Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 17-05-2006, 10.45.57   #1
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Caccia e Pesca qual e' la reale condizione del Pianeta?

Citazione:
Messaggio originale inviato da maxim


Ti ringrazio per l’invito alla consapevolezza (non c’è nulla di trascendentale nella caccia /pesca) però credo serva un po’ più di informazione e cultura in questo campo…apriremo apposita discussione magari, così ti spiegherò bene come funzionano le cose.

PS complimenti per l’originale battuta sull’uccello…non l’avevo proprio mai sentita…a quale grande maestro appartiene?


So gia' tutto, ho un padre pescatore ed ex-cacciatore (da un anno per l'eta'...)....tra l'altro non sa dove mettere i suoi quattro fucili dato che e' cambiata la normativa....

La battuta dell'uccello non e' mia ma della LIPU e c'e' anche una splendida maglietta con il disegno di un cacciatore che si spara in mezzo alle gambe.

Occhio che mio padre quando ero piccolino, fini all'ospedale perche' un cacciatore lo aveva scambiato per un cinghiale.

Comunque dai inizia tu.
Io parlero' della pesca industriale per cominciare...con inviti alla lettura.....pero'....


Molte tecniche di pesca sono tutt'altro che selettive: oltre alle specie bersaglio, vengono infatti catturati - e poi gettati in mare - molti altri pesci. In alcuni tipi di pesca a strascico dei gamberi il tasso di catture accidentali raggiunge in alcuni casi il 90 per cento del pescato. È difficile avere una stima attendibile del fenomeno. Gli ultimi rapporti suggeriscono che circa l'8 per cento del pescato totale viene scartato.


http://oceans.greenpeace.org/it/ocea...re-accidentali

Ultima modifica di Yam : 17-05-2006 alle ore 10.52.55.
Yam is offline  
Vecchio 17-05-2006, 11.50.57   #2
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Sarà un’ardua impresa visto che sai già tutto…ovviamente e come il solito per “sentito dire”…ma ci proverò lo stesso…da un punto di vista tecnico-scientifico…ok?

CACCIA
In riferimento al territorio agro-silvo-pastorale italiano, la caccia sta portando degli ottimi contributi naturalistici.
Siamo tuttora ancorati alla legge nazionale 157 del 1992 (legge fra l’altro molto restrittiva e con sanzioni penali in caso di reato venatorio) che prevede una gestione del territorio da parte dei cacciatori ed una scelta di caccia…in pratica il cacciatore è legato al ristretto ambiente in cui decide di esercitare la sua forma di caccia.
Si caccia dalla terza domenica di settembre fino al 31 gennaio…ma alcune specie possono essere cacciate anche solo per 1 mese all’anno. Da caccia chiusa inizia il ripopolamento (a spese dei cacciatori) della selvaggina autoctona…quindi se ad esempio ti capita di vedere qualche lepre o qualche fagiano butta un pensierino da queste parti perché senza la caccia non vedresti questi animali.
Le specie cacciabili (all’incirca 21)…sono censite annualmente. Ciò significa che i naturalisti (ambientalisti, cacciatori, ecologisti professionisti) controllano le popolazioni di selvatici, le nidificazioni, la presenza sul territorio, e le rotte migratorie.
Tutte le 21 specie cacciabili devono essere in aumento o in numero stabile rispetto l’anno precedente. Se una di queste specie tende a diminuire la si toglie dall’elenco delle specie cacciabili.
In montagna poi la caccia di selezione è addirittura un obbligo a salvaguardia di tutta la fauna alpina.
Così…tanto per iniziare…

PESCA
A differenza della caccia purtroppo la pesca ha una forte motivazione commerciale. Non è ovviamente il caso del pesca-sportivo che acchiappa qualche pesce con la canna bensì il problema deriva anche dai “supermercati”, a te tanto cari, che offrono alla clientela pesce fresco tutti i giorni e a basso costo.
Tuttavia la maggior parte del pesce che compri proviene da allevamenti intensivi per i quali mi riservo di spiegarti qual è la loro dieta nutrizionale…e poi andiamo noi a farci le analisi del sangue.
La pesca intensiva e indiscriminata è praticata quindi da soggetti che non hanno la passione per la pesca bensì quella del commercio. Mi fermo qui perché ovviamente subentrano aspetti che non conosco…queste persone comunque stanno distruggendo anche chi la pesca la vive per passione (per me quindi il danno è doppio).
Riservati comunque sempre dalle notizie che ti arrivano da siti ecologisti che descrivono l’imminente apocalisse ambientale…sono sprovvisti di qualsiasi dato tecnico e scientifico ed agiscono puramente a livello emozionale.

Ti ho convinto?
Dopo il Maestro personale, il Naturopata personale…mi assumi a tuo ecologista di fiducia?

maxim is offline  
Vecchio 17-05-2006, 11.57.13   #3
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Ultimissima cosa...

Non è cambiata nessuna normativa in termini di detenzione armi...di pure a tuo padre che, previe attitudini psico-fisico, può tranquillamente tenersi i suoi 4 fucili.

maxim is offline  
Vecchio 17-05-2006, 12.36.09   #4
ancient
Ospite abituale
 
L'avatar di ancient
 
Data registrazione: 10-01-2003
Messaggi: 758
vogliamo parlare anche delle vittime (umane) ogni anno? Solo in Italia, in media una cinquantina di morti, e il doppio di feriti.

Mi piacerebbe poi parlare anche di notizie come questa:

http://www.cfa-monferrato.it/news_de...o.php?id=12650

Ultima modifica di ancient : 17-05-2006 alle ore 12.45.06.
ancient is offline  
Vecchio 17-05-2006, 13.23.46   #5
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
sulla caccia cos'altro dire?
si può forse tentare di comprendere una passione se essa non ci appartiene?
basta non esserne dipendenti...
regolamentata come è la caccia (perlomeno in Italia) di certo nulla toglie e nulla da all'ambiente per cui è "neutra"
turaz is offline  
Vecchio 17-05-2006, 14.12.49   #6
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Citazione:
Messaggio originale inviato da ancient
vogliamo parlare anche delle vittime (umane) ogni anno? Solo in Italia, in media una cinquantina di morti, e il doppio di feriti.

Mi piacerebbe poi parlare anche di notizie come questa:

http://www.cfa-monferrato.it/news_de...o.php?id=12650

Bene…
Mi fa piacere quando scrivete su queste cose perché vi dimostrerò come siete preda di notizie assolutamente false, modificate e strumentalizzate a piacimento.
…dimostrato ciò, pensate quindi anche a come tutte le altre notizie (non solo riferite alla caccia) siano da prendere come potenzialmente FALSE.

Ancient scrive…
50 morti per la caccia ogni anno!
Queste sono le notizie ufficiali, sbandierate ai 4 venti…

E come sono morte queste 50 persone?...con il fucile?
No…se entri nel particolare (vedi sito lega abolizione caccia) si scopre che una minima percentuale è morta per incidente di caccia vero e proprio (quest’anno credo 5 o 6 persone).
Nel computo delle vittime sono stati inseriti anche i decessi per infarto, incidenti in barca, cadute dalla montagna.
Il maggior numero di decessi e da imputare a “infarto del miocardio”…che c’entra l’infarto con la caccia?

Stessa cosa dicasi per i laghi prosciugati. Le notizie, caro Ancient, in questo caso ti arrivano dal WWF. Potrei stare intere pagine a spiegarti come funziona il fenomeno e quale importante apporto biologico riescono ad apportare i cacciatori formando un lago artificiale. Mi limiterò a dirti che dovrebbe essere sufficiente pensare che se costruiscono e mantengono un lago artificiale a scopo venatorio, lo fanno perché in quel laghetto stazionino il maggior numero di selvatici…e per far questo l’equilibrio del lago deve essere perfetto.

Poi al limite ti spiegherò meglio.


Per Turaz…
La caccia non è neutra bensì necessaria all’ecosistema.
maxim is offline  
Vecchio 17-05-2006, 14.15.18   #7
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
ah beh... se la inquadriamo in un contesto ben regolamentato...
si... può essere "utile" all'ecosistema.
di necessario non vi è nulla nemmeno l'uomo...
turaz is offline  
Vecchio 17-05-2006, 14.27.40   #8
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
ah beh... se la inquadriamo in un contesto ben regolamentato...
si... può essere "utile" all'ecosistema.
di necessario non vi è nulla nemmeno l'uomo...

No, no...in certi casi (vedi caccia di selezione in montagna) è proprio NECESSARIA affinchè possiate fotografare, durante le ferie d'agosto, i più svariati tipi di ungulati nel loro ambiente naturale. Senza la caccia...semplicemente non ci sarebbero.

maxim is offline  
Vecchio 17-05-2006, 16.24.58   #9
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
infatti è utile...
anche perchè ti chiedo...è "necessario" per me fotografare?
oppure gratifica solo il mio ego?

quindi... la natura senza il cacciatore troverebbe il modo di equilibrarsi cmq.
con o senza l'uomo...
nulla è "necessario" a mio parere.
tutto può essere "utile"
turaz is offline  
Vecchio 17-05-2006, 16.42.19   #10
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
infatti è utile...
anche perchè ti chiedo...è "necessario" per me fotografare?
oppure gratifica solo il mio ego?

quindi... la natura senza il cacciatore troverebbe il modo di equilibrarsi cmq.
con o senza l'uomo...
nulla è "necessario" a mio parere.
tutto può essere "utile"

Formidabile il tuo discorso.

Hey...moglie...che hai preparato oggi per pranzo?
- orecchiette pugliesi al sugo...
- ah...bene...non era necessario però. Potevi anche fare brodino di dado. Sappi moglie che nulla è necessario e le orecchiette pugliese al sugo le hai fatte solo per gratificare il tuo ed il mio ego.
- azz...è sto ego, marito?
- eh..eh..la distorsione di esso porta alla re-azione che ti fa pensare che le orecchiette pugliesi siano necessarie...forse utili...ma non necessarie...a me andava bene anche il brodino...

A mio avviso non puoi far ruotare la tua vita attorno ad un'unica idea...

Qui si parlava di ambiente, caccia e pesca...l'ego c'entra come il brodino a merenda...

maxim is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it