Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 03-02-2004, 11.12.28   #41
maxemil
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-01-2004
Messaggi: 96
x Golden

Attingendo da quel poco che ho imparato e dalla mia relativa esperienza, potrei dire che "rapporto" deriva indubbiamente da scontro, ma con una fondamentale distinzione : lo scontro tende a distruggere, il rapporto tende a costruire.
Quale dei due siamo in grado di portare avanti lo possiamo verificare soltanto dai risultati.
Io e mia figlia ad esempio ci troviamo sempre sul piano del rapporto-scontro, ma il giorno dopo il legame è più forte di prima. Perchè? E' presto detto. Ognuno dei due cerca di mettersi nei panni dell'altro; io cercando di capire le sue problematiche, lei provando a fare altrettanto con il mio ruolo di padre.
In tutte e due i casi, ognuno quindi prova a fare del suo meglio tenendo però ben presente la "differenza dei ruoli".
I figli "debbono" farci rendere conto dei nostri errori dimostrandone la fondatezza e proponendo il loro punto di vista e i genitori debbono avere il coraggio di ammetterli, ma al dunque si deve sempre rimarcare che "le regole sono sempre diritto-dovere" di chi si è assunta la responsabilità di metterli al mondo.
Non confondere quindi il rapporto-scontro con lo "scontro camuffato da rapporto".
Se il 50% dei rapporti coniugali falliscono è proprio perchè ancora non abbiamo compreso la fondamentale importanza della parola "rispetto" e ancora siamo impantanati in dispute puerili tra "maschilisti e femministe". Finchè continueremo a pretendere di modellare la nostra metà al nostro tornaconto, saremo sempre destinati a fallire.
Naturalmente, in riferimento "al fare l'amore", spero che ti sarai accorto che "quei momenti" non sono altro che la "cartina di tornasole" del tipo di legame che siamo in grado di costruire.
Quando tende a prevaricare e non ci rendiamo conto dei bisogni dell'altro, va da sè che durerà ben poco e terminerà con la consueta coda...delle accuse reciproche.
Tutto dunque secondo lo schema consueto: il nostro istinto continuerà a vincere e la nostra ragione sempre più nell'angolo.

Saluti. Maxemil
maxemil is offline  
Vecchio 03-02-2004, 13.08.49   #42
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Perdona Max, ma non sono affatto in accordo te... la retorica e le frasi fatte che tendenzialmente tutti dicono, sono ormai scontate... Parlando di spiritualità si va oltre le misere idee che circolano nella società, inoltre, non vedo che cosa abbia a che fare con il pensiero di fondo di questo 3d che vorrebbe dare senso a quanto molte teorie dicono, ovvero, alla base dell'evoluzione spirituale c'è la forma pensiero. Il resto credo sia di competenza dell'argomeno società.
deirdre is offline  
Vecchio 03-02-2004, 13.38.05   #43
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Per Maxemil
Sono d'accordo perfettamente con Deirdrè (strano) per quanto riguarda la collocazione del tuo discorso, ma già che sei qui vorrei farti riflettere su qualcosa che ha a che fare con lo spirituale, tu parli di diritto-dovere tra chi mette al mondo i figli e i figli stessi e poi mi fai discorsi sul partiamo dalle fondamenta, siccome ho deciso con chi divide la sua vita con me di non far figli perchè egoisticamente ho altro da fare nella vita e Doveri ne ho già abbastanza, per favore spiegami quali sono i diritti che si ricaverebbero dal "mettere al mondo dei figli".
Senza rancore e benvenuto su questo bel forum.

Perchè non continuiamo la discussione originale?
Per riflessione intendete creare o utilizzare qualcosa che già esiste?
E credete che il filtro dell'educazione, società, etc in entrambi i casi possa condizionare questa riflessione?
E in caso di risposta affermativa nell'ultima domanda è bene o è male che ci sia tale filtro?

Uno is offline  
Vecchio 03-02-2004, 14.41.46   #44
Golden
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 28-11-2003
Messaggi: 457
x maxemil

Invece io...ti do "ragione"....però evado la "regola" di perfetta vita che leggo fra le tue righe... mi spaventa!
Il tutto scontra comunque con l'immagine di partenza che avevo creato per condurre il discorso in un piano spirituale più consono a questo forum.....
Tu scrivi:Non confondere quindi il rapporto-scontro con lo "scontro camuffato da rapporto".
Potrei leggere la cosa dal centro e noterei la stessa realtà, sostanza. Si tratta quindi di interpretazioni lessicali...
Grazie del commento....
un saluto
Golden is offline  
Vecchio 03-02-2004, 17.21.29   #45
maxemil
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-01-2004
Messaggi: 96
anima

Voi ritenete che il mio discorso non ha niente a che fare con l'anima.
Io invece sono di parere opposto, e spiego perchè.
Quando si parla di anima, tendiamo a darle sempre un senso circoscritto dalla cultura personale e qualcuno arriva perfino al punto di...pesarla.
Se non erro, Deidre nella parte conclusiva del discorso introduttivo riflette che "...è logica conseguenza pensare che la ragione sia la prima fiaccola che avvicina l'uomo alla Verità".
Quella "Verità" scritta con la v maiuscola, mi porta a ritenere che tale Verità sia molto in relazione con quel Dio e con quell'anima che la concezione Cristiana vorrebbe limitare ad un concetto ristretto al proprio credo. Ho capito bene?
IO SONO PERFETTAMENTE D'ACCORDO! Dissento soltanto nelle parte finale che dice:"il pensiero è motore dell'evoluzione introspettiva che riflette le sue comprensioni nella conoscenza del "TUTTO".
Io dico soltanto che prima di avvicinarci a quelle "Verità-Dio-Anima", sarebbe opportuno partire da quelle "piccole verità" che sono alla nostra portata e sarebbero più utili per il nostro cammino; e che invece di rincorrere il "Tutto" sarebbe già un'enorme passo avanti se riuscissimo a comprendere "qualcosa".
In merito alla "mia anima", preferisco far riferimento a quelle parole che dicevano:"Se vuoi vedere la tua anima, guardala negli occhi di un bambino", mentre altri sentono di ricercarla "nell'armonia che ci circonda".
E' proprio per questo che la "mia anima" si ribella quando guardo gli occhi dei bambini malati di Aids o che stanno morendo di fame.
Dovrei invece distogliere gli occhi e far godere la "mia anima" delle bellezze della natura? Io non ci riesco...la "mia anima" me lo impedisce; perferisco domandarmi...perchè?
E' appunto facendomi quella domanda dettata dalla mia "ragione" che arrivo a darmi sempre la stessa risposta: "il nostro istinto è troppo forte e la nostra ragione è troppo debole".
Che altra risposta potrei dare, ad esempio, quando tante mamme guidate dal loro "istinto materno" parcheggiano le loro macchine alla rinfusa perchè debbono pensare al "bene dei propri figli", come mai non si rendono conto che tanto "caloroso affetto" rischia di soffocarci tutti?

x Deirdre

Dicevi, ...alla base dell'evoluzione spirituale c'è la forma di pensiero.
Il resto credo sia di competenza dell'argomento società.

Non credi che l'istinto sia il più grande ostacolo della nostra evoluzione spirituale e quindi del nostro pensiero?
Il nostro corpo fa parte dell'argomento "società" e la nostra anima dell'argomento "spiritualità"?
Oppure bisogna trovare un equilibrio perchè non possiamo fare a meno dell'uno o dell'altro?
Io quando ho mal di denti, non trovo molto spazio per la mia anima; così come quando sto male nell'anima, ne risente moltissimo anche il mio corpo.
Accade anche a voi o riuscite a tener separate le due componenti?
Mi torna di nuovo la domanda: "L'anima di tutti quei bambini di cui parlavo, che forma avrà? E che fine farà la loro anima quando moriranno? Mi aiutate a darmi una risposta decente?

x Girasole
Dicevi...egoisticamente parlando.
Partendo dal presupposto che la nostra natura ci porta ad essere egoisti, bisogna ammettere che ci sono due modi per esserlo: facendoci del bene seguendo la nostra ragione (senza negare il nostro istinto e dandogli il dovuto rispetto ma senza sottomettersi al suo strapotere), o facendoci del male seguendo il nostro istinto. (Che vorrebbe sempre la nostra ragione a sua totale disposizione)
Va da sè che il più delle volte la nostra possibilità di scelta è molto limitata dal fatto che "nessuna schiavitù è peggiore di quella che non si conosce".
In merito a..."vorrei sapere quali sono i diritti che si ricaverebbero dal mettere al mondo dei figli", tengo a sottolineare che, come in ogni rapporto, "diritti e doveri" sono le facce di una stessa moneta.
Un mio diritto-dovere, ad esempio, sarà quello di essere un punto di riferimento ogni volta che ne avranno bisogno e finchè la mia vita non avrà termine.
Ti posso assicurare che contribuire a far nascere e crescere un bambino è una delle cose più belle e faticose del mondo, ma
niente riesce a rasserenare "quell'anima di cui si parlava" come il sorriso di un bambino.
Il fatto di non sentirsi pronti a farlo, è una scelta individuale e come tale va rispettata. (E' un peccato però, perchè molte volte proprio perchè coloro che non si sentono pronti si rivelano i più capaci.) D'altronde non ci sono soltanto i bambini propri. (Noi infatti siamo ben felici di aiutarne nella crescita uno non nostro)

x Golden

Quello che ti dovrebbe spaventare è quello che "credi" di leggere tra le mie righe, perchè quelle che tu definisci "regole di vita perfette" non sono altro che il frutto dell'ammissione dei limiti personali e dei propri errori; quindi sono soltanto il risultato del duro lavoro necessario per limare ogni giorno il proprio carattere e cercare di adattarlo a coloro che fanno parte della nostra vita. Prova a farlo anche tu e vedrai che non ti spaventerà più.

Vi prego di non farmi parlare troppo, perchè l'avvicinarsi a delle verità seppur piccole può arrivare a dimostrare che "l'adulazione e la falsità ti procurano gli amici, la verità...i nemici"; ed io non vorrei farmene altri...ne ho già troppi.
D'ora in poi interverrò soltanto se richiederete la mia opinione.
D'altronde quello che avevo da dirvi l'ho detto e vi posso tranquillamente lasciare a "giravolteggiare".

Nell'augurarvi "tanta spiritualità" vi lascio con i miei saluti. Maxemil
maxemil is offline  
Vecchio 03-02-2004, 20.02.41   #46
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Io negli occhi di un bambino ci vedo l'innocenza,ci vedo la purezza, ci vedo la gioia(deve essere un bambino molto piccolo) ma dire che ci vedo la mia anima è uguale a dire che pesa 21g (per provocazione).
Per i problemi nel mondo faccio quello che nel mio piccolo posso e non mi sento impotente perchè questo si... significherebbe avere manie di potenza.
Ho gia detto che la medaglia ha tre facce e nelle umane faccende ne vediamo solo una, non vederne tre equivale comunque a vederne una.
Un genitore che mette al mondo(si potrebbe discutere su quale è il merito) un figlio come atto di amore (come dovrebbe essere) ha solo doveri, probabilmente se è un buon genitore, senza aspettarsi niente in cambio, avrà l'amore dei suoi figli. E' possibile che qualcuno decida coscientemente di non far figli, pur sentendosi nel proprio intimo migliori genitori di chi li fà, non perchè non si sente pronto.
Per quanto mi riguarda frequento questo forum perchè mi piace non aspetto che qualcuno chieda la mia opinione, e non ho nemici, sono eventualmente gli altri che mi considereranno tale.
Ciao a tutti

Uno is offline  
Vecchio 03-02-2004, 21.34.27   #47
74veronica
 
Messaggi: n/a
x Girasole

Comunque caro e gentile Girasole sei fantastico,i tuoi pensieri sono anche i miei,ma devo dire ancora che solo a te capisco come scrivi e come riflette il tuo pensiero positivo,bravo continua cosi ti seguiro fino alla morte.
Un bacione
Veronica
 
Vecchio 03-02-2004, 22.02.08   #48
74veronica
 
Messaggi: n/a
x deirdre

Cara ma ti devo ancora ricordare che i Maestri esistono e stanno vicino a noi in continuazione,e cara devi cercarli tu e non sono loro che ti cercano,e poi quando l'hai trovato vedi tu come spiega bene tutti i misteri dell'universo e i misteri di Nostro Signore Gesu Cristo il piu Grande dei Maestri esistenti,e poi mi sono stufata,ogni qualvolta che scrivi non si comprende bene quello che tu vuoi dire,evidentemente non l'ho comprendi pure tu,i libri che tu dici quelli antichi si possono dare una via una scelta,ma poi devi seguire tu un certo tipo di strada e ti ci vuole solo un maestro e basta,tutte le tue parole bla bla bla bla ,sinceramente mi hanno stufato me ne vado una volta per sempre da questo forum,ci sono persone molto semplici come girasole ed altri ma a te non ti sopporto piu,sei classica tipa come gia ti ho detto che parli parli ma non sai quello che tu dici.
 
Vecchio 04-02-2004, 05.56.43   #49
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Maxemil il mio discorso è molto semplice, sto cercando di analizzare antiche teorie. Tutto qui. Se a questo vogliamo aggiungere l'aspetto che tu vuoi metter sul piatto, va bene, niente in contrario, ma l'origine di questo mio dire sta nel "provare" che il pensiero è cardine sul quale si regge la porta della conoscenza, intesa quale Antica Sapienza Arcana.

Se vuoi, analizziamo anche il resto..ma cosi facendo, si devia da ciò che avrei voluto porre sul vassoio di portata


ps: Ciao veronica, è stato un piacere conoscerti.
deirdre is offline  
Vecchio 04-02-2004, 06.40.02   #50
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
In riferimento ad alcuni segnali d’ “attrito”…
Ciao, a tutti !
Non è assolutamente mia intenzione ‘spuntuare fuori dal nulla’ a fare l’ ’arbitro’:
prima di tutto perché non è una ’partita’; secondo, perché -di solito gli arbitri si beccano
un fracco di botte ..da ambo le parti !!
Ho seguito in silenzio questa discussione -come altre- non perché volessi tenermi in disparte,
ma poiché -in linea di massima- scrivo quando urge in me qualcosa da rendere ‘comune’,
da ‘comunicare‘.
Non sono questi -per me- temi di poca importanza e, per quanto io sia dal
‘vivo’ -spesso- non poco prolissa di parole, non essendo il mio approccio fondamentalmente
‘intellettuale’ma puramente ‘sanguineo’-cioè desiderio ‘puro e pressante’di
soddisfazione di un mio ben radicato ‘istinto primario’- tendo più ad ‘elaborare’ in meditazione
ciò che è ancora per me strada oscura.
Non sono qui a ‘difendere’ nessuno!! ..Semplicemente mi sento parte del ‘gruppo’, poiché voi
- Tutti! - siete i miei più “vicini” amici di ‘ricerca’.
Non penso che Deirdre sia particolarmente ‘oscura’, penso solo sia impossibile ‘sintetizzare’
i percorsi - tanto è che i ‘percorsi’ sintetizzati si chiamano ‘mappe’ e nessun ‘profano’ può
appieno comprendere una ‘mappa’ senza conoscerne i riferimenti .
Così non m’ incaz… se qualcuno mi sintetizza una mappa che è già sintesi di percorso;
se ‘sento’ possa essere di mio interesse indago.. alle fonti.
Spesso una ‘mappa’ può essere più ‘esplicativa’ di uno stupidissimo asettico ‘Bignami’
ma non potrà mai essere il Percorso.
Se molti Amanti dell’ ‘Amore’ hanno dedicato miliardi e miliardi di pagine scritte al fine di
comunicare le loro ‘piccole’ ‘verità’ ..non saranno stati tutti idioti nell’ aver bisogno di fare
tante parole dove ne fosse stato possibile far poche ..o no ?!
In questa discussione-riflessione non vedo percorsi che ‘cozzano’ tra loro ma aspetti differenti
di un unitario percorso. Chi ,come Maxemil, predilige l’aspetto più ‘politico’, chi l’aspetto più
‘simbolico’ al fine di dedurne una ‘legge’ universale che possa tradursi in cammino concreto.
Non penso -assolutamente- che qualcuno (perlomeno i più tra noi) cerchi qui, né altrove dei ‘Maestri’, penso ci sia tra noi assoluta coscienza del ‘ruolo’ intercambiabile e, chiunque tra noi si faccia esame non può delegare e non delegherebbe ad altri -chicchessia- di procedere al suo posto!
Qui, dietro lo schermo ci sono io, io ed il mio ‘miracolo’ primario: ..l’equilibrio !
Sì , il mio ‘miracolo’ giornaliero.. si chiama : ..‘cercare di mantenere l’equilibrio’ !!
Ho una piccola brocca piena di contenuti preziosi è : ..acqua !
Tento di non rompermi troppo le p….cercando di mantenerla in equilibrio ma spesso -ahimè- la verso
quà e là disperdendone il prezioso contenuto..!
Ora capirete perché non ho potuto starmene in silenzio vedendovi sprecare la vostra -la mia!- a secchiate in faccia .. Qui, dietro lo schermo - a volte - si muore di sete!
Un bacio a Tutti.

P.S. : Scusate l’interferenza..!

Gyta
gyta is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it