Home Page Riflessioni.it

Riflessioni celebri - Aforismi

pagina 5/5 - aforismi precedenti

 

Forse l'uomo è cattivo perché per tutta la vita non fa che aspettare la morte; e cosi muore mille volte nella morte degli altri uomini e delle cose. Cosi qualsiasi animale che sia cosciente di essere in pericolo di vita diventa pazzo. Pazzo di paura, astuzia, perfidia, un pazzo che fugge, un pazzo servile o furioso, pieno di odio, imbroglione, assassino.

Tony Duvert Tony Duvert (1945-2008), Abbecedario malevolo

 

Egli fece questo mondo in basso per corrispondere al mondo in alto.

Ogni cosa che è in alto ha il suo modello qui in basso, e tutto costituisce una unità.
Zohar (testo sacro della Cabala - ebraismo)

 

Nessuno decide alcun fine, ma i passi che conducono al fine
aforisma Aristotele (384 a.C. - 322)

 

La scienza ha radici nell'immanente, ma porta l'uomo verso il trascendente.
riflessione Papa Giovanni Paolo II (1920 - 2005)
Frase incisa sul lucernario della Basilica di S. Maria degli Angeli e dei Martiri in Roma

 

Il calunniatore è simile all’uomo che getta polvere contro un altro quando il vento è contrario;

la polvere non fa che ricadere addosso a colui che l’ha gettata.

L’uomo virtuoso non può essere leso e il dolore che l’altro vorrebbe infliggere, ricade su lui stesso.
Buddha

 

Potranno tagliare tutti i fiori, ma non fermeranno mai la primavera

Pablo Neruda (1904-1973)

 

So che senza di me Dio non può un istante vivere:

Se io divento nulla, deve di necessità morire.

Angelus Silesius (1624-1677)

 

Dio è coscienza morale. E' persino l'ateismo dell'ateo
Gandhi (1869-1948)

 

Quando una religione ha la pretesa di imporre la sua dottrina all'umanità intera, si degrada a tirannia e diventa una forma di imperialismo

R. Tagore (1861-1941)

 

I migliori esseri umani sono caratterizzati dalla consapevolezza del vasto mare della conoscenza che non avremo mai.

Solo i peggiori si fissano sulle poche cose che sanno, sopravvalutandole.

Ed in genere si rifanno con ferocia sul mondo, usandole come un'arma

aforisma Ignazio Licata

 

Quanto più s'allarga la nostra conoscenza dei buoni libri, tanto più si restringe il cerchio degli uomini la cui compagnia è gradita

aforisma Ludwig Feuerbach (1804–1872)

 

Non si può cogliere nell'altro ciò che non si conosce in sé.

Holmes

 

La felicità non è fare tutto ciò che si vuole.

E' volere tutto ciò che si fa

aforisma Nietzsche (1844-1900)

 

Fa che i miei occhi vedano sempre il rosso e il viola dei tramonti.
Rendimi saggio, così che io possa conoscere le cose che tu hai insegnato alla mia gente, i misteri che hai nascosto in ogni foglia e in ogni roccia.

Fa che io sia sempre pronto a venire a Te con le mani pulite e a testa alta, in modo che quando la vita svanirà come svanisce il tramonto, il mio Spirito possa raggiungerti senza vergogna

Tom White Cloud - Ojibway

 

Noi non soffriamo per le cose del mondo, ma per le nostre credenze sulle cose del mondo.

Epitteto (50 ca.-138 ca.)

 

Gli estremi di vizio e di virtù sono parimenti detestabili: la virtù assoluta uccide un uomo quanto il vizio assoluto

S. Butler (1835-1902)

 

Poca osservazione e molto ragionamento conducono all'errore.
Molta osservazione e poco ragionamento conducono alla verità."
Alexis Carrel (1873-1944)


pagina 5/5

 

aforismi precedenti

 

I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2018

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...