Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 11-06-2006, 15.29.59   #1
borderline65
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-11-2005
Messaggi: 107
depressione

La depressione e' una malattia e lo posso dire io che ci sono dentro da un anno soffro di disturbi dell'umore nonche' disturbo di personalita borderline. La mia mania di autolesionismo non mi abbandona mai soprattutto nei momenti di vuoto. Voglio stare da sola e non riesco a prendermi cura dei miei due figli di 4 e 8 anni anzi a volte non ho voglia neanche di vederli, nemmeno mio marito posso sopportare e me ne sto in silenzio per ore a rimuginare anche idee suicide. sto male anche se sono seguita da una psichiatra e seguo una terapia farmacologica. spesso sono pervasa dai sensi di colpa il che peggiorano un quadro clinico gia pessimo non so come fare ad uscirne fuori vorrei tornare ad essere la persona socievole e la mamma affettuosa di prima. Tutti mi dicono che ci vuole tempo ma quanto ne devo ancora aspettare
borderlaine65
borderline65 is offline  
Vecchio 11-06-2006, 15.51.29   #2
Peppe66
Ospite
 
Data registrazione: 11-06-2006
Messaggi: 21
scusa, vorrei chiamarti per nome poichè quello che hai usato proprio non mi piace, io inizierei a presentare me stesso in maniera meno truce........
Dopodichè sai bene che dare consigli su questa cosa non è possibile, oggni parola del tuo messaggio avrebbe bisogno di pagine per essere discussa, sai benissimo inoltre che il cammino è lungo, e dire "ci vuole tempo" è una cosa bruttissima da sentirsi dire, ma il tempo che serve non può essere un tempo di attesa ma di " lavoro", di tuo lavoro.

PERCHE'! nel tuo messaggio non c'è nessun riferimento al perchè, avere dei figli, avere un marito, o semplicemente avere sai benissimo che in questo caso non vuol dire nulla.

Non voglio fare psicologia di bassa lega, ma anzittutto, CAMBIA NOME e presenta agli altri ma soprattutto a te stessa una persona che vuole chiarezza.(Borderline è veramente sintomo del fatto che non vuoi venirne fuori).

IMPORTANTE!!!!!! CHE FARMACI FAI??????????
SEI FAI LO ZOLOFT fai molta molta molta molta ATTENZIONE.

In canada ne hanno vietato la commercializzazione e negli stati uniti la casa farmaceutica è sotto accusa. Il tribunale dello stato di New York ha comminato un multa importante perchè il fabbricante, la Pfizer, ha nascosto importanti effetti collaterali.

Tuo marito partecipa alle tue terapie?

vabbè per il momento mi fgermo qua............
Ti auguro buon lavoro e buona fortuna....
Ciao
Peppe66 is offline  
Vecchio 11-06-2006, 16.06.14   #3
borderline65
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-11-2005
Messaggi: 107
forse hai ragione il mio nome e' rosanna ma con questo nick non e' che io vogio riconoscermi in una patologia tanto gia ci sono e non posso negarlo comunque io ho una famiglia un marito che cerca di essere presente ma io lo rifiuto e due figli che ho tanto voluto ed invece adesso vorrei deresponsabilizzarmi capisci il mio rifiuto mi fa star male mi provoca dei sensi di colpa che poi scoppiano in azioni autolesionistiche tipo tagliarmi con lamette le vene abusare di psicofarmaci togliermi il sangue con degli aghi fino a star male e non posso continuare così.
comunque i farmaci che sto prendendo sono altri antidepressivi e neurolettici e antipsicotici.
Non cerco certo una risposta da voi ma forse solo un po di dialogo grazie comunque voi mi rispondiate rosanna

Ultima modifica di borderline65 : 11-06-2006 alle ore 16.08.07.
borderline65 is offline  
Vecchio 11-06-2006, 16.31.01   #4
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Credo molto nella terapia del "fare".
Ti permette di agire in modo creativo e intanto la mente e i gesti sono occupati.
Cucinare ad esempio, ma non in modo casuale, e attribuendo a questo significati più ampi.
L'altro giorno ho partecipato casualmente a un workshop di cucina (rientrava in un programma) dove un cuoco famoso spiegava significati e tradizioni.
Anche gesti semplici nascondono riti e filosofie.
Una frase mi ha colpito: è necessario emozionare attraverso la semplicità.
Allora riflettevo sulla nostra vita e sui compiti e sulle responsabilità che abbiamo nei confronti di chi ci è più vicino.
Abbiamo la possibilità di comportarci in modo automatico (svolgere semplicemente dei doveri) oppure di portare qualcosa di più, emozionare appunto.
A me sembra che questo dia dignità all'esistenza, dove per dignità immagino un senso creativo.
Penso che gli psicofarmaci siano utili, ma che siano una base, tutto il lavoro poi è soggettivo e implica sicuramente un grande sforzo, anche di immaginazione.
Rosanna non chiuderti, agisci.. lavora molto anche fisicamente, per te; tieni occupate le mani in gesti che portano beneficio a tutti (lo so che già lo fai con il tuo lavoro, ma secondo me hai bisogno di colori, sapori e profumi).
cannella is offline  
Vecchio 11-06-2006, 16.58.32   #5
Viola
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-04-2006
Messaggi: 48
Se hai iniziato la terapia farmacologica da poco, devi pazientare minimo un mese; se da tanto, si vede che non è adatta a te.
Ti è stato consigliato il lavoro
Citazione:
Rosanna non chiuderti, agisci.. lavora molto anche fisicamente, per te; tieni occupate le mani in gesti che portano beneficio a tutti
ma capisco che quando si sta veramente male è già tanto alzarsi al mattino!
Il problema, la soluzione è dentro di te, nel tuo non accettare il marito e di conseguenza i figli, la responsabilità. La famiglia ne richiede molta e può sembrare troppa, oppressiva se sei giovane e non ti aspettavi che fosse così dura. E' tutto molto comprensibile, ma facendoti del male non ottieni niente, solo la pietà degli altri, ma è questo che vuoi?
Le mie sono solo riflessioni, non soluzioni, pensaci su.
Un abbraccio
Viola is offline  
Vecchio 11-06-2006, 17.44.08   #6
Peppe66
Ospite
 
Data registrazione: 11-06-2006
Messaggi: 21
OK Rosanna.......grazie.........

ora ho poco tempo e voglio solo dirti una cosa......

non avere nessun senso di colpa, tuo marito ti ama? Sicuramente si, ....... non gli costerà nulla, perciò, un pizzico d'impegno, per un attimo soperirà lui a qualche carenza nei confronti dei bambini, un momento di ....."calma" non rovinerà nulla..... hai un mondo che ti circonda che vedrà con gioia che VIVI con loro.
Sono sicuro che nessuno ti sta puntando il dito contro e ti sta giudicando. SONO SICURO!

Chiudi per un attimo gli occhi non pensare a te, ma ascolta quali sentimenti respira la tua casa.........:-)

Se tu avessi una gamba rotta? Che colpe avresti? Saresti servita amorevolmente da tutti. Fermati e approfitta di ciò

UN ABBRACCIO

Giuseppe
Peppe66 is offline  
Vecchio 12-06-2006, 00.11.21   #7
Spaceboy
...cercatore...
 
L'avatar di Spaceboy
 
Data registrazione: 15-03-2006
Messaggi: 604
Citazione:
Messaggio originale inviato da borderline65
forse hai ragione il mio nome e' rosanna ma con questo nick non e' che io vogio riconoscermi in una patologia tanto gia ci sono e non posso negarlo comunque io ho una famiglia un marito che cerca di essere presente ma io lo rifiuto e due figli che ho tanto voluto ed invece adesso vorrei deresponsabilizzarmi capisci il mio rifiuto mi fa star male mi provoca dei sensi di colpa che poi scoppiano in azioni autolesionistiche tipo tagliarmi con lamette le vene abusare di psicofarmaci togliermi il sangue con degli aghi fino a star male e non posso continuare così.
comunque i farmaci che sto prendendo sono altri antidepressivi e neurolettici e antipsicotici.
Non cerco certo una risposta da voi ma forse solo un po di dialogo grazie comunque voi mi rispondiate rosanna

...Rosanna, scusa la franchezza ma sei molto ammalata.
Non è in un forum che devi cercare il dialogo, anzi lascia proprio perdere le discussioni virtuali e i pseudoconsigli che qui puoi trovare.
Hai già abbastanza confusione in testa, non creartene di ulteriore.

Agli amici del forum...
...asteniamoci dal fare gli pscicologi del piffero, almeno con persone così ammalate, persone che sono in terapia con antidepressive, neurolettici e antipsicotici.

Spaceboy is offline  
Vecchio 12-06-2006, 07.39.33   #8
Peppe66
Ospite
 
Data registrazione: 11-06-2006
Messaggi: 21
Citazione:
[
Agli amici del forum...
...asteniamoci dal fare gli pscicologi del piffero, almeno con persone così ammalate, persone che sono in terapia con antidepressive, neurolettici e antipsicotici.

[/b]

Nessuno vuol fare lo psicologo ma senz'altro non ci permettiamo di NON ascoltare chi chiede un colloquio con un " amico"
Soprattutto asteniamoci dall'indiferenza.
Asteniamoci dal delegare ai farmaci situazioni "difficili".
Peppe66 is offline  
Vecchio 12-06-2006, 09.34.24   #9
fuoriditesta
Ospite abituale
 
L'avatar di fuoriditesta
 
Data registrazione: 19-03-2006
Messaggi: 169
Citazione:
Messaggio originale inviato da Spaceboy
...Rosanna, scusa la franchezza ma sei molto ammalata.
Non è in un forum che devi cercare il dialogo, anzi lascia proprio perdere le discussioni virtuali e i pseudoconsigli che qui puoi trovare.
Hai già abbastanza confusione in testa, non creartene di ulteriore.

Agli amici del forum...
...asteniamoci dal fare gli pscicologi del piffero, almeno con persone così ammalate, persone che sono in terapia con antidepressive, neurolettici e antipsicotici.


a parte che quello ke dici di non fare, lo hai già fatto tu stessa nella prima parte del post, diagnosticandola "molto malata" (che poi, non è una malattia essere border) e dando consigli e raccomandazioni
e cmq, un forum è un luogo di DIALOGO e infatti è proprio il dialogo che cera Rosanna, e quindi non ci vedo niente di male nell'usare uno spazio come questo x dialogare, anche xke essendo virtuale è diverso da quelli ke si trovano nel mondo reale e si iè più liberi di parlare
fuoriditesta is offline  
Vecchio 12-06-2006, 11.21.00   #10
Peppe66
Ospite
 
Data registrazione: 11-06-2006
Messaggi: 21
Citazione:
Messaggio originale inviato da fuoriditesta
a parte che quello ke dici di non fare, lo hai già fatto tu stessa nella prima parte del post, diagnosticandola "molto malata" (che poi, non è una malattia essere border) e dando consigli e raccomandazioni
e cmq, un forum è un luogo di DIALOGO e infatti è proprio il dialogo che cera Rosanna, e quindi non ci vedo niente di male nell'usare uno spazio come questo x dialogare, anche xke essendo virtuale è diverso da quelli ke si trovano nel mondo reale e si iè più liberi di parlare


CONCORDO PERFETTAMENTE !!!!!!!!
Peppe66 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it