Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 21-06-2003, 08.30.41   #21
rodi
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 07-05-2003
Messaggi: 1,952
Cara Mary, vedo da quel che scrivi che tante esperienze sono comuni.
Anche a me è stato insegnato che amare voleva dire sacrificarsi ed anche a me, ad un certo punto della mia vita è stato detto che non avevo fatto nulla se non per me stessa.
E da lì ho iniziato a mettere delle basi diverse.

Però io ero così anche prima, è una parte del mio intorno che è cambiato, io no.

Come è ora il tuo rapporto con le persone che ti hanno 'criticato' in passato?
Nel mio caso le critiche sono arrivate in un momento molto difficle della mia vita e dalle persone con cui avevo un rapporto molto ravvicinato.
Ora che la situazione è più serena le stesse persone vorrebbero di nuovo un rapporto con me. E a me accade una cosa strana: non provo odio, nè risentimento, credo che quel che è avvenuto sia stato necessario per trovarmi oggi al punto in cui sono (ed è un punto che non mi dispiace).
Però non ho minimamente voglia di stringere di nuovo questi contatti e li sto tenendo fuori dalla mia vita attuale.

Per Fragola, grazie della precisazione, io continuo a confondere 'io' e 'sè'.
Credo, in ogni caso, che il senso di quel che volevo esprimere vi sia arrivato ugualmente.

Un abbraccio
rodi is offline  
Vecchio 21-06-2003, 09.37.51   #22
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Sì, Fragola

stiamo dicendo le stesse cose.
Ci sono infiniti modi per descrivere un fiore. Ciascuno lo fa utilizzando la propria esperienza.

Parlare d'amore credo non basti mai, ma le parole diventano piene solo quando le accompagna l'esperienza.

So che tutto quello che dico e penso oggi è relativo perché domani potrei accorgermi che è sbagliato. E' l'esperienza quotidiana che mi aiuta a riconoscere i frutti degli alberi che pianto.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 21-06-2003, 21.37.44   #23
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
per mary

Carissima Mary: non so se ha senso in una "discussione" su un forum continuare a dirsi che si è d'accordo ma sono ancora d'accordo e te lo volevo dire.
La vita è un percorso e sarebbe davvero bello se le belle parole che scriviamo qui per molti di noi non fossero solo parole.
Ci provo, per quello che posso, e non so dove mi porterà.
Per fortuna ogni giorno la vita ci fa scoprire nuovi orizzonti.

Mi è venuta in mente in questo momento la frase di una canzone che forse potrebbe essere la risposta alla domanda "perchè dobbiamo amare?"
La canzone dice: "la vita Caterina, lo sai, non è comoda per nessuno quando vuoi gustare fino in fondo tutto il suo profumo". (de Gregori) Forse è tutto qui. Senza amore, amore pulito, la vita non ha profumo.
Ma già il percorso che porta verso l'amore la riempie di profumo e colore.
E' una lunga strada.

un bacio
Fragola is offline  
Vecchio 22-06-2003, 11.21.07   #24
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Carissima Fragola

hai ragione.

A questa discussione aggiungo solo questo.
Da bambina mi veniva detto continuamente che dovevo fare questo e quello, e non dovevo fare quell'altro e quest'altro.

Tutta la mia vita è stata impegnata nell'eseguire le indicazioni che avevo ricevuto. Eseguirle con diligenza e impegno, al meglio del mio meglio. Inutile dire che è stato un totale fallimento.

Tra questi "ordini" c'era anche quello che DOVEVO amare.
In verità non ho ricevuto che un lungo elenco di doveri, di diritti non ne ho mai sentito parlare.
Oggi forse i tempi sono cambiati non sento parlare altro che di diritti.

In verità vengono disattesi sia i diritti che i doveri.
Credo si sia smarrito lo scopo di questa nostra vita.

E come dici giustamente tu, l'unica cosa che offra un senso a questa vita è l'amore.

Al colmo della disperazione e della disfatta mi sono rimboccata le maniche ed è iniziato il mio viaggio personale.
Tutto è stato messo in discussione.

Solo così ho compreso che non dovevo amare. Nessuno potevo darmi ordini. Nessuno. Che la cieca obbedienza era solo uno strumento del potere esteriore.

Sono andata in cerca del potere interiore. E l'unico nemico di me stessa era...... me stessa.
E' stato duro, e lo è ancora. So di non poter mai dire di essere arrivata sino al mio ultimo respiro.

E' stato come impare a leggere e scrivere, una volta che conosci le lettere puoi leggere tutti i libri del mondo. Ma per capire il significato delle parole devi farne esperienza.

Quando ti avvicini al potere interiore comprendi che l'amore non è un dovere e neppure un diritto è solo un fiume che scorre.

Un grande abbraccio
Mary
Mary is offline  
Vecchio 22-06-2003, 12.15.55   #25
ksana
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-06-2003
Messaggi: 77
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mary
riferimento

Cara Mary,
mi scuso sia con Te che con Fragola, per questa mia intromissione fra di Voi, ma sentivo di condividere con Voi e come vedi l’ho fatto.
T’invito a continuare per la “via” che hai intrapreso, non voglio entrare in merito se sia giusta o no, non sta a noi mai giudicare, ma certamente è il riscoprire di quello che noi abbiamo o ci hanno fatto dimenticare cioè la libertà, tesoro questo sempre nostro, era ora che te ne appropriassi. T’invito in futuro a non adoperare il termine “potere”, anche se ho intuito a cosa ti riferivi realmente, cmq ascolta quando usi il termine “potere”, non ti echeggia nel cuore un po’ stonato anzi spiritualmente vivendo: cacofonico? Non trovi che poco si addice a coloro che realmente intraprendono un certo percorso? Inoltre i passi del tuo percorso non farli nel miraggio del cercare, poiché non c’è nulla da cercare, ma solo di riscoprire, ma abbandonati solamente nel vivere la vita.
ksana is offline  
Vecchio 22-06-2003, 13.27.20   #26
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
DOVERE!!!!

Io ti scuso (è un posto pubblico, puoi intrommetterti quando e come vuoi!) e tra l'altro sono abbastanza d'accordo con te. Non amo la parola potere.

Mary, è vero. L'unico nemico che ho sono proprio io. L'unico essere umano che può veramente farmi del male.

Pensavo che è buffo il modo in cui per ciascuno di noi una parola assume un significato simile ma diverso. Per Mary la parola dovere, per ksana potere. Dobbiamo essere pazienti con l'uso che facciamo delle parole perchè qui sopra abbiamo solo quelle per comunicare e a volte il significato specifico che assumono per noi dipende dal nostro vissuto.
Amare non è un "dovere", come fare i compiti. E' una cosa che "dobbiamo" imparare a fare per noi stessi. E di conseguenza per chi ci circonda. Dovere quindi inteso in un altro modo, come l'unica via per arrivare in un posto dove vogliamo andare. Come per arrivare a casa dobbiamo salire le scale. Il la vedevo così. Ma ho avuto la fortuna (che per altri versi può essere una sfortuna) di non avere una guida forte dalla mia famiglia in nessuna direzione.
Ad insegnarmi l'amore, per quel poco che ne ho imparato, è stato mio figlio.
Ricordavo mia madre che mi diceva ogni cinque minuti quanti sacrifici avesse fatto per me e ho giurato a mio figlio di non dirglielo mai, di amarlo senza sacrifici. Che se in una "rinuncia" non c'era più gioia che rimpianto allora era una rinuncia che non dovevo fare. Niente quindi dovere in senso di obbligo. Per me, almeno
Scusate la divagazione.
un bacio
Fragola is offline  
Vecchio 22-06-2003, 14.52.03   #27
ksana
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-06-2003
Messaggi: 77
Re: Re: Un tesoro da riscoprire

Citazione:
[i]
Riferimento

[/b]

Carissima Fragola.
non intendevo essere “impaziente” sull’uso delle parole, era solo un modo di far riflettere sulla sottile dissonanza che c’è tra il termine potere e spiritualità, in quanto il primo è prerogativa delle religioni, delle ideologie, cmq dei sistemi umani, mentre il secondo termine è sereno e sincero abbandono, ma credimi alla fine per me, non ha alcuna importanza la parola in se stessa. Mi rendo conto, che spesso sono un po’ pedante, ma l’intenzione è sempre a fin di bene e mai per puro centrismo o ego. Cercherò in futuro di essere più tollerante su queste formalità. Sono d’accordo con te sul fatto che l’amore non è un dovere, rifacendomi a quanto avevo già scritto su questo medesimo forum a pag.1. Ringrazio con tutto il cuore per il tuo intervento, tanto dolce quanto lo è il tuo nome. con simpatia alla prossima
ksana is offline  
Vecchio 22-06-2003, 20.27.10   #28
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Tranquillo, ksana.
Anche a me non piace la parola potere. Volevo solo riflettere su come la stessa parola possa assumere sfumature di significati diverso a seconda del nostro vissuto.
Poi il tuo intervento era così pacato che non si può proprio accusare te di impazienza. Il mio era un intervento "in generale" rivolto anche a me, che certo non sono famosa per la mia pazienza...

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 22-06-2003, 22.30.47   #29
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Ciau....

Credo che l’amore sia il movimento della vita. Dalle piante, agli insetti, agli animali, all’uomo, c’è un immane desiderio di vita....... sempre più vita. Vita -> desiderio -> amore, le tre cose sono legate...... Quindi dobbiamo amare perché il non farlo significa perdere la risonanza con la vita, cioè significa morire.
Ma è un dobbiamo più simile ad una “presa di coscienza” che ad uno sforzo volitivo o ad un'imposizione. Infatti la volontà che appoggia sull’intelligenza non è necessariamente intonata con la vita, e questo è il problema della specie umana.
VanLag is offline  
Vecchio 23-06-2003, 23.28.26   #30
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Carissime ksana e Fragola.

Sì, le parole risuonano dentro di noi in base alla nostra personale esperienza più che ad un generico significato.

E solo attraverso il personale significato che noi le utilizziamo per il nostro viaggio.

Uso il termine potere perchè nella mia vita ho sempre incontrato il potere esteriore. Conoscevo unicamente quello e l'ho sempre detestato. Ne ho sempre avuto paura, spesso mi sono sottomessa per sopravvivere.

Poi ho incontrato un altro termine potere interiore ed era un altro mondo che mi si rivelava.

Il potere interiore nulla ha a che vedere con quello esteriore non è il suo opposto. Il potere interiore è la capacità di essere liberi, E' conoscenza, consapevolezza, forza, amore.

Anche il termine dovere ho sempre detestato perchè era fratello del potere esteriore. Ma oggi so che ha anche un altro significato. So di dover andare avanti, e non è il potere esteriore ad impormelo. Quando entri in autostrada devi andare avanti. Altrimenti perché ci sei entrato?

E' molto bello condividere i diversi significati che può nascondere una sola parola.

Un aneddoto. Un tizio chiede al grande Michelangelo come ha fatto a scolpire una statua così bella come il Mosè. Michelangelo risponde che è stato semplicissimo: la statua era racchiusa dentro un blocco di marmo e lui ha tolto solo il superfluo.

Noi siamo dentro dei blocchi di marmo.... occorre solo togliere quel che non serve.

Un grande abbraccio
Mary
Mary is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it