Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 26-11-2006, 15.07.59   #21
crepuscolo
viandante
 
Data registrazione: 19-11-2006
Messaggi: 199
Riferimento: l'importanza o meno dello "scopo"

Citazione:
Originalmente inviato da turaz
prendo come riferimento l'albero delle sephirot

ove la seconda sephirà centrale dal basso è yesod che significa "fondamento" (in sintesi "scopo")

tale sephira è una "porta".

porta attraverso la quale ci si "eleva" verso kether (corona)

alla luce di ciò

che senso ha dire:

"agire senza scopo"?

a mio sentire tale frase non è veritiera.

a mio sentire lo scopo è appunto "fondamento" quindi "fondamentale"

e tale scopo è la luce

manca qualcosa...chi "ci" dà "lo scopo" sia pure quello della luce. Impostata così sembra che qualcosa o qualcuno ci dia questa indicazione. Puoi spiegarlo? Grazie
crepuscolo is offline  
Vecchio 27-11-2006, 09.45.18   #22
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: l'importanza o meno dello "scopo"

manca qualcosa...chi "ci" dà "lo scopo" sia pure quello della luce. Impostata così sembra che qualcosa o qualcuno ci dia questa indicazione. Puoi spiegarlo? Grazie

lo "scopo" (o non-scopo) è insito nell'essere.
l'essere si manifesta.
e solo manifestandosi (vivendo l'esperienza della manifestazione) l'uomo comprende di essere "creatore".
"creatore" della sua realtà.
turaz is offline  
Vecchio 27-11-2006, 13.24.35   #23
crepuscolo
viandante
 
Data registrazione: 19-11-2006
Messaggi: 199
Riferimento: l'importanza o meno dello "scopo"

Citazione:
Originalmente inviato da turaz
manca qualcosa...chi "ci" dà "lo scopo" sia pure quello della luce. Impostata così sembra che qualcosa o qualcuno ci dia questa indicazione. Puoi spiegarlo? Grazie

lo "scopo" (o non-scopo) è insito nell'essere.
l'essere si manifesta.
e solo manifestandosi (vivendo l'esperienza della manifestazione) l'uomo comprende di essere "creatore".
"creatore" della sua realtà.

Non c'è uno scopo (o non scopo) insito nell'essere...è l'essere che si manifesta semplicemente perchè è così
crepuscolo is offline  
Vecchio 27-11-2006, 13.40.54   #24
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: l'importanza o meno dello "scopo"

Citazione:
Originalmente inviato da crepuscolo
Non c'è uno scopo (o non scopo) insito nell'essere...è l'essere che si manifesta semplicemente perchè è così


quindi?
cosa cambia a quanto si è detto?

nulla
turaz is offline  
Vecchio 27-11-2006, 16.17.12   #25
crepuscolo
viandante
 
Data registrazione: 19-11-2006
Messaggi: 199
Riferimento: l'importanza o meno dello "scopo"

Citazione:
Originalmente inviato da turaz
quindi?
cosa cambia a quanto si è detto?

nulla

La Saggezza Illumina lLe parole confondono
crepuscolo is offline  
Vecchio 27-11-2006, 17.27.22   #26
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: l'importanza o meno dello "scopo"

Citazione:
Originalmente inviato da crepuscolo
La Saggezza Illumina lLe parole confondono

confondono se non le "vivi".
dato che la saggezza è anche "esperienza" il "succo" è il medesimo
turaz is offline  
Vecchio 28-11-2006, 10.07.12   #27
crepuscolo
viandante
 
Data registrazione: 19-11-2006
Messaggi: 199
Riferimento: l'importanza o meno dello "scopo"

Citazione:
Originalmente inviato da turaz
confondono se non le "vivi".
dato che la saggezza è anche "esperienza" il "succo" è il medesimo

Insomma le parole per raggiungere "lo scopo", al saggio scoprirne la veridicità.
crepuscolo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it