Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 24-12-2005, 17.56.29   #1
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
una comunicazione impossibile?

E' possibile discutere e dimostrare qualcosa a chi ha scelto la fede?

Secondo me, dopo lunghi tentativi, NO.

Perchè "fede" significa "non ricercare", "accettare una visione del mondo che ti raccontano altri".

E' per questo, che non vi capirò mai.

Anche se capisco che questo mondo...è veramente duro da accettare.
Piuttosto della fede, preferisco la sofferenza !!
Dunadan is offline  
Vecchio 24-12-2005, 18.13.04   #2
tattva
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-04-2005
Messaggi: 141
Sono stato attratto dalla strada della fede dopo aver esperito tutti i tentativi di ricerca possibili per me, dall’esplorazione di me stesso all’impegno nel sociale.

E ho trovato che questa strada è di gran lunga la più concreta….
tattva is offline  
Vecchio 25-12-2005, 08.42.48   #3
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Citazione:
Messaggio originale inviato da tattva
Sono stato attratto dalla strada della fede dopo aver esperito tutti i tentativi di ricerca possibili per me, dall’esplorazione di me stesso all’impegno nel sociale.

E ho trovato che questa strada è di gran lunga la più concreta….

In che senso sarebbe la più concreta, mi è vago, forse vuoi dire che per te è l'unica che ha funzionato, in questo senso sarebbe la più concreta. Sicuramente vuoi dire questo.

Una medicina che può sostituire la psicologia. Questo è sicuramente vero.
Il forum di spiritualità è in realtà un forum di "medicina alternativa".
Mentre quello di filosofia è un forum di ricerca della verità.
Dunadan is offline  
Vecchio 25-12-2005, 10.06.32   #4
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
fede

Perchè "fede" significa "non ricercare", "accettare una visione del mondo che ti raccontano altri".
ciao e buon giorno, mi sembra che sia una affermazione non corrispondente alla realtà......aver fede signfica (anche Jung dice qualcosa del genere) credere a qualcosa al momento non domostrabile ma che in un futuro avverrà per esempio che la Roma vinca lo scudetto o che la lotta di classe vincerà claudio
fallible is offline  
Vecchio 25-12-2005, 10.16.40   #5
tattva
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-04-2005
Messaggi: 141
Per dirla con le tue paroile, la via della fede ha funzionato, mentre quella della psicologia del profondo, della sociologia e della filosofia si sono dimostrate, per me, aride.

Può essere che il forum della spiritualità possa funzionare anche come “medicina alternativa”, nel senso che una persona che è dibattuta tra grandi temi esistenziali – e quindi vive in modo insoddisfacente – trovi la quadratura del cerchio nella via della fede, che permette di unire – almeno nel percorso da me seguito – sentimento a pragmatismo. Ma questo tuttalpiù è solo un effetto indotto, non è il portato effettivo della fede, che va ben oltre.
Vorrei chiarire la qualità della concretezza che ho attribuito alla fede: è più concreto un oggetto captabile sensorialmente o il suo impatto emotivo su di noi? E’ più concreto il sentimento o la percezione sensoriale che lo provoca?
Nietsche diceva che non esistono fatti ma interpretazioni di fatti: la filosofia deduttiva, speculare è una via lunga ed incerta, perché sostanzialmente basata sulle rilevazioni dei sensi ed elaborata dalla mente, e non coinvolge la nostra parte più nobile e vera (concreta), il sentimento. E’ mai possibile che i filosofi, grandi esploratori dell’animo umano, non si accorgano che in definitiva stanno giocando con delle ombre?
La risposta è sì, non se ne accorgono, perché la scelta coraggiosa (e illuminata) andava fatta più a monte, ormai sono presi dalle loro speculazioni autoalimentanti e troveranno sempre motivi di critica alle vie fideiste, perché, una volta intrapresa una via, subentra anche l’istinto di autodifesa.
tattva is offline  
Vecchio 25-12-2005, 11.12.47   #6
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Re: una comunicazione impossibile?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Dunadan
E' possibile discutere [...]?
[...]
Secondo me, NO.
[...]



Perdonami... ma su cosa vuoi discutere? Su cosa è chi si può realmente discutere? Ti sembra che i filosofi... dopo millenni di discussioni, siano giunti da qualche parte...?
A me pare che sono più incasinati di prima... non hanno raggiunto alcunché... utilizzando esclusivamente la ragione...

Se prima non spieghi a cosa dovrebbe portare la discussione... tanto vale incominciarla... e se sai già dove porta... tanto vale non incominciarla...

Buon Natale...

ELia



P.S.:
Citazione:

dimostrare qualcosa

Dimostrare cosa? Si può dimostrare seriamente qualcosa su questa Terra? Sì? Sarebbe una novità...
Se tu osservi in modo critico la fede... senza vederci a priori un qualcosa di positivo... non potrai mai capirla...

Ultima modifica di Elijah : 25-12-2005 alle ore 11.16.57.
Elijah is offline  
Vecchio 25-12-2005, 11.28.18   #7
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Re: Re: una comunicazione impossibile?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah
Perdonami... ma su cosa vuoi discutere? Su cosa è chi si può realmente discutere? Ti sembra che i filosofi... dopo millenni di discussioni, siano giunti da qualche parte...?
A me pare che sono più incasinati di prima... non hanno raggiunto alcunché... utilizzando esclusivamente la ragione...
Vai Dunadan... scatenati!

nexus6 is offline  
Vecchio 25-12-2005, 11.32.51   #8
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Re: fede

Citazione:
Messaggio originale inviato da fallible
ciao e buon giorno, mi sembra che sia una affermazione non corrispondente alla realtà......aver fede signfica (anche Jung dice qualcosa del genere) credere a qualcosa al momento non domostrabile ma che in un futuro avverrà o [/b]

Non corrisponde alla realtà questa frase?
Perchè "fede" significa "non ricercare", "accettare una visione del mondo che ti raccontano altri".

Guarda che la definizione che hai dato te, aggiunge solo una cosa a ciò che ho detto io, non sostituisce il fatto di "credere a qualcosa al momento non dimostrabile" (questa è la tua frase).
Poi, possiamo insieme essere anche d'accordo che ciò che tu sai della religione ti deriva da una conoscenza arrivata da altri uomini.

Se in più sai anche che nel momento che accetti una verità, significa che hai abbandonato la ricerca ed hai accettato una risposta, vedrai che la mia definizione non può dirsi errata.
Dunadan is offline  
Vecchio 25-12-2005, 11.35.10   #9
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Citazione:
Messaggio originale inviato da tattva
mentre quella della psicologia del profondo, della sociologia e della filosofia si sono dimostrate, per me, aride.
A causa della loro sincerità nel dirti "non abbiamo risposta"?
Dunadan is offline  
Vecchio 25-12-2005, 11.54.14   #10
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Re: Re: una comunicazione impossibile?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah
Perdonami... ma su cosa vuoi discutere? Su cosa è chi si può realmente discutere? Ti sembra che i filosofi... dopo millenni di discussioni, siano giunti da qualche parte...?
A me pare che sono più incasinati di prima... non hanno raggiunto alcunché... utilizzando esclusivamente la ragione...
La colpa dei filosofi: Il non riuscire a dare risposta alle domande indissolubili. Così, i migliori, ammettono che non hanno la risposta, E CONTINUANO LA RICERCA.
Queste, sono le accuse che fai ai filosofi, di essere sinceri e di continuare a cercare. Di passare la vita a non accontentarsi del "credi e basta figliolo". Cercare cercare cercare, anche se al 99% sanno che nella loro vita, non avranno la risposta.

Citazione:
Se prima non spieghi a cosa dovrebbe portare la discussione... tanto vale incominciarla... e se sai già dove porta... tanto vale non incominciarla...
La discussione ha come obiettivo il cercare di convincere che "ricercare e ammettere l'ignoranza" è più onesto intellettualmente di "accettare una fede e sostenerla facendola passare per vera, divulgandola nelle masse".

Citazione:
Dimostrare cosa? Si può dimostrare seriamente qualcosa su questa Terra? Sì? Sarebbe una novità...
Se tu osservi in modo critico la fede... senza vederci a priori un qualcosa di positivo... non potrai mai capirla...
Argomento che ho affrontato migliaia di volte qui, vi rispondo sempre allo stesso modo:
Se non è possibile scoprire la verità e non sia ha voglia di fare i "filosofi ricercatori", ciò non significa che dobbiamo abbandonarci a un racconto che ci trasmettono altri uomini chiedendoci "credi e basta".

"Se è disdicevole ricercare una verità(per te), lo è ancora di più l'abbandonarsi a una che ti raccontano chiedendoti di non fare domande."

Più in sintesi: Ricercare o accettare di non poter aver risposta è più lodevole del "credere e basta".

Uso apposta il termine "più lodevole", perchè hai impostato il discorso sulla impossibilità di conoscere qualsiasi verità, quindi non posso dire che una cosa sia più vera, possiamo però individuare ciò che è "più lodevole" per noi.

Sicuramente, te troverai più lodevole l'"abbandonarsi a un racconto" che "ricercare o mettersi il cuore in pace".

CIAOOO
Dunadan is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it