Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 11-05-2004, 09.58.07   #41
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Smile NON MI TOCCATE MARGHERITA !

questa meravigliosa
giovanissima vecchietta
che spesso vedo pedalare
lungo le stradine del carso
schierata con impegno
a favore di tutti i randagi
di questa città
pungente da brava toscana
un caratteraccio - però
sempre ben disposta
e pronta al sorriso -
ma senza peli sulla lingua
quando si tratta
di mazzuolare l'assessore di turno
e poi una mente geniale
che dedica tutto
agli propri studi

MERAVIGLIOSA CREATURA !

wahankh .
dawoR(k) is offline  
Vecchio 11-05-2004, 11.20.08   #42
Lachesis
muta-muta
 
L'avatar di Lachesis
 
Data registrazione: 27-04-2004
Messaggi: 119
da Dawor ------
io non presumo un bel niente
mi limito ad applicare
alla mia sfera di poesofo
le scoperte della scienza
e nel caso dell'evoluzionismo
non serve arrampicarsi per vie tortuose
per arrivare al fatto
che nella stragrande maggioranza dei casi
tutti i ricercatori più validi
concordano con le teorie di darwin
e non da oggi.

Molte volte le vie tortuose sono quelle che in seguito risultano le più valide... esempio lampante è la RELATIVITA' proposta da Einstein.. sicuramente ai suoi tempi la possibilità che il tempo possa essere "variabile" non ha riscontrato un unanime consenso, o che dire degli IPERSPAZI per la gente che normalmente 3 sono più che sufficienti? Eppure nessun fisico moderno mette in dubbio un mondo così inteso, ormai la filosofia si è staccata dalla scienza e il rigore della logica matematica va oltre la logica filosofica... Ormai come ha detto Wittgentein " a noi filosofi resta solo l'analisi del linguaggio" - (chiaramente esagerando).

Per Dunadan
La tua proposta di questo forum è " Darwin è stato tolto dalla scuola".... io non so che cosa è stato proposto in sostituzione...ma se una nuova teoria da nuove indicazioni.. è giusto proporla ( almeno come elemento per dibattito). Quella a cui io faccio riferimento, è stata da voi ignorata " perchè toccare Darwin??.." questa è l' impressione che ho avuto dai vostri scritti.
Lachesis is offline  
Vecchio 11-05-2004, 11.43.52   #43
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
ehi Lache
io non ti seguo più...
ma di che stai parlando ?
...boh !?!
speriamo che lo sappia almeno tu...

eh-eh w.
dawoR(k) is offline  
Vecchio 11-05-2004, 12.48.07   #44
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Citazione:
Per Dunadan
La tua proposta di questo forum è " Darwin è stato tolto dalla scuola".... io non so che cosa è stato proposto in sostituzione...ma se una nuova teoria da nuove indicazioni.. è giusto proporla ( almeno come elemento per dibattito). Quella a cui io faccio riferimento, è stata da voi ignorata " perchè toccare Darwin??.." questa è l' impressione che ho avuto dai vostri scritti.

Se vabbè, discutiamo da 6 giorni e non hai nemmeno letto l'articolo iniziale.
Un litigio a vuoto.

NELL'ARTICOLO VIENE USATO DARWIN COME "SIMBOLO" PERCHè DARWIN è IL SIMBOLO DELL'EVOLUZIONE, ma il tema principale è L'EVOLUZIONE.
QUANDO SI DICE DI CACCIARE DARWIN DALLA SCUOLA SI VUOLE DIRE CHE VERRà CACCIATO L'EVOLUZIONISMO DALLA SCUOLA.

AL POSTO DI DARWIN NON SAREBBE ANDATA UN'ALTRA TEORIA, MA SI SAREBBE DATO PIù SPAZIO A LEZIONI DI ECONOMIA PIù UTILI PER IL MONDO MODERNO.

Comunque, La moratti , dopo le critiche del mondo scientifico, ha fatto un passo indietro !

Ultima modifica di Dunadan : 11-05-2004 alle ore 12.51.14.
Dunadan is offline  
Vecchio 11-05-2004, 16.38.38   #45
Lachesis
muta-muta
 
L'avatar di Lachesis
 
Data registrazione: 27-04-2004
Messaggi: 119
da quanto era emerso all'inizio sembrava ( io ho inteso questo) che si si parlava dell'evoluzionismo ma veniva difeso in modo eccessivo darwin.... e il mio intervento aveva solo lo scopo di presentare una teoria successiva di evoluzione.... e tutti quelli che hanno risposto mi hanno tacciato di voler difendere il creazionismo.. vuol dire che io ho sbagliato in buona compagnia....

per dawor.. cos'è che non mi segui??.. la mia risposta era riferita al tuo giudizio su " arrampicarsi per vie tortuose".. .. le nuove teorie possono apparire vie tortuose
Lachesis is offline  
Vecchio 23-06-2004, 18.42.32   #46
Fede56
Ospite
 
Data registrazione: 01-10-2003
Messaggi: 34
Re: Ancora sui numeri

Citazione:

Mi sembra comunque un po' tanto, ed ancora non riesco a capire come si sia arrivati ad un numero tanto grande. Ti sarei grato se volessi scrivermi il paragrafo in cui questo numero è citato, in modo da potermi rendere conto di quali siano le basi di partenza per la formulazione.

Vi sono tre condizioni fondamentali alla formazione di una proteina utile:

Prima condizione: che tutti gli amminoacidi nella catena proteica siano del tipo giusto e nella sequenza corretta.

Seconda condizione: che tutti gli amminoacidi nella catena siano levogiri.

Terza condizione: che tutti questi amminoacidi siano uniti tra loro per formare un legame chimico detto "peptidico".

Affinché una proteina si possa formare casualmente, tutte le tre condizioni devono essere simultaneamente presenti. La probabilità della formazione casuale di una proteina è pari alla moltiplicazione delle probabilità di realizzazione di ciascuna di queste condizioni.

Per esempio, nel caso di una molecola media comprendente 500 amminoacidi:

1. La probabilità che gli amminoacidi siano nella sequenza corretta:

Esistono 20 tipi di amminoacidi utilizzati nella composizione di proteine.
Tenuto conto di questo:
-la probabilità che ogni amminoacido venga scelto correttamente tra questi 20 tipi = 1/20
-la probabilità che tutti questi 500 amminoacidi siano scelti correttamente = 1/20^500= 1/10^650
= 1 possibilità su 10^650


2. La probabilità che gli amminoacidi siano levogiri:


- La probabilità che un solo amminoacido sia levogiro = 1/2
- La probabilità che tutt questi 500 amminoacidi siano levogiri
contemporaneamente = 1/2^500 = 1/10^150
= 1 possibilità su 10^150

3. La probabilità che gli amminoacidi si combinino con un "legame peptidico".

Gli amminoacidi possono combinarsi tra loro per mezzo di differenti legami chimici. Perché si formi una proteina utile, tutti gli amminoacidi nella catena devono combinarsi con uno speciale legame chimico detto "peptidico". Si è calcolato che la probabilità che gli amminoacidi si combinino tra loro con un legame chimico diverso da quello peptidico è pari al 50%.
Tenuto conto di questo:



-La probabilità che due amminoacidi si combinino con un
"legame peptidico" = 1/2
--La probabilità che due amminoacidi si combinino con un
"legame peptidico" = 1/2^499 = 1/10^150
= 1 possibilità su 10^150



--------------------------------------------------------------------------------

TOTALE PROBABILITÀ = 1/10^650 X 1/10^150 X 1/10^150 = 10^950
= 1 possibilità su 10^950


I calcoli sopra indicati che mostrano la probabilità della formazione di una molecola proteica con 500 amminoacidi sono validi solo per un'ideale condizione di "prova ed errore", che non esiste nella vita reale. Ovvero, la probabilità di ottenere una proteina utile è pari a "1" su 10950 soltanto se si suppone che esista un meccanismo immaginario nel quale una mano invisibile congiunga 500 amminoacidi a caso, quindi, dopo averne constatato l'erroneità, li separi uno ad uno e li disponga in un ordine diverso per la seconda volta, e così di seguito. Nel corso di ogni tentativo, gli amminoacidi dovrebbero essere disuniti singolarmente e sistemati secondo un nuovo ordine; la sintesi dovrebbe fermarsi dopo l'aggiunta del cinquecentesimo amminoacido e l'assicurazione che non ve ne sia neppure un altro coinvolto. La prova dovrebbe, quindi, interrompersi per verificare se la proteina si fosse costituita, in caso di insuccesso, tutto dovrebbe essere dissolto e provato per una nuova sequenza. Oltre a questo, nel corso di ogni prova, neppure un singolo materiale estraneo dovrebbe essere coinvolto. Sarebbe inoltre essenziale che la catena formatasi durante la prova non venisse spezzata e distrutta prima di aver raggiunto il quattrocentonovantanovesimo vincolo. Tali condizioni significano che le probabilità, di cui sopra abbiamo fatto menzione, possono aver luogo soltanto in un ambiente controllato, ove un meccanismo consapevole diriga, sin dal principio, ogni fase del processo, in cui solo la "selezione degli amminoacidi" sia lasciata al caso.
Fede56 is offline  
Vecchio 23-06-2004, 18.57.26   #47
Fede56
Ospite
 
Data registrazione: 01-10-2003
Messaggi: 34
Citazione:
Messaggio originale inviato da Lachesis
io non ho MAI proposto la tesi creazionista... questo vuol dire che o voi avete travisato quello che ho scritto o ( e questo è il mio dubbio maggiore) è che VOI (sostenitori di Darwin) non avete mai letto nulla sull'evoluzione finalizzata. Io ho sempre fatto riferimento al concetto evoluzione causale e casuale ( teoria darwiniana) ed evoluzione Finalizzata che non nega l'evoluzionismo ma ritiene superata la teoria di darwin.
Per dawor... si il riferimento di Asimov era per dunadan.. però tu mi dici che chiederesti pure a bin laden prima di condannarlo.. ma se non ti sei accorto della "teoria finalizzata" vuol dire che questa volta non hai chiesto nulla a bin laden.. ( dici che leggi tutto prima di esprimere un giudizio... ma da quanto si evince dei ricercatori che ti ho proposto non hai letto nulla altrimenti non mi avresti classificato tra i creazionisti!!)


Hai la tutta mia solidarietà
Fede56 is offline  
Vecchio 23-06-2004, 19.03.30   #48
hazrael
Ospite
 
Data registrazione: 20-04-2004
Messaggi: 39
Re: Re: Ancora sui numeri

Citazione:
Messaggio originale inviato da Fede56
Tali condizioni significano che le probabilità, di cui sopra abbiamo fatto menzione, possono aver luogo soltanto in un ambiente controllato, ove un meccanismo consapevole diriga, sin dal principio, ogni fase del processo, in cui solo la "selezione degli amminoacidi" sia lasciata al caso.

Vuoi per caso dire che tutto il calcolo che hai fatto dimostra che esiste un essere superiore che abbia diretto la costruzione della vita????

E la costruzione della sua vita chi l'ha diretta???

Personalmente sono dell'idea che la vita sul Pianeta TERRA sia nata e si sia evulota unicamente perchè c'erano e ci sono tutt'ora le condizioni affinchè questo avvenisse, sarei propenso a credere nel miracolo della creazione della vita se questa si fosse sviluppata dove queste condizioni non fossero presenti.

In ogni caso il tuo calcolo statistico non è corretto .... non tieni presente che il pianeta terra è solo uno degli innumerevoli pianeti, quindi innumerevoli condizioni di sviluppo favorevoli o no e se anche 1 possibilità su 10^950 è sicuramente un numero molto più elevato del numero di pianeti presenti, sullo stesso pianeta si sono verificati molti tentativi nello stesso istante, moltiplica questo per l'età dell'universo ( da 13,5 a 15.000.000.000. di anni ) ed ecco che rientriamo nella tua statistica, e, in ogni caso non puoi escludere a priori il caso fortuito.

by by
hazrael is offline  
Vecchio 23-06-2004, 19.15.56   #49
Fede56
Ospite
 
Data registrazione: 01-10-2003
Messaggi: 34
Re: Re: Re: Ancora sui numeri

Citazione:
Personalmente sono dell'idea che la vita sul Pianeta TERRA sia nata e si sia evulota unicamente perchè c'erano e ci sono tutt'ora le condizioni affinchè questo avvenisse, sarei propenso a credere nel miracolo della creazione della vita se questa si fosse sviluppata dove queste condizioni non fossero presenti.

Cosa vuol dire?

Citazione:
In ogni caso il tuo calcolo statistico non è corretto .... non tieni presente che il pianeta terra è solo uno degli innumerevoli pianeti, quindi innumerevoli condizioni di sviluppo favorevoli o no e se anche 1 possibilità su 10^950 è sicuramente un numero molto più elevato del numero di pianeti presenti, sullo stesso pianeta si sono verificati molti tentativi nello stesso istante, moltiplica questo per l'età dell'universo ( da 13,5 a 15.000.000.000. di anni ) ed ecco che rientriamo nella tua statistica, e, in ogni caso non puoi escludere a priori il caso fortuito

Stai tranquillo.........cosa sei?Teofobico?
Sono solamente dei calcoli........e,come ho già detto,sono validi solo per una condizione di "prova ed errore", che non esiste nella vita reale.Alla faccia dell'età dell'universo e tutti i suoi pianeti....
Saluti,Federico.
Fede56 is offline  
Vecchio 23-06-2004, 19.20.23   #50
Fede56
Ospite
 
Data registrazione: 01-10-2003
Messaggi: 34
Citazione:
Tali condizioni significano che le probabilità, di cui sopra abbiamo fatto menzione, possono aver luogo soltanto in un ambiente controllato, ove un meccanismo consapevole diriga, sin dal principio, ogni fase del processo, in cui solo la "selezione degli amminoacidi" sia lasciata al caso. Vuoi per caso dire che tutto il calcolo che hai fatto dimostra che esiste un essere superiore che abbia diretto la costruzione della vita????

No.....semplicemente che questi calcoli valgono solo se eseguiti in laboratorio con la supervisione di uno scienziato.Altrimenti il numero cresce in modo esponenziale.


Citazione:
E la costruzione della sua vita chi l'ha diretta???

La vita di chi?
Fede56 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it