Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 10-04-2006, 12.20.07   #1
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
vangelo secondo Giuda

Il testo riabilita l´apostolo sostenendo che non tradì Gesù, ma eseguì i suoi ordini. Ritenuto a lungo perduto, è stato ritrovato su un papiro in lingua copta scoperto negli anni ´70 nel deserto dell´Egitto e risale al terzo secolo dopo Cristo. Il documento offre un´immagine nuova di Giuda dipingendolo come il più fedele degli apostoli. Il papiro è rimasto sepolto per 17 secoli nel deserto egiziano. Scoperto negli anni ´70 e rimasto chiuso per 16 anni in una cassaforte a New York, dove si stava ormai sbriciolando, il manoscritto è stato restaurato e tradotto negli ultimi anni con uno sforzo congiunto di alcuni dei massimi esperti mondiali.


Il documento si apre col "racconto segreto delle rivelazioni fatte da Gesù a Giuda Iscariota". Giuda viene descritto come l´apostolo che era più vicino a Gesù e che lo comprendeva in modo più approfondito. "Allontanati dagli altri e ti dirò i misteri del regno - ordina Gesù a Giuda - Sarà possibile anche per te raggiungerli ma dovrai soffrire molto". "Gli altri Vangeli non danno mai una spiegazione soddisfacente della ragione per cui Giuda avrebbe tradito Gesù - ha sottolineato lo studioso Craig Evans, un esperto nel Nuovo Testamento - Si parla di avidità e di influenza satanica. La affermazione che Giuda agì per obbedire agli ordini di Gesù offre una affascinante spiegazione".

In uno dei passaggi chiave del documento Gesù dice a Giuda: "tu supererai tutti gli altri, perché sacrificherai la parte umana di me...sarai maledetto dalle altre generazioni". "Il documento trasforma di colpo Giuda nel ´buono´ della vicenda - afferma Craig Evans, uno studioso di religione - E´ l´apostolo che comprende meglio Gesù. E che l´aiuta a uscire dalla trappola materiale del suo corpo". Il testo originale greco del ´Vangelo di Giuda´ sarebbe stato scritto verso il 150 dopo Cristo. La sua prima menzione storicamente accertata risale all´anno 180 quando Ireneo, vescovo di Lione, si scaglia nel suo trattato ´Contro le Eresie´ contro un gruppo che "dichiara che Giuda il traditore era l´unico a conoscere la verità" basando la loro tesi "su un testo falso che chiamano il Vangelo di Giuda".

Il testo in greco è andato perduto ma qualcuno attorno al 300 ha tradotto in copto, su un fragile papiro, il documento in Egitto. Rimasto per 17 secoli sepolto nel deserto, il manoscritto è stato trovato negli anni ´70 vicono alla cittadina di El Minya. Entrato in possesso nel 1978 di un antiquario egiziano, il manoscritto finisce nel 1984 nel deposito di una banca di New York dove resta per 16 anni deteriorandosi in modo spaventoso. Acquistato nel 2000 dall´antiquario Frieda Nussberger-Tchacos, il papiro attraverso di nuovo l´Atlantico alla volta della Svizzera, in condizioni ormai catastrofiche.

"Si era spappolato in un migliaio di frammenti, fragilissimi - ha raccontato Terry Garcia, uno dei protagonisti del salvataggio - Sarebbe diventato presto polvere". Con i finanziamenti di alcune compagnie - come la ´Maecenas Foundation´ e il ´Waitt Institute´ - i frammenti vengono affidati in Svizzera alla restauratrice Florence Darbre che, con la collaborazione dello studioso di Copto Rodolphe Kasser, tenta di rimettere insieme il puzzle. Le 26 pagine del ´Vangelo di Giuda´ erano su 13 fogli di papiro (scritti su entrambe le facciate).

"Immaginate un documento di dieci pagine, strappatelo in pezzi minuscoli, gettate via metà dei frammenti e provate a ricostruire l´altra metà col migliaio di pezzi rimasti", ha affermato Kasser illustrando le difficoltà dell´opera di ricostruzione del documento, durata cinque anni. Il papiro è stato sottoposto nel frattempo ad una lunga serie di esami per accertarne la autenticità temporale: dal radio carbonio all´analisi dell´inchiostro, dall´analisi linguistica a quella della grafia dello scrittore. Tutte le analisi hanno confermato che il documento risale al 300 dopo Cristo. Il manoscritto, una volta restaurato definitivamente, sarà restituito all´Egitto ed esposto nel Museo Copto a Il Cairo.



tratto da:

http://www.canisciolti.info/modules.... icle&sid=7323
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 10-04-2006, 12.33.31   #2
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Gesù che ha ordinato la sua stessa crocifissione..........

Cosa ne pensate?????
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 10-04-2006, 13.29.13   #3
sergio
yoga non si fa, yoga si è
 
Data registrazione: 05-04-2005
Messaggi: 149
sul testo

sul testo mi pare ovvio che sia il prodotto di uno gnostico del II o III secolo dopo Cristo, quindi unaINTERPRETAZIONE della figura di Gesù e di Giuda...

non può rivestire, come documento storico, un peso che non gli compete rispetto a quanto presente nei vangeli canonici...

perchè qui non si ha confronto: è una visione delle cose, così come apparsa su altri vangeli apocrifi...


e allora o si ha fede in quanto ci viene detto o si insinua il dubbio...


affascinante l'ipotesi che Gesù abbia richiesto il tradimento per compiere la sua missione...

però anche vacillante: il figlio di Dio aveva bisogno di "convincere" qualcuno, il disegno non era già pronto?


a voi il seguito,

sergio
sergio is offline  
Vecchio 10-04-2006, 15.25.42   #4
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Forse più semplicemente il "disegno" prevedeva proprio la richiesta a Giuda da parte di Gesù.....


Come scoperta, questa del documento, è sorprendente e.... mette in dubbio quello che il nuovo testamento ha portato avanti per tantissimo tempo, per me è sconvolgente, anche se non è fonte sicura...
ma nessuna fonte, a mio parere, a lungo andare, è davvero del tutto attendibile.
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 15-04-2006, 16.43.40   #5
Arkady
Ospite
 
L'avatar di Arkady
 
Data registrazione: 02-04-2006
Messaggi: 14
Vangelo secondo Giuda

Salve a tutti... Non so se questa discussione è stata già avviata, ma da piccola ignorante che sono volevo delucidazioni riguardo l'ultima scoperta fatta sul manoscritto chiamato "Vangelo di Giuda". Riporto quanto ho trovato...

Il testo riabilita l´apostolo sostenendo che non tradì Gesù, ma eseguì i suoi ordini. Ritenuto a lungo perduto, è stato ritrovato su un papiro in lingua copta scoperto negli anni ´70 nel deserto dell´Egitto e risale al terzo secolo dopo Cristo. Il documento offre un´immagine nuova di Giuda dipingendolo come il più fedele degli apostoli. Il papiro è rimasto sepolto per 17 secoli nel deserto egiziano. Scoperto negli anni ´70 e rimasto chiuso per 16 anni in una cassaforte a New York, dove si stava ormai sbriciolando, il manoscritto è stato restaurato e tradotto negli ultimi anni con uno sforzo congiunto di alcuni dei massimi esperti mondiali.


Il documento si apre col "racconto segreto delle rivelazioni fatte da Gesù a Giuda Iscariota". Giuda viene descritto come l´apostolo che era più vicino a Gesù e che lo comprendeva in modo più approfondito. "Allontanati dagli altri e ti dirò i misteri del regno - ordina Gesù a Giuda - Sarà possibile anche per te raggiungerli ma dovrai soffrire molto". "Gli altri Vangeli non danno mai una spiegazione soddisfacente della ragione per cui Giuda avrebbe tradito Gesù - ha sottolineato lo studioso Craig Evans, un esperto nel Nuovo Testamento - Si parla di avidità e di influenza satanica. La affermazione che Giuda agì per obbedire agli ordini di Gesù offre una affascinante spiegazione".

In uno dei passaggi chiave del documento Gesù dice a Giuda: "tu supererai tutti gli altri, perché sacrificherai la parte umana di me...sarai maledetto dalle altre generazioni". "Il documento trasforma di colpo Giuda nel ´buono´ della vicenda - afferma Craig Evans, uno studioso di religione - E´ l´apostolo che comprende meglio Gesù. E che l´aiuta a uscire dalla trappola materiale del suo corpo". Il testo originale greco del ´Vangelo di Giuda´ sarebbe stato scritto verso il 150 dopo Cristo. La sua prima menzione storicamente accertata risale all´anno 180 quando Ireneo, vescovo di Lione, si scaglia nel suo trattato ´Contro le Eresie´ contro un gruppo che "dichiara che Giuda il traditore era l´unico a conoscere la verità" basando la loro tesi "su un testo falso che chiamano il Vangelo di Giuda".

Il testo in greco è andato perduto ma qualcuno attorno al 300 ha tradotto in copto, su un fragile papiro, il documento in Egitto. Rimasto per 17 secoli sepolto nel deserto, il manoscritto è stato trovato negli anni ´70 vicono alla cittadina di El Minya. Entrato in possesso nel 1978 di un antiquario egiziano, il manoscritto finisce nel 1984 nel deposito di una banca di New York dove resta per 16 anni deteriorandosi in modo spaventoso. Acquistato nel 2000 dall´antiquario Frieda Nussberger-Tchacos, il papiro attraverso di nuovo l´Atlantico alla volta della Svizzera, in condizioni ormai catastrofiche.

"Si era spappolato in un migliaio di frammenti, fragilissimi - ha raccontato Terry Garcia, uno dei protagonisti del salvataggio - Sarebbe diventato presto polvere". Con i finanziamenti di alcune compagnie - come la ´Maecenas Foundation´ e il ´Waitt Institute´ - i frammenti vengono affidati in Svizzera alla restauratrice Florence Darbre che, con la collaborazione dello studioso di Copto Rodolphe Kasser, tenta di rimettere insieme il puzzle. Le 26 pagine del ´Vangelo di Giuda´ erano su 13 fogli di papiro (scritti su entrambe le facciate).

"Immaginate un documento di dieci pagine, strappatelo in pezzi minuscoli, gettate via metà dei frammenti e provate a ricostruire l´altra metà col migliaio di pezzi rimasti", ha affermato Kasser illustrando le difficoltà dell´opera di ricostruzione del documento, durata cinque anni. Il papiro è stato sottoposto nel frattempo ad una lunga serie di esami per accertarne la autenticità temporale: dal radio carbonio all´analisi dell´inchiostro, dall´analisi linguistica a quella della grafia dello scrittore. Tutte le analisi hanno confermato che il documento risale al 300 dopo Cristo. Il manoscritto, una volta restaurato definitivamente, sarà restituito all´Egitto ed esposto nel Museo Copto a Il Cairo.

Cosa ne pensate voi? Cosa sapete dirmi in più? E qual'è la posizione della Chiesa?
Arkady is offline  
Vecchio 15-04-2006, 16.58.49   #6
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Re: Vangelo secondo Giuda

Citazione:
Messaggio originale inviato da Arkady
Salve a tutti... Non so se questa discussione è stata già avviata...

Effettivamente, già qua e qui si è introdotto la questione...

Citazione:

Ma da piccola ignorante che sono...
Ma no... semplicemente sei nuova...

Benvenuta,

Elia

P.S.:
Su Giuda... a mio modo di vedere... Assolutamente nulla di nuovo sotto il sole... O almeno io conoscevo già l'ipotesi...

P.P.S.:
Tra le altre cose, esiste un motore di ricerca sulle discussioni passate, se si vuole controllare per non creare doppioni.

Ultima modifica di Elijah : 15-04-2006 alle ore 17.05.04.
Elijah is offline  
Vecchio 15-04-2006, 18.54.16   #7
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Ho unito le due discussioni
Così potete continuare in sinergia

Uno is offline  
Vecchio 15-04-2006, 23.30.20   #8
sunday01
Ospite abituale
 
L'avatar di sunday01
 
Data registrazione: 05-07-2005
Messaggi: 464
Marco 4:22 Poiché non vi è nulla che sia nascosto se non per essere manifestato; e nulla è stato tenuto segreto, se non per essere messo in luce.
Luca 8:17 Poiché non c'è nulla di nascosto che non debba manifestarsi, né di segreto che non debba essere conosciuto e venire alla luce.
Giovanni 7:4 Poiché nessuno agisce in segreto, quando cerca di essere riconosciuto pubblicamente. Se tu fai queste cose, manifèstati al mondo».
Giovanni 18:20 Gesù gli rispose: «Io ho parlato apertamente al mondo; ho sempre insegnato nelle sinagoghe e nel tempio, dove tutti i Giudei si radunano; e non ho detto nulla in segreto.

Queste parole dei Vangeli canonici contraddicono i vangeli apocrifi di Giuda e di Tommaso, dove chi scrive dice di essere l'unico depositario di verità che Gesù avrebbe rivelato a lui solo in segreto.
Questo è in contraddizione con tutto l'insegnamento di Gesù perchè mette in risalto un unico uomo invece che una "comunione di uomini".

Vorrei proprorre inoltre alcune riflessioni:
Se Giuda veramente fosse stato d'accordo con Gesù per tradirlo, allora la sua morte (eterna?) impiccato ad un albero messa a confronto con la croce di Cristo ha più valore per la salvezza dell'umanità??? sarebbe stato lui il capro espiatorio???
E perchè, supponendo che fosse d'accordo con Gesù, avrebbe accettato di sacrificare la sua vita suicidandosi???
Quale esempio per l'umanità???
E perchè prima di suicidarsi avrebbe gettato i trenta denari a chi glieli aveva dati perchè sporchi del sangue di un innocente?

E tante altre domande si potrebbero fare ancora.

La mio opinione è che Giuda ha tradito senza rendersi conto delle conseguenze del suo gesto, attaccato di più al denaro che alla spiritualità, e poi vorrei sottolineare che tutte queste cose, il tradimento e l'arresto di Gesù sono avvenute di notte (le tenebre) mentre Gesù era sempre disponibile a tutti alla luce del sole...
Il fatto che Gesù conosceva il suo traditore e lo fa conoscere a tutti, indica che Gesù legge nei cuori degli uomini come in un libro aperto e inoltre implica un fatto ancora più inquietante, e cioè che anche fra i suoi migliori amici si insinua la tentazione del male, che va dal rinnegamento al tradimento.
Ancora una riflessione: Gesù sulla croce dice: "Padre, perdona loro perchè non sanno quello che fanno".
Se Giuda sapeva quel che faceva non aveva bisogno del perdono di Dio e sarebbe con lui in Paradiso avendo colloborato alla sua opera...
Ma se il tradimento è opera di Satana, il suo posto dove dovrebbe essere???

Buona Pasqua a tutti

sunday01 is offline  
Vecchio 16-04-2006, 10.55.38   #9
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Non so se questo apocrifo sia vero. Il Papa l'ha già messo al bando.................

.........ma noi sappiamo anche che il Papa non è infallibile.

Penso che una cosa è certa: tutti noi, in qualche modo, tradiamo qualcuno o qualcosa. E dunque tutti noi, in qualche modo, siamo Giuda.

Direi che è quasi ovvio che il tradimento non fu fatto per trenta, miseri, denari. Ma per il semplice fatto che Giuda, come la maggioranza degli ebrei, si aspettava da Gesù Cristo la salvezza di questo mondo. Non solo dell'altro. Giuda si aspettava che i romani fossero scacciati.................

Con ogni probabilità, di fronte all'ennesimo crimine (stupri, assassinii, violenze e sopraffazioni di ogni genere) commesso dagli invasori di Cesare Giuda abbia perso la pazienza e abbia implorato al Signore di fare qualcosa. Di fronte al rifiuto Giuda ha perso la testa e ha deciso di obbligare Gesù Cristo a prendere posizione denunciandolo. O ti riveli e cacci i romani o muori! Questo ha pensato il povero Giuda. A nulla valse l'intervento in extremis dell'angelo che lo esortava a stare zitto ricordandogli che avevano dormito e mangiato assieme..................

Giuda era un duro, cadde nella trappola del demonio, e andò avanti. Sino alla fine.....................

Io lo amo per la sua debolezza. Gli voglio molto più bene che a Giovanni (il discepolo che Egli amava) per esempio.............

Buona Pasqua.
freedom is offline  
Vecchio 16-04-2006, 11.05.51   #10
ancient
Ospite abituale
 
L'avatar di ancient
 
Data registrazione: 10-01-2003
Messaggi: 758
tutti a dare addosso a Giuda... la condanna del Papa... e ci si dimentica che Pietro rinnegò Gesù tre volte. Ed è proprio su Pietro che la Chiesa fonda la sua autorità.

Ma quello che mi ha dato veramente fastidio è stata la condanna degli abusi sui minori, durante la Via Crucis, quando proprio i rappresentanti della Chiesa si sono responsabili troppe volte di quegli stessi abusi. Dovrebbero solo tacere.
ancient is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it