Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 06-01-2006, 10.40.33   #1
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
L'insegnamento della religione cristiana per un bambino di sei anni

Quest'anno devo iscrivere mio figlio alla prima classe della scuola elementare, di rito mi viene chiesto di scegliere se desidero che il bimbo partecipi all'ora di religione.

Anni orsono, con l’altro mio figlio oramai quattordicenne non ho avuto nessun problema nella scelta, infatti non ci ho pensato affatto! E se mai l’avessi fatto..è prevalso un piccolo condizionamento che mi diceva: “se non partecipa si sentirà diverso” oppure “se poi vuole sposarsi in chiesa, gli toccano cinque anni di studi per recuperare la comunione e la cresima” e via dicendo…

Ora con un altro tipo di consapevolezza, ma soprattutto osservando quanti anni e quante esperienze negative ho dovuto spiegarmi senza l’aiuto della religione cristiana, quanti condizionamenti mi hanno bloccato, quanti sensi di colpa inutili e non per ultimo questo, visto che sto ancora cercando lumi.

Vi chiedo: cosa fareste voi con un bambino di sei anni? Da quale punto di vista dovrei scegliere per lui di avvalermi dell’insegnamento, se io stessa l’ho trovato limitante e forviante? ma dall’altro lato mi domando… e se poi lui per una vita intiera fosse orfano di un credo? Che faccio? è un dilemma terribile scegliere per gli altri….mi piacerebbe tanto essere esonerata dal compito…ma sono la madre e quindi mi tocca.

Che fare????

Kim is offline  
Vecchio 06-01-2006, 11.48.52   #2
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Fallo partecipare all'ora di religione.

Da grande saprà scegliere.

Se non lo fai partecipare si sentirà emarginato dagli altri e questo potrebbe causagli molti piu problemi.
alessiob is offline  
Vecchio 06-01-2006, 13.32.41   #3
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Credo che sia imporante per chiunque avere una base di conoscenza del cristianesimo...
Un punto di partenza da cui poter partire...
Voglio dire, viviamo in una cultura in cui il cristianesimo bisogna per forza conoscerlo, per capire la realtà che ci circonda...

E in futuro, la scelta sul come considerare il cristianesimo spetterà a lui da grande... (nel cattolicesimo mica tanto, ma vabbé... Ma da quanto ne so, ci si può pure Sbattezzare... )
Magari troverà tutto inutile, quel che ha imparato, magaro no...
Ma ad ogni modo, il non chiudergli la porta in faccia a priori è a mio avviso la cosa migliore.


ELia
Elijah is offline  
Vecchio 06-01-2006, 15.10.46   #4
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Il veleno dellareligione.

Salve,insegnare la religione a un bambino di 6 anni è come immettere un virus nel computer.
Non credere a chi ti dice che da grande potrà sciegliere:non potrà affatto farlo.Un computer non può essere anche un antivirus senza il programma specifico.
La religione cattolica,come viene insegnata nelle scuole ,non è soltanto falsa ma estremamente nociva per la mente di un bambino.
In lui viene instillato il senso di colpa
Il concetto di peccato e di dannazione eterna.
La superiorità della fede rispetto all'intelligenza.
La paura di un fantomatico padre celeste che va a controllare nelle sue mutande.
La paura del sesso per cui sarà impotente per tutta la vita(1)
Il totale disprezzo di se stesso con relativa idolatria dell'altro" chiunque esso sia.
L'idolatria del denaro e del successo per cui sarà un frustrato per tutta la vita.
Il disprezzo delle donne e il concetto di supremazia maschile.
Il terrore dell'omosessualità.

In questo modo si forma una mente compartimentalizzata per cui un domani qualunque pazzo potrà far di lui un Rambo o un kami-kaze ecc.ecc.

(1)Con la parola"orgasmo" si intende una vibrazione di tutto il corpo,dai piedi fino al cervello e pertanto,con la parola"impotente"
si intende il 99% dell'umanità maschile.
E questa impotenza è stata provocata dal cristianesimo tramite la paura della donna (vedi la caccia alle streghe).

E come mai io mi sono salvato,già a 13 anni,da tutto questo?
Una persona educata cristianamente non potrebbe mai capirlo,nel caso lo spiegassi.
Una persona che ha accettato il cristianesimo,ha accettato,a sua insaputa,solo la metà sinistra del cervello per cui non può ragionare in modo chiaro ma può obbedire a ordini come un robot.

Heil Jesus !
Jesus ùber alles !

Kant-Ay.
kantaishi is offline  
Vecchio 06-01-2006, 18.00.45   #5
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Re: Il veleno della religione.

Citazione:
Messaggio originale inviato da kantaishi
Salve,insegnare la religione a un bambino di 6 anni è come immettere un virus nel computer.
[...]
La religione cattolica,come viene insegnata nelle scuole, non è soltanto falsa ma estremamente nociva per la mente di un bambino.

Se l'insegnamento della religione cattolica è veramente tutto ciò che kantashi scrive - cosa che dubito, ma non lo so, dato che io non ho mai frequentato le ore di religione cattolica -, allora non mandarlo, oppure iscrivilo a quella protestante, sempre che ci sia da voi in Italia.


ELia
Elijah is offline  
Vecchio 06-01-2006, 18.08.44   #6
Giliola Neri
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 08-10-2005
Messaggi: 89
L'insegnamento della religione...

Cara Kim, caro Kant'ai

Sono al 100% d’accordo con Kant-Ay, al quale aggiungo solo che conosco una lista così lunga di casi di abuso sessuale di bambini da parte di preti (se vuoi te la posso mandare) che è veramente saggio tenere lontano il più possibile i bambini a noi affidati da tali persone.
Inoltre tuo figlio ha già subito un battesimo forzato da neonato (esattamente il contrario di quello che ha insegnato Gesù). Perché pensi di dover decidere tu anche in questo caso? Ora è pur grandicello. Perché non chiedi a lui che cosa desidera? Lasciandolo completamente libero di fare le sue esperienze, semplicemente accompagnandolo nelle sue scelte con amore e comprensione?
Ti auguro una scelta saggia.

gil
Giliola Neri is offline  
Vecchio 06-01-2006, 18.56.16   #7
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Re: L'insegnamento della religione cristiana per un bambino di sei anni

Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim


Ora con un altro tipo di consapevolezza, ma soprattutto osservando quanti anni e quante esperienze negative ho dovuto spiegarmi senza l’aiuto della religione cristiana, quanti condizionamenti mi hanno bloccato, quanti sensi di colpa inutili e non per ultimo questo, visto che sto ancora cercando lumi.

La tua di consapevolezza, mica quella di tuo figlio che vive comunque in un contesto cattolico... e cosa farebbe nell'ora di religione? Starebbe lo stesso in classe con il permesso di dormire.. sognare o altro? O andresti a prenderlo tutte le volta per un'ora? Voglio dire che le questioni di principio a volte sono assurde... che magari se ha un buon insegnante gli infonde comunque buoni valori indipendentamente dalla religione e che comunque a 10/12 anni inizierà a valutare per conto suo... ma non potrà tornare indietro...
Noi siamo quello che siamo anche gazie a quel catechismo che ci hanno fatto... con il senno abbiamo capito che qualcosa non va... ma se non lo avessimo avuto avremmo sempre un'attrazione.. anche genetica.. una mancanza...
Se tu avessi la possibilità di scegliere per lui un alternativa valida e saggia qui e adesso ti consiglierei di farlo, ma onestamente non ne vedo.
Uno is offline  
Vecchio 06-01-2006, 20.27.43   #8
nonimportachi
Utente bannato
 
Data registrazione: 04-11-2004
Messaggi: 1,010
Io ho un figlio di 6 anni, non frequenta religione, ne l'ha mai frequentata, ci sarebbe stata anche alla materna.
Qui a Firenze, sono una minoranza i bambini che frequentano religione, così, aquell'ora li riuniscono da varie classi e gli offrono, fiabe e lavori manulai, disegni trattando temi come la fratellanza l'altruismo, la parità di diritti etc etc...

Non ha alcuna difficoltà ad orientarsi in questa società (laica), ovviamente. la storia di Gesù la conosce così come conosce la favola di capuccetto rosso e tanto gli basta a tutto.

PS: Ho visto il lavoretto di fine anno di religione (scuola materna) di mia nipote che ha anche lei 6 anni adesso. Una bella raccolta di disegni con una copertina con scritto: "percorso di religione" e tutta una serie di disegni di eventi del vecchio e nuovo testamento, ed un disegno per ogni sacramento cattolico....

No grazie, preferisco impieghi quel tempo in altro modo.
nonimportachi is offline  
Vecchio 06-01-2006, 20.39.08   #9
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Citazione:
Messaggio originale inviato da nonimportachi
qua gli offrono, fiabe e lavori manulai, disegni trattando temi come la fratellanza l'altruismo, la parità di diritti etc etc...
[...]
No grazie, preferisco impieghi quel tempo in altro modo.

Ehm... sei sicuro di aver scritto tutto te il messaggio?


ELia
Elijah is offline  
Vecchio 06-01-2006, 20.41.33   #10
nonimportachi
Utente bannato
 
Data registrazione: 04-11-2004
Messaggi: 1,010
Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah
Ehm... sei sicuro di aver scritto tutto te il messaggio?


ELia

Qualcuno mi avrà aiutato?

mah...

boh...

chissà...
nonimportachi is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it