Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 07-01-2007, 21.01.12   #21
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: Dio

Citazione:
Originalmente inviato da Elijah
Secondo te, questa idea di un Essere Perfetto, da dove arriva?
....Arriva dall’espressione di tutte le nostre aspettative, di tutte le nostre speranze, della nostra volontà di emergere. Dall’imperfezione e dalla finitezza nella quale l’essere umano è confitto, abbiamo estrapolato e creato il suo contrario ideale, cioè un Dio perfetto, infinito ed eterno, finendo poi per raccontarci che siamo fatti a sua immagine e somiglianza.

Ecco perché questo amore viscerale per Dio, queste arrabbiature e questa aggressività di chi ci crede, contro chi lo smentisce. Difendendo Dio, stiamo solo difendendo la concezione ideale che abbiamo di noi, difendiamo noi stessi.
Chi di noi non si sente un "perfetto" in miniatura? Quanto ci rode chi ci critica? Quanto ci rode chi mette in evidenza la nostra debolezza, la nostra fragilità? Quanto fastidio ci dà chi non crede nel nostro sogno, (Dio)?....Etc..etc..

Rispecchiandoci in questa idea, anzi ideale, ci siamo raccontati che siamo fatti a sua immagine e somiglianza, che siamo stati creati per un nobile scopo, che tutta la terra con le cose e gli animali sono stati creati a nostro beneficio e, dall’alto di quel concentrato di arroganza che siamo diventati, abbiamo iniziato a sfruttare tutto, per i nostri fini…. Ed oggi siamo sulla soglia di auto distruggerci tutti e di distruggere le altre forme di vita e lo stesso pianeta.
E’ quello che è più assurdo è che tiriamo in ballo le parole di amore di Cristo….. Ma dove lo vedete l’amore oggi, che va già bene se uno non vende la madre o la sorella per una manciata di euro. Dove cavolo lo vedete l’amore, me lo dite?

Comunque se ti sganci da quella ipotesi, se provi a ripeterti un diverso "mantra" come, ad esempio, che - nell’economia dell’universo l’uomo non è più importante delle zanzare che gli succhiano il sangue – forse recuperi quel barlume di umiltà che ti permette di vedere le cose come sono realmente e forse nel mondo torna ad accendersi una speranza….


Ultima modifica di VanLag : 08-01-2007 alle ore 18.49.00.
VanLag is offline  
Vecchio 08-01-2007, 01.45.06   #22
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Riferimento: Dio

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
Chi di noi non si sente un perfetto in miniatura? Quanto ci rode chi ci critica? Quanto ci rode chi mette in evidenza la nostra debolezza, la nostra fragilità?
Ehm...
Guarda che se tu ti riferisci alla Bibbia, essa dice chiaramente, che tutti gli esseri umani sono peccatori e imperfetti, dei miseri esseri viventi insomma, caduci e vani, deboli e fragili.

Non per nulla arriva un Salvatore...*

Quindi, la tua critica, non so bene a cosa alluda di preciso, dato che secondo la Bibbia, siamo (diventati) esseri Imperfetti, senza speranza, strettamente legati al male e che tendiamo alla rovina, alla fine, al disastro, alla guerra, alla discordia, alla distruzione ecc.

La visione che ha il Cristianesimo dell'UOMO, non è affatto bella e brillante, gloriosa e maestosa, di importanza e ammirazione.

Citazione:
Ed oggi siamo sulla soglia di auto distruggerci tutti e di distruggere le altre forme di vita e lo stesso pianeta.
Non comprendo il motivo per cui tu cerchi di abbinare tale cosa alla credenza in Dio. (Insomma, mi chiedo cosa centri con il thread).
Per non dire che leggendo la Bibbia sempre chiaro il motivo di tutto ciò... siamo NOI la causa.

Il Capitalismo non si basa di certo sui principi enunciati dal Cristianesimo.
(Ma in questo modo non dico che l'ateismo sia colpevole di tale risultato... Il risultato di questo è l'umanità - indipendentemente da cosa crede).

Citazione:
Comunque se ti sganci da quella ipotesi, se provi a ripeterti un diverso mantra come, ad esempio, che - nell’economia dell’universo l’uomo non è più importante delle zanzare che gli succhiano il sangue – forse recuperi quel barlume di umiltà che ti permette di vedere le cose come sono realmente e forse nel mondo torna ad accendersi una speranza…
Personalmente credo che l'aver scoperto che la Terra non è al centro del mondo, ma gira attorno al sole e che esistono miliardi di galassie nell'universo, come anche l'aver scoperto che non siamo che il risultato casuale di una evoluzione-selezione naturale che dura da milioni di anni, NON ha intaccato in alcun modo la grandezza e maestosità di Dio...

Bensì... se qualcuno è stato ridimensionato, questo è stato proprio l'UOMO.

Il colpo è stato durissimo (da accettare) per NOI, non di certo per Dio. L'immagine di Dio non si è sbiadita, ma la nostra... eccome!
Come accettare il fatto che NOI uomini siamo degli esseri così insignificanti?

Coloro che vedevano nell'UOMO un qualcosa di grande e autorevole (l'umanesimo, potremmo dire facendo un esempio), si sono visti mancare letteralmente la terra sotto i piedi; non tanto i cristiani che dicevano che l'uomo è un misero peccatore senza speranze e che solo affidandosi a Dio può salvarsi.

* Ora puoi iniziare a fare le critiche al contrario:
Il credere che l'uomo abbia peccato, sia imperfetto e necessiti di un Salvatore è sbagliata e ingiusta, perché bla bla bla.

Mi pare che comunque stiano le cose, tu trovi sempre qualcosa da dire contro il Cristianesimo, o erro?
Forse sbaglio.



Citazione:
Originalmente inviato da Alessiob
Cartesio ha sbagliato.
Non saresti il primo a dirlo e crederlo. Ma onestamente, non mi interessava tanto il fatto se quanto lui dicesse fosse vero o meno. Ti esponevo solo il suo parere in quanto tale.

Citazione:
Originalmente inviato da Alessiob
Ovvio che può.
Questo non mi sembra un modo di procedere razionale. E gli esempi che porti mi appaiono un po' strani.
Elijah is offline  
Vecchio 08-01-2007, 10.17.53   #23
salvatoreR
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 351
Riferimento: Dio

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
....Arriva dall’espressione di tutte le nostre aspettative, di tutte le nostre speranze, della nostra volontà di emergere. Dall’imperfezione e dalla finitezza nella quale l’essere umano è confitto, abbiamo estrapolato e creato il suo contrario ideale, cioè un Dio perfetto, infinito ed eterno, finendo poi per raccontarci che siamo fatti a sua immagine e somiglianza.

Ecco perché questo amore viscerale per Dio, queste arrabbiature e questa aggressività di chi ci crede, contro chi lo smentisce. Difendendo Dio, stiamo solo difendendo la concezione ideale che abbiamo di noi, difendiamo noi stessi.
Chi di noi non si sente un "perfetto" in miniatura? Quanto ci rode chi ci critica? Quanto ci rode chi mette in evidenza la nostra debolezza, la nostra fragilità? Quanto fastidio ci dà chi non crede nel nostro sogno, (Dio)?....Etc..etc..

Rispecchiandoci in questa idea, anzi ideale, ci siamo raccontati che siamo fatti a sua immagine e somiglianza, che siamo stati creati per un nobile scopo, che tutta la terra con le cose e gli animali sono stati creati a nostro beneficio e, dall’alto di quel concentrato di arroganza che siamo diventati, abbiamo iniziato a sfruttare tutto, per i nostri fini…. Ed oggi siamo sulla soglia di auto distruggerci tutti e di distruggere le altre forme di vita e lo stesso pianeta.
E’ quello che è più assurdo è che tiriamo in ballo le parole di amore di Cristo….. Ma dove lo vedete l’amore oggi, che va già bene se uno non vende la madre o la sorella per una manciata di euro. Dove cavolo lo vedete l’amore, me lo dite?

Comunque se ti sganci da quella ipotesi, se provi a ripeterti un diverso "mantra" come, ad esempio, che - nell’economia dell’universo l’uomo non è più importante delle zanzare che gli succhiano il sangue – forse recuperi quel barlume di umiltà che ti permette di vedere le cose come sono realmente e forse nel mondo torna ad accendersi una speranza….

Sono pienamente d’accordo. Però in questo caso il problema non è Dio, ma la condotta non morale degli uomini, dovuto allo scarso sviluppo della loro coscienza.
L’uscita dall’animalità e dall’egoismo, comporta inevitabilmente sofferenza.
Il progresso scientifico non corrisponde ad un adeguato progresso della nostra coscienza.
Ecco perché il problema non è “credere o non credere in Dio” ma il cambiamento morale dell’umanità.
SalvatoreR.
salvatoreR is offline  
Vecchio 08-01-2007, 10.31.34   #24
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: Dio

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
.
Rispecchiandoci in questa idea, anzi ideale, ci siamo raccontati che siamo fatti a sua immagine e somiglianza....


Non immagini neanche cosa cio' significa, ed e' valido per ogni tradizione Spirituale, anche per l'Advaita Vedanta e il Buddismo.

EDIT: ..ovviamente non vi e' nulla di "ideologico" ed occorre una comprensione basata sull'esperienza interiore....mentre qui il dibattito..... avviene su un piano ideologico.

Ultima modifica di Yam : 08-01-2007 alle ore 11.17.09.
Yam is offline  
Vecchio 08-01-2007, 12.18.03   #25
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: Dio

Dio per me non esiste.....

questo è l'unico inizio possibile per una ricerca serie....

non so se esiste altro fuori dal mio centro , il mio "se", dentro me,......ed allora inizio la ricerca.....se però ho già un'idea di cosa cercare, dio, o altro, troverò grazie alla mia immaginazione cio che cerco e la ricerca non sarà libera...

libertà di ricerca si ha solo se non si sa cosa si cerca, altrimenti che scopo ha la ricerca??

parliamo di ricerca interiore non fisica , quindi evitate cortesemente esempi del tipo,,,,,ma se io cerco un'oggetto devo sapere cosa.....qui noi ci chiediamo esiste qualcosa? potrebbe anche essere di no.....
MIMMO is offline  
Vecchio 08-01-2007, 13.54.53   #26
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Riferimento: Dio

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
Mi spiegate cos’è Dio e di cosa state parlando quando pronunciate quella parola di 3 lettere?


Qualcuno di voi può descriverlo a chi non lo conosce?

Potete fornire prove oggettive e verificabili della sua esistenza?



Tutto ciò per cui ogni cosa concepibile ed inconcepibile esiste.. (!)

..dentro e fuori le dimensioni
che non sono che percezioni della dimensione mentale

Il miracolo stesso che muove ovunque, che "sottostà" ovunque;
La realtà (Sostanza Unica) dentro l'apparenza..

Il Senza-Nome meglio identificato
dalla dimensione-umana-mentale come: "Amore"..!



Ho trovato queste parole di Madre Teresa di Calcutta
che rendono bene l'idea-sentimento che vorrei esprimere:

"Spesso si vedono fili metallici
piccoli o grandi, vecchi o nuovi,
cavi elettrici economici o costosi
che restano inutilizzati,
perchè se non vi passa la corrente
non servono a far luce.
I fili siamo voi ed io, la corrente è Dio.
Noi possiamo decidere
di lasciar passare la corrente
attraverso di noi, di essere usati,
o possiamo rifiutare di essere usati
e permettere all'oscurità
di diffondersi."

[Madre Teresa di Calcutta]



Gyta
gyta is offline  
Vecchio 08-01-2007, 14.05.23   #27
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: Dio

Quello che dici è sacrosanto. Se una persona ha già in mente una sua idea di verità non cercherà affatto ma, l’unica cosa che farà, sarà di continuare a raccontarsi storie per illudersi sempre più che quella sua idea è quella reale e giusta.

E finché uno vuole illudersi può anche passare, (contento lui), ma quando uno pretende che quella sua idea venga vista, condivisa, accettata, approvata e ritenuta giusta da tutti allora cominciano i guai.

VanLag is offline  
Vecchio 08-01-2007, 15.15.12   #28
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: Dio

Chiedete cos'è dio?
Bhe non lo so,,,,ma so che per la maggior parte degli uomini è qualcuno a cui attribuire le colpe per i loro peccati.

per il resto resta tutto pura illusione
MIMMO is offline  
Vecchio 08-01-2007, 16.35.58   #29
salvatoreR
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 351
Riferimento: Dio

Citazione:
Originalmente inviato da MIMMO
Dio per me non esiste.....

questo è l'unico inizio possibile per una ricerca serie....

qui noi ci chiediamo esiste qualcosa? potrebbe anche essere di no.....


“Dio non esiste… questo è l’unico inizio possibile per una ricerca seria….”

Con quest’affermazione, non è l’inizio di una ricerca seria ma la sua fine.
salvatoreR is offline  
Vecchio 08-01-2007, 17.58.53   #30
angelo2
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-08-2006
Messaggi: 237
Riferimento: Dio

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
....Arriva dall’espressione di tutte le nostre aspettative, di tutte le nostre speranze, della nostra volontà di emergere. Dall’imperfezione e dalla finitezza nella quale l’essere umano è confitto, abbiamo estrapolato e creato il suo contrario ideale, cioè un Dio perfetto, infinito ed eterno, finendo poi per raccontarci che siamo fatti a sua immagine e somiglianza.

Ecco perché questo amore viscerale per Dio, queste arrabbiature e questa aggressività di chi ci crede, contro chi lo smentisce. Difendendo Dio, stiamo solo difendendo la concezione ideale che abbiamo di noi, difendiamo noi stessi.
Chi di noi non si sente un "perfetto" in miniatura? Quanto ci rode chi ci critica? Quanto ci rode chi mette in evidenza la nostra debolezza, la nostra fragilità? Quanto fastidio ci dà chi non crede nel nostro sogno, (Dio)?....Etc..etc..

Rispecchiandoci in questa idea, anzi ideale, ci siamo raccontati che siamo fatti a sua immagine e somiglianza, che siamo stati creati per un nobile scopo, che tutta la terra con le cose e gli animali sono stati creati a nostro beneficio e, dall’alto di quel concentrato di arroganza che siamo diventati, abbiamo iniziato a sfruttare tutto, per i nostri fini…. Ed oggi siamo sulla soglia di auto distruggerci tutti e di distruggere le altre forme di vita e lo stesso pianeta.
E’ quello che è più assurdo è che tiriamo in ballo le parole di amore di Cristo….. Ma dove lo vedete l’amore oggi, che va già bene se uno non vende la madre o la sorella per una manciata di euro. Dove cavolo lo vedete l’amore, me lo dite?

Comunque se ti sganci da quella ipotesi, se provi a ripeterti un diverso "mantra" come, ad esempio, che - nell’economia dell’universo l’uomo non è più importante delle zanzare che gli succhiano il sangue – forse recuperi quel barlume di umiltà che ti permette di vedere le cose come sono realmente e forse nel mondo torna ad accendersi una speranza….


si può definire un cielo perfetto? e' perfetto solo quando è senza nuvole? Non è più probabile che sia perfetto sempre, sia quando è sereno che quando è pieno di nuvole? Perchè definiamo l'uomo "imperfetto", solo perchè sbaglia? Per quale motivo Dio avrebbe creato un essere imperfetto, perchè forse aveva paura che qualcuno gli soffiasse il posto? O forse perchè l'errore è una via necessaria per apprendere e quindi fa parte anch'essa della perfezione?
angelo2 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it