Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 10-01-2003, 23.53.50   #21
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
E questa teoria dovrebbe anche alleviare un po' la paura della morte.Se il nulla non esiste,noi saremo sempre qualcosa;magari diverso da ciò che siamo ora,però "esisteremo".Voglio dire,sempre meglio diventare concime per erba e prati che disintegrarsi nel nulla.
sisrahtac is offline  
Vecchio 11-01-2003, 00.09.14   #22
visechi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 1,150
Re: per Sir Visechi

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mistico


Caro Sir Visechi, dovrei prendere l'abitudine di stampare i tuoi scritti e leggerli comodamente a letto la sera... ma le cartucce della stampante costano... molto... e tu scrivi troppo... non trovo soluzione! Questo problema trascende infinitamente le mie capacità di astrazione: come poter riuscire a digerire davvero TUTTO quello che tu scrivi?!


ciao...


Ehmmm... un'AlkaSeltz??
Dici che non sarebbe sufficiente???
Per il resto rifletto, poi si vedrà ... Excalibur è sempre ben affilata e oliata.

P.S.: io stampo sempre tutto, non potrei leggere dal monitor.

Un salutone, mi fa piacere ritrovarti fra noi...
Ciao
visechi is offline  
Vecchio 11-01-2003, 19.10.25   #23
amanda
Ospite
 
Data registrazione: 08-01-2003
Messaggi: 5
CAT. vorrei tanto conoscere i vecchietti che frequenti ...
amanda is offline  
Vecchio 12-01-2003, 00.36.47   #24
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
per Catharsis

Citazione:
Messaggio originale inviato da Catharsis
E questa teoria dovrebbe anche alleviare un po' la paura della morte.Se il nulla non esiste,noi saremo sempre qualcosa;magari diverso da ciò che siamo ora,però "esisteremo".Voglio dire,sempre meglio diventare concime per erba e prati che disintegrarsi nel nulla.

Quì stà il punto Sire: Non ha senso la paura della morte.
Che il nulla esista é preferibile ipotesi rispetto all'affermare che, sempre, ovunque c'é qualcosa... In ogni caso, il nulla é irrilevante nell'interrogativo di cosa ci sarà per noi dopo la morte: Qualsiasi cosa viva si trasforma in continuazione già da quando nasce, dopo la vita continua la trasformazione. Noi stessi siamo un aggregato di atomi riciclati, nel corpo... e nello spirito non siamo stati mai altro che una parte del Tutto....
Cat, ci tieni tanto a vedere infinite volte lo stesso film? ...a leggere solo ed esclusivamente opere di uno stesso autore? a collezionare unicamente quadri di un solo pittore?

Ci tieni tanto ad essere per sempre, spiritualmente, sempre la stessa frazione del Tutto?

Se é questo che desideri mi tocca darti una delusione: Dio é spiritualmente vivo e nulla di spirituale resta inalterato nel tempo, così come ogni cosa viva materialmente. Perciò, Tu come tutti noi, ti trasformerai, dopo questa reclusione, in innumerevoli identità diverse, contemporaneamente, già al prossimo tuo cambiamento.

La sola cosa che ci fa temere la morte é il nostro animale istinto di conservazione... Quando decidiamo di crescere un po'?


Ciao...
Mistico is offline  
Vecchio 12-01-2003, 16.16.57   #25
firenze
Ospite abituale
 
L'avatar di firenze
 
Data registrazione: 28-04-2002
Messaggi: 341
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mistico
Ma ci tenete tanto a buttarvi così giù?
Devo veramentwe credervi quando dite di non essere in grado di concepire concetti semplici come quello del "nulla"?
Ma ditemi, che gioco delle parti é questo?!
Io mi vergognerei a mostrare meno intelligenza della poca che ho, ...e voi invece?
Sembra quasi che, in assenza di argomenti, quì voi stiate giocando agli stupefatti tanto per passare il tempo. Fire, sicuramente, ogni tanto ci fà, e lo sappiamo, ma dire che non si riesce ad immaginare il "nulla" significa essere delle scimmie antropomorfe... é questo che desiderate apparire?
Forza gente, passiamo ad essere più sinceri, e spiegatemi il perchè di questo vostro atteggiamento, mi interessa il lato psicologico della cosa...


ciao...

Il nulla relativo è cosa vi è dentro alla testa di Cecchi Gori, il nulla assoluto è ciò che vi è dentro alla Marini.
firenze is offline  
Vecchio 13-01-2003, 08.54.32   #26
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
...Che però é assolutamente bona!

Il bilancio di Dio é sempre in pareggio!


Ciao...
Mistico is offline  
Vecchio 13-01-2003, 10.16.47   #27
visir
autobannato per protesta
 
L'avatar di visir
 
Data registrazione: 02-05-2002
Messaggi: 436
E' vero che la mente non può conoscere il nulla, ma similmente il cuore lo può toccare.
E' nell'impossibilià di cogliere sia l'insostanzialità delle cose, ovvero ogni cosa non ha natura propria, nè la possibilità di escuderla ugualmente, avendo ogni cosa una funzione, che l'uomo può cogliere il nulla.
Spiegandomi: se cerco la natura di una penna (l'essenza di una penna) e la smonto, troverò diversi congegni, ma non la sua essenza. Ugualmente non posso dire chela penna non esiste in quanto la sua essenza è palesata dalla sua funzione (può scrivere).
E' in questo spazio inconoscibile, ma percepibile che l'uomo può avere sentore del nulla senza però mai afferrarlo.
Lo sosteneva già Nagarjuna nel I sec. d.c.
visir is offline  
Vecchio 13-01-2003, 22.21.02   #28
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
Citazione:
Messaggio originale inviato da visir
E' in questo spazio inconoscibile, ma percepibile che l'uomo può avere sentore del nulla senza però mai afferrarlo.
Lo sosteneva già Nagarjuna nel I sec. d.c.

L'esempio della penna lo trovo pertinente a dimostrare l'opposto: come si fà a non concretizzare nella propria consapevolezza l'essenza di una "penna"? ...Magari non se ne capirà il funzionamento, la meccanica costituzione, ma il concetto, la natura, il posto che la "cosa penna" ha nell'ordine del Tutto... non mi sembra affatto un mistero.

La tua citazione dell'affermazione di Nagarjuna dimostra senz'altro che Nagarjuna non era in grado, per propria stessa ammissione, di afferrare qualcosa che molti oggi, e forse già qualcun'altro ai suoi tempi, non ha e non aveva troppe difficoltà ad afferrare.


Torno, ancora una volta, a chiedere: ma che gusto c'é a volerci buttare più giù di quanto in basso siamo davvero?

Sono passati alcuni mesi dal primo secolo dopo Cristo, e, nonostante le apparenze, l'uomo ha fatto qualche progresso intellettivo, ad oggi. Lo vogliamo proprio negare? ...e perché? Per celebrare il mito di personaggi del passato?

Personalmente, io sono per la celebrazione dell'uomo e non di alcuni uomini, sono per la celebrazione della semplicità e dell'obbiettività che sono l'habitat della verità, quasi sempre!


Ciao...

Ultima modifica di Mistico : 13-01-2003 alle ore 22.28.56.
Mistico is offline  
Vecchio 14-01-2003, 12.29.07   #29
visir
autobannato per protesta
 
L'avatar di visir
 
Data registrazione: 02-05-2002
Messaggi: 436
l'essenza è un profumo!

Perdonatemi il gioco di parole del titolo, ma penso che ciò che hai scritto sia una dimostrazione di quanto sostenuto dal buon Nagarjuna...Essenza e funzione non sono la stessa cosa mi par ovvio.
Quindi se si cerca l'essenza di una cosa (la sua natura intrinseca) non la si trova (se sezioni un corpo umano non trovi l'essenza della natura uomo) nondimeno non si può negare che l'uomo sia diverso dal maiale (fatta eccezione per alcuni politici), quinidi non è possibile cogliere la sostanzialità della realtà (ovvero il concetto di vacuità nell'accezione buddhista).
L'origine dei fenomeni si trova nel nulla ma nello stesso tempo il nulla si fà fenomeno costrantemente nella complementarietà di questa contraddizione si può cogliere il profumo del vuoto, ma mai la sua essenza.
E' mia opinione è che la natura umana non è cambiate negli ultimi migliaia d'anni, tuttavia è cambiata l'umanità, ma non sono cambiate le domande esistenziali dell'uomo. Con l'occasione di leggere i saggi greci, cinesi e indiani, concorderai che avevano già scoperto tutto.
Non solo in campo psicologico ma anche in campo della fisica quantistica.
I moderni pensatori sembrano grandi semplicemente perchè siamo un epoca di buio dell'intelligenza:- Quando il sole tramonta anche l'ombra del nano s'allunga!
Beccati questa...carissimo
visir is offline  
Vecchio 15-01-2003, 10.06.24   #30
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
Re: l'essenza è un profumo!

Citazione:
Messaggio originale inviato da visir
...Essenza e funzione non sono la stessa cosa... ...la natura umana non è cambiate negli ultimi migliaia d'anni, tuttavia è cambiata l'umanità, ma non sono cambiate le domande esistenziali dell'uomo... ...concorderai che avevano già scoperto tutto... ...I moderni pensatori sembrano grandi semplicemente perchè siamo un epoca di buio dell'intelligenza:- Quando il sole tramonta anche l'ombra del nano s'allunga!
Beccati questa...carissimo

E' loggico che essenza e funzione non siano la stessa cosa, ma confermo che l'essenza delle cose non é un mistero se appena si ha idea della cosa: forse tu confondi il concetto di "essenza" con quello di "origine"...

Le questioni esistenziali dell'uomo sono sempre state le stesse, siamo daccordo, eppure tali questioni sono, si, legate all'essenza, ma soprattutto all origine dell'uomo; ne' l'una, ne' l'altra sono mai cambiate: ecco perchè da un pezzo, ormai, nessuno "inventa" più niente di nuovo su tali argomenti: é come un film già rivisto miliardi di volte. Non é questione di "ombra di nani", é questione di "acqua calda", cioé di cosa nota che nessuno più cerca di spacciare per ultimo grido in fatto di scoperte, anche se c'é sempre chi si meraviglia a dire "mamma".

...Carissimo, cosa vuoi che mi becchi?! Se competiamo tra di noi, la purezza delle risposte che troveremo sarà compromessa. Pensala come desideri: qualunque opinione é verità in colui che la ritiene, ed io rispetto le tue convinzioni.


Ciao...
Mistico is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it