Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 19-11-2005, 01.25.01   #1
Alessandro D'Angelo
dnamercurio
 
L'avatar di Alessandro D'Angelo
 
Data registrazione: 14-11-2004
Messaggi: 563
Da cosa è generata la depressione?

Ho trovato scritto che la depressione e generata dalla perdita dei ritmi circadiani?
Voi cosa pensate, è vero?
###
Ho trovato la seguente ipotesi:

<<La causa principale della depressione potrebbe essere connessa con la perdita degli 'orologi sociali', persone o aspetti della vita quotidiana che aiutano a programmare i nostri orologi biologici. Questo modello è stato proposto da Cindy Ehlers della Scripps Clinic di La Jolla, California, e dai suoi colleghi dell'Università di Pittsburg, che stanno cercando una teoria che includa tutti i vari fattori coinvolti nella depressione. L'idea è che la perdita del lavoro, del consorte, dell'esposizione al sole o di ogni altro fattore regolatore della vita quotidiana spesso conducono alla rottura dei ritmi biologici di una persona>>.
Siete d'accordo?

Saluti a Tutti
Alessandro D'Angelo is offline  
Vecchio 19-11-2005, 01.34.21   #2
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Che sia solo ...solitudine?
sisrahtac is offline  
Vecchio 19-11-2005, 08.56.12   #3
Alessandro D'Angelo
dnamercurio
 
L'avatar di Alessandro D'Angelo
 
Data registrazione: 14-11-2004
Messaggi: 563
Gentile amica/o,
Certamente la solitudine è la peggior "BRUTTA BESTIA" dopo l'IGNORANZA" (!).
Se siamo soli un perchè ci deve essere . A volte i nostri rapporti interpersonali sono poco attivi. Perchè? Perchè l'individuo spesso non ha voglia di sentire nessuno. Il problema della solitudine è generato da una precisa condizione "BIOCHIMICA" (ormonale, fisiologica... ecc.) che fanno sentire più o meno depressi.
###
Si dica quel che si vuole, ma la materia (cioè quel che mangiamo) influenza e parecchio sul nostro modo di vedere la vita. Non voglio parlare di droghe, ma basta riflettere su quanto modifica l'umore l'aver preso un caffè...

Saluti a tutti
Alessandro D'Angelo is offline  
Vecchio 19-11-2005, 10.50.41   #4
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Citazione:
Messaggio originale inviato da Alessandro D'Angelo

Si dica quel che si vuole, ma la materia (cioè quel che mangiamo) influenza e parecchio sul nostro modo di vedere la vita. Non voglio parlare di droghe, ma basta riflettere su quanto modifica l'umore l'aver preso un caffè...

Condivido... quindi per una legge di corrispondenza possiamo dire che "il nostro modo di vedere la vita" influisce su sulle reazioni chimiche che avvengono nel nostro corpo. Giusto?
Uno is offline  
Vecchio 19-11-2005, 13.54.37   #5
Vaniglia
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-07-2005
Messaggi: 752
penso che la depressione possa essere causata da eventi esterni come una separazione, un lutto, un licenziamento o altro...come dal nostro inconscio che ci invia segnali di un nostro disagio interiore...qualcosa che dobbamo cambiare dentro di noi...o fuori di noi...



Vani
Vaniglia is offline  
Vecchio 19-11-2005, 14.35.36   #6
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Ignoranza, brutta bestia...

Il mondo è pieno di persone gratuitamente ostili e imperdonabilmente ignoranti.



(Niente, è l'effetto che mi parlare per telefono con certi così detti "amici"..)

Per quanto riguarda il caffè non parliamone...sto cercando di disintossicarmi, e ciò sta avendo effetti estremamente positivi sulla mia psiche. Molti meno skleri di un tempo, meno ansia, meno tutto...Se si soffre di depressione o affini le sostanze psicotrope di qualsiasi origine sono da evitare..

Ultima modifica di sisrahtac : 19-11-2005 alle ore 14.39.01.
sisrahtac is offline  
Vecchio 19-11-2005, 14.37.06   #7
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
E se la depressione fosse l'incapacità della persona interessata di rielaborare il dolore?
sisrahtac is offline  
Vecchio 19-11-2005, 15.56.25   #8
Vaniglia
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-07-2005
Messaggi: 752
]Messaggio originale inviato da Catharsis
E se la depressione fosse l'incapacità della persona interessata di rielaborare il dolore?

puo' anche essere cosi'...



Vani
Vaniglia is offline  
Vecchio 19-11-2005, 16.08.52   #9
Alessandro D'Angelo
dnamercurio
 
L'avatar di Alessandro D'Angelo
 
Data registrazione: 14-11-2004
Messaggi: 563
Citazione:
Messaggio originale inviato da Uno
Condivido... quindi per una legge di corrispondenza possiamo dire che "il nostro modo di vedere la vita" influisce sulle reazioni chimiche che avvengono nel nostro corpo. Giusto?
####
In sincerità, mi piacerebbe anche credere se noi potessimo modificare le nostre reazioni biochimiche. Purtroppo non è così semplice.
L'interazione fra l'EFFETTO DELL'AZIONE" e la "CAUSA DELLA STESSA", è legata da un filo di energia proveniente, anche, e soprattutto dalle reazioni biochimiche, quindi bioelettriche che scaturiscono dall'energia del nostro motore (corpo vivo).
###
Mi piacerebbe credere che anche noi potremo con facilità modificare l'iter bioelettrico della caffeina o della teina o anche dell'alcool... Ecc.
Credo che ben poca libertà di azione ci rimane se consideriamo la forte inflenza di ciò che si introduce sia a livello animico, sia fisico che spirituale.
Che dite?
Saluti a Tutti
Alessandro D'Angelo is offline  
Vecchio 19-11-2005, 18.16.47   #10
Chimera
Ospite abituale
 
L'avatar di Chimera
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 337
Sul fatto che la depressine sia causata dalla rottura di certi ritmi non son per nulla d'accordo.

Ritmo, ciclicità, stabilità sicurezza ovvero... rutine.

Spesso al depressione è proprio causata da una vita troppo armonicamente regolata.

La depressione può essere causata dalla consorte, può essere causata dal lavoro.

Un equilibrio ciclico stabile e sicuro non è sempre ricetta di felicità.
Semplicemente anestetizza e impigrisce. Il che ti fa credere di essere iù fecilce solo eprché si ha paura di spezzare il ciclo o fare qualcosa in disaccordo con il nostro orologio biologico.

Stessa cosa per il caffé.
Qualcosa che rende più svegli ed attivi non necesariamente rende più ansiosi in modo ingiustificato.
Per essere ansiosi in primis ci deve essere una causa che notimo di più se biviam caffè magari.

Forse la causa del ansia e la stessa che ci fa bere il caffé.

Quando sono sotto esame studio parecchio,vedo meno i miei amici,bevo + caffe, prendo meno sole,dormo di meno... e sono nervoso.

Ho provato a non bere caffé ad uscire comuque e dormire di più risultato? Ero ancor più vervoso perché indietro con lo studio e non pronto in tempo per l'esame.

L'ansia era dovuta al esame come causa prima. Il resto sono più effetti che cause.
Chimera is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it