Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 03-06-2003, 17.19.52   #1
Gianfry
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-06-2003
Messaggi: 401
Gesù

Propongo di aprire discussione sul contenuto del sito http://members.xoom.virgilio.it/_XOO...ia_di_gesu.htm .
Gianfry
Gianfry is offline  
Vecchio 12-06-2003, 16.13.37   #2
visechi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 1,150
Faccio mia la proposta e rilancio

Citazione:
Per il tempo corrispondente a 6 anni terrestri Gesù visse con Dio e Dea nel Regno di Dio. A 6 anni venne mandato "in gita" sulla Terra per fare esperienza, cercare di comprendere gli umani e preparare la venuta del Padre dopo 2000 anni. Vi fu una sorta di teletrasporto dal Regno di Dio alla Terra. E così avvenne anche 24 anni dopo quando Gesù tornò nel Regno di Dio.
Quindi sembrerebbe che il Figlio del Creatore Padre non conoscesse il frutto della Creazione del Padre, fra l'altro il più fulgido e bello. Un azzardo alquanto singolare. Si parla di teletrasporto, questo, ad una qualsiasi coscienza critica, parrebbe un'innovazione non dimostrabile o, quantomeno, difficilmente digeribile.

Citazione:
Il vero Gesù avrebbe dovuto ancorare la forma-pensiero dell'ascensione completa per preparare la venuta del Padre e della Madre, ma non poté farlo da solo. Il suo ologramma siriano era distorto, e perciò resosene conto decise di andarsene presto dalla Terra e tornò nel Regno di Dio con i genitori. Se ne andò, sì, con tutto il corpo, ed in questo senso si può parlare di ascensione. Ma non si può parlare di ascensione nel senso che abbia raggiunto la Piena Consapevolezza od oltre.
Invito tutti a leggere e rileggere l'intero periodo che precede… qualcuno mi dica se c'è qualcosa di chiaro o comprensibile… in caso affermativo, che fornisca una spiegazione, anche non logica, mi accontenterei.


Citazione:
E' per questo motivo che è stato necessario scegliere due persone, Mila ed Oa della SSOA (Spiritual School Of Ascension), che hanno dovuto nell'ultimo decennio ancorare la forma-pensiero dell'ascensione completa e pura in modo da permettere al Padre ed alla Madre di venire sulla Terra.
Colui che fini sulla croce era suo figlio, il Cristo, che Gesù ebbe da una donna polacca, di nome Lucia, che egli conobbe in un suo viaggio in Polonia. Questa nuova verità sensazionale ci è stata rivelata direttamente dal Padre che ora è sceso sulla Terra per rivelare la verità tutta intera come Gesù aveva promesso. Gesù non si è mai sposato. Ha avuto un figlio con l'unica vera donna che ha amato in vita sua, Lucia appunto.
Mi domando, ma da quali testi attingi queste inedite informazioni? Facci sapere… scopriamo oggi che il Padre Creatore ebbe un figlio, Gesù, il quale, a sua volta, ebbe un altro figlio, Cristo che del primo sarebbe dunque il nipote. Il tutto avvenne in un'area geografica ben individuata: la Polonia… chiedo a tutti, compreso a te, Gianfry, credi a queste cose? Come puoi riuscire a trasmettere questo tuo credo in maniera significativa anche a chi ti legge?

Citazione:
Gesù aveva una genetica divina e rettiliana allo stesso tempo (Vedi "I Rettiliani e le razze aliene"). Quando faceva l'amore con una donna, a meno che non fosse la sua anima gemella, lo sperma era quello rettiliano. Gesù fece l'amore con una donna che non era la sua anima gemella e da questa donna nacque un bambino "rettiliano". Questo è il Cristo. Nacque quando Gesù aveva 23 anni. Questo bambino era rettiliano, non divino, e quindi i suoi insegnamenti furono in parte distorti. Quando Gesù se ne andò, suo figlio Cristo aveva circa un anno.
Maria (vergine) e Giuseppe (falegname) sono due genitori mitici. Forse furono mutuati dalla vera storia di Adamo ed Eva. Eva infatti concepì vergine i suoi 5 figli e Adamo fece il padre putativo (Vedi "La Creazione di Adamo ed Eva").
Al di là dell'arbitraria evidente rilettura 'critica' del libro della Genesi, qui c'è un passaggio, offertoci in modo logicamente conseguente che di logico e conseguente non ha nulla. Cristo, che trasmise il suo insegnamento agli uomini, non era perfetto, anche se di discendenza divina, per cui il suo insegnamento, proveniente da una fonte non Perfetta, fu distorto. Strano, molto strano, echeggia un suono artefatto, falsato da una manipolazione. Che connessione logica c'è fra la distorsione operata da chi recepisce il messaggio e chi rettilianamente professa?


Citazione:
Per quanto riguarda il livello di ascensione, Gesù raggiunse il livello 5000, mentre Cristo morì a livello 2.
Potresti fornirci una corretta visione della stratificazione dei livelli di ascensione? Fatto questo, ci illumineresti circa il livello che un misero individuo come me dovrebbe raggiungere per poter ambire a perseguire un livello di ascensione sufficientemente buono, se non proprio ottimale?

Citazione:
Il Cristo, figlio di Gesù, nacque al livello 1024, noto come consapevolezza o coscienza cristica. In vita Cristo ebbe una caduta di consapevolezza. Ma fu un fatto comprensibile, dato che a quel tempo un livello 1024 era troppo diverso dal resto della massa alla quale il Cristo preferì adattarsi per poter avere una vita normale.
Semplice e laconico commento… Gulp!

Citazione:
Oggi sempre più gente sta incorporando in sé tale livello di coscienza. Già 6 milioni circa di persone hanno raggiunto attualmente il livello di coscienza cristica sul nostro pianeta.
Cristo non poté ascendere in vita sua perché il suo ologramma era distorto. Sebbene fosse il figlio di Gesù, Gesù non utilizzò lo sperma divino per crearlo, ma quello terrestre connesso all'ologramma siriano che aveva incorporato nella sua vita. E tale ologramma era molto limitato.
Cristo non aveva nulla quindi di Gesù. Gesù non aveva genetica terrestre. Gesù donò al figlio solo il suo ologramma siriano che poi attirò nel figlio un certo tipo di genetica (antenati terrestri) anch'essa molto distorta. Per questo Cristo non poté mai ascendere oltre il livello 2. Inoltre Cristo non avendo praticamente mai conosciuto il padre, non poteva conoscere i suoi insegnamenti. Sapeva solo di essere il figlio di quello che era considerato il figlio di Dio. E quindi i suoi insegnamenti furono molto distorti. Semplicemente ripeteva quello che altri avevano detto che suo padre aveva detto. Ma lo ripeteva distorcendo i concetti, data la sua comprensione molto limitata rispetto a quella di Gesù.
Gesù fece diversi miracoli. Il miracolo dei pani e dei pesci fu fatto da Gesù. Cristo non aveva alcun potere. Era un uomo come gli altri ma pensava di avere doti divine dato il padre che si ritrovava.
Gesù materializzò i pani ed i pesci utilizzando l'energia dell'aria. Sebbene non avesse raggiunto un livello di evoluzione in questo spazio-tempo molto elevato (come detto non andò oltre 5000) aveva comunque in sé la sua genetica divina che gli permetteva di andare oltre le capacità di questo spazio-tempo. E quindi già a tale livello evolutivo poteva compiere veri e propri miracoli.
Gesù aveva con sé 18 discepoli fedelissimi cui erano connessi i 18 tipi di ologrammi base del sistema divino. L'Ologramma è una "marca" di corpo di luce. Diciamo quasi una "razza". Tali 18 persone sono ora reincarnate e stanno mappando questi 18 tipi di ologrammi. Anche Pietro si è reincarnato. Egli fu il fondatore del gruppo spirituale esoterico di Roma, così come Gesù gli chiese. Alcuni insegnamenti di Gesù sono ancora tramandati da certi gruppi gnostici, ma è rimasto ben poco.
Evito commenti, ho quotato quanto precede affinché ciascun lettore possa farsi un'idea della nuova teologia e ne sappia trarre le dovute conseguenze.
visechi is offline  
Vecchio 12-06-2003, 16.14.54   #3
visechi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 1,150
Citazione:
Le nozze di Canaan sono state in effetti le nozze tra Cristo e Maddalena. Non hanno mai avuto figli. Questo ci fa capire che non esiste quindi alcuna discendenza diretta su questo pianeta né di Gesù né di suo figlio Cristo. Il miracolo dell'acqua trasformata in vino nelle nozze di Canaan è un falso, poiché Cristo non aveva la capacità di trasformare l'acqua in vino.
Ovviamente, decidi autonomamente tu quali miracoli, attribuiti dalla tradizione tutti a Gesù Cristo, siano veri e quali quelli falsi. Non pensi che questa tua assurda pretesa sia perlomeno arbitraria oltreché poco credibile?


Citazione:
Dio non ha mai condannato il peccato e tanto meno il peccatore. Gli errori (che non sono peccati) non devono essere puniti. Egli ha sempre sostenuto, al posto della punizione, il perdono. Ad un livello più profondo il Suo insegnamento sfida l’idea stessa che qualcuno debba essere condannato per il suo comportamento. Se qualcuno “sbaglia” è perché coltiva pensieri distruttivi, o meglio perché ha bisogno di vivere l’errore per imparare e di conseguenza cambiare il suo comportamento. Ed è nell’interesse della società che questo accada ma, se viene punito, le idee sbagliate saranno rafforzate e vi si aggiungerà il senso di colpa.
Viva la legge della giungla, finalmente potrò stuprare, uccidere, rapinare, imbrogliare, confondere, mentire, berlusconiare (gravissimo peccato… ops, errore moderno, compendio dei peggiori errori dell'umanità) in santa pace, nessuno dovrà o potrà più punirmi… almeno nella società terrena. Grazie Gianfry, potrò sempre dire che m'impegnerò a rilasciare il mio karma… chissà quanti saranno disposti a credermi, scommetto che Castelli, noto per la sua lungimiranza e intelligenza, mi lascerà libero di continuare a berlusconiare in santa pace.


Citazione:
Che senso ha mantenere Gesù inchiodato sulla croce se non per affermare l’idea che il dolore e la sofferenza sono necessari? Ma necessari a che cosa? I capi religiosi dicono che sono necessari alla redenzione, perché Gesù si è redento sulla croce. Oltretutto è un falso in quanto Gesù non è mai andato sulla croce. Pura follia! Ovviamente sono necessari a perpetuare il dominio dei falsi dei sull’umanità ignorante e paurosa. L’ascensione porta alla pace, alla gioia e alla salute, invece che al dolore e alla sofferenza.
Distratto frequentatore di Testi Sacri e di opere che di questi trattano, mi era parso di comprendere che sulla croce Gesù avesse redento il mondo, l'umanità, non sé stesso… devo essermi sbagliato… per questo mio errore dovrò rilasciare chissà quanto karma accumulato.


Citazione:
L’insegnamento di Gesù è stato e continuerà ad essere distorto perché minaccia ogni pensiero falso il quale, sentendosi minacciato, cerca a sua volta di manipolare l’insegnamento per i propri scopi. In questo modo non ci vuole molto perché le parole attribuite a Gesù diventino l’esatto contrario di quelle che Egli ha pronunciato.
Senti, facciamo un patto, io mi ravvedo se tu in un orecchio mi sveli quale è l'esatto messaggio di Gesù… ci stai?


Citazione:
14. Secondo le tue informazioni, Gesù è veramente esistito? E se sì, chi era veramente? La storia è un po' complessa, ne parlerò meglio in futuro. Comunque, Gesù è veramente esistito. Nacque a Roma nel 22 a.C. . In seguito venne creato un suo clone in Palestina.
Il Gesù italiano è il vero Gesù, ed era effettivamente l'unico figlio di Dio. Dio/Dea ebbero un solo figlio nel Regno di Dio e poi altri due (Adamo ed Eva) nel nostro spazio-tempo (vedi D&R precedenti).
Oggi sono sulla Terra Dio/Dea, come già detto in passato. E la persona che rappresenta Dio è in realtà sia Padre che Figlio, rappresenta quindi sia Dio che il suo unico figlio messo al mondo con Dea nel Regno di Dio.
Per ora non dico altro, queste informazioni da sole dovrebbero destare sufficiente interesse.
Confermo, io sono interessatissimo… addirittura un clone? Chi lo produsse?

Citazione:
Sulla croce allora c'è andato il clone di Gesù? E il vero Gesù che fine ha fatto? Come è stata la sua vita? Ha lasciato una qualche traccia di sé?E chi eventualmente ha testimoniato della sua esistenza? Sulla croce è andato il clone di Gesù. Il vero Gesù morì giovane ma non sulla croce. Morì a 24 anni in Palestina (in realtà se ne andò volontariamente, più che morire). Parecchia gente testimoniò della sua vita, fra cui un ristretto gruppo di fedelissimi, che potremmo chiamare apostoli.
Come il clone di Gesù? Ferma tutto…. Non ricordi neppure la tua dottrina? Sulla croce non ci andò il clone, ma Cristo, il figlio degenere di Gesù… ricordi, quello nato dalla copula con una polacca (ste zoccole)… nacque da sperma rettiliano… accidenti, o farò un ripasso io o lo dovrai fare tu.

Basta! Penso sia sufficiente per un giudizio di sintesi su questa parte della dottrina o teologia. Io mi astengo… chi volesse prendere la parola si accomodi… sono certo che ci saranno tantissimi partigiani.

Ciao Gianfry, hai sollecitato degli interventi, ora, almeno uno lo hai avuto, sono certo che saprai gradire, avrai ben compreso che condivido tutto, ma proprio tutto quello che c'è scritto in quel sito… sarei anche disposto a proseguire, ma mi chiedo: ne varrà mai la pena? Penso di no… mantieniti ben ancorato a questa filosofia, nessuno te la vuol portare via… mi fermerei qui, sono certo che anche tu intravedi pochi spazi per intessere un discorso costruttivo… un'unica domanda… prima fai un respiro profondo, poi accomodati e recupera o fai appello alla tua serenità… ma cavolo, credi davvero, davvero a tutte queste cose?



visechi is offline  
Vecchio 12-06-2003, 16.22.01   #4
rodi
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 07-05-2003
Messaggi: 1,952
Ma come?
Demordi?

Mi ero già data della vigliacca perchè...

rodi is offline  
Vecchio 12-06-2003, 16.53.47   #5
Mark
Ospite
 
Data registrazione: 06-06-2003
Messaggi: 9
A Visechi

Non capisco qual è il tuo fine nel passare del tempo a contestare passo per passo ciò che una persona scrive. Cosa vuoi dimostrare? Denigrando il pensiero altrui non dimostri di essere più intelligente. Tutti sono capaci di distruggere. Io sarei un po’ più aperto di mente e, se anche posso non credere e non sentire vero ciò che Gianfry sostiene, di certo non cerco di distruggerlo come fai tu. Attacchi per paura che ciò sia vero? E’ per questo che contesti con tanta attenzione? Ripeto, non sono qui a sostenere che ciò che Gianfry dice sia vero, ma non vedo alcun motivo di attaccare una persona in questo modo. Ecco tutto. Forse un po’ più di rispetto dell’opinione altrui non guasterebbe. Non c’è logica nei passaggi di Gianfry da te contestati, ma non c’è logica nemmeno nei tuoi commenti. Se tu hai la Verità Assoluta in tasca e ti permetti di giudicare in tal modo la verità altrui, allora ti chiedo per cortesia di farla sapere anche a noi mortali.

Ciao,
Mark
Mark is offline  
Vecchio 12-06-2003, 20.15.02   #6
visechi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 1,150
Ciao Mark... benvenuto anche a te

Il mio fine? Ti deluderei troppo se ti rivelassi che non ne ho? Mi piace il confronto e lo ricerco spesso, senza alcun timore e nel modo che più mi è consono… aggressivo? Insolente? Ironico? Stupido? Goliardico? Distruttivo? Fai un po’ tu, il tuo giudizio non mi turba… poi Gianfry è ben scafato, non credo possa offendersi per le mie impertinenze… sa bene che sono fini a se stesse, senza alcuno scopo specifico o prefissato. Tu, piuttosto, mi diresti qual è il problema che ti angustia? Il mio tempo, mai eccessivo, lo spendo come più mi aggrada, non credo di doverne rendere conto a te… sbaglio?
L'intelligenza è una brutta bestia, sfortunato il soggetto che dovesse presumere di averne troppa; nelle mie repliche non ne ho investito neanche un centesimo, bene hai fatto ad evidenziarlo con tanto acume … ho semplicemente replicato a cose difficili da digerire, forse provocando, forse giocando, che ne puoi sapere tu? Contesto con tanta attenzione non per timore, ma semplicemente perché mi piace leggere con attenzione ciò che ritengo di voler contestare, volere non dovere - non me lo ha ordinato il medico di farlo.
Ti sei per caso accorto che siamo all'interno di un forum di discussione, per giunta pubblico? Che si fa in un forum di discussione, per giunta pubblico? Credo si discuta… io ci ho provato con la mia solita insolenza, ma ci ho provato… tu lo hai fatto? Da una distratta lettura del tuo illuminato intervento, non mi parrebbe proprio, ma potrei sbagliarmi.
In relazione alla verità non saprei che dirti, non mi va neanche di ribattere.
Per il rispetto ti direi solo che mi sarei aspettato una reprimenda da parte dell'offeso, non di un terzo che, tra l'altro, non so neppure da quale parte dell'Universo sia piovuto. I miei passaggi sono illogici giustappunto perché sono da porre in relazione a quelli che li hanno generati… la logica, o l'illogicità è un fattore conseguente.
Per quanto attiene al presunto attacco da me perpetrato nei confronti di Gianfry, lascia in piedi almeno il beneficio del dubbio, non essere troppo prevenuto, non giudicare con eccessiva enfasi, non farti prendere da un'insana pruderia partigiana, non mettere il carro davanti ai buoi, non fare illazioni, non accusare senza sapere, non essere eccessivamente frettoloso, non… che cavolo posso aggiungere? Non saprei che dire. E' stato eccessivamente veemente? Lascialo dire al diretto interessato… piuttosto, non pensi che una persona pervasa da una Verità luminescente sappia impedirsi un turbamento indotto da miserrime diatribe di forum? Io la verità altrui non l'ho giudicata, ho solo provato a commentarla, così come tanti, nel passato, hanno commentato altre verità; il giudizio che, sicuramente, tu hai emesso (si capisce) è un altro elemento conseguente tanto alla manifestazione di questa Verità, quanto ai miei commenti.
Fra l'altro, me ne darai atto, quando si discute in relazione alla Verità, accade sovente che qualcuno si proponga come suo testimone, non ci si trova al cospetto di semplici opinioni, ma della Verità… io contesto queste verità, non le opinioni, sempre rispettabili, ma opinabili… sono certo che comprendi il distinguo… forse.
Che altro dire? Attendo fiducioso che anche tu esprima il tuo pensiero in maniera più compiuta di quanto hai saputo o voluto fare in questa circostanza, poi, magari, sempre che ne abbia voglia, ti farei sapere, purché una discussione o un confronto su tuoi pensieri espressi in un pubblico Forum non ti crei eccessivi problemi.

Ora, un ramoscello d’ulivo, accettalo: accade sovente che chi, come me, azzarda avanzare qualche critica o contestazione a Verità teologiche inedite, o presunte tali, si senta muovere l’accusa di temere di scoprirne l’autenticità. Mi chiedo, ovviamente è una domanda che rivolgo a te Mark, perché mai dovrei averne timore, quale meccanismo psicologico pensi possa farsi strada nella mia mente per poter affermare quanto affermi? E’ questo un leit motiv che ho riscontrato anche altre volte, anche in questo forum in precedenti discussioni, nessuno mi ha ancora fornito una risposta… vorresti provarci tu?
Ciao e benvenuto anche a te….
visechi is offline  
Vecchio 12-06-2003, 21.08.00   #7
Mark
Ospite
 
Data registrazione: 06-06-2003
Messaggi: 9
A Visechi

Non so, forse sono io che non sono abituato, ma per me c’è modo e modo di discutere. I tuoi interventi, quando si tratta di argomenti o pensieri che non ti vanno a genio (o forse anche negli altri casi, sono qui da poco…), mi pare che tendano sempre alla ridicolizzazione altrui. Non mi offendo e non voglio difendere nessuno, per carità, ma solo mi pare che non sia molto rispettoso il tuo atteggiamento. Tutto qui. Non è questione di essere scafati o meno, è questione di rispetto. Discutere e criticare, certo, ma fare anche attenzione alle parole che utilizzi. Sai, non è facile tanto più via Internet capire quando uno scherza o quando è effettivamente offensivo…forse usi tale linguaggio solo per divertirti…degli altri, non con gli altri, però…

Spesso capita che quando una persona ha paura di qualcosa attacca gli altri come metodo di difesa…si difende attaccando per paura che la realtà che si è creata, la propria verità venga scossa o scalfita da qualcuno…è in fondo un desiderio di stabilità, contrario al cambiamento. Umanamente comprensibile, ma difficilmente permette di aprire nuovi orizzonti. Non ho detto che è il tuo caso, ma per esperienza ho visto che questo accade. Non penso di aver detto una cosa così strana e insolita.

Ciao,
Mark
Mark is offline  
Vecchio 12-06-2003, 22.00.21   #8
Mark
Ospite
 
Data registrazione: 06-06-2003
Messaggi: 9
Visechi, non ce l'ho con te, anzi mi piace la tua verve, anche se a volte mi pare un po' eccessiva.

Ecco, ora sono pronto a discutere liberamente ed in serenità...

Buona discussione a tutti. Mark
Mark is offline  
Vecchio 12-06-2003, 22.14.39   #9
Gianfry
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-06-2003
Messaggi: 401
Gesù

Ciao Visechi,

Chiedo scusa ai miei interlocutori. Riconosco che ho sbagliato approccio nell’inserirmi nelle discussioni sulle tematiche del forum. E’ la prima volta che partecipo ad un forum e quindi non né ho esperienza. Avrei dovuto iniziare facendo solo domande. Per esempio: ha un senso che Gesù, figlio di Dio, con ogni potere in cielo e in terra, sia potuto finire sulla croce. Sinceramente a me questo fatto mi ha sempre lasciato perplesso. Sarebbe stata la negazione totale dell’onnipotenza divina. Secondo la legge del karma, Gesù non poteva attirare un’esperienza simile, né si può dire che l’abbia scelta lui. Se uno raccoglie solo quello che ha seminato, Gesù poteva raccogliere solo amore, perché aveva seminato solo quello. Non è possibile allora che la storia di Gesù sia stata manipolata da qualcuno?

Gianfry
Gianfry is offline  
Vecchio 17-06-2003, 11.02.07   #10
firenze
Ospite abituale
 
L'avatar di firenze
 
Data registrazione: 28-04-2002
Messaggi: 341
Re: Gesù

Citazione:
Messaggio originale inviato da Gianfry
Propongo di aprire discussione sul contenuto del sito http://members.xoom.virgilio.it/_XOO...ia_di_gesu.htm .
Gianfry

Leggo: "Il vero Gesù fu mandato da suo Padre sulla terra con il compito di messaggero, annunciando agli umani della Terra che la venuta di suo Padre era vicina, e che a quel tempo tutti sarebbero stati giudicati da lui degni o meno del Regno di Dio."

Mi chiedo come queste affermazioni possano essere vere. Non credo che chi le ha scritte era presente in quel momento.

Tutto è supposizione, miliardi di parole si sono scritte per pura supposizione, ma nella realtà solo una piccolissima parte di queste possono avere riscontro nella realtà dei fatti.

La solita notizia scritta da un giornale di sinistra non sarà mai uguale ad uno di destra. Come è possibile allora credere proprio a tutto ciò che troviamo scritto?

Lo stolto afferma, il saggio dubita.

Ciao
firenze is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it