Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 16-04-2006, 15.55.57   #11
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
"non c'è amore più grande di chi da la vita per gli amici suoi". (Gesù)
Chi è capace di un amore simile assolve ogni colpa.
Penso che Gesù abbia ricevuto gradatamente le rivelazioni che gli permettevano di profetare sul futuro di se stesso e di tutte le persone che incontrava. Immagino l'emozioni, le consolazioni, la compassione, la tenerezza, che il rapporto col Padre rendeva possibile e riempiva la sua vita.

Penso che Gesù e la sua vita sia stata a tratti completamente assorbita dal suo rapporto con DioPadre nell'unità che lo spirito santo solo può attuare.
Tutto quello che gli importava era l'unione divina che viveva con Lui.
La vita pratica, quella del mondo, veniva in secondo piano, era ciò che doveva compiersi per poter alla fine ritornare in seno al padre per non separarsi mai più da Lui.

Giuda? Credo lo abbia amato. Credo che abbia desiderato di portarlo con se, come tutti i suoi amici.
La libertà di coscicenza altrui è qualcosa in cui non si può sconfinare e la libertà è uno dei doni più grandi che Dio elargisce.
Neanche Gesù ha potuto evitare il male, ma io credo che lui lo può convertire e trarre bene anche dal male.

è anche questione di fede...............
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 16-04-2006, 16.08.21   #12
Arkady
Ospite
 
L'avatar di Arkady
 
Data registrazione: 02-04-2006
Messaggi: 14
a tal proposito....

... Per chi è affascinato dalla figura di Giuda e per chi non lo conoscesse ancora, consiglio di vedere il musicol "Jesus Christ Superstar". Guardate l'originale del film, non i successivi fatti a teatro. è una visione della storia di Cristo dagli occhi di Giuda!

Per quanto riguarda l'originalità o meno del Vangelo di Giuda.... bèh, ma forse i Vangeli canonici hanno più credenziali? Sono stati scelti dalla chiesa in periodo in cui la cristianità doveva emergere per farsi notare tra le altre religioni pagane, un periodo non facile neanche politicamente e dove la chiesa doveva dimostrarsi ed essere forte... è difficile davvero trovare qualcosa di comprovato storicamente e assolutamente originale.

Ps. Chiedo scusa per aver riprposto una conversazione già esistente
Saluti e buona Pasqua a tutti
Arkady is offline  
Vecchio 02-08-2006, 11.07.53   #13
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Riferimento: vangelo secondo Giuda

Riporto a galla questo thread, dato che qualcuno ha chiesto infos a riguardo.

In più, ricordo che quanto riporta la National Geographic, lo si può trovare semplicemente con un clic nel seguente link:

Vangelo secondo Giuda

La versione in inglese (più completa):
Gospel of Judas

Vorrei comunque ricordare, che l'idea secondo la quale sia stato Gesù a dire a Giuda di tradirlo, è parecchio vecchia.
Già prima di scoprire i resti di questo Vangelo apocrifo circolavano queste ipotesi.


Shalom
Elijah is offline  
Vecchio 02-08-2006, 19.47.05   #14
Delia
Ospite
 
Data registrazione: 31-07-2006
Messaggi: 4
Riferimento: vangelo secondo Giuda

Io sono un pò perplessa su tutti i vangeli canonici o apocrafi.
riguardo Giuda può anche essere che Gesù ordinò la sua crocifissione infondo essendo figlio di Dio sapeva che sarebbe morto perchè non avrebbe potuto scegliere chi lo avrebbe fatto mettere in croce?
La crocifissione credo abbia avuto uno scopo se non ci fosse stato il tradimento non ci sarebbe stata la crocifissione.
Delia is offline  
Vecchio 04-08-2006, 09.08.08   #15
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Riferimento: vangelo secondo Giuda

Una puntata di Enigma qualche giorno fa si e’ occupata del vangelo di Giuda.
Era ospite Cantalamessa e ha sostenuto che gli gnostici avendo d’avanti i testi canonici li hanno usati per propagandare le loro dottrine.

Può essere, ma io sono più propensa a vederla al contrario.
La dottrina gnostica si e’ formata su base Egizia
http://www.esoteria.org/documenti/mi...eriegizi00.htm
e fusa con elementi greci, (Filone alessandrino).
La resurrezione in vita infatti e’ un elemento egizio, quanto anche la morte di gesu’ che doveva servire per eliminare la parte materiale e permettergli di ricongiungere la sua parte spirituale con dio.
Ancora gli gnostici predicavano la castita’ perche’ cosi’ si sarebbe evitato che la vita si mischiasse ancora con la materialita’, (reincarnazione) stessa cosa per gli egiziani che imbalsamando i corpi evitavano che lo spirito non si perfezionasse per risorgere col suo corpo ma si reincarnasse ancora in altre forme.
Quindi secondo questi parallelismi la dottrina gnostica sembra essee quella piu’ antica, poi i romani hanno attinto alle teorie gnostiche costruendo su altri personaggi il gesu’ che chiamano storico.

Ad avvalorare la mia tesi vi e’ che in Iraq, patria piu’ o meno di Gesu’ esistono i mandei, Cristiani di Giovanni Battista che hanno una dottrina molto simile allo gnosticismo, mentre gesu’ e’ li’ sconosciuto.
Il cristianesimo, come noi lo conosciamo, e’ nato in ambito romano, con invenzioni su invenzioni da parte dei padri della chiesa, in giudea rimasero fedeli all’ebraismo o allo gnosticismo i convertiti da questi terapeuti.
Mi mancano ancora degli approfondimenti sui primi cristiani col quale termine filone contemporaneo di gesu’ chiama i terapeuti ( = esseni e‘ un sinonimo) egiziani.

Se avrete pazienza, alla fine vi aggiorno sulle mie conclusioni.

http://zargon85.interfree.it/il_vang...cariota. html
La_viandante is offline  
Vecchio 05-08-2006, 22.18.31   #16
shakespeare
Utente bannato
 
Data registrazione: 17-06-2004
Messaggi: 421
Riferimento: vangelo secondo Giuda

"La resurrezione in vita infatti e’ un elemento egizio, quanto anche la morte di gesu’ che doveva servire per eliminare la parte materiale e permettergli di ricongiungere la sua parte spirituale con dio." viandante

Viandante continui con i tuoi arzigogoli e fissazioni egizie, gnostiche e falsa conoscenza delle Scritture. la morte di Gesù serviva a ben altro che "eliminare" qualcosa di se. mi chiedo se mai ci arriverai per grazia divina. nel frattempo vediamo come Gesù (morto per qualcosa di infinitamente superiore) sia comparso agli apostoli e mangiava con essi per dimostrare che era di carne, non un fantasma, non uno spettro, uno spirito che non può nulla deglutire proprio perchè il nostro corpo è importante allo stesso modo dell'anima. Gesù è resuscitato in anima e corpo. E' questo che fa del cristianesimo un evento così eccezionale, questa la buona novella. la morte è stata soggiocata, sconfitta assieme al peccato.
ma per te che ti ostini a vedere spettri e invenzioni ,peraltro senza rispondere a questioni su documenti reali precedenti ti bastino le parole di Isaia:

"Ha accecato i loro occhi
e incallito il loro cuore,
affinchè con gli occhi non vedano
e col cuore non comprendano
e così non si convertano
e io non li guarisca"

la storia e i padri della Chiesa, Caino e Abele, i filosofi, i martiri, i profeti, gli apostoli, i santi, i miseri , i poveri, gli esclusi, perfino le anime sante del purgatorio e noi tutti (tranne io) sono in attesa delle tue conclusioni; timorosi che tutto possa essere riscritto.
shakespeare is offline  
Vecchio 06-08-2006, 00.41.57   #17
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Riferimento: vangelo secondo Giuda

Alcune parole sul Vangelo di Giuda:

Come ormai saprete, il testo in questione, è un testo gnostico, e in particolar modo, questo testo viene considerato come un testo cristiano-sethiano (Seth è il terzo figlio - dopo Caino ed Abele - di Adamo ed Eva, e da lui è sorta una discendenza di consapevoli, di prescelti, di eletti, che conoscono il vero Dio)
Ora, in cosa consiste questo tipo di gnosticismo, e quali sono le basi principali a livello teologico?
Beh, una delle cose sicuramente da dire, è che al contrario del Cristianesimo ortodosso e dell'Ebraismo ortodosso, secondo gli gnostici, il creatore di questo mondo materiale non è l'unico e vero Dio, ma ce ne sono altri assieme a lui, e quanto creato - l'universo e noi - da questo dio inferiore è sorto a causa dell'ignoranza. Il mondo in cui viviamo è malvagio, depravato, nulla di buono, che causa sofferenza, un qualcosa da evitare. Il vero Dio è Spirito, è Grande, è infinito, è molto più superiore, e non ha nulla a che fare con questo mondo materiale depravato che ci circonda, e non ha nemmeno a che fare con il Dio ebraico. Infatti, giusto per chiarire: Secondo gli gnostici, nell'Antico Testamento il Dio che si è rivelato è il Dio creatore, quello malvagio e non il vero Dio. Detto in modo breve, troviamo una forte dualità concernente la materia (cattiva -> dio creatore), e lo spirito (positivo -> vero Dio).
Altra questione: La salvezza dell'umanità non arriva dalla morte e sucessiva resurrezione di Gesù. No, secondo gli gnostici, Gesù non è resuscitato dopo la morte, in quanto sarebbe senza senso voler ritornare in un corpo materiale, caduco, che appartiene ad un dio malvagio e imperfetto, una volta liberatosene. La salvezza arriva dalla rivelazione segreta che egli offre, della conoscenza (gnosis in greco) che rende consapevoli del mondo divino spirituale e che ti permette di raggiungerlo una volta che ci si è liberati dal corpo materiale, un peso ed una condanna. Insomma, è tramite la gnosis, la conoscenza di Sé e del Divino, che ci si salva, e non grazie al sacrificio di Gesù per i nostri peccati (quali poi? Se il dio creatore è malvagio!).
Un'altra osservazione interessante e curiosa, è poi legata a determinati gnostici, i Caniti, che considerano loro eroi, tutti gli anti-eroi biblici. (Queste informazioni non sono presenti nel Vangelo di Giuda, ma in altri testi gnostici). Insomma, tutte le persone, che nell'Antico Testamento hanno trasgredito al dio biblico, quello che ha creato il mondo, quello malvagio e imperfetto, sciocco, truffatore; persone come Caino, la gente di Sodoma e Gomorra, Esaù, ecc., fino a Giuda Iscariota (che avrebbe tradito il Dio biblico stesso incarnato, cosa che Gesù non è, ma che i dodici apostoli credono - erroneamente e stupidamente), hanno fatto bene e meritano tutto il loro - dei caniti - rispetto ed elogio.
Giuda Iscariota, in particolare, e leggendo proprio anche il Vangelo di Giuda, è l'unico che ha veramente capito chi è Gesù...

Giuda disse a lui (Gesù): So chi sei e donde se giunto. Tu vieni dal reame immortale di Barbelo*. E io non son degno di pronunciare il nome di colui che ti ha mandato.
(Dal Vangelo di Giuda)

* Professare che Gesù viene dal reame (o eone) immortale di Barbelo, in termini sethiani equivale ad affermare che proviene dal superiore regno divino non materiale ma spirituale e che è figlio di Dio (non quello biblico e creatore). Nei testi sethiani, Barbelo è la divina Madre del Tutto.

E d'altra parte, i dodici apostoli appaino sempre come coloro che non sanno, che ignorano la vera identità di Gesù, e che non ricevono alcuna rivelazione da lui (Gesù). Il solo a meritare di conoscere i segreti divini è Giuda Iscariota. Ed è infatti solo a lui che Gesù parlerà in privato, dicendogli:

A te è possibile giungere là (mondo spirituale, eterno, del vero Dio, ndr.), ma avrai molto da soffrire.

Tu sarai il tredicesimo, e sarai maledetto dalle altre generazioni, e perverrai a dominare su esse. Negli ultimi giorni malediranno l'ascesa tua alla generazione santa.

Tu (Giuda) sarai maggiore tra loro (i 12 discepoli). Poiché sacrificherai l'uomo che mi riveste (è Gesù che parla, ndr.).
(Sempre dal Vangelo di Giuda)

Nel testo Giuda è l'aposto più vicino e amico di Gesù, è l'unico che lo comprende, è l'unico che viene a conoscenza dei misteri del regno divino spirituale, ed è lui che permette a Gesù di tornare in quel regno spirituale, tradendolo (ma perché è Gesù a chiederglielo), e facendo in modo che venga ucciso e che Gesù si liberi dal suo corpo materiale (vero obiettivo, e non la resurrezione), un peso ed una condanna alla sofferenza al dolore, per tornare finalmente da dove è venuto, una volta per tutte: il regno di Dio, quello vero, in spirito, un luogo di gioia, pace, felicità.

Concludo citando Bart D. Ehrman (esperto della cristianità delle origini), che chiarisce quale era il vero obiettivo che una persona doveva avere, se seguiva o apparteva al movimento religioso che aveva come testo sacro il Vangelo di Giuda:

Questo mondo e le sue trappole vanno trascesi, il che può verificarsi quando l'anima impara la verità sulla propria origine e destinazione e quando fugge dalla propria prigione materiale del corpo.

P.S.:
Credo che sia inutile ricordare che quanto esposto, sia assai lontano dalla teologia cristiana ortodossa, e che Ireneo di Lione in primis, ebbe discussioni e scrisse parecchio contro questi movimenti gnostici considerati al giorno d'oggi eretici.

P.P.S.:
Spero che quanto scritto, risulti essere leggibile, e non troppo complicato, o mal esposto.
Elijah is offline  
Vecchio 06-08-2006, 00.52.24   #18
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Riferimento: vangelo secondo Giuda

Citazione:
Originalmente inviato da La_viandante
Una puntata di Enigma qualche giorno fa si e’ occupata del vangelo di Giuda.
Era ospite Cantalamessa e ha sostenuto che gli gnostici avendo d'avanti i testi canonici li hanno usati per propagandare le loro dottrine.

Può essere, ma io sono più propensa a vederla al contrario.

Oltre te, c'è qualcun d'altro?

Citazione:
La dottrina gnostica si è formata su base Egizia
http://www.esoteria.org/documenti/mi...eriegizi00.htm
e fusa con elementi greci, (Filone alessandrino).

Lo Gnosticismo... brutta gatta da pelare...
Gnosticimo

Le origini sono piuttosto oscure e discusse (ma non solo quello):
Alcuni sostengono che esistesse già prima del Cristianesimo una forma a sé di Gnosticismo che non aveva però nulla a che fare con Ebraismo e Cristianesimo, bensì origine persiane (nemmeno egiziane). Solo a partire dal II sec. d.C. lo Gnosticismo (che nulla aveva che assomigliasse al Cristianesimo) avrebbe assunto connotati Cristiani (che si era formato dall'Ebraismo).
Altri sono dell'opinione che lo Gnosticismo sorga dal Cristianesimo, ma solo a partire anche qua dal II sec. d.C.
Poi c’è chi dice che prima ci fosse uno gnosticismo ebraico, che si è mutato in gnosticismo cristiano.
In seguito c'è l'ipotesi egiziana, assieme all'Ebraismo, ecc.

Sarei comunque curioso di sapere chi sostiene che sia il Cristianesimo ortodosso ad essere sorto dallo Gnosticismo.
Basilide, Marcione, Valentino, ecc. sono tutti personaggi del II sec. d.C. (sul chi sono [parlo in generale], lo si può vedere nel link in italiano che ho messo sopra).
La scoperta dei testi gnostici di Nag Hammadi conferma che l'ipotesi dell'esistenza di uno Gnosticismo pre-cristiano è difficile da sostenere, in quanto le copie dei testi che si sono trovate datano al IV sec. d.C., e gli originali si fanno risalire max. fino all'inizio del II sec. d.C. (solo con il Vangelo di Tommaso è discutibile una datazione precedente, ma in realtà fino ad un certo punto).

Insomma...
Su cosa si basano queste teorie? (A forse a che fare con i terapeuti...? )
Citazione:
io sono più propensa a vederla al contrario.
Cercare di spostare la datazione dei testi neotestamenteri significa voler andare contro a tutti - o quasi - gli studiosi di quel campo (cattolici, protestanti, ortodossi, laici che siano).

Finisco comunque con questa citazione da questo sito:
Encliclopedia Filosofica
Through a detailed study of numerous texts of the Nag Hammadi Collection, Williams attempts to show that the extreme diversity underlying the texts that many scholars have lumped together under the catch-all phrase of "Gnosticism," casts doubt on the existence of anything like a Gnostic religion.

Detto in italiano...
Ma lo Gnosticismo, come religione, è mai esistito?
E che cosa sarebbe?

La risposta, in realtà, l'hanno decisa gli studiosi a Messina nel 1966:

In the concluding document of Messina the proposal was 'by the simultaneous application of historical and typological methods' to designate 'a particular group of systems of the second century after Christ' as 'gnosticism', and to use 'gnosis' to define a conception of knowledge transcending the times which was described as 'knowledge of divine mysteries for an élite'.
(Markschies, Gnosis: An Introduction, p. 13)

In italiano, si parla di Gnosticismo riferendosi ad un particolare movimento nel II sec. d.C., mentre si parla di Gnosi per parlare di qualcosa che va al di là del tempo, e che sta ad indicare semplicemente la conoscenza (gnosis) dei misteri divini da parte di una elite di persone (un numero ristretto).

Per maggiori dettagli sullo Gnosticismo, si guardi qua (in inglese):
Gnosticismo

Citazione:
Originalmente inviato da Delia
Riguardo Giuda può anche essere che Gesù ordinò la sua crocifissione infondo essendo figlio di Dio sapeva che sarebbe morto perchè non avrebbe potuto scegliere chi lo avrebbe fatto mettere in croce?
Ricordo che nei canonici Gesù è consapevole che Giuda lo tradirà...

L'unico dilemma è se lo fosse anche Giuda...

E se lo era, perché Giuda e Gesù si sono parlati?

Citazione:
La crocifissione credo abbia avuto uno scopo
Come "credi"?
Dal punto di vista cristiano in questo modo siamo stati salvati dal peccato. (assieme alla successiva resurrezione).

Citazione:
Se non ci fosse stato il tradimento non ci sarebbe stata la crocifissione.
Mah... leggendo i canonici, immagino che con o senza Giuda, i farisei e i sadducei alla fine avrebbero comunque ucciso Gesù (con o senza tradimento).

Il tradimento c'è (o deve esserci) perché viene considerata una profezia di un passo nei Salmi.
Vedi tra tutte le Profezie sul Messia.

Shalom
Elijah is offline  
Vecchio 06-08-2006, 08.39.18   #19
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Riferimento: vangelo secondo Giuda

Citazione:
Oltre te, c'è qualcun d'altro?

Rev. Taylor; Wheless; Mead ; Massey
Ma non importa quanti siano, basta andare a cercarsi le origini del cristianesimo, scoprire che non e’ mai esistito o per dirlo con le parole di Celso:
«Colui al quale avete dato il nome di Gesù in realtà non era che il capo di una banda di briganti i cui miracoli che gli attribuite non erano che manifestazioni operate secondo la magia e i trucchi esoterici. La verità è che tutti questi pretesi fatti non sono che dei miti che voi stessi avete fabbricato senza pertanto riuscire a dare alle vostre menzogne una tinta di credibilità. È noto a tutti che ciò che avete scritto è il risultato di continui rimaneggiamenti fatti in seguito alle critiche che vi venivano portate»
e da soli si puo’ anche vedere quello che e’ lampante.
Plinio quando parla di cristiani sta parlando di esseni, Svetonio di agitatori di tumulti sotto istigazione di Cresto, zeloti dunque, a qumran si trovano testi esseni e zeloti, ma nulla ma proprio nulla a che fare coi canonici.
Questi sono una costruzione di romani su altre dottrine.

X sceky
Rispetto le tue idee, ma non le condivido potresti sforzarti di fare altrettanto?
La_viandante is offline  
Vecchio 06-08-2006, 19.26.53   #20
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Riferimento: vangelo secondo Giuda

Citazione:
Originalmente inviato da shakespeare
la storia e i padri della Chiesa, Caino e Abele, i filosofi, i martiri, i profeti, gli apostoli, i santi, i miseri , i poveri, gli esclusi, perfino le anime sante del purgatorio e noi tutti (tranne io) sono in attesa delle tue conclusioni; timorosi che tutto possa essere riscritto.

Tu scrivi... "tutti, tranne io, sono in attesa...." allora pechè ti affanni tanto e a scrivere?

Non lo so perchè queste esagerazioni e queste cose apocalittiche!

Tu non temi che tutto possa essere riscritto?
Bèh... se bisogna temere per un post in più in un forum, bèh, non siamo proprio messi bene!
MocassinoH2O is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it