Home Page Riflessioni.it

Riflessioni celebri - Aforismi

pagina 5/5 - aforismi precedenti

 

 

Egli fece questo mondo in basso per corrispondere al mondo in alto.

Ogni cosa che è in alto ha il suo modello qui in basso, e tutto costituisce una unità.
Zohar (testo sacro della Cabala - ebraismo)

 

Nessuno decide alcun fine, ma i passi che conducono al fine
aforisma Aristotele (384 a.C. - 322)

 

La scienza ha radici nell'immanente, ma porta l'uomo verso il trascendente.
riflessione Papa Giovanni Paolo II (1920 - 2005)
Frase incisa sul lucernario della Basilica di S. Maria degli Angeli e dei Martiri in Roma

 

Il calunniatore è simile all’uomo che getta polvere contro un altro quando il vento è contrario;

la polvere non fa che ricadere addosso a colui che l’ha gettata.

L’uomo virtuoso non può essere leso e il dolore che l’altro vorrebbe infliggere, ricade su lui stesso.
Buddha

 

Potranno tagliare tutti i fiori, ma non fermeranno mai la primavera

Pablo Neruda (1904-1973)

 

So che senza di me Dio non può un istante vivere:

Se io divento nulla, deve di necessità morire.

Angelus Silesius (1624-1677)

 

Dio è coscienza morale. E' persino l'ateismo dell'ateo
Gandhi (1869-1948)

 

Quando una religione ha la pretesa di imporre la sua dottrina all'umanità intera, si degrada a tirannia e diventa una forma di imperialismo

R. Tagore (1861-1941)

 

Non si può cogliere nell'altro ciò che non si conosce in sé.

Holmes

 

La felicità non è fare tutto ciò che si vuole.

E' volere tutto ciò che si fa

aforisma Nietzsche (1844-1900)

 

Fa che i miei occhi vedano sempre il rosso e il viola dei tramonti.
Rendimi saggio, così che io possa conoscere le cose che tu hai insegnato alla mia gente, i misteri che hai nascosto in ogni foglia e in ogni roccia.

Fa che io sia sempre pronto a venire a Te con le mani pulite e a testa alta, in modo che quando la vita svanirà come svanisce il tramonto, il mio Spirito possa raggiungerti senza vergogna

Tom White Cloud - Ojibway

 

Noi non soffriamo per le cose del mondo, ma per le nostre credenze sulle cose del mondo.

Epitteto (50 ca.-138 ca.)

 

Gli estremi di vizio e di virtù sono parimenti detestabili: la virtù assoluta uccide un uomo quanto il vizio assoluto

S. Butler (1835-1902)

 

Poca osservazione e molto ragionamento conducono all'errore.
Molta osservazione e poco ragionamento conducono alla verità."
Alexis Carrel (1873-1944)


pagina 5/5

 

aforismi precedenti

 

I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2018

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...