Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 30-12-2005, 17.04.35   #111
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Citazione:
Messaggio originale inviato da tattva
Dunadan
Mi sembra corretta la tua supposizione, considera tuttavia che la “verità religiosa” ha una sua autonomia che si chiama “trascendenza”, vale a dire trascende la logica ed il ragionamento.

Ciao

Si, è vero, è anche per questo che sto lasciando fuori gli argomenti religiosi trascendenti per poter parlare di Uomini (del loro metodo...), che nascono con un cervello non trascendente.

Io mi appello all'uomo che dice di credere, cercando il residuo che non è stato intaccato dalla fede, cercando di risvegliarlo...

Il mio appello è: "dimenticate che siete dei credenti, per qualche minuto, e chiedetevi perchè avete scelto quella via e non le altre"

Sono qui per capire...se ciò vi è possibile.
Oppure, se proprio vi è impossibile, allora IL DIALOGO è , COME DICEVO NEL PRIMO MESSAGGIO, IMPOSSIBILE.

Per dialogare, bisognerebbe che voi guardaste la religione dal "di fuori", che riusciate a vederla come "una possibilità", non come una verità assoluta.

In quanti sono disposti a fare questo?

Ultima modifica di Dunadan : 30-12-2005 alle ore 17.14.52.
Dunadan is offline  
Vecchio 30-12-2005, 17.16.12   #112
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Brocus,
Non so cosa pensi.

Non so come puoi sapere che esiste una realtà a noi sconosciuta, se all'uomo è impossibile "sapere".

Di certo, non è vero che ho fatto una crociata contro la tua religiosità (non so proprio se ce l'hai una religiosità...), nè che mi sono inventato che dietro alla tua parola "Dio" c'era una religione, nè che ci fossero dogmi !!!

Infatti sono stato molto vago, ho detto le parole che hai detto te, molto genericamente: Spirito e Dio.
pensa un po' !

Non ti ho accusato di essere dogmatico, ti ho fatto presente che, secondo me, eri in contraddizione tra la prima e la seconda parte del testo. :-)

Ultima modifica di Dunadan : 30-12-2005 alle ore 17.26.58.
Dunadan is offline  
Vecchio 30-12-2005, 18.08.41   #113
tattva
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-04-2005
Messaggi: 141
Se ti può essere utile, ti riassumo la storia del mio credo.

Da agnostico sono entrato in una spirale di credenza (non so se la mia fede sia così salda in questo momento).
Posso dire che mi da piaceri, perché tocca corde a profondità mai raggiunte e delle quali non supponevo neppure l’esistenza.
Ho scelto questa via perché da subito ha toccato alcune di queste corde, successivamente non ho fatto che sviluppare. Tieni presente però che quei “piaceri” non hanno caratteristiche comuni: non voglio farla troppo grande, ma hanno una base più larga, se così posso dire, rispetto ai normali piaceri mondani, completano maggiormente.
tattva is offline  
Vecchio 30-12-2005, 18.11.02   #114
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
comunicazioe

Per dialogare, bisognerebbe che voi guardaste la religione dal "di fuori", che riusciate a vederla come "una possibilità", non come una verità assoluta.

In quanti sono disposti a fare questo?


ciao intervengo poco e non so nemmeno come , e se provassi a rivolgere la domanda a te stesso ( con termini differenti "razionalita" (non che gli atri siano scemi al posto di "religione" "scettico" a "crededente" e tuttp il resto ok?

Ps non credo che nessun credente abbia la Veritas e che "le possibilità" siano molteplici il "fine è simile (anche al tuo) ciao
fallible is offline  
Vecchio 30-12-2005, 20.58.43   #115
Brucus
Ospite abituale
 
L'avatar di Brucus
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 347
Re: in difesa dell'amico Dunadan...

Re: in difesa dell'amico Dunadan...

Citazione:
Messaggio originale inviato da nexus6
Ma che risposta è??
A domanda precisa si risponde con risposta precisa!
Domanda: dici che è impossibile giungere a conclusioni; e allora perchè vi giungi?
Risposta: vi giungo per........


Forse sarebbe bene ricordare che non siamo a scuola ma in un forum. Dal tono del post manca solo una buona bacchettata sulle dita per questi alunni così indisciplinati e poco diligenti. E poi non credo proprio che Dunadan abbia bisogno di difensori, se la sa cavare benissimo da solo.

Su una cosa però avete ragione, il dialogo in questi termini è impossibile, al limite dell'offensivo. Il classico dialogo tra sordi, dove però la sordità in questo caso sta volutamente da una parte.

Ciao
Brucus is offline  
Vecchio 31-12-2005, 00.43.55   #116
Brucus
Ospite abituale
 
L'avatar di Brucus
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 347
Citazione:
Messaggio originale inviato da Dunadan
Brucus,
Non so cosa pensi.


Tante volte non lo so neppure io.

Non so come puoi sapere che esiste una realtà a noi sconosciuta, se all'uomo è impossibile "sapere".

Se ammetti che ci sia un Assoluto (inteso come il tutto), dovresti pure ammettere che ci devono essere aspetti della Realtà che l'uomo non può nemmeno immaginare e che mai conoscerà attraverso la ragione, altrimenti dovresti ammettere l'esistenza di Dio come essere onnisciente.

Di certo, non è vero che ho fatto una crociata contro la tua religiosità (non so proprio se ce l'hai una religiosità...), nè che mi sono inventato che dietro alla tua parola "Dio" c'era una religione, nè che ci fossero dogmi !!!

Ma quando tu parli di scegliere di credere in Dio intendi proprio questo: "Perchè "fede" significa "non ricercare", "accettare una visione del mondo che ti raccontano altri". Quindi credere in dogmi e quant'altro. Non ammetti nessun'altra possibilità, e siccome tu hai interpretato che io "credo in Dio", presumo che dai per scontato che credo nell'idea che tu ti sei fatto del Dio dei credenti e dei credenti che credono in un loro Dio. (scusa il bisticcio di parole)


Infatti sono stato molto vago, ho detto le parole che hai detto te, molto genericamente: Spirito e Dio.
pensa un po' !


Le ho dette in un contesto diverso da quello interpretato da te. Io sento dentro di me un collegamento sempre più intenso con una Realtà che non può avere alcun nome perchè avviene al di fuori della mente, nel silenzio della mente e malgrado la mente. Su questo punto non posso dirti altro perchè non è traducibile razionalmente.

Non ti ho accusato di essere dogmatico, ti ho fatto presente che, secondo me, eri in contraddizione tra la prima e la seconda parte del testo. :-)

Non mi pare che ci sia nessuna contraddizione alla luce di quanto ho cercato di chiarirti, ma se anche così fosse non ne sarei minimamente preoccupato, sarebbe semplicemente il risultato di un processo di adattamento della ragione a ciò che no appartiene alla ragione.

Ultima modifica di Brucus : 31-12-2005 alle ore 00.56.34.
Brucus is offline  
Vecchio 31-12-2005, 11.10.54   #117
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Citazione:
Messaggio originale inviato da Brucus
Forse sarebbe bene ricordare che non siamo a scuola ma in un forum. Dal tono del post manca solo una buona bacchettata sulle dita per questi alunni così indisciplinati e poco diligenti. E poi non credo proprio che Dunadan abbia bisogno di difensori, se la sa cavare benissimo da solo.

Su una cosa però avete ragione, il dialogo in questi termini è impossibile, al limite dell'offensivo. Il classico dialogo tra sordi, dove però la sordità in questo caso sta volutamente da una parte.


Abili non c'è che dire, siete molto abili... quando vi si pongono domande precise trovate sempre il modo di sgusciar via velocemente o lamentando il tono dei post (offensivo il mio post...?) oppure partendo con una bella predica che ha sempre lo stesso tono: "Ma volete farmi cambiare idea!" oppure "Ma voi non potrete mai capire!"... queste sì che mi sembrano dispute tra monelli di scuola...


Ma dai Brucus... ti ho fatto delle semplici domande; si domanda per capire, non per far cambiare idea o per offendere. Se te la sei presa mi dispiace, ma dovevi pur contemplare che prima o poi qualcuno ti sarebbe venuto a chiedere i motivi profondi del tuo credo...; devo dunque dedurre dal tuo sterile post e dalla tua reazione che ti spaventa parlarne?

Le mie domande sono legittime:
1. se dici che esiste una realtà sconosciuta, come fai a conoscerla ed a sapere che ci viviamo dentro?
2. se non ne siamo consapevoli come fai ad essere consapevole di non essere consapevole?

Alla prima hai risposto a Dunadan, ma in modo alquanto confuso (almeno per me) ed alla seconda, con la scusa della bacchettata , non hai risposto...


Quindi qui non vi sono sordi, ma semmai sembra che siano presenti molti muti...





ps. Se volessi riscrivere un post come il precedente (per nulla costruttivo o almeno efficace) che qualcuno, quello sì, potrebbe considerare offensivo, è meglio che risparmi tempo... poichè non sprecherei, in quel caso, il mio per risponderti di nuovo...

Ultima modifica di nexus6 : 31-12-2005 alle ore 11.13.16.
nexus6 is offline  
Vecchio 31-12-2005, 13.23.23   #118
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Citazione:
Messaggio originale inviato da tattva
Se ti può essere utile, ti riassumo la storia del mio credo.

Da agnostico sono entrato in una spirale di credenza (non so se la mia fede sia così salda in questo momento).
Posso dire che mi da piaceri, perché tocca corde a profondità mai raggiunte e delle quali non supponevo neppure l’esistenza.

Grazie, finalmene una risposta sul perchè si Crede.
Dunadan is offline  
Vecchio 31-12-2005, 13.25.36   #119
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Re: comunicazioe

Citazione:
Messaggio originale inviato da fallible
Per dialogare, bisognerebbe che voi guardaste la religione dal "di fuori", che riusciate a vederla come "una possibilità", non come una verità assoluta.

In quanti sono disposti a fare questo?


ciao intervengo poco e non so nemmeno come , e se provassi a rivolgere la domanda a te stesso ( con termini differenti "razionalita" (non che gli atri siano scemi al posto di "religione" "scettico" a "crededente" e tuttp il resto ok?

Ps non credo che nessun credente abbia la Veritas e che "le possibilità" siano molteplici il "fine è simile (anche al tuo) ciao

Se ho capito, vuoi dire che anche io dovrei uscire dalla Razionalità e guardarla da fuori.
Lo faccio, infatti il mio punto di riferimento non è la razionalità, ma è "l'individuo". E' da lui che parto e mi chiedo perchè deve scegliere la religione o la razionalità.
Dunadan is offline  
Vecchio 31-12-2005, 13.31.47   #120
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Re: Re: in difesa dell'amico Dunadan...

Citazione:
Messaggio originale inviato da Brucus

Su una cosa però avete ragione, il dialogo in questi termini è impossibile, al limite dell'offensivo. Il classico dialogo tra sordi, dove però la sordità in questo caso sta volutamente da una parte.

Ciao [/b]

Nell'altro messaggio mi hai accusato di avere pregiudizi.
Mi hai accusato di averti descritto come un religioso dogmatico, COSA CHE NON HO MAI FATTO.

Io sto cercando di fare una discussione che sia il più possibile senza pregiudizi, ma appunto, analizzando il Metodo.

Non è un dialogo tra sordi.
Al massimo la sordità sta nel fatto che i credenti non vogliono osservare la fede dall'esterno.

Quindi, quest'accusa, non mi ri riguarda.
Veditela con Nexus !
Dunadan is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it