primi però) che fa i corsi di formazione e che ci ribalta come calzini.

L'educatore lavora in equipè di solito, altra grande, enorme risorsa per lavorare meglio e crescere interiormente. ed essere "supervisionati".

Nelle scuole non so come funziona però.

Amina scusa che sono Ot.....però dovevo difendere la categoria

odissea is offline  
Vecchio 18-05-2006, 16.54.21   #49
ammina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-05-2006
Messaggi: 58
non dovete scusarvi se siete OT...è normale che da 1 discussione ne possa nascere 1 altra.. e comunque è sempre attinente a quello di cui io parlo..
ammina is offline  
Vecchio 18-05-2006, 18.10.09   #50
ammina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-05-2006
Messaggi: 58
" La mia vita è monotona.Io dò la caccia alle galline e gli uomini danno la caccia a me.Tutte le galline si assomigliano,e tutti gli uomini si assomigliano.E io percio mi annoio.Ma se tu mi addomestichi la mia vita sarà come illuminata.Conoscerò il rumore di passi che sarà diverso da tutti gli altri.Gli altri passi mi faranno nascondere sotto terra.Il tuo mi farà uscire dalla tana,come una musica..."
(il piccolo principe)

ammina is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it