Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 13-07-2007, 09.24.27   #41
erasmo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-01-2007
Messaggi: 92
Riferimento: la chiesa oggi : ................

Citazione:
Originalmente inviato da alf54
io vorrei soffermarmi in un aspetto un po più ampio nel vedere e essere chiesa e cioè: Benché le Chiese siano d’accordo nella loro comprensione generale della vocazione del popolo di Dio, differiscono nella loro comprensione del modo in cui debba essere ordinata la vita della Chiesa. Impegnandosi nello sforzo di superare queste differenze, è necessario che le Chiese prendano come punto di partenza la vocazione dell’intero popolo di Dio. Le Chiese devono cercare una risposta comune alla domanda seguente: come deve essere concepita e strutturata, secondo la volontà di Dio e sotto la guida dello Spirito Santo, la vita della Chiesa, affinché l’Evangelo possa diffondersi e la comunità possa essere edificata nell’amore? io credo che la vocazione qualunque essa sia non va tralasciata perchè da li poi si può partire per approfondire ulteriolmente e capire per esempio che la chiesa è essenzialmente una relazione e questa la si condivide in comunione con chi crede nella stessa fede.



alf54
credo che quello che tu scrivi possa essere condiviso, anche perchè la lenta ma insesorabile maturazione dei credenti porta sempre più verso quelle idee e pratiche a cui tu accenni.
Una cosa però credo possa essere aggiunta:
ossia che tutte le cose che tu dici in generale, riferendole ad una generica voce 'Chiesa', secondo me può essere attualizzata e inverata in un unico modo: affiancando, e in molti casi, sostuendo all parola 'Chiesa' con: 'ognuno di noi'.
Mi pare che aspettare sempre dalle cosidette gerarchie, l'imbeccata e la direttiva, non sia poi così cristiano.
Alla gerarchia molti ( e in questo forum poi in maniera esponenziale, soprattutto - ironia della sorte - da pparte di coloro che non credono o che criticano la Chiesa) viene data eccessiva e fuorviane importanza alla struttura della Chiesa, alla sua organizzazione, alla sua gerarchia.
Cristianamente parlando son tutte cose che ci vogliono, ma devono essere inquadrate e situate in un preciso contesto non solo bibblico, ma anche spirtituale: sono un aiuto , un appoggio, non un sostitutivo e tantomeno una imposizione.
La Chiesa è strumento di salvezza , non la salvezza.
Ma credo che siano cose che tu sai benissimo e quindi non insisto
ciao
erasmo is offline  
Vecchio 13-07-2007, 10.26.07   #42
erasmo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-01-2007
Messaggi: 92
Riferimento: la chiesa oggi : ................

glorfindel
ho letto e riletto con attenzione, dedicandovi più di cinque minuti di lettura e l'impressione è stata notevole.
Scusa la franchezza che spero non ti offenda: ma dove hai preso quest'insieme ,non dico di boiate come accenni tu stesso, ma di semplici falsità storiche.
Ma come fai ad inventare cose simili, tutte insieme?

Ben volentieri si può discutere del ruolo e delle storture della Chiesa di oggi e anche del passato: ci mancherebbe.
E' un argomento che non solo ha moltissimi argomenti interessanti da dibattere e da approfondire, ma è una cosa a cui ci tengo particolarmente.

Ma non si può iniziare una discussione simile, basandosi su enormi fandonie.
Nel tuo intervento ne ho contate almeno sette od otto.

ESEMPI:

1.dici
<<<<Si narra che i suoi più fedeli compagni scrissero su di lui un libro(attenzione dopo secoli e secoli di aggiunte dalla sua morte ),nel quale misero i più sacri atti e parole che egli compì>>>( glorfindel)

ma quale libro? fra vangeli canonici e vangeli cosidetti apocrifi, abbiamo una ventina di appunti sul suo messaggio, sulla sua vita, sui suoi miracoli ecc: perchè tu parli di un libro?
nessuno dei suoi più fedeli compagni scrisse " un libro".
San Paolo per esempio scrisse solo lettere e circolari.
Poi credo tu conosca i codici e i manoscritti più antichi del Nuovo testamento, i frammenti ecc:
se non li conosci ti consiglio per esempio
http://digilander.libero.it/Hard_Rain/
dove troverai che i primi frammenti del Nuovo testamento risalgono a pochissimi anni dopo la morte e resurrezione di Gesù

2 dici:
<<<Tuttavia nel 400 dopo Cristo, venne riunito il sinodo dei vescovi a Costantinopoli, e, senza la presenza obbligatoria del Papa, tolsero circa 300 pagine dai testi sacri, il restante, venne "solamente" censurato e modificato.>>> (glorfindel)

ma questa è un'altra fandonia bella e buona: quali sarebbero le 300 pagine tolte?
spero voglia essere più preciso
e poi che cosa è stato censurato e modificato?
se mi puoi dare delucidazioni.

Probabilmente non sai che se non ci fosse nessun codice o papiro o altro del Nuovo testamento, basterrebbe mettere insieme le citazioni dei Scrittori cristiani e Padri della Chiesa dei primi 3-4 secoli, per ricostruire tutto il testo del Nuovo testamento

Oltre il resto credo che nel 400 non vi erano nè libri nè tantomeno pagine da togliere.

3. dici:
<<<Nel 1576 venne fatto sparire il concetto della reincarnazione.>>>(glorfindel)

perchè nel 1576?
il concetto di reincarnazione non è mai stato accettato dalla Chiesa.
anche qui, aspetto

4. dici : la Sindone.
Qui potrebbe anche essere INUTILE parlarne sia perchè la sindone è una pur rispettabilissima devozione ma privata, che non ha nessun influsso sulla fede e sia perchè poi alcuni studiosi hanno provato che la prova al carbonio è stata sfalsata dalle cuciture delle bruciature medioevali.
( se poi vuoi riportare dei dati, cerca almeno di essere un po' più preciso, dal momento che non è vero che quella pseudoprova al carbonio ha detto "1600" come affermi tu, ma ha detto "1300").
Ma a me sinceramente non interessa per nulla che sia vera o non sia vera. Ognuno si cerchi le prove che vuole e poi decida.
Quello che mi incurioscisce è quello che scrivi dopo su quel truffatore che è andato in galera perchè falsificava le prove ( a parte che se andassero in galera gli scienziati che hanno falsificato le prove, non so chi si salverebbe, da Galileo a Mendel a Darwin ecc ma questo ora è OT).
Chi è?
aspetto

5. dici ecc ecc ecc


mi fermo qui, perchè mi pare che le cose scritte sono già troppe.
Per la verità ci sarebbero parecchie altre tue affermazioni - alcune assai interessanti, altre assai curiose e stimolanti - su cui sarebbe bello soffermarsi e parlarne con gusto e interesse ( sia qui nel forum o anche in privato per non annoiare gli altri).

sarà per un'altra volta, se tu vuoi.

per ora aspetto che ad ogni punto mi dica qualcosa, naturalmente riferito a quanto hai scritto tu e su cui io ho eccepito.

grazie
ciao
PS. Tra l'altro, Gesù non è nato nell'anno 0

Citazione:
Originalmente inviato da glorfindel
Scusate se è venuto un pò lungo ma vi chiederò solamente 5 minuti e meno di lettura

Intorno all'anno 0 vi fu un uomo,Gesù,Che visse la sua vita e morì per un ideale che egli tramandava(ideale di 2000 anni fa attenzione).Poichè le sue idee per quel tempo erano molto belle perchè professavano uguaglianza,pace etc..Molti subito si convertirono.E fin qui tutto bene,poichè è nella natura umana prefissarsi un capo da seguire.In questo caso una volta morto il "capo"prese il suo posto un'istituzione chiamata CHIESA che professava di esportare e diffondere le giuste parole di quest'uomo(e anche fin qui tutto bene).Si narra che i suoi più fedeli compagni scrissero su di lui un libro(attenzione dopo secoli e secoli di aggiunte dalla sua morte ),nel quale misero i più sacri atti e parole che egli compì.
Tuttavia nel 400 dopo Cristo, venne riunito il sinodo dei vescovi a Costantinopoli, e, senza la presenza obbligatoria del Papa, tolsero circa 300 pagine dai testi sacri, il restante, venne "solamente" censurato e modificato. Nel 1576 venne fatto sparire il concetto della reincarnazione.Quindi facciamo un esempio insieme:
Se te scrivi un libro e lo pubblichi...Ed esso viene modificato una 70ina di volta e censurato,tolte le parti e modificato,esso non conterrà più la tua parola ma solo di quelli che la usano per necessità personali(in questo caso convertire più gente possibile alla tua religione).Se le tue idee sono state alterate e/o modificate allora ciò che viene professato non è più tuo ma anzi, è qlc di estraneo a te,sfruttano solo la tua immagine e il tuo nome,in poche parole ciò che viene detto anche se magari non è totalmente il contrario è pur sempre un falso!!
Un'altro esempio??Lo stesso clero, sostiene che nella sindone, é raffigurata l'immagine di Gesù, ma esiste un problema. In base alla prova del carbonio è stata datata 1600 dopo Cristo, si presume sia opera dello stesso Leonardo da Vinci o di un suo discepolo, e si pensa che sia un esperimento fotografico del nostro genio(tutte congetture anche se poco probabili). La chiesa, per portarsi una ragione e per continuare ad ingannare la gente, ha chiamato anche lei un esperto, il quale ovviamente l'ha datata anno zero, fino a qui, andrebbe tutto bene per il clero, solo che quell'esperto, qualche mese dopo, finì in carcere per truffa perché bastava pagarlo e falsificava i referti. Quindi la sindone risale al 1600 dopo Cristo.
La chiesa ha fatto credere per anni che gesù era famoso per i suoi miracoli.
Ma non scordiamoci che a quel tempo la gente appena lui morì non voleva seguire miracoli(sempre che siano stati effetuttati)ma ideali.Quindi egli fu in primo luogo un filosofo,immagine che la chiesa di Lui non dà minimamente,visto che vuole tenere la gente che la segue ignorante.
Avete mai osservato il viso dei cattolici la domenica sotto quel balcone??Sembra in un stato di trans...Come se ascoltassero un qualcosa al di là dell'umano.Piangono,ridono,pre gano e tutti riuniti vivono in uno stato quasi di incoscenza.E per chi?Per una persona che stà 30 metri più in alto di loro e vestito tutto di oro che professa pace e uguaglianza.Quando guardo quella piazza ghermita di gente che guarda in alto in segno di sottomissione assoluta e con occhi sbarrati vedo la stessa scena che si riflette in tutte le dittature.Pochi sopra che cercano di vincolare e trascinare sul loro fronte i molti,L'unica differenza è che le dittature utilizzano un piano miltiare e politico mentre la Chiesa sfrutta quello spirituale.Pensate che hanno avuto la sfacciataggine di negare i milioni di morte da loro compiute durante le inquisizioni,ammessi solo dopo centinaia di anni con una scusa ufficiale arrivata solo grazie al volere di Giovanni Paolo II che si sa...Era contro-tendenza rispetto alla stra-grande maggioranza della gerarchia ecclesistica.Altro che nazismo qui i morti per mano loro sono stai molti di più.E' vero la loro condotta è cambiata, ma guardare ora come ad allora una gerarchia che dimora in quel palazzo non è diverso che vedere una dittatura risorgere,e, cambiata bandiera e politica,ora cerca di conquistarsi il favore delle persone professando la generosità e l'uguaglianza, quando in passato furono loro i più grandi violatori di questi principi.
Non cerco di negare o sminuire la fede della gente perchè ormai ho capito che l'uomo ne ha bisogno nella vita poichè non riesce ad affrontare i problemi quotidiani senza aggrapparsi nei momenti più difficili a qualcosa che li motivi spiritualmente, ma voglio solo cercare di mostrare come pochi ne approfittano o continuano ad approfittare di un potere che conquistarono nel medioevo con sangue e lotte,e che i frati e i missionari etc... che svolgono(loro si)un ruolo diciamo addirittura EROICO nel mondo sono subordinati ad un sistema che vede come sostanza, persone che cercano di mantenere inalterata, e di far tacere i delitti di una struttura politica(perchè effettivamente la Chiesa è coinvolta continuamente politicamente)che nella storia(quindi documentato)si è trascinata avanti attraverso metodi tutt'altro che corretti dal punto di vista umano.Credere è corretto...Anzi diciamo che rientra nella natura umana aggrapparsi ad un credo spirituale,ma bisogna anche ammettere che la maggior parte delle tradizioni e dei concetti tramandati oggi giorno sono stati alterati per un fine completamente diverso da quello iniziale...Che è Il controllo della massa attuato da un normalissimo sistema politico.

P.s.Ho utilizzato la chiesa ma questo concetto può essere applicato a innumerevoli religioni diverse!
erasmo is offline  
Vecchio 13-07-2007, 22.16.42   #43
mega
Ospite
 
Data registrazione: 24-08-2006
Messaggi: 18
Riferimento: la chiesa oggi : ................

da parecchio tempo non posto in questo forum ma vi ho letto sempre quando ho avuto del tempo.

Comunque, chiedo ad erasmo quando è nato gesù.

Citazione:
PS. Tra l'altro, Gesù non è nato nell'anno 0

Ciao Carmelo
mega is offline  
Vecchio 18-07-2007, 17.01.03   #44
erasmo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-01-2007
Messaggi: 92
Riferimento: la chiesa oggi : ................

Citazione:
Originalmente inviato da mega
da parecchio tempo non posto in questo forum ma vi ho letto sempre quando ho avuto del tempo.

Comunque, chiedo ad erasmo quando è nato gesù.



Ciao Carmelo


Carmelo,
questa questione la puoi vedere in parecchi siti che spiegano l'errore di conteggio
La puoi vedere qui http://<br /> <br /> http://www.co...rist_30.htmper
(ma anche in altri) dove è data questa spiegazione:

L'inizio dell'era cristiana fu ritardato di quattro anni per un errore di calcolo attribuito al monaco scita Dionigi il Piccolo, morto nel 556, il quale datò al 754 di Roma la morte di Erode il Grande. Si sa invece con certezza che il re Erode morì a Gerico ai primi di aprile del 750, dopo sei mesi di atroce malattia. Certo non era malato quando diede le dovute indicazioni ai magi e ordinò la strage dei bambini al di sotto dei due anni, allorché i magi non ritornarono da lui per dargli notizie intorno al bambino Gesù.

Bisogna perciò concludere che la nascita di Gesù avvenne almeno un anno e mezzo prima della morte di Erode, cioè o nei 748 di Roma o nel 747 (6-7 a. C.). Questa data coincide approssimativamente con l'editto di Augusto e il censimento di Quirino, ricordati da Luca (Lc 2, 1-2). In forza di altri documenti si sa che sotto Quirino, che governò, come legato imperiale in Siria, dall'11 all'8 a. C., ebbe inizio il censimento, le cui operazioni poterono durare uno o due anni.

Un altro cenno cronologico ci è offerto da Luca all'inizio del ministero di Gesù: "Era l'anno quindicesimo dell'impero di Tiberio" (3, 1). Nel gennaio del 765 di Roma (12 d. C.), Tiberio veniva associato da Augusto al governo dell'impero. Due anni dopo, il 19 agosto 767 di Roma (14 d. C.), Augusto moriva. Da quale di queste due date si deve computare il quindicesimo anno? Nel primo caso si arriva al 779 di Roma (26 d. C.), nel secondo al 781 di Roma (28 d. C.). Probabilmente Luca computò secondo il metodo orientale, cioè dalla morte di Augusto, e calcolò come un anno l'intervallo fra la morte dell'imperatore e l'inizio del nuovo anno civile, fissato, come per noi, al io gennaio. Allora il quindicesimo anno di Tiberio inizia dal 10 ottobre del 780 di Roma (27 d. C.).

Gesù, nato nel 6 o 7 a. C., avrebbe ricevuto il battesimo da Giovanni Battista negli ultimi mesi del 27 d. C. e avrebbe dato inizio al suo ministero ai primi mesi del 28, avendo circa trent'anni (Lc 3, 23), frase assai elastica, che permette di arrivare sino ai 33 o 34 anni.

ciao
erasmo
erasmo is offline  
Vecchio 18-07-2007, 22.42.31   #45
mega
Ospite
 
Data registrazione: 24-08-2006
Messaggi: 18
Riferimento: la chiesa oggi : ................

Citazione:
Carmelo,
questa questione la puoi vedere in parecchi siti che spiegano l'errore di conteggio
La puoi vedere qui http://<br /> <br /> http://www.co...rist_30.htmper
(ma anche in altri) dove è data questa spiegazione:

L'inizio dell'era cristiana fu ritardato di quattro anni per un errore di calcolo attribuito al monaco scita Dionigi il Piccolo, morto nel 556, il quale datò al 754 di Roma la morte di Erode il Grande. Si sa invece con certezza che il re Erode morì a Gerico ai primi di aprile del 750, dopo sei mesi di atroce malattia. Certo non era malato quando diede le dovute indicazioni ai magi e ordinò la strage dei bambini al di sotto dei due anni, allorché i magi non ritornarono da lui per dargli notizie intorno al bambino Gesù.

Questa tua citazione non ha nessuna rilevanza gli errori e le contraddizioni sono nei vangeli di Luca e Matteo.

ANNO 750 (a.u.c.) (-4 e.v.)

MATTEO
2:1 Gesù nacque a Betlemme, una città nella regione della Giudea, al tempo del re Erode.

MORTE DI ERODE IL GRANDE
Il 13 marzo muore a Gerico Erode il Grande. Aveva 70 anni.

RIVOLTE
La datazione e' incerta. In questo anno sarebbero scoppiate alcune rivolte, sgominate dal deciso intervento del Governatore Quintilio Varo. Esse sarebbero state guidate da:
- Giuda il Galileo che, sconfitto, si rifugia sulle montagne del Golan;
- Simone di Perea, sconfitto e crocifisso;
- Athrongas, sconfitto e crocifisso.

COSTITUZIONE DI TETRARCHIE
I romani dividono la Palestina in tetrarchie ed affidano ad ERODE ARCHELAO l'incarico limitato di tetrarca della Giudea.

Citazione:
Bisogna perciò concludere che la nascita di Gesù avvenne almeno un anno e mezzo prima della morte di Erode, cioè o nei 748 di Roma o nel 747 (6-7 a. C.). Questa data coincide approssimativamente con l'editto di Augusto e il censimento di Quirino, ricordati da Luca (Lc 2, 1-2). In forza di altri documenti si sa che sotto Quirino, che governò, come legato imperiale in Siria, dall'11 all'8 a. C., ebbe inizio il censimento, le cui operazioni poterono durare uno o due anni.

Ciò che dici è sbagliato ed in contraddizione fra la morte di Erode il Grande avvenuta nel 750 (a.u.c.) e il censimento indicato in Luca nel 760 (a.u.c.)

CENSIMENTO ANNO 760 (a.u.c.) (7 e.v.)
Storicamente certo, era di natura fiscale e catastale. La Giudea era divenuta Provincia Imperiale e pertanto si poneva il problema di accertare i redditi ed imporre le consuete imposte.
La decisione viene presa nel 759(a.u.c.) con decreto di Ottaviano Augusto. Il censimento e' stato eseguito nel 760(a.u.c.) sotto la supervisione di Publio Sulpicio Quirino, divenuto nel frattempo governatore di Siria, e con la collaborazione del procuratore della Giudea Coponio.
ANNO 759 (a.u.c.) (6 e.v.)

Ottav.Augusto (Imperatore di Roma) Sulpicio Quirino(governatore della Siria) Erode Antipa+Filippo (sovrani della palestina)

LUCA
2:1 In quel tempo l'imperatore Augusto con un decreto ordinò il censimento di tutti gli abitanti dell'impero romano.
2:2 Questo primo censimento fu fatto quando Quirinio era governatore della Siria.

LA RIVOLTA DI GIUDA IL GALILEO
Giuda il Galileo guida la rivolta contro il censimento fiscale; questo provoca a Gerusalemme, durante la festivita' pasquale, un pesante eccidio di pellegrini.
Giuda il Galileo ne esce sconfitto e ucciso.
Prenderanno il suo posto i figli:
- Giovanni (il primogenito)
- Simone
- Giacomo il Maggiore
- Giuda
- Giacomo il Minore
- Giuseppe
- Menahem.

Citazione:
Un altro cenno cronologico ci è offerto da Luca all'inizio del ministero di Gesù: "Era l'anno quindicesimo dell'impero di Tiberio" (3, 1). Nel gennaio del 765 di Roma (12 d. C.), Tiberio veniva associato da Augusto al governo dell'impero. Due anni dopo, il 19 agosto 767 di Roma (14 d. C.), Augusto moriva. Da quale di queste due date si deve computare il quindicesimo anno? Nel primo caso si arriva al 779 di Roma (26 d. C.), nel secondo al 781 di Roma (28 d. C.). Probabilmente Luca computò secondo il metodo orientale, cioè dalla morte di Augusto, e calcolò come un anno l'intervallo fra la morte dell'imperatore e l'inizio del nuovo anno civile, fissato, come per noi, al io gennaio. Allora il quindicesimo anno di Tiberio inizia dal 10 ottobre del 780 di Roma (27 d. C.).


Gesù, nato nel 6 o 7 a. C., avrebbe ricevuto il battesimo da Giovanni Battista negli ultimi mesi del 27 d. C. e avrebbe dato inizio al suo ministero ai primi mesi del 28, avendo circa trent'anni (Lc 3, 23), frase assai elastica, che permette di arrivare sino ai 33 o 34 anni.ciao
erasmo

Non vi può essere attendibilità in ciò che dici se i due vangeli di Luca e Matteo sono in contraddizione.

Ciao Carmelo
mega is offline  
Vecchio 21-07-2007, 10.55.57   #46
alf54
Ospite
 
L'avatar di alf54
 
Data registrazione: 07-08-2006
Messaggi: 21
Riferimento: la chiesa oggi : ................

per quanto riguarda la nascita non cè dubbio che ci sono delle inesattezze anche perchè non si può essere precisi visto il tempo che è trascorso e la discordanza delle fonti, per cui poco importa se ci cono differenze di alcuni anni.

Mt 2, lss. "Gesù nacque a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode....(22) Avendo saputo che era re della Giudea Archelao al posto di suo padre Erode, ebbe paura di andarvi. Avvertito poi in sogno, si ritirò nelle regioni della Galilea (23) e, appena giunto, andò ad abitare in una città chiamata Nazaret...".
Lc 1, 5 "Al tempo di Erode, re della Giudea, c'era un sacerdote chiamato Zaccaria..."; 2, lss. "In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto quando era governatore della Siria Quirino".
Da questi passi risulta che Gesù nacque sotto l'imperatore Augusto (37 a. C.-14 d. C.), mentre era ancora in vita Erode il Grande, che morì tra il 1 e il 14 Nisan del 4 a. C. Il terminus ante quem della nascita di Gesù è quindi prima della primavera del 4 a. C.
Il Vangelo di Luca crea delle difficoltà. Luca collega la nascita di Gesù sotto Erode e il censimento di Quirino, che avvenne il 6/7 d. C., quando la Giudea fu incorporata nella provincia della Siria. Di fronte a questa difficoltà alcuni studiosi ritengono che Luca abbia armonizzato erroneamente due dati cronologici tra loro inconciliabili; altri, invece, ammettono che ci fu sotto Erode un censimento romano nella Giudea, in cui Quirino avrebbe svolto un certo ruolo. Secondo Tertulliano, Marc 4, 19, il censimento fu fatto sotto il governatore Senzio Saturnino (9/8-4 a. C.).



erasmo
Citazione:
Originalmente inviato da alf54
io vorrei soffermarmi in un aspetto un po più ampio nel vedere e essere chiesa e cioè: Benché le Chiese siano d’accordo nella loro comprensione generale della vocazione del popolo di Dio, differiscono nella loro comprensione del modo in cui debba essere ordinata la vita della Chiesa. Impegnandosi nello sforzo di superare queste differenze, è necessario che le Chiese prendano come punto di partenza la vocazione dell’intero popolo di Dio. Le Chiese devono cercare una risposta comune alla domanda seguente: come deve essere concepita e strutturata, secondo la volontà di Dio e sotto la guida dello Spirito Santo, la vita della Chiesa, affinché l’Evangelo possa diffondersi e la comunità possa essere edificata nell’amore? io credo che la vocazione qualunque essa sia non va tralasciata perchè da li poi si può partire per approfondire ulteriolmente e capire per esempio che la chiesa è essenzialmente una relazione e questa la si condivide in comunione con chi crede nella stessa fede.



Citazione:
alf54
credo che quello che tu scrivi possa essere condiviso, anche perchè la lenta ma insesorabile maturazione dei credenti porta sempre più verso quelle idee e pratiche a cui tu accenni.
Una cosa però credo possa essere aggiunta:
ossia che tutte le cose che tu dici in generale, riferendole ad una generica voce 'Chiesa', secondo me può essere attualizzata e inverata in un unico modo: affiancando, e in molti casi, sostuendo all parola 'Chiesa' con: 'ognuno di noi'.
Mi pare che aspettare sempre dalle cosidette gerarchie, l'imbeccata e la direttiva, non sia poi così cristiano.
Alla gerarchia molti ( e in questo forum poi in maniera esponenziale, soprattutto - ironia della sorte - da pparte di coloro che non credono o che criticano la Chiesa) viene data eccessiva e fuorviane importanza alla struttura della Chiesa, alla sua organizzazione, alla sua gerarchia.
Cristianamente parlando son tutte cose che ci vogliono, ma devono essere inquadrate e situate in un preciso contesto non solo bibblico, ma anche spirtituale: sono un aiuto , un appoggio, non un sostitutivo e tantomeno una imposizione.
La Chiesa è strumento di salvezza , non la salvezza.
Ma credo che siano cose che tu sai benissimo e quindi non insisto
ciao


erasmo
come tu sai il concilio vaticano II è stato ed è ancora in contraddizione con la ancora attuale organizzazione della chiesa in quanto come dice il C.V.II la gerarchia con tutto il popolo di dio e quindi la chiesa è sullo stesso piano come in un cerchio e non più come a forma piramidale ne consegue pertantanto che non dovrebbero più esserci quelle differenze che ancora oggi purtroppo ci sono tra il clero e i fedeli come dice la lumen gentium.
ma il problema secondo me non è tra il clero ma è piuttosto tra il popolo dei fedeli che non sanno che anche loro in virtù del battesimo in primis e poi coi sacramenti dopo fanno parte del ministero comune dei fedeli.
purtroppo ancora oggi questo aspetto è ignorato dalla maggioranza dei cristiani che anno ancora la tendenza a usufruire come ad un distributore le funzioni della chiesa
se da parte dei cristiani ci fosse più consapevolezza di questo valore e di questa importanza credo ci sia più unità tra i cristiani
ciao
alf54 is offline  
Vecchio 22-07-2007, 21.49.52   #47
mega
Ospite
 
Data registrazione: 24-08-2006
Messaggi: 18
Riferimento: la chiesa oggi : ................

Citazione:
per quanto riguarda la nascita non cè dubbio che ci sono delle inesattezze anche perchè non si può essere precisi visto il tempo che è trascorso e la discordanza delle fonti, per cui poco importa se ci cono differenze di alcuni anni.

Caro alf54 una inesattezza di 11/12 anni mi sembra un pò eccessiva visto che dio dovrebbe rispecchiare la precisione e l'esattezza della sua creazione, e poi la parola di dio non dovrebbe essere immutabile nel tempo?

Ecclesiaste 3:14 Riconosco che qualunque cosa Dio fa è immutabile; non c'è nulla da aggiungere, nulla da togliere. Dio agisce così perché si abbia timore di lui.

Ciao Carmelo
mega is offline  
Vecchio 24-07-2007, 15.24.03   #48
ozner
novizio
 
L'avatar di ozner
 
Data registrazione: 10-10-2006
Messaggi: 371
Riferimento: la chiesa oggi : ................

Citazione:
Originalmente inviato da mega

Ecclesiaste 3:14 Riconosco che qualunque cosa Dio fa è immutabile; non c'è nulla da aggiungere, nulla da togliere. Dio agisce così perché si abbia timore di lui.

Ciao Carmelo
Non per andare contro l'eclesiaste, ma quella riportata era la concezione geocentrica dell'universo, cioè la terra era considerata al centro dell'universo e tutto le girava intorno, e le girava con un ritmo immutabile, visto che bastava conoscerne il meccanismo ( per questo furono costruite le piramidi egizie,maia, i megaliti, cioè templi che misuravano il tempo con il movimento del sole e delle stelle) e più la tecnica era precisa e più si poteva prevederne il futuro, profetizzare o leggere nella mente di Dio, per che credeva in Dio. Ma oggi sappiamo che l'universo e quindi anche Dio, che lo governa, è in continuo divenire (nulla si crea e nulla si distrugge ma tutto si trasforma) per la trasformazione delle stelle, delle galassie e degli ammassi di galassie, per non arrivare ai bigbang; è vero ci vuole solo molto tempo, e Dio di tempo ne ha quanto ne vuole, ma l'uomo con la sua arguzia lo sta pressando, finchè ce lo permetterà.
ozner is offline  
Vecchio 24-07-2007, 20.25.37   #49
dodoshady
Ospite
 
L'avatar di dodoshady
 
Data registrazione: 23-07-2007
Messaggi: 21
Riferimento: la chiesa oggi : ................

Citazione:
Originalmente inviato da micio
alcuni giorni fa' si parlava su alcuni quotidiani del fatto che almeno 11.000
tra preti e suore avessero lasciato i voti ,
formato un'altra famiglia e poi : DIVORZIATO .
a loro e' bastato dire alla chiesa : scusate mi sono pentito .
e sono tornati in seno alla madre chiesa .
ora io mi chiedo dove sta' la logica od un barlume di sano principio di tolleranza se ad un divorziato viene negata la comunione , addirittura il funerale .
o se inizi una storia con una persona divorziata ti si dice vivrai nel peccato
non e' forse anche peggio per chi ( in teoria ) diffonde la parola di dio .
o forse ancora una volta l'uomo ( il prete ) ha distolto la parola di dio
a suo beneficio?
Non fa una piega ma vaglielo a spiegare ai preti no?
dodoshady is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it