Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 05-01-2006, 13.58.57   #21
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da Ricerca

Comunque sono arrivata a queste formulazioni riflettendo sulla contemporalità di passato, presente e futuro... gira voce che il tempo nn esiste.

Certo che "quel tempo" non esiste, ma esiste un Tempo che l'intelletto non puo' "concepire"......
Un Illuminato non puo' concepire alcun Tempo, eppure un Tempo esiste anche per Lui.
Yam is offline  
Vecchio 05-01-2006, 15.35.07   #22
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Citazione:
Messaggio originale inviato da atisha
infatti...rispondendo anche a yam.., "Chi" accelera sa per certo che la stessa accelerazione sarà in grando di "spingere"in avanti..toccare il punto giusto..a quei "tutti"...
per evoluzione stessa chi non appartiene ancora a quei "tutti" immancabilmente si sposterà.. sarà l'accelerazione stessa che provocherà uno spostamento d'aria e li spingerà a terminare il percorso..

troppo il mio discorso?? vabbè "mi" sono capita...

No no ci siamo capiti..
Solo vedo che quei tutti non saranno spinti ma "semplicemente assorbiti"
comunque sono quisquiglie queste... il fondo è comune
Uno is offline  
Vecchio 05-01-2006, 16.40.46   #23
tattva
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-04-2005
Messaggi: 141
Ho capito ben poco dei vostri discorsi, mentre vedo che fra di voi c’è piena comprensione: questo è solo un mio problema di cui certamente non ne voglio fare carico a nessumo.

Però sarei interessato a capire bene una questione: si è parlato di accellerazione, interpreto nell’avanzamento spirituale. Qual’è – secondo voi – il motore che spinge la persona a progredire? Chiarisco meglio: siccome la domanda non è retorica ma fondata sulla mia esperienza spirituale, può succedere a volte di avere momenti di perplessità, o addirittura di sconforto, non sempre l’esperienza spirituale è un turbinio di amore, luci, convinzioni ferree e buoni sentimenti.

Allora, in tali momenti, cos’è che sostiene e permette di “accellerare” o comunque di progredire? E’ solo la volontà? Oppure un allargamento della conoscenza? Si deve far affidamento solo su sé stessi e sulla propria volontà oppure è possibile/opportuno attingere a fonti esterne? Le amarezze e le crisi sono utilizzabili come propellente in qualche modo oppure sono un fatto negativo e basta?

Scusate se sto cercando solo utilità personali e sviando un po’ il discorso: sempre che qualcuno voglia rispondere....

Ultima modifica di tattva : 05-01-2006 alle ore 16.42.35.
tattva is offline  
Vecchio 05-01-2006, 16.49.59   #24
Ricerca
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 14-01-2005
Messaggi: 386
Citazione:
Messaggio originale inviato da tattva
Ho capito ben poco dei vostri discorsi, mentre vedo che fra di voi c’è piena comprensione: questo è solo un mio problema di cui certamente non ne voglio fare carico a nessumo.

Però sarei interessato a capire bene una questione: si è parlato di accellerazione, interpreto nell’avanzamento spirituale. Qual’è – secondo voi – il motore che spinge la persona a progredire? Chiarisco meglio: siccome la domanda non è retorica ma fondata sulla mia esperienza spirituale, può succedere a volte di avere momenti di perplessità, o addirittura di sconforto, non sempre l’esperienza spirituale è un turbinio di amore, luci, convinzioni ferree e buoni sentimenti.

Allora, in tali momenti, cos’è che sostiene e permette di “accellerare” o comunque di progredire? E’ solo la volontà? Oppure un allargamento della conoscenza? Si deve far affidamento solo su sé stessi e sulla propria volontà oppure è possibile/opportuno attingere a fonti esterne? Le amarezze e le crisi sono utilizzabili come propellente in qualche modo oppure sono un fatto negativo e basta?

Scusate se sto cercando solo utilità personali e sviando un po’ il discorso: sempre che qualcuno voglia rispondere....

Mi limito a quotarti, magari un referendum popolare può essere utile

Comunque ho idea che la risposta sia sempre quella, ossia che l'unica risposta valida per te ce l'hai tu stesso, che l'unica via sia la via dell'IO
Ricerca is offline  
Vecchio 05-01-2006, 16.56.49   #25
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Molto belli questi schizzi in movimento (Qabbalah):

http://www.kabbalah.info/italykab/di...ches/light.swf


Lo Spirito rivestito di Egoismo ad un certo punto inizia a ricordare. E' qui che prima diventa, piano piano, un centro luminoso di per se (e va verso la Illuminazione Individuale che corrisponde alla fine del ciclo delle incarnazioni). Uscito dal Ciclo appare ancora dotato della Sua individualita' ma e' un Essere Divino, Illuminato, un Maestro Superiore. Qui non e' pero' solo, e' con altre entita' Illuminate della stessa Luminosita', alcune maschili e alcune femminili (non so il perche' ma cosi ho Visto), in fase di perfetta sincronicita' o fusione l'una nell'altra (movimento a spirale centripeta), al Centro c'e' un Unica Luce.
Questo processo accade prima all'individuo, mentre e' ancora incarnato, diviene cioe' un centro e inizia a Ri-Chiamare...essendo a Sua volta Ri-Chiamato.....questa e' la mia esperienza....molto, molto limitata....

Ultima modifica di Yam : 05-01-2006 alle ore 17.01.34.
Yam is offline  
Vecchio 05-01-2006, 17.07.51   #26
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da Ricerca


Comunque ho idea che la risposta sia sempre quella, ossia che l'unica risposta valida per te ce l'hai tu stesso, che l'unica via sia la via dell'IO

Il vero IO e' lo Spirito, il Logos, il Figlio....la pura Consapevolezza ovvero il pensiero radice dell'Intelletto, e' cio' che distingue l'uomo dalle altre creature, in cui e' presente solo potenzialmente come seme. Attraverso vite successive il seme si sviluppa e nell'uomo appare come capacita' di "riflettere", l'uomo cioe' vede se stesso, e' dotato di Coscienza.
Si la Via principale e' il ricordo di se, il ritorno all'IO.....questo accade, anche se puo' essere indicato e coltivato nella meditazione silenziosa di puro ascolto (all'inizio).

Citazione:
Le amarezze e le crisi sono utilizzabili come propellente in qualche modo oppure sono un fatto negativo e basta?

Dopo, sorge sempre il Sole....anche se possono essere lunghe, molto lunghe...sono un passaggio necessario....

Ultima modifica di Yam : 05-01-2006 alle ore 17.11.19.
Yam is offline  
Vecchio 05-01-2006, 17.31.54   #27
Ricerca
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 14-01-2005
Messaggi: 386
Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam

Si la Via principale e' il ricordo di se, il ritorno all'IO.....questo accade, anche se puo' essere indicato e coltivato nella meditazione silenziosa di puro ascolto (all'inizio).


Accade... questo mi sa un pelino di fatalismo... cioè in realtà sostieni che non c'è una via, nessuna certezza, comprendo? Forse in sostanza è così...
Ma allora il desiderio che si può avere di "evolvere", di entrare in relazione con la più profonda essenza di se stessi... che significato ha? Non è detto dunque che sia una chiamata dell'anima?

Scusami Yam se ti sembro sorda, è un periodo così, un periodo di "non so"
Ricerca is offline  
Vecchio 05-01-2006, 17.54.35   #28
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da Ricerca
Accade... questo mi sa un pelino di fatalismo... cioè in realtà sostieni che non c'è una via, nessuna certezza, comprendo? Forse in sostanza è così...
Ma allora il desiderio che si può avere di "evolvere", di entrare in relazione con la più profonda essenza di se stessi... che significato ha? Non è detto dunque che sia una chiamata dell'anima?

Dai un'occhiata a quei diagrammi di cui ho postato il link.
Nella terza fase c'e' una certa quantita' di Grazia...non e' fatalismo...bensi e' che la Grazia discende dall'alto..per questo si dice accade....questo non vuol dire che i tuoi sforzi siano vani (anche se quando hai forti esperienze sembra che gli sforzi non siano serviti a nulla e che qualcosa ti sia venuto incontro...). La Ricerca e' importantissima e ha a che fare con quel Ricordarsi della propria essenza divina....in questa vita per me sono stati 25 anni, prima che quello sforzo venisse meno e lasciasse il posto ad un agire spontaneo....senza aspettative.....e che si concretizza in una accettazione di tutto cio' che la Vita ci presenta...come necessario passaggio....
All'inizio e' un Ricordare, ritrovare quel pacifico centro...non toccato dal fluire dell'Energia, ossia dagli eventi fenomenici della Vita, perche' quel centro e' collegato direttamente al Noumeno....
Questo non vuol dire rifiutare la Vita ma accoglierla Consapevolmente e iniziare a manifestare una certa Saggezza che viene dal collegamento tra l'IO e l'EGO....l'IO cioe' assume le redini del Carro.
Yam is offline  
Vecchio 05-01-2006, 18.30.39   #29
Ricerca
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 14-01-2005
Messaggi: 386
Credo che mi manchino degli elementi per comprendere quel diagramma... le quattro fasi che si susseguono suppongo siano in successione temporale dalla prima all'ultima fino alla creatura.
Però non capisco... la Grazia ha una freccia verso l'alto, significa che porta l'individuo verso il divino? E perchè la saggezza scende?
Oltre che sorda sto diventando cieca


Comunque penso di aver individuato più o meno la mia posizione guardando gli altri grafici, mi predispongo al vuoto del malkut
Ricerca is offline  
Vecchio 05-01-2006, 18.32.03   #30
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Citazione:
Messaggio originale inviato da tattva


Però sarei interessato a capire bene una questione: si è parlato di accellerazione, interpreto nell’avanzamento spirituale. Qual’è – secondo voi – il motore che spinge la persona a progredire? Chiarisco meglio: siccome la domanda non è retorica ma fondata sulla mia esperienza spirituale, può succedere a volte di avere momenti di perplessità, o addirittura di sconforto, non sempre l’esperienza spirituale è un turbinio di amore, luci, convinzioni ferree e buoni sentimenti.

Allora, in tali momenti, cos’è che sostiene e permette di “accellerare” o comunque di progredire? E’ solo la volontà? Oppure un allargamento della conoscenza? Si deve far affidamento solo su sé stessi e sulla propria volontà oppure è possibile/opportuno attingere a fonti esterne? Le amarezze e le crisi sono utilizzabili come propellente in qualche modo oppure sono un fatto negativo e basta?

Scusate se sto cercando solo utilità personali e sviando un po’ il discorso: sempre che qualcuno voglia rispondere....

Il fatto che in un dato momento tu possa per una serie di circostanze (che potremmo anche vedere per conto loro) comprarti una ferrari o meglio un aereo non significa che tu possa sempre correre a 300 all'ora.. ci sono delle leggi (Leggi Universali) che in alcuni punti ti costringono a rallentare.. le fonti esterne potrebbero essere utili come navigatore satellitare che ti dicesse:" in quella strada c'è traffico, li ci sono i lavori.. quella è libera" poi dovresti sempre tu guidare le macchina e se è un automobile camminare al livello del suolo, se è o se puoi cambiare in aereo alzarti da terra...

Le crisi.. le sofferenze.. e tutti i momenti no arrivano proprio quando sei fermo... sono proprio quella spinta in più che potrebbero permetterti di salire quel gradino vuoto che non riesci a percorrere.. potrebbero... dipende da te usarli o essere usato.

La Volontà è fondamentale, la nostra è con la V maiuscola solo quando è in sintonia con la volontà media di tutto l'Universo (equivale a dire quella di Dio, ma in questo modo potrebbe essere accettato anche da chi ha terrore di questo nome) ciò significa che non siamo in balia degli eventi ma anche che non siamo dei in terra, possiamo trovare il nostro posto... questo dovrebbe essere uno dei primi scopi della Ricerca.. dopo diventa tutto relativamente più facile.
Uno is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it