Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 26-11-2007, 13.56.13   #21
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: Chi è che affronta il proprio ego?

Citazione:
Originalmente inviato da veraluce
Da cosa nasce cosa...
...e da una discussione ( per non andare OT ) ne nasce un'altra!

La domanda che mi è sorta oggi, ma forse se la pone anche qualcun'altro (vedi Andre2), è: chi è che affronta il proprio ego?

Ri-pongo la questione negli stessi termini in cui l'ho posta nell'altra discussione:

Secondo voi, al momento attuale su questa terra, c'è qualcuno che il proprio ego lo ha affrontato? Chiedo questo soltanto per capire a chi-cosa ci si riferisce nel concreto quando si parla di qualcuno che è Morto a sé stesso...

E una persona, che è contestualmente "inserita" nella società occidentale contemporanea, può Morire a sé stessa oppure è impossibile secondo voi?

Quand'è che una persona comprende che l'ego è "morto"?

Da cosa si può "riconoscerla"?

So che si è già parlato in altre discussioni di "ego", ma questa ha una specificità propria .

Pace & Amore a tutti... da "miss-punto-interrogativo"


logigamente l'ego che si sdoppia....non può essere altrimenti....
il pensiero (l'ego) mai conoscerà o avrà contatti con cio che non può conoscere....nemmeno per scontrarsici.....
MIMMO is offline  
Vecchio 28-11-2007, 09.31.31   #22
crepuscolo
viandante
 
Data registrazione: 19-11-2006
Messaggi: 199
Riferimento: Chi è che affronta il proprio ego?

Citazione:
Originalmente inviato da veraluce
Non so crepuscolo,... penso che per chi non ne ha ( di ego intendo) alla fine poco importa cosa additi qualcun altro e quindi il dubbio non esiste (altrimenti vi sarebbe ego )... anche perché, sempre dal mio punto di vista, "guardarsi dentro" non vuol necessariamente dire avere dubbi... poi ovviamente ognuno può pensare come vuole... viva la libertà di pensiero,no?


Dobbiamo coltivare il pensiero. Il pensiero è il seme per raggiungere la maturità. Per espandere la nostra conoscenza interiore, fiorire e naturalmente morire. Per far questo dobbiamo estirpare le erbacce dell'ego e le erbacce si annidano anche nel pensiero positivo, quando questo è al fine di alimentare l'ego ossia al fine di alimentare le erbacce anzichè sviluppare la Coscienza che già c'è in noi
crepuscolo is offline  
Vecchio 28-11-2007, 11.35.19   #23
andre2
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-11-2007
Messaggi: 258
Riferimento: Chi è che affronta il proprio ego?

Citazione:
Originalmente inviato da crepuscolo
Dobbiamo coltivare il pensiero. Il pensiero è il seme per raggiungere la maturità. Per espandere la nostra conoscenza interiore, fiorire e naturalmente morire. Per far questo dobbiamo estirpare le erbacce dell'ego e le erbacce si annidano anche nel pensiero positivo, quando questo è al fine di alimentare l'ego ossia al fine di alimentare le erbacce anzichè sviluppare la Coscienza che già c'è in noi

ma il pensiero è sempre attività dell'ego.
la coscienza è la consapevolezza di essere, quindi anch'essa ego.
andre2 is offline  
Vecchio 28-11-2007, 13.00.56   #24
crepuscolo
viandante
 
Data registrazione: 19-11-2006
Messaggi: 199
Riferimento: Chi è che affronta il proprio ego?

Citazione:
Originalmente inviato da andre2
ma il pensiero è sempre attività dell'ego.
la coscienza è la consapevolezza di essere, quindi anch'essa ego.

già è così...in quale modo credi di poter spazzare l'ego? Il pensiero è ego e il pensiero seme che cresce fino a sbocciare nella consapevolezza
crepuscolo is offline  
Vecchio 28-11-2007, 13.22.32   #25
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: Chi è che affronta il proprio ego?

Citazione:
Originalmente inviato da andre2
ma il pensiero è sempre attività dell'ego.
la coscienza è la consapevolezza di essere, quindi anch'essa ego.

La Consapevolezza non è ego... e' ciò che è cosciente di questo fenomeno e che lo osserva senza esserne parte.

Abbiamo disquisito abbastanza su questo punto... e per non ripeterci,
forse, val la pena di rileggere quanto è già stato discusso in merito.
Almeno questa è la visione, con cui concordo, di chi ha aperto il post riguardante le "Considerazioni sulla Consapevolezza".

https://www.riflessioni.it/forum/spiritualita/11861-considerazioni-sulla-consapevolezza.html

Mirror is offline  
Vecchio 28-11-2007, 13.30.37   #26
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Chi è che affronta il proprio ego?

Citazione:
Originalmente inviato da andre2
ma il pensiero è sempre attività dell'ego.
la coscienza è la consapevolezza di essere, quindi anch'essa ego.

c'è ego ed Ego..

ego identificato nel duale è pensiero..

Ego indentificato nel non duale.. è consapevolezza..

atisha is offline  
Vecchio 28-11-2007, 15.34.58   #27
andre2
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-11-2007
Messaggi: 258
Riferimento: Chi è che affronta il proprio ego?

Citazione:
Originalmente inviato da crepuscolo
già è così...in quale modo credi di poter spazzare l'ego? Il pensiero è ego e il pensiero seme che cresce fino a sbocciare nella consapevolezza
spazzare l'ego.... è sempre un "pensiero", un "volere" dell'ego. che non fa altro che implementare l'illusione.
ciò che s'ha da fare, è comprendere l'ego. e lo si comprende dall'osservazione delle piccole cose, dei suoi piccoli risvolti (bramosia, avidità, gelosie, invidie, sensazioni sgradevoli e gradevoli....) concretamente esperibili.
dal pensiero non sboccia niente.
la consapevolezza è il vuoto.
andre2 is offline  
Vecchio 28-11-2007, 15.46.26   #28
andre2
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-11-2007
Messaggi: 258
Riferimento: Chi è che affronta il proprio ego?

Citazione:
Originalmente inviato da atisha
c'è ego ed Ego..

ego identificato nel duale è pensiero..

Ego indentificato nel non duale.. è consapevolezza..


nel linguaggo corrente ego (io) sta per identità. identifificazione è percezione di essere.
per me ha senso parlare di ego in questi termini. ovvero duali.
nel non duale che senso ha parlare di ego? non c'è identità (buddisticamente parlando.... conosco solo questo ...)......
andre2 is offline  
Vecchio 28-11-2007, 16.09.11   #29
andre2
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-11-2007
Messaggi: 258
Riferimento: Chi è che affronta il proprio ego?

Citazione:
Originalmente inviato da Mirror
La Consapevolezza non è ego... e' ciò che è cosciente di questo fenomeno e che lo osserva senza esserne parte.

si, cosapevolezza è una parola troppo grossa per l'ego. diciamo che la coscienza è il rendersi conto del mondo fenomenico....

Citazione:
Abbiamo disquisito abbastanza su questo punto... e per non ripeterci,
forse, val la pena di rileggere quanto è già stato discusso in merito.
Almeno questa è la visione, con cui concordo, di chi ha aperto il post riguardante le "Considerazioni sulla Consapevolezza".

https://www.riflessioni.it/forum/

sono arrivato da poco e li c'è un papiro infinito... comunque qualcosa avevo letto e leggerò ancora....
andre2 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it