Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 31-12-2005, 13.43.09   #121
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Messaggio originale inviato da Brucus,
Citazione:
Se ammetti che ci sia un Assoluto (inteso come il tutto), dovresti pure ammettere che ci devono essere aspetti della Realtà che l'uomo non può nemmeno immaginare e che mai conoscerà attraverso la ragione, altrimenti dovresti ammettere l'esistenza di Dio come essere onnisciente.
Non so se ammetto l'assoluto, certamente so che l'uomo non può sapere tutto. Dico spesso che bisogna dubitare di tutto...

Citazione:
siccome tu hai interpretato che io "credo in Dio", presumo che dai per scontato che credo nell'idea che tu ti sei fatto del Dio dei credenti e dei credenti che credono in un loro Dio. (scusa il bisticcio di parole)
Ho interpretato? Ho solo sentito che parlavi di Dio come uno che ci crede.
Poi, per il resto, HAI PRESUNTO MALE. NON PUOI ACCUSARMI DI QUALCOSA CHE HAI PRESUNTO CHE IO PENSASSI DI TE !!!!!!!!!!!!
Avevi presunto che io fossi uno con pregiudizi e mi avevi accusato di avere pregiudizi !!!

Citazione:
Non mi pare che ci sia nessuna contraddizione alla luce di quanto ho cercato di chiarirti
Si ma ora mi hai un po' cambiato la versione.
Prima dicevi che l'uomo non sa (presumo niente) perchè non può conoscere tutto l'assoluto (la visione d'insieme).
Ora invece dici solo che l'uomo non più conoscere tutto l'assoluto.
Hai tolto un pezzo.

COMUNQUE, NON POSSO DIRE IO COSA PENSI TE.

Bene, credo che ora abbiamo chiarito !!!!
Dunadan is offline  
Vecchio 31-12-2005, 14.04.21   #122
maxemil
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-01-2004
Messaggi: 96
Io credo che non si debba generalizzare sul fatto che il dialogo possa essere più o meno possibile tra chi crede e chi non crede.
Sono cresciuto tra i preti e con diversi di loro il dialogo non è soltanto possibile…ma essenziale per la nostra convivenza.
Il problema, a mio avviso, si pone quando il credo diventa un qualcosa di statico e di incontestabile.
Io credo in Cristo in quanto esempio da seguire e non come un qualcosa da idolatrare…lo considero una potenziale pietra miliare per il cammino dell’umanità… ma non credo che il grande mistero che ci circonda sia opera di un Dio da adorare a scatola chiusa e che, come Babbo Natale, ci porta i regali che vogliamo e ci toglie le castagne dal fuoco ad ogni nostra richiesta.
Mi posso considerare credente?
Se penso che un eventuale Dio ci abbia dato quello che poteva e che adesso non bisogna rompergli più le scatole…sono credente?
Se penso che sa più opportuno far riferimento al detto: “Aiutati che Dio t’aiuta” piuttosto che pregarlo affinché risolva i miei problemi…sono credente?
Se la Domenica non vado a messa ma provo in ogni modo a rispettare il mio prossimo e quello che mi circonda…sono credente?
Il problema, quindi, non si pone tanto sulla possibilità di dialogo tra chi crede e chi no…ma nell’eventualità che chi crede possa farlo soltanto avendo come riferimento qualcosa di inappellabile e di inamovibile.
Certo che dialogare con chi ancora vuole credere agli angioletti e al paradiso…penso sia soltanto tempo perso.

Ultima modifica di maxemil : 31-12-2005 alle ore 14.11.52.
maxemil is offline  
Vecchio 31-12-2005, 19.20.52   #123
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Citazione:
Messaggio originale inviato da Dunadan
Grazie, finalmente una risposta sul perchè si Crede.
In conclusione: la possibilità di dialogo dipende dalle singole persone e non necessariamente dalle loro variegate "fedi".


BUON INIZIO ANNO A TUTTI!
nexus6 is offline  
Vecchio 31-12-2005, 19.54.56   #124
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
la comunicazione è impossibile solo con i fanatici, gli intewgralisti, i prepotenti, i cristallizzati e inamovibili, ......con tutti gli altri si può dialogare dire io credo ma accettto che tu non credi e tuttavia sei una persona meravigliosa....
AUGURI DI CUORE
paperapersa is offline  
Vecchio 01-01-2006, 14.50.41   #125
Brucus
Ospite abituale
 
L'avatar di Brucus
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 347
Citazione:
Messaggio originale inviato da Dunadan
Hai tolto un pezzo.

Vabbe'. Spero almeno che non troverai nessun pezzo che manca nel farti gli auguri di un buon 2006, così come a tutti gli amici del Forum

Brucus
Brucus is offline  
Vecchio 01-01-2006, 18.26.54   #126
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
MAXEMIL fa un'analisi pacata, certamente non sbaglia... Il dialogo è impossibile con alcuni, quelli più integralisti...
Nexus e Papera hanno riassunto bene.

Il fatto è che, nel momento che uno è un Cristiano convinto e che applica seriamente e "a fondo" la sua cristianità... diventa automaticamente uno con cui comunicare è impossibile...
Il dialogo secondo me può cominciare, come ho detto, se il credente è disposto a "mettere ipoteticamente in dubbio la sua religione", allo stesso modo in cui io metto in dubbio la "ragione".

Ora però, in questo messaggio si comincia a sentire aria di "conclusione"...
Prima di concludere...mi piacerebbe che persone come ad esempio Elia, mi rispondano sul perchè hanno scelto una Risposta (religiosa), se ritengono che per l'uomo individuare Risposte (la pratica del ricercare) è impossibile.


Come ho detto, la risposta può essere semplicissima, anche un semplice "mi piace quella visione del mondo"...
Il discorso filerebbe abbastanza:
"Credo che Risposte non siano trovabili(trovare se siano vere o false), quindi mi aggangio a una risposta che mi piace".

Mi rimarrebbe sempre e comunque il dubbio sul come possano essere Certi che "Risposte non sono trovabili".
Io non lo so (SE LO SIANO O MENO).

PS: PAPERA, SEI TROPPO BUONA !!! :-)
Dunadan is offline  
Vecchio 01-01-2006, 19.04.39   #127
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
buona'??? da mangiare forse e in queste feste anatre e paperelle ne hanno fatte fuori tante!!
paperapersa is offline  
Vecchio 04-01-2006, 00.45.38   #128
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Citazione:
Messaggio originale inviato da Dunadan
come ad esempio Elia



Ehm... guarda che... io non sono...

Citazione:

i fanatici, gli integralisti, i prepotenti, i cristallizzati e inamovibili



Insomma, non sono esclusivamente cristiano...

Cristiano è l'etichetta che preferisco darmi... perché Gesù è il personaggio storico [solo le persone non aperte al dialogo lo mettono in dubbio] che io più ammiro, e nel quale più mi immedesimo...
Ma oltre a lui, ce ne sono tanti altri... solo "meno" celebri...

Beh, se ti dà fastidio il termine "cristiano", posso definirmi d'ora in avanti come faceva una certa Annalena Tonelli...

"Io sono nobody", io sono nessuno...
eppure ha fatto tantissimo per i bambini devastati dalla guerra, dalla fame, e dalle malattie giù in Africa... però si definiva nessuno...

A parte questo, persone come MLK, Gandhi, Gesù, la stessa Tonelli, e molti altri ancora che dubito che conosci... persone che hanno dedicato una vita al bisognoso e al povero...
non hanno mai avuto tanto tempo per discutere sulla loro fede...

Anche se in verità...
La loro fede la si vedeva tramite le opere che facevano...

Eccoti le parole del fratello di Gesù... Giacomo 2:14-26

La fede e le opere
14 A che serve, fratelli miei, se uno dice di aver fede ma non ha opere? Può la fede salvarlo? 15 Se un fratello o una sorella non hanno vestiti e mancano del cibo quotidiano, 16 e uno di voi dice loro: «Andate in pace, scaldatevi e saziatevi», ma non date loro le cose necessarie al corpo, a che cosa serve? 17 Così è della fede; se non ha opere, è per sé stessa morta. 18 Anzi uno piuttosto dirà: «Tu hai la fede, e io ho le opere; mostrami la tua fede senza le tue opere, e io con le mie opere ti mostrerò la mia fede». 19 Tu credi che c'è un solo Dio, e fai bene; anche i demòni lo credono e tremano.
20 Insensato! Vuoi renderti conto che la fede senza le opere non ha valore?
[...]
26 Infatti, come il corpo senza lo spirito è morto, così anche la fede senza le opere è morta.


ELia
Elijah is offline  
Vecchio 04-01-2006, 01.23.09   #129
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Dimenticavo...

qua, si sta parlando di ortodoxia...
oppure ortopraxia?

Insomma... della giusta opinione, oppure del giusto comportamento?


ELia

P.S.: il cattolicesimo si è diretto verso la ortodossia, mentre in genere si reputa l'ebraismo più legato alla ortopraxia...
Elijah is offline  
Vecchio 04-01-2006, 16.14.05   #130
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Elia, io ti chiedo come hai fatto a scegliere la religione Cristiana (o comunque, la religione ...strettamente del Cristo...originaria) , se dici che è impossibile conoscere se una cosa è vera o falsa...

Il fatto che NON sei esclusivamente cristiano, IMPLICA CHE SEI CRISTIANO.
Io ti faccio domande su questo, non dilagare...
...Altrimenti, questa discussione potrebbe finire con te che mi dici che non sei Cristiano...

Che non abbiano avuto tempo per discutere della loro fede...da un punto di vista filosofico è negativo. E' anche una cosa pericolosa...perchè magari uno ha una fede che è pericolosa per chi gli sta attorno... e non si autocontrolla. (vedi gli estremisti).

Non farti nemmeno troppi problemi, il discorso è semplicissimo.

Ultima modifica di Dunadan : 04-01-2006 alle ore 16.17.01.
Dunadan is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it