Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 07-03-2008, 21.57.33   #11
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: E se le religioni servissero solo a tramandare i testi sacri?

Citazione:
Originalmente inviato da Mosè
Mamma mia mary i comandamenti di Gesù erano due ,non uno, amerai il Signore tuo Dio con tutto te stesso 2 e amerai il prossimo tuo come te stesso
il fanatismo porto l uomo alle guerre di religioni però , in tutte queste guerre cerano gli interessi al potere alle terre e alle ricchezze , non al amore verso Dio sono cose diverse , tutti coloro che scelgono la guerra non sono veritieri , non hanno lo spirito del Signore , perche Dio e amore e pace .
Un animo buono si apre alle scritture , prega e leggi vedrai le cose più chiaramente

Per carità io non dico che hai torto, quello che dici è vero ma io non viaggio più con la mappa in mano, io guardo il mondo intorno a me e dentro di me, con tutti i limiti della mia imperfezione umana ed in questo viaggio ho imparato, per mia esperienza e riflessione, che in verità il comandamento è uno solo.

Se ami nel profondo del tuo cuore e non perchè te lo dice un libro sacro o tizio o caio, allora comprendi che il comandamento non può essere che uno, ed uno solo. Se ami ami e non ci sono i mezzi termini. Quando il sole risplende al mattino non dice quest'albero lo illumino e quell'altro no perchè mi sta antipatico o perchè ha frutti velenosi.
Nel momento in cui riesci ad amare te stesso (e non si può partire da niente altro, perchè diventerebbe un vero falso) allora è inevitabile che ami dio e il prossimo e il mondo intero. Non puoi farne a meno, nel momento in cui accendi l'Amore non puoi evitare di illuminare.
Non puoi amare dio se non parti dall'amore per te stesso, come arrivi all'ultimo gradino se non hai il primo?

Le religioni, però, non hanno alcun interesse a farti arrivare a dio, se ci arrivi tu per conto tuo, loro che ci stanno a fare? Per questo mentono spudoratamente o rivelano mezze verità, o le nascondono ad arte.

Le religioni tramandano scritti su scritti, il più delle volte parole svuotate del vero e profondo significato ,se invece fosse passato un messaggio verbale accompagnato da un buon esempio il mondo oggi sarebbe migliore.
Mary is offline  
Vecchio 07-03-2008, 23.11.23   #12
Flavio**61
Ospite abituale
 
L'avatar di Flavio**61
 
Data registrazione: 12-03-2005
Messaggi: 388
Riferimento: E se le religioni servissero solo a tramandare i testi sacri?

Mah non saprei da dove cominciare …..Ornella vede la cosa dal lato globale di tutto il mondo di tutte le religioni …….però finisce nel parlare solo del potere delle chiese …..Mary invece parte subito in picchiata contro il potere delle chiese….

Se devo prendere in considerazione i testi sacri di tutte le religioni e vedere cosa ne hanno fatto mi pare che tutti quanti …..

Cristiani(*) 1.999.563.838 33,0%
Musulmani(**) 1.188.242.789 19,6%
Induisti 549.583.323 9,1%
Seguaci delle religioni cinesi 384.806.732 6,4%
Buddhisti 359.981.757 5,9%
Seguaci delle religioni etniche 228.366.515 3,8%
Seguaci delle nuove religioni 102.356.297 1,7%
Sikh 23.258.412 0,4%
Ebrei 14.434.039 0,2
Seguaci dello spiritismo 12.333.735 0,2%
Altri 273.873.101 4,5%

Hanno fatto la fine delle chiese ….sfruttato e dominato i credenti …. in tutte le religioni accade questo.

Penso che le esperienze fatte dagli uomini debbano essere trasmesse alle generazioni successive…in qualsiasi campo….la scrittura credo sia il modo migliore

Le esperienze dovrebbero …servire per rendere migliore l’esistenza di tutti …purtroppo non è cosi …
Spesso si sfruttano per dominare le masse per migliorare solo la propria esistenza …dei più abili

Nel caso delle religioni è più drammatica la situazione perché lo scopo della loro esistenza ( delle religioni ) è quello di trasmettere valori e non quello di sfruttare i credenti…

Parlare di religioni non è corretto …forse è più giusto dire i “ capi “ delle varie religioni ….

La religione è …adesione a valori ritenuti assoluti , che danno senso alla vita

Gli scritti sacri dovrebbero contenere questi valori ….e in un modo o nell’altro lo fanno …

E sono sicuramente utili ……sempre che non vengano sfruttati per altri scopi.

L’ idea di Ornella di …
.. lascerei una parte di uomini, quelli appunto non poveri di spirito, i più saggi, senza Spirito Santo, e non gli chiederei di aderire ad alcuna religione, saranno infatti loro a contestare chi sulle religioni creerà delle ricchezze etc.

È saggia …ma credo sia un’utopia…

Io ritengo che le religioni dovrebbero contribuire a non creare divisioni …a non alzare palizzate ….e sono convinto parlando di Gesù …che la sua intenzione fosse proprio questa...

Ciao Flavio
Flavio**61 is offline  
Vecchio 08-03-2008, 08.44.11   #13
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: E se le religioni servissero solo a tramandare i testi sacri?

Citazione:
Originalmente inviato da Flavio**61
Io ritengo che le religioni dovrebbero contribuire a non creare divisioni …a non alzare palizzate ….e sono convinto parlando di Gesù …che la sua intenzione fosse proprio questa...
Certo Flavio..non può che essere così..
ma poi,chissà perchè..ci si ritrova a parlare sempre di preti e di divisioni..forse perchè in fondo ci rispecchiamo in quei preti di cui parliamo..e facendolo cerchiamo di esorcizzare "questi fantasmi" non riconosciuti di noi stessi e, attacandoli, pensiamo di mondarci la coscienza sporca..
..e cosìsi perde continuamente il punto..
Se invece partissimo da noi stessi,dalla nostra trave,senza guardare sempre quella degli altri..
Noor is offline  
Vecchio 09-03-2008, 23.03.11   #14
Mosè
Ospite
 
L'avatar di Mosè
 
Data registrazione: 02-03-2008
Messaggi: 19
Riferimento: E se le religioni servissero solo a tramandare i testi sacri?

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Per carità io non dico che hai torto, quello che dici è vero ma io non viaggio più con la mappa in mano, io guardo il mondo intorno a me e dentro di me, con tutti i limiti della mia imperfezione umana ed in questo viaggio ho imparato, per mia esperienza e riflessione, che in verità il comandamento è uno solo.

Se ami nel profondo del tuo cuore e non perchè te lo dice un libro sacro o tizio o caio, allora comprendi che il comandamento non può essere che uno, ed uno solo. Se ami ami e non ci sono i mezzi termini. Quando il sole risplende al mattino non dice quest'albero lo illumino e quell'altro no perchè mi sta antipatico o perchè ha frutti velenosi.
Nel momento in cui riesci ad amare te stesso (e non si può partire da niente altro, perchè diventerebbe un vero falso) allora è inevitabile che ami dio e il prossimo e il mondo intero. Non puoi farne a meno, nel momento in cui accendi l'Amore non puoi evitare di illuminare.
Non puoi amare dio se non parti dall'amore per te stesso, come arrivi all'ultimo gradino se non hai il primo?

Le religioni, però, non hanno alcun interesse a farti arrivare a dio, se ci arrivi tu per conto tuo, loro che ci stanno a fare? Per questo mentono spudoratamente o rivelano mezze verità, o le nascondono ad arte.

Le religioni tramandano scritti su scritti, il più delle volte parole svuotate del vero e profondo significato ,se invece fosse passato un messaggio verbale accompagnato da un buon esempio il mondo oggi sarebbe migliore.


Comunque se apri il cuore , vale a dire che amerai pure la vita che Dio ti ha donato di conseguenza ti aprirai verso le scritture e capirai con un buon discernimento , meglio il bene e il male .
saluti
Mosè is offline  
Vecchio 10-03-2008, 00.40.20   #15
meditando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2004
Messaggi: 69
Riferimento: E se le religioni servissero solo a tramandare i testi sacri?

Dici:
.....Quindi il potere delle chiese potrebbe essere strumentale alla salvezza dei testi sacri.....

Ribalta il concetto e trovi la giustificazione della lunga sopravvivenza delle chiese:

La salvezza dei testi sacri potrebbe essere (è) strumentale alla salvezza del potere delle chiese.

Mi pare talmente ovvio che anche il solo volerne discutere mi sembra una perdita di tempo. Infatti prova ad immaginare una chiesa, sto parlando delle grandi religioni umane, senza un testo sacro da “salvare”, crolla immediatamente, come miseramente crollano, proprio per questo motivo, la miriade di sette, gruppi esoterici, gruppi spiritualisti vari ecc. che quotidianamente nascono e muoiono nel mondo. Non avendo questi grandi valori cartacei largamente riconosciuti ed accetti, cioè diventati simboli, sono privi del supporti simbolico cui far riferimento nel momento di crisi che ogni organizzazione umana si trova a dover affrontare, e crollano.

Le grandi religioni no, quelle hanno a loro supporto i “ testi sacri” su cui appoggiarsi per evitare la loro caduta.

I testi sacri hanno una funzione dottrinale che è riferita ad un determinato momento storico, per quanto lungo, ma sempre circoscritto e non universale e infinito, quindi destinato a concludersi entro un determinato tempo umano. Questo semplice concetto è suffragato del fatto che l’uomo non è nato con i testi sacri disponibili ma questi hanno iniziato ad esserlo da un determinato momento in avanti. Quindi prima di quel momento, e quindi presumibilmente anche dopo un determinato momento a venire, quando cioè le religioni così some le conosciamo non saranno più sostenibili, anche i testi di riferimento perderanno il loro valore di simboli e con loro i castelli che attorno a loro sono stati eretti: le chiese, le filosofie ecc.


Naturalmente ci sarebbe poi la giustificazione della loro esistenza, delle chiese intendo, data dalla necessità umana di avere un appoggio, un punto di riferimento, ma questo è un altro discorso che andrebbe a complicare di molti il tuo semplice concetto.
meditando is offline  
Vecchio 10-03-2008, 05.35.03   #16
espert37
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2007
Messaggi: 498
Riferimento: E se le religioni servissero solo a tramandare i testi sacri?

Citazione da Mary:

Se ami nel profondo del tuo cuore e non perchè te lo dice un libro sacro o tizio o caio, allora comprendi che il comandamento non può essere che uno, ed uno solo. Se ami ami e non ci sono i mezzi termini. Quando il sole risplende al mattino non dice quest'albero lo illumino e quell'altro no perchè mi sta antipatico o perchè ha frutti velenosi.
Nel momento in cui riesci ad amare te stesso (e non si può partire da niente altro, perchè diventerebbe un vero falso) allora è inevitabile che ami dio e il prossimo e il mondo intero. Non puoi farne a meno, nel momento in cui accendi l'Amore non puoi evitare di illuminare.
Non puoi amare dio se non parti dall'amore per te stesso, come arrivi all'ultimo gradino se non hai il primo?

Le religioni, però, non hanno alcun interesse a farti arrivare a dio, se ci arrivi tu per conto tuo, loro che ci stanno a fare? Per questo mentono spudoratamente o rivelano mezze verità, o le nascondono ad arte.

Le religioni tramandano scritti su scritti, il più delle volte parole svuotate del vero e profondo significato ,se invece fosse passato un messaggio verbale accompagnato da un buon esempio il mondo oggi sarebbe migliore.

Carissima Mary,Premesso che è l'amore che fà progredire il mondo,come ben tu esprimi nel tuo scritto,e come io ho già tante volte detto. Mi sento in dovere di ricordarti,però, che non è l'amore il fine massimo dell'umano,bensi la felicità,(il paradiso quì in terra,o come meglio tu lo voglia chiamare) L'amore è l'importantissimo mezzo per arrivarci e questo purtroppo non è appannaggio di tutti,non tutti ne sono a conoscienza Quindi, le religioni servono giustamente a trasmettere questi importanti valori dettati dalla tradizione. Una sana e giusta istituzione vale quale mezzo di trasmissione. Che sia però molto diversa dalla nostra corrotta e malandata chiesa cattolica romana,bisognosa di una radicale riforma sul piano strutturale e didattico.
PS. Ho l'impressione che tu di religione e chiesa ne fai tutto un fascio,mentre invece a mio avviso sono due cose ben distinte.

Ciao Mary,un cordiale saluto da espert37
espert37 is offline  
Vecchio 11-03-2008, 14.45.04   #17
ornella
farabutta
 
L'avatar di ornella
 
Data registrazione: 05-02-2008
Messaggi: 327
Riferimento: E se le religioni servissero solo a tramandare i testi sacri?

Citazione:
Originalmente inviato da Flavio**61
Mah non saprei da dove cominciare …..Ornella vede la cosa dal lato globale di tutto il mondo di tutte le religioni …….però finisce nel parlare solo del potere delle chiese …..Mary invece parte subito in picchiata contro il potere delle chiese….



Ornella
Citazione:
Caro Flavio, è un discorso che si può ampliare, in cui Dio deve agire rispettando il nostro Libero Arbitrio
Se devo prendere in considerazione i testi sacri di tutte le religioni e vedere cosa ne hanno fatto mi pare che tutti quanti …..

Cristiani(*) 1.999.563.838 33,0%
Musulmani(**) 1.188.242.789 19,6%
Induisti 549.583.323 9,1%
Seguaci delle religioni cinesi 384.806.732 6,4%
Buddhisti 359.981.757 5,9%
Seguaci delle religioni etniche 228.366.515 3,8%
Seguaci delle nuove religioni 102.356.297 1,7%
Sikh 23.258.412 0,4%
Ebrei 14.434.039 0,2
Seguaci dello spiritismo 12.333.735 0,2%
Altri 273.873.101 4,5%

Hanno fatto la fine delle chiese ….sfruttato e dominato i credenti …. in tutte le religioni accade questo.

Penso che le esperienze fatte dagli uomini debbano essere trasmesse alle generazioni successive…in qualsiasi campo….la scrittura credo sia il modo migliore

Le esperienze dovrebbero …servire per rendere migliore l’esistenza di tutti …purtroppo non è cosi …
Spesso si sfruttano per dominare le masse per migliorare solo la propria esistenza …dei più abili

Nel caso delle religioni è più drammatica la situazione perché lo scopo della loro esistenza ( delle religioni ) è quello di trasmettere valori e non quello di sfruttare i credenti…

Parlare di religioni non è corretto …forse è più giusto dire i “ capi “ delle varie religioni ….

La religione è …adesione a valori ritenuti assoluti , che danno senso alla vita

Gli scritti sacri dovrebbero contenere questi valori ….e in un modo o nell’altro lo fanno …

E sono sicuramente utili ……sempre che non vengano sfruttati per altri scopi.

L’ idea di Ornella di …
.. lascerei una parte di uomini, quelli appunto non poveri di spirito, i più saggi, senza Spirito Santo, e non gli chiederei di aderire ad alcuna religione, saranno infatti loro a contestare chi sulle religioni creerà delle ricchezze etc.

È saggia …ma credo sia un’utopia…





Ornella
Citazione:
Flavio i limiti delle religioni infatti non sono i testi sacri, ma gli uomini che li strumentalizzano, la saggezza di cui parli è realtà, ovvero esistono atei che si oppongono alle Chiese ed alle religioni e cercano di dimostrare l'infondatezza dei dogmi


Io ritengo che le religioni dovrebbero contribuire a non creare divisioni …a non alzare palizzate ….e sono convinto parlando di Gesù …che la sua intenzione fosse proprio questa...

Ciao Flavio
A Meditando che scrive:
Citazione:
Dici:
.....Quindi il potere delle chiese potrebbe essere strumentale alla salvezza dei testi sacri.....

Ribalta il concetto e trovi la giustificazione della lunga sopravvivenza delle chiese:

La salvezza dei testi sacri potrebbe essere (è) strumentale alla salvezza del potere delle chiese.

Uno non esclude l'altro.
ornella is offline  
Vecchio 11-03-2008, 17.27.19   #18
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: E se le religioni servissero solo a tramandare i testi sacri?

Citazione:
Originalmente inviato da Mosè
Comunque se apri il cuore , vale a dire che amerai pure la vita che Dio ti ha donato di conseguenza ti aprirai verso le scritture e capirai con un buon discernimento , meglio il bene e il male .
saluti

Potrebbe anche essere, forse, per alcuni sicuramente lo è.

Per me Dio è in un fiore, in un cielo stellato, nello sguardo triste e rassegnato di un vecchio, in quello innocente di un bambino, nell'aria che respiro, nel cuore che trema, nella paura del domani. Dio è in ogni dove, in ogni istante del mio non-essere, dell'illusione della vita che pare certezza.

E quella brezza divina ti entra dentro e ti penetra in ogni fibra e ti sconvolge e ti ammalia e ti possiede. Ma le mie non sono altro che parole, stupide sciocche parole, altro è vivere il bagliore divino.

Le parole sono morte, sono spente perchè hanno smarrito l'energia che le alimentava. Solo nel cuore dell'uomo Dio e l'Amore possono essere tenute in vita.

Cos'è meglio leggere un libro sulla primavera o scendere in cortile e ascoltare il canto degli uccelli e inebriarsi del profumo dei fiori? meglio riflettere sul significato di una frase riportata su di un libro sacro o porgere la mano al fratello e aiutarlo a rialzarsi e ripulirlo della polvere che è rimasta sulle sue mani sui suoi vestiti?

Qualcuno potrà rispondermi che l'uno non esclude l'altro. Certo, è così. Ma troppe volte chi si sofferma e si dedica allo studio dei libri e di ogni altissima teologia rischia di perdere il contatto con il calore del proprio corpo e quello del fratello o sorella.

E' proprio quando apri il tuo cuore che le parole diventano stoltezza, è quando vivi il tuo credo senza sentirlo un credo che la vita diventa divina.

Attaccarsi troppo alle mappe, ai libri sacri o non sacri spesso impedisce di mettersi sulla strada e camminare.

Ciao
mary
Mary is offline  
Vecchio 11-03-2008, 17.45.40   #19
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: E se le religioni servissero solo a tramandare i testi sacri?

Citazione:
Originalmente inviato da espert37
da un buon esempio il mondo oggi sarebbe migliore.

Carissima Mary,Premesso che è l'amore che fà progredire il mondo,come ben tu esprimi nel tuo scritto,e come io ho già tante volte detto. Mi sento in dovere di ricordarti,però, che non è l'amore il fine massimo dell'umano,bensi la felicità,(il paradiso quì in terra,o come meglio tu lo voglia chiamare) L'amore è l'importantissimo mezzo per arrivarci e questo purtroppo non è appannaggio di tutti,non tutti ne sono a conoscienza Quindi, le religioni servono giustamente a trasmettere questi importanti valori dettati dalla tradizione. Una sana e giusta istituzione vale quale mezzo di trasmissione. Che sia però molto diversa dalla nostra corrotta e malandata chiesa cattolica romana,bisognosa di una radicale riforma sul piano strutturale e didattico.
PS. Ho l'impressione che tu di religione e chiesa ne fai tutto un fascio,mentre invece a mio avviso sono due cose ben distinte.

Ciao Mary,un cordiale saluto da espert37

Sì, hai ragione a volte non mi soffermo a scindere religione e chiesa, ma non perchè non comprenda la differenza ma perchè per me sono due cose completamente opposte, lontane anni luce.... almeno da questa chiesa che noi conosciamo e di cui troppe volte discutiamo, conversiamo, parliamo e sparliamo (io sparlo sempre).

La mia personale esperienza, le mie riflessioni, le mie considerazioni (giuste o sbagliate che siano) mi portano quasi a non associare in alcun modo la religiosità,quella vera profonda, alla chiesa o a un qualsiasi ente che si definisca religioso.

Sono giunta a pensare che una vera religione "religiosa" non dovrebbe avere nessuno scritto, ma trasmettere oralmente o attraverso l'esempio le indicazioni della strada che portano a percorrere il cammino spirituale, senza alcuna imposizione. L'Amore non può mai sopravvivere alla violenza.

Poco più di 1500 anni di scritti a cosa ci hanno condotto?

Gli islamici stanno forse meglio di noi con i loro libri sacri?

Dove sono i frutti che tanto decantano in libri che chiamano sacri?

I frutti che oggi assaporiamo sono velenosi e mortali. E non diamo sempre la colpa alla natura dell'uomo. Non è vero. Sono le guide che gli uomini pongono avanti al loro cammino a candurli verso un burrone o un paradiso.

Le guide degli ultimi millenni ci hanno già portato sulla soglia della distruzione e ci stiamo già scivolando dentro.

Se l'uomo fosse riuscito ad essere veramente religioso ora non avremmo la catastrofe ambientale che abbiamo innescato.

Il vero religioso ama e rispetta anche un filo d'erba.

Chi accumula ricchezze materiali fino a scoppiarne non ha niente di religioso.
Mary is offline  
Vecchio 11-03-2008, 19.13.09   #20
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: E se le religioni servissero solo a tramandare i testi sacri?

La povertà è giustizia, le fede è l'intelligenza dei poveri, e l'amore è l'unica religione dell'umanità.
Non se se quello che ho detto c' "azzecca" con questo topic.... le parole di Mary
mi hanno suggerito queste parole.

Ciao a tutti
Giorgiosan is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it