Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 25-03-2004, 17.43.58   #41
Sté-detonator
SiamoUniciPezzi di N.. :D
 
L'avatar di Sté-detonator
 
Data registrazione: 23-08-2003
Messaggi: 426
Smile

Mi sembra di averlo detto cosa intendo per 'dio'. Il prolungamento inventato dall''io' per voler essere eterno e non finire. L'estensione massima della voglia di piacere (o felicità, o beatitudine) assoluto senza neanche un minimo di infelicità. Tutti trucchi dell''io' usati come palliativi per sopportare la condizione del vivere sulla terra dal momento appunto che l'essere si è separato dalla natura inventandosi questa auto-coscienza e quindi questo 'io' (che è ormai tutto ciò che siamo e non se ne può prescindere avendo preso il comando su tutto l'organismo: un fascio di input di cultura ed educazione).
Sté-detonator is offline  
Vecchio 26-03-2004, 09.51.17   #42
Agora
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-01-2004
Messaggi: 278
!!!

Rif. EvaJ

“PS: non so quale dio possa creare qualcosa che non funzioni secondo il suo pregetto”

Qualcuno sa qual è il suo progetto?
Ma chi dice che Dio debba essere buono, soccorrevole, ecc? La chiesa cristiana? Il Dio degli ebrei era tremendo. Questo sì che significa antropomorfizzare.
Ci sono catastrofi naturali? E allora? Ci sono sempre state, hanno provocato l’estinzione dei dinosauri, mi sembra un fatto naturale che non ci turba più di tanto. E adesso che ci siamo noi uomini su questa terra tutto questo diventa “cattivo”? Chi sta giudicando e come?
Gli uomini si scannano, milioni di innocenti sono vittime di questa pazzia. E allora? Abbiamo un minimo di libertà per poter decidere che lavoro fare, la nostra linea politica, il nostro credo religioso, il nostro ateismo. Gli uomini hanno liberamente scelto di scannarsi.
Tutto questo è conseguenza di un progetto divino che non funziona?
Ma perché ritenere che, se esiste un dio, allora tutto su questa terra dovrebbe essere bello, buono e funzionante? Mi sembra una convinzione alquanto ingenua, un’idea che ci siamo inventati, o che qualche religione ci ha generosamente propinato. Esistono catastrofi naturali, ci sono guerre e delitti, proprio perché NON viviamo in un mondo di perfezione. Se partiamo dal presupposto che lo scopo di questa nostra vita sulla terra non è la vita sulla terra, allora forse ci possiamo rendere conto che, in quanto esseri perfettibili, siamo qui di passaggio, ci stiamo mettendo alla prova per poter superare delle fasi che secondo alcune credenze orientali dovrebbero alla fine farci ricongiungere all’UNO. Il fatto che si scateni un terremoto o che scoppi una guerra in qualche parte del mondo può senz’altro angosciarci e porci dei seri quesiti sul destino dell’umanità. Ma per l’economia dell’Universo tutto questo è addirittura necessario, nel senso che per una certa legge (che possiamo chiamare karmica) ci sono degli effetti che hanno dietro delle cause. Mi rendo conto comunque che è difficile abbandonare il proprio egoismo per pensare di fare parte di un tutto del quale dobbiamo accettare anche le più dure delle leggi e che è molto più importante delle nostre piccole esistenze.
Vorrei sottolineare che qui il discorso non è se credere o meno all’esistenza di un Dio, bensì come l’idea di Dio possa essere compatibile con un mondo di “brutture” e sofferenze. Se uno non crede allora il problema non si pone e tutto questo discorso non serve.
Agora is offline  
Vecchio 26-03-2004, 13.48.52   #43
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Smile sorrido

e chiedo :
ma secondo voi
essendo di per sé
la NATURA
eterna ed infinita
credete davvero
che qualcuno o qualcosa
possa averla creata ?

Come si potrebbe creare
qualcosa
che non ha inizio né fine ?

Se Dio c'è
è piccolo,molto piccolo...

wahankh .
dawoR(k) is offline  
Vecchio 26-03-2004, 19.49.44   #44
Sté-detonator
SiamoUniciPezzi di N.. :D
 
L'avatar di Sté-detonator
 
Data registrazione: 23-08-2003
Messaggi: 426
Thumbs up

, a voi due, Agora e Dawork! Grazie
Sté-detonator is offline  
Vecchio 29-03-2004, 09.14.21   #45
cyrano
Ospite
 
L'avatar di cyrano
 
Data registrazione: 27-11-2002
Messaggi: 17
Cool a Ste-

ulla Ste- ... mica hai risposto sai!!!!

con tutto il dovuto rispetto, TU mi hai ridato il TUO personale e, volendo , condivisibile( o non condivisibile) concetto di Dio, ma non ho inteso chiedere questo... ho capito cosa definisci quale ENTE SUPREMO, ma nn è questo il mio legittimo dubbio-consiglio... prova a rileggere bene il messaggio

cyrano is offline  
Vecchio 29-03-2004, 10.53.08   #46
Agora
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-01-2004
Messaggi: 278
!!!

X dawoR(k)

Rif.:
"ma secondo voi
essendo di per sé
la NATURA
eterna ed infinita
credete davvero
che qualcuno o qualcosa
possa averla creata ?

Come si potrebbe creare
qualcosa
che non ha inizio né fine ?

Se Dio c'è
è piccolo,molto piccolo..."

*****

Forse puoi aiutarmi a capire.
Dunque, se l'universo si espande, allora da qualche parte deve essere finito, sebbene sia illimitato.
Possiamo anche tralasciare la teoria della "morte termica", secondo cui a un certo punto l'universo raggiungerebbe la massima entropia e si "spegnerebbe". E' appunto una teoria e ce ne sono anche altre. Non sappiamo esattamente che fine farà l'universo.
Tuttavia, dal primo presupposto consegue che anche la natura deve essere finita nella sua manifestazione.
L'infinità dell'universo, così come la microscopicità di alcuni eventi a livello subatomico, forse riguarda solo i nostri sensi: non riusciamo a cogliere quello che è troppo più grande o più piccolo di noi.
Se Dio c'è potrebbe dunque essere più immenso del già immenso universo. Ma credo che non si tratti di una questione di grandezze. Ammesso che esista, non riesco a immaginare un Dio che se ne sta "fuori" dall'universo. Egli partecipa della natura e dunque, anche ammesso che la natura sia infinita, identificandosi con essa risulta infinito lo stesso Dio, che non ha "creato" ma "è" egli stesso ciò che "emana".
Ho ancora alcuni dubbi sull'esistenza di Dio, ma dovendo avere una qualche concezione, potrei vederlo sia come immensità sia come particella infinitesimale.
Il punto geometrico è un ente adimensionale, addirittura inimmaginabile, dal quale tuttavia scaturiscono tutte le altre figure delle quali possiamo dimostrare le proprietà. Esse sono "tangibili" a partire dal non-tangibile. Forse il parallelo non è abbastanza calzante, ma è solo un esempio esplicativo (se lo è).
Agora is offline  
Vecchio 29-03-2004, 13.40.40   #47
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Smile il mio ragionamento

sarà una vera e propria
attuazione della semplicità più spinta
dunque...
accantonando tutte le teorie
sulla grandezza dell'universo
e su una possibile finitezza dell'infinito
e mettendo da parte
(lo so,non sarà facile...)
tutti i condizionamenti
derivanti da anni ed anni di bombardamento
da parte dei nostri educatori
della santa chiesa cattolica
. . .
ci si accorge
(magari di notte
in un bel luogo naturale
sotto il cielo stellato -aiuta.)
che non c'è nulla di più naturale
e semplice da comprendere
dei concetti Eterno & Infinito
quando invece di tentare inutilmente
di "misurarli"
ci si abbandona
all'immensa potenza
delle loro carezze
. . .
perchè >
gli scienzati sono persone
i preti sono persone
le persone sono nomi
nomi che attuano teorie
...quindi
io prima diffido
e poi sorrido

wahankh .
dawoR(k) is offline  
Vecchio 17-05-2004, 08.21.53   #48
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Dolo DIO può.......

A DAVOR

sembri San Francesco nel tuo profondo misticismo!!
Davvero sei grande, perchè non ti accorgi a volte
del senso di sacralità che dai a tutto ciò che dici
e che ammiri!!
paperapersa is offline  
Vecchio 17-05-2004, 08.25.54   #49
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
se Dio c'è è piccolo, molto piccolo

E' nell'infinitamente piccolo che trovi l'infinitamente grande
microcosmo e macrocosmo sono specchi, e noi siamo immagini
e somiglianze di........
paperapersa is offline  
Vecchio 17-05-2004, 09.48.28   #50
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
sì ma...

quando parlo di eterno ed infinito
gli occhi ed il cuore mi si accendono
senza che in tutto questo
possa esserci traccia
d'un qualsisi dio...

"sentire" è molto
"condividere" è tutto

Grazie per le belle parole
wahankh .
dawoR(k) is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it