Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 06-11-2007, 00.59.20   #71
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Che cos'è l'ego, come disfarcene?

Citazione:
Originalmente inviato da tmusa
E' giusto. Infatti non c'è niente da distruggere, in quanto l'ego non esiste. E come si fa a distruggere qualcosa che non esiste? Ogni tentativo fatto in quel senso non fa che riaffermare l'ego. Qui sta l'elusività di tutta la questione. Ma qui si entra nel vivo della ricerca che appartiene a ciascuno di noi: non ci sono ricette.
In quanto poi al distacco dal mondo, esso va inteso in senso sostanziale.

Dal punto di vista formale puoi anche andare a vivere in una grotta sul Tibet ma rimanere attaccato alla tua ciotola; al contrario puoi possedere ville ed auto da corsa, e raggiungere la più totale e perfetta Illuminazione.

Se, beninteso, si sia proceduto con l'azzeramento del concetto dell'ego.
Mi dispiace di dover tornare ancora su questo argomento. Ma bisogna capire che per noi ocidentali l'ego rappresenta il punto centrale della nostra esistenza.
La nostra cultura è tutta orientata alla costruzione di un'idea di personalità e di un'individualità ben definita. Al punto che perdiamo la cognizione che essa è puramente convenzionale. Non solo. Come il sistema operativo di un computer essa sta alla base di tutti i nostri ragionamenti. Il che significa che sta alla base di come vediamo il mondo, e di come viviamo il mondo.
Se non usciamo da questa camicia di forza non avremo alcuna speranza di attingere alla visione illuminata. Il che tradotto non è altro che un modo di intelligere il mondo senza l'ego.
L'annichilimento dell'ego è il modo più diretto ed istantaneo di attingere all'Illuminazione. Ovviamente è anche il più difficile.
E, badate bene, questa non è solamente una pratica Buddista.
Anche nel Cristianesimo si insegna la stessa cosa: amare il nemico non è un modo per annientare un istinto profondo? O lavare i piedi ad un lebbroso di Teresa di Calcutta. O dare una speranza alle prostitute come faceva don Benzi.

Insomma, bisogna chiudere gli occhi per vederci meglio, per citare un verso shakespeariano.
Additando l'ego come il nemico dell'illuminazione o negandone l'esistenza, non facciamo altro che affermarne la sua l'elusoria e sempre sfuggente consistenza..e a rinforzarlo.
Solo osservandolo ed accettandolo SINO IN FONDO ,l'ego perde la sua forza.
Noor is offline  
Vecchio 06-11-2007, 03.31.51   #72
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Che cos'è l'ego, come disfarcene?

Salve e buona nottata!
quanto dice tsuma suona molto bene però ha secondo me alcune cotraddizioni...nel senso:
Dal punto di vista formale puoi anche andare a vivere in una grotta sul Tibet ma rimanere attaccato alla tua ciotola; al contrario puoi possedere ville ed auto da corsa, e raggiungere la più totale e perfetta Illuminazione. nel dhammapada c'è una parte specifica che tratta proprio del rinunciante e della rinuncia; prescindendo da ciò non credo che il possesso sia nel cuore di un "illuminato"...stato anch'esso,credo, presente nell'animo occidentale , la mia ricerca è diretta alla fine della sofferenza e della brama e soprattutto non ho l'illusione di poterla raggiungere in questo "giro di giostra" .
Infatti non c'è niente da distruggere, in quanto l'ego non esiste
L'annichilimento dell'ego è il modo più diretto ed istantaneo di attingere all'Illuminazione
vorrei chiarire che posto solo per avere un dialogo e non per polemica claudio
fallible is offline  
Vecchio 06-11-2007, 06.56.01   #73
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: Che cos'è l'ego, come disfarcene?

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
Salve e buon pomeriggio!
] l'altra è appunto la strada della liberazione, che porta diritti diritti alla pace profonda, alla felicità, alla meta di ogni andare.questa in un contesto sociale nel quale stiamo scrivendo è praticamente impossibile; se la si vuole veramente dovremmo staccare la spina da tutto...ma anche qualcuno più in gamba di noi ci ha provato...e alla fine si è seduto sotto un albero claudio

Io non credo proprio che sedersi sotto un albero sia la soluzione!
La soluzione puù essere anche quella di san Francesco, l'annullamento
della propria personalità per divenire l'altro Cristo come viene chiamato
e quindi anche il lavoro attivo e l'amore in atto senza null'altro
chiedere o sperare se non "essere amore".
Sedersi sotto un albero, andare nel deserto, vagare per i boschi dell'Umbria
è sempre e soltanto un momento importante della ricerca........di Dio
e del suo volto.
TrovarLo in ogni sguardo e in ogni creatura è ILLUMINAZIONE
è morte dell'ego e questo può accadere a tutti senza star lì a fare tanta filosofia o teologia.
paperapersa is offline  
Vecchio 06-11-2007, 09.21.10   #74
salvatoreR
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 351
Riferimento: Che cos'è l'ego, come disfarcene?

Guardiamo chi è questo “EGO” e dove svolge la sua attività.
Il suo regno è nell’intimo dell’uomo.

L’ambizione è il nutrimento dell’io ed il suo appetito.
La prepotenza vorrebbe essere la dittatura dell’io.
La superbia, la presunzione, la vanagloria sono la sua convinzione di essere superiore.
L’ira è l’accesa intolleranza dell’io.
La paura ne è l’istinto di conservazione.
La crudeltà è la sua completa cecità nei riguardi delle altre creature.
La gelosia è il suo timore di perdere un affetto di cui vorrebbe avere l’esclusiva.
L’invidia è il suo rammarico per non avere ciò che altri hanno.
La lusinga è la sua arma per ottenere ciò che non può con altri mezzi.
L’ipocrisia è un suo ingannevole travestimento.
La menzogna è la sua difesa, e chi più ne ha più ne metta.

Ma sarà bene non andare oltre in questo triste elenco giacché nulla è più di cattivo gusto, per l’ “EGO” , che veder poste in risalto le proprie debolezze.
Se ai vizi inerenti ai sensi (quali la gola, la lussuria, e via dicendo) si aggiungono le qualità negative che fanno capo all’ EGO” , come quelle ora rammentate, si ha il quadro completo degli errori e delle debolezze umane.
salvatoreR is offline  
Vecchio 06-11-2007, 09.39.22   #75
salvatoreR
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 351
Riferimento: Che cos'è l'ego, come disfarcene?

È un’impresa inutile voler combattere l’ego con argomenti intellettuali, giacché, come un’idra ferita, per ogni testa recisa esso ne produrrà altre due. La grande battaglia per l’integrità deve essere combattuta mirando direttamente al cuore dell’ego e rinforzando nell’anima il suo potere di libertà.

Ecco il metodo che J Krishnamurti indica per “conoscere se stessi:

La sera, attraverso l’introspezione, individuo in me, una persona “vanitosa”
Vedere ciò che sono veramente, è della massima importanza.
La mia vanità è una cosa viva. La realtà è che io sono vanitoso.
L’essere consapevole della realtà di ciò che si è, rivela profondità straordinarie.
Posso, dunque, imparare, osservare, che cosa è la mia vanità? Sto accettando questa mia vanità…
La vedo chiaramente…
Ne vedo i suoi effetti, e le conseguenze…
Quando c’è accettazione, non c’è conflitto interiore;
C’è energia, c’è intelligenza che mostra qual è il modo giusto di essere.
Allora avviene una straordinaria comprensione che fa trascendere …

salvatoreR is offline  
Vecchio 06-11-2007, 09.51.00   #76
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Che cos'è l'ego, come disfarcene?

Citazione:
Originalmente inviato da salvatoreR
Ma sarà bene non andare oltre in questo triste elenco giacché nulla è più di cattivo gusto, per l’ “EGO” , che veder poste in risalto le proprie debolezze.
Se ai vizi inerenti ai sensi (quali la gola, la lussuria, e via dicendo) si aggiungono le qualità negative che fanno capo all’ EGO” , come quelle ora rammentate, si ha il quadro completo degli errori e delle debolezze umane.

Mi sa tanto caro SalvatoreR che così facendo però,considerandolo la nostra parte viziate,debole e negativa, non si accetti l'ego ,ma si tenti ancora una volta di negarlo, e non è la strada giusta..
Non dico a te..ma continuando a considerarlo come la pecora nera di tutta la faccenda umana,finiamo solo per rimuoverlo momentaneamente..come tutte le altre Ombre.
Noor is offline  
Vecchio 06-11-2007, 11.42.14   #77
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Che cos'è l'ego, come disfarcene?

Salve e buona giornta!
Io non credo proprio che sedersi sotto un albero sia la soluzione!scusatemi forse mi sono espresso male con:
alla fine si è seduto sotto un albero.
Intendevo dello smettere di cercare; mi rifacevo al buddha , che si è seduto sotto un albero ,di cui chiaramente non ricordo il nome, dopo una vana ricerca.
claudio
fallible is offline  
Vecchio 06-11-2007, 11.52.23   #78
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Che cos'è l'ego, come disfarcene?

Salve e buona giornata!
Ecco il metodo che J Krishnamurti indica per “conoscere se stessi:

La sera, attraverso l’introspezione, individuo in me, una persona “vanitosa”
Vedere ciò che sono veramente, è della massima importanza.
La mia vanità è una cosa viva. La realtà è che io sono vanitoso.
L’essere consapevole della realtà di ciò che si è, rivela profondità straordinarie.
Posso, dunque, imparare, osservare, che cosa è la mia vanità? Sto accettando questa mia vanità…
La vedo chiaramente…
Ne vedo i suoi effetti, e le conseguenze…
Quando c’è accettazione, non c’è conflitto interiore;
C’è energia, c’è intelligenza che mostra qual è il modo giusto di essere.
Allora avviene una straordinaria comprensione che fa trascendere


Mi chiedo perchè devo vedere una vanità dove non c'è; o l'esistere è vanità ! non credo claudio
fallible is offline  
Vecchio 06-11-2007, 12.50.29   #79
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Che cos'è l'ego, come disfarcene?

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
Mi chiedo perchè devo vedere una vanità dove non c'è; o l'esistere è vanità ! non credo claudio

Ci risiamo..
Ma credete davvero che affermando che l'ego con tutte le sue qualità (adesso spunta fuori la vanità..) è un'illusione ,questi scompaia?
Devo VEDERE che c'è un 'illusione..solo così può acquietarsi (non morire...) questa identificazione mentale chiamata ego..
Certo:anche l'esistenza è vanità,è un sogno della Coscienza..ma ,anche qui,che senso ha affermarlo ,se ce ne costruiamo solo un concetto mentale?
Noor is offline  
Vecchio 06-11-2007, 13.54.06   #80
salvatoreR
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 351
Riferimento: Che cos'è l'ego, come disfarcene?

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
Salve e buona giornata!
Ecco il metodo che J Krishnamurti indica per “conoscere se stessi:

La sera, attraverso l’introspezione, individuo in me, una persona “vanitosa”
Vedere ciò che sono veramente, è della massima importanza.
La mia vanità è una cosa viva. La realtà è che io sono vanitoso.
L’essere consapevole della realtà di ciò che si è, rivela profondità straordinarie.
Posso, dunque, imparare, osservare, che cosa è la mia vanità? Sto accettando questa mia vanità…
La vedo chiaramente…
Ne vedo i suoi effetti, e le conseguenze…
Quando c’è accettazione, non c’è conflitto interiore;
C’è energia, c’è intelligenza che mostra qual è il modo giusto di essere.
Allora avviene una straordinaria comprensione che fa trascendere


Mi chiedo perchè devo vedere una vanità dove non c'è; o l'esistere è vanità ! non credo claudio

Caro Claudio, si è preso la vanità come esempio. Nell’introspezione tu potevi vedere la tua crudeltà oppure la tua paura o il tuo attaccamento ecc … ciò che vedi di te stesso.
L’introspezione serve per vedere “ciò che si è.”
salvatoreR is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it