Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 06-12-2004, 17.31.52   #21
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
E' anche vero che ognuno ha il diritto di pensarla secondo il proprio punto di vista.

Non siamo tutti uguali eppure siamo parte di una medesima cosa. La nostra diversità è necessaria ed infatti l'universo è fatto di cose diverse e non di cose uguali. ...Una ragione ci sarà! Al di là delle nostre ipotesi.

Personalmente, credo che l'uomo debba compiere la propria storia, èd è infatti quello che sta facendo. Se l'umanità finirà con lo sparire come i dinosauri dipenderà da qualcosa di metereologico o da qualcosa che l'uomo stesso avrà causato.
Quello che conta, è che i dinosauri siano estinti. Se non ci estingueremo noi... come potrà avvenire il prossimo ???

Ditemelo, per favore... Esiste una seconda cosa eterna oltre Dio?

Ultima modifica di Mistico : 06-12-2004 alle ore 17.36.23.
Mistico is offline  
Vecchio 06-12-2004, 17.57.36   #22
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
x Kannon

io sono certamente ignorante in merito alla creazione. Non ho alcun dubbio in proposito.
Credo, spero di esserlo meno riguardo all'amore. E smettere di procreare indiscriminatamente sarebbe un grande gesto d'amore.

Il mio paragonare l'umanità ad un cancro non è un pensiero negativo è solo una constatazione. Quando il medico dice al paziente: metastasi, poche speranze. Non è che stia pensando negativo, guarda i fatti. Solo i fatti. Sta guardando le radiografie.

Ogni cellula del nostro corpo si evolve. Ma quando muta la sua destinazione, modifica il suo preciso compito è un nemico mortale per il resto delle cellule sane.

Io non sono per l'eliminazione dell'umanità, nè per togliere di mezzo nessuno. Io sono per la vita, per l'evoluzione, per la crescita. Ma questa può avvenire unicamente con una umanità consapevole che rispetta la terra e il suo ecosistema.

Un tempo sentivo dire, dopo da decima o più gravidanza: "è la volontà di Dio. E' Dio che ce li ha mandati"
Questo pensiero poteva scaturire dall'ignoranza.
Dio non può proteggerti durante il rapporto sessuale se non sei tu a farlo.

Vi ricordate Gesù quando fu tentato dal demonio che gli diceva di gettarsi dalla torre tanto gli angeli sarebbero venuti a salvarlo?!
Gesù rispose che non bisogna tentare Dio.
Bene noi lo stiamo facendo. L'umanità si getta dalla torre e si aspetta che Dio intervenga, o la natura intervenga.
Non è pura stupidità questa?!
Aiutati che Dio t'aiuta, dice un vecchio proverbio.

Mary
Mary is offline  
Vecchio 06-12-2004, 19.27.51   #23
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mary
...Un tempo sentivo dire, dopo da decima o più gravidanza: "è la volontà di Dio. E' Dio che ce li ha mandati"
Questo pensiero poteva scaturire dall'ignoranza.
Dio non può proteggerti durante il rapporto sessuale se non sei tu a farlo.

Vi ricordate Gesù quando fu tentato dal demonio che gli diceva di gettarsi dalla torre tanto gli angeli sarebbero venuti a salvarlo?!
Gesù rispose che non bisogna tentare Dio.
Bene noi lo stiamo facendo. L'umanità si getta dalla torre e si aspetta che Dio intervenga, o la natura intervenga.
Non è pura stupidità questa?!
Aiutati che Dio t'aiuta, dice un vecchio proverbio.
Sono dello stesso parere di Mary.
E' l'umanità stessa che determinerà il proprio destino a causa della eccessiva popolazione.
Non c'è granchè da fare. Si sa che il "mondo" occidentale fa pochi figli e ne farà sempre meno. Si sa anche che il terzo mondo ne fa e ne farà sempre in eccesso rispetto alle risorse locali. La conseguenza sarà che il terzo mondo rifluirà nella apparente ricchezza dell'occidente sostituendone la popolazione... nella migliore delle ipotesi. Prendetela pure come una profezia ottimista.
Il dio del umano destino è un dio con troppi cervelli che badano solo e ciecamente ai singoli propri interessi. E' una bolgia che sfugge al controllo di chiunque.
Per quanto riguarda Dio, e non "dio", ...se non saremo adatti ... benvenga il nostro prossimo anche se questo domani fosse l'evoluzione di una formica.

Ultima modifica di Mistico : 06-12-2004 alle ore 19.30.10.
Mistico is offline  
Vecchio 06-12-2004, 23.00.46   #24
edali
frequentatrice habitué
 
L'avatar di edali
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 780
Cara Mary, non biasimarmi. Anch’io penso che dobbiamo agire in armonia con la natura e soluzioni ci sono per ogni singolo individuo, per ogni famiglia, per ogni comunità. Anche sul fatto della procreazione senza discernimento mi trovi d’accordo. L’unica cosa è che il mondo occidentale “evoluto” ed anche quello in via di sviluppo, consuma e distrugge molto di più che le tribù africane. Non parlando dei paesi non firmatari del protocollo di Kyoto (gli usa e la cina) ….anche se questo accordo prevede una riduzione dei consumi di circa 6%, mentre si dovrebbero ridurre di 60%. (secondo Mario Tozzi)
Io volevo solo sottolineare che pure i poveri hanno diritto alla vita e che pur essendo di più, guarda caso che consumano di meno. Questo è il paradosso. Per adesso prendiamocela con noi (noi i grandi consumatori) e vediamo come fare per non consumare tanto.

http://www.greencrossitalia.it/ita/n...news_019_e.htm


Mistico
Sul fatto dell’evoluzione ho i miei dubbi. E sul fatto dell’involuzione pure.
edali is offline  
Vecchio 06-12-2004, 23.37.46   #25
Sté-detonator
SiamoUniciPezzi di N.. :D
 
L'avatar di Sté-detonator
 
Data registrazione: 23-08-2003
Messaggi: 426
Cool

È il principio della creazione che crediamo assoluto e ‘per il nostro bene e privilegio’, e che non riusciamo a mettere semplicemente in discussione vedendo solo la sua controparte come ‘negativa’, che ha creato questa condizione. ‘i fatti’, concordo con mary. ‘Ogni cellula del nostro corpo si evolve. Ma quando muta la sua destinazione, modifica il suo preciso compito è un nemico mortale per il resto delle cellule sane.’ E se ritorneranno queste cellule a cooperare sarà per la loro inteligenza di vedere la possibilità prossima della mutua estinzione. Non certo per i romanzi culturali della beatitudine e dell’amore, tantomeno per dio. In nome di queste ultime cose, intanto, e sono fatti, sono state fatte guerre
Sté-detonator is offline  
Vecchio 07-12-2004, 09.37.21   #26
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mary


Il mio paragonare l'umanità ad un cancro non è un pensiero negativo è solo una constatazione. Quando il medico dice al paziente: metastasi, poche speranze. Non è che stia pensando negativo, guarda i fatti. Solo i fatti. Sta guardando le radiografie.


"Il mio paragonare l'umanità ad un cancro non è un pensiero negativo è solo una constatazione. Quando il medico dice al paziente: metastasi, poche speranze. Non è che stia pensando negativo, guarda i fatti. Solo i fatti. Sta guardando le radiografie."

Ma quale cancro, quale tumore. L'umanità sperimenta, è nata per questo, e la Terra, che si va rispettata, è solo un mezzo che serve a questo scopo. Finita la Terra, che per quanto la vuoi preservare un giorno sparirà lo stesso, (scientificamente dimostrato), in quanto anche il sole stesso finirà, ce ne sarà pronta un altra (creata apposta) per continuare l'esperienza. E' così semplice. Il problema e che si è legati ancora a queste concezioni illusorie come se ci fosse qualcosa di reale che rimane. Non rimane nulla, tutto sparisce perchè serve solo all'essere per "sperimentare", ma poi, sparisce. Ciò che invece rimarrà, saremo proprio noi, cioè, l'essere. Per questo ti ho fatto quel discorso. Questo è il mio pensiero.

Per quanto riguarda poi il discorso della procreazione tanto per farla, poteri anche essere daccordo, perchè un figlio si fa solo per amore, e si deve sentire nel profondo, ma non entro troppo in merito alla questione, volevo solo sottolineare il passaggio in cui si dice che l'essere, o l'umanità è un "cancro", che non ha alcun senso e che, potrebbe invece nascondere una visione negativa (anche molto più inconscia di quanto non si immagini) della vita, dettata dall'ignoranza di chi non sa (non è colpa sua) il senso stesso dell'Universo.

Ciao.

Kannon
Kannon is offline  
Vecchio 07-12-2004, 09.40.19   #27
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mistico
Sono dello stesso parere di Mary.
E' l'umanità stessa che determinerà il proprio destino a causa della eccessiva popolazione.
Non c'è granchè da fare. Si sa che il "mondo" occidentale fa pochi figli e ne farà sempre meno. Si sa anche che il terzo mondo ne fa e ne farà sempre in eccesso rispetto alle risorse locali. La conseguenza sarà che il terzo mondo rifluirà nella apparente ricchezza dell'occidente sostituendone la popolazione... nella migliore delle ipotesi. Prendetela pure come una profezia ottimista.
Il dio del umano destino è un dio con troppi cervelli che badano solo e ciecamente ai singoli propri interessi. E' una bolgia che sfugge al controllo di chiunque.
Per quanto riguarda Dio, e non "dio", ...se non saremo adatti ... benvenga il nostro prossimo anche se questo domani fosse l'evoluzione di una formica.

Ci sono miliardi di esseri che devono ancora nascere su questo pianeta, mio caro, e stanno aspettando di farlo. Sono obbligati a farlo per via del loro Karma e del percorso evolutivo necessario che li vede in questo modo. E nasceranno, come siamo nati noi, e come rinasceremo noi, per parecchio tempo, ancora.

Ma cosa credete, cari ragazzi, che ci siamo solo noi che dobbiamo "esistere"? Il numero degli esseri che devono popolare nel tempo questo pianeta, è stato già stabilito. E tra questi, chiaramente, eccoci qua, ci siamo anche noi.

Come vedete, le cose stanno molto diversamente da come si vuole "costruirle", se solo si potessero vedere da un altra "prospettiva".

Ciao.

Kannon

Ultima modifica di Kannon : 07-12-2004 alle ore 09.43.15.
Kannon is offline  
Vecchio 07-12-2004, 09.46.23   #28
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da Sté-detonator


Non certo per i romanzi culturali della beatitudine e dell’amore, tantomeno per dio. In nome di queste ultime cose, intanto, e sono fatti, sono state fatte guerre


In nome di cosa! Di un "dio" inventato a propria immagine e somiglianza, forse!

Perchè, qualcuno conosce veramente Dio da poterne parlare? In genere, chi ne parla, lo sta solo inventando fino a crearne una tale montatura da mettre gli uni contro gli altri, e scatenare le guerre.

Ciao.

Kannon
Kannon is offline  
Vecchio 07-12-2004, 09.54.27   #29
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kannon
Ci sono miliardi di esseri che devono ancora nascere su questo pianeta, mio caro, e stanno aspettando di farlo. Sono obbligati a farlo per via del loro Karma e del percorso evolutivo necessario che li vede in questo modo. E nasceranno, come siamo nati noi, e come rinasceremo noi, per parecchio tempo, ancora.

Ma cosa credete, cari ragazzi, che ci siamo solo noi che dobbiamo "esistere"? Il numero degli esseri che devono popolare nel tempo questo pianeta, è stato già stabilito. E tra questi, chiaramente, eccoci qua, ci siamo anche noi.

Come vedete, le cose stanno molto diversamente da come si vuole "costruirle", se solo si potessero vedere da un altra "prospettiva".

Ciao.

Kannon
Beh...
Spero che tu voglia lasciare socchiusa la porta alla possibilità che non sia poi così "deteminato".
La questione del "come noi" mi lascia perplesso: non penso che sia potuto mai nascere qualcuno "come" un altro, ...a meno che non fossero gemelli omozigoti. L'evoluzione determina la scomparsa degli inadatti e l'affermazione degli adatti alle condizioni esistenti ed ai cambiamenti in corso. Può essere benissimo che, in un remoto domani, quelle nascite alle quali ti riferisci avranno la fortuna di avvenire in esseri migliori di noi e più di noi in qualcosa in ogni caso. Vogliamo negare l'esistenza della evoluzione?
Io non escludo affatto un avvicendamento di specie dominante. L'attesa logica è che la prossima specie sarà migliore di noi, o non verrebbe!

Ultima modifica di Mistico : 07-12-2004 alle ore 10.02.34.
Mistico is offline  
Vecchio 07-12-2004, 10.31.38   #30
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mistico
Beh...
Spero che tu voglia lasciare socchiusa la porta alla possibilità che non sia poi così "deteminato".
La questione del "come noi" mi lascia perplesso: non penso che sia potuto mai nascere qualcuno "come" un altro, ...a meno che non fossero gemelli omozigoti. L'evoluzione determina la scomparsa degli inadatti e l'affermazione degli adatti alle condizioni esistenti ed ai cambiamenti in corso. Può essere benissimo che, in un remoto domani, quelle nascite alle quali ti riferisci avranno la fortuna di avvenire in esseri migliori di noi e più di noi in qualcosa in ogni caso. Vogliamo negare l'esistenza della evoluzione?
Io non escludo affatto un avvicendamento di specie dominante. L'attesa logica è che la prossima specie sarà migliore di noi, o non verrebbe!

Che vuoi, che ti spieghi come avviene l'evoluzione?

Non legare l'evoluzione "animale" con quella "umana". Sono cose diverse. E' vero che l'evoluzione determina la scomparsa degli "inadatti", che però "non spariscono".

Ciao.

Kannon

p.s. l'umanità deve compiere un ciclo, e ancora, ce ne manca, e non ci siamo solo "noi".
Kannon is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it