Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 10-01-2007, 22.14.26   #41
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: La cattiveria della chiesa

Citazione:
Originalmente inviato da Patri15
Oh, Dio! Ecco come diventare l'avvocato del diavolo

Da parte mia credo che il semplice sospiro di sollievo per la sofferenza terminante sia arrivato a Cristo Gesù che ha accolto Welby tra le sue braccia con l'infinito amore di cui solo un Dio può essere capace.

E' il pensiero più bello su Welby che ho letto.

Noi esseri umani siamo talmente abituati a giudicare e condannare da raggiungere la massima stoltezza, ovvero pensare che Dio giudichi e condanni.

Torno a dire e ribadire che se avessimo come punto di riferimento una semplice e vera madre non potremmo pensare a Dio che unicamente come Amore che le nostre menti non possono immaginare.

Se invece vogliamo pensare (e non posso affermare che possa essere anche questo vero) che dio è padre padrone e non madre amorevole, allora tutti quelli che la pensano diversamente da me hanno ragione.

Secondo il mio pensiero, quindi nessuna pretesa di dire il vero, la condanna ce la diamo noi stessi.

Una volta usciti dal corpo materiale, e vedendo la nostra vita da un altro punto di vista, il dolore nel vedere i nostri errori e il male fatto e non trasformato, potrebbe essere talmente tanto da avere già in questo la nostra punizione. E punizione maggiore non potrebbe esserci che quella di ritornare sulla terra per tentare di fare meglio.

Quando il bambino che impara a camminare cade la madre gli si avvicina premurosa e lo consola e lo incita a non arrendersi. Dio potrebbe fare di meno verso di noi? fragili creature, bendate in un mondo di luce. Per chi vede è facile muoversi in un negozio di cristalli ma non certo per chi è al buio.

Chi siamo noi per dire quel che fa o non fa Dio?
Chi siamo noi per giudicare e condannare il fratello?

Siamo tutti esseri spirituali più giovani o più vecchi, ma la chiesa sembra averlo dimenticato. Ha dimenticato l'amore disinteressato, la compassione, la pietà, la tolleranza, il rispetto dell'altro.

Ho già raccontato che un prete, molto probabilmente, non avrebbe celebrato il rito funebre per mio padre se non avessi pagato il lauto compenso richiesto.

Chi paga profumatamente può essere seppellito in una chiesa cattolica romana apostolica (De Pedis componente della banda della magliana ha pagato ed è stato seppellito accanto a santi e personaggi importanti).

Liberi di fare quel che vogliono ma avrò pure il diritto di gridare che "l'imperatore è nudo!"?
Mary is offline  
Vecchio 11-01-2007, 04.21.49   #42
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: La cattiveria della chiesa

Citazione:
Originalmente inviato da Mary

Chi paga profumatamente può essere seppellito in una chiesa cattolica romana apostolica (De Pedis componente della banda della magliana ha pagato ed è stato seppellito accanto a santi e personaggi importanti).

capelli_

Guarda che è dai tempi di Napoleone Buonaparte che in Italia nessuno più può essere seppellito "nelle" chiese, nemmeno pagando profumatamente, come dici tu.

La "sepoltura in Chiesa" invece, quella forse cui ti riferisci tu, è un rito, cerimonia di commiato (con la S. Messa o meno) cui tutti i battezzati hanno diritto ad avere prima di andare al cimitero.
E, di per sé, è gratuita per tutti.
(Escluso fiori, addobbi, sontuoso carro funebre che più sontuoso non si può, manifesti e manifestini policromi, annunci sui giornali, per radio ed alle sedi dei partiti, banda cittadina, giro panoramico con la bara per la città, rinfreschi, "consuoli"... ricordini, gadget, foto in quadricromia con preghierina autografa del "santo defunto"... o quant'altro ti pare, secondo le consuetudini locali).

Si usa fare una "offerta" alla Parrocchia, ma non è obbligatoria.
Naturalmente quanto più "profumata" è quest'offerta, tanto più il prete sarà contento e tanto più i parenti del defunto pubblicizzeranno la loro munificenza... Ma è normale, sono cose di quaggiù!

Poi, al Cimitero, ognuno ha diritto ad un umile posto, battezzato o meno che sia. Per legge.
Chi ha i soldi, paga profumatamente (e questa volta proprio si) per farsi erigere monumenti e cappellette, villette e tempietti con giardino.

Ma il corpo del defunto, sempre due metri per cinquanta centimetri occupa. I morti sono "gente seria", come dice Totò ne "La livella"

Lucio Musto is offline  
Vecchio 13-01-2007, 23.03.51   #43
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: La cattiveria della chiesa

Citazione:
Originalmente inviato da Rudello
Guarda che è dai tempi di Napoleone Buonaparte che in Italia nessuno più può essere seppellito "nelle" chiese, nemmeno pagando profumatamente, come dici tu.

La "sepoltura in Chiesa" invece, quella forse cui ti riferisci tu, è un rito, cerimonia di commiato (con la S. Messa o meno) cui tutti i battezzati hanno diritto ad avere prima di andare al cimitero.
E, di per sé, è gratuita per tutti.
(Escluso fiori, addobbi, sontuoso carro funebre che più sontuoso non si può, manifesti e manifestini policromi, annunci sui giornali, per radio ed alle sedi dei partiti, banda cittadina, giro panoramico con la bara per la città, rinfreschi, "consuoli"... ricordini, gadget, foto in quadricromia con preghierina autografa del "santo defunto"... o quant'altro ti pare, secondo le consuetudini locali).

Si usa fare una "offerta" alla Parrocchia, ma non è obbligatoria.
Naturalmente quanto più "profumata" è quest'offerta, tanto più il prete sarà contento e tanto più i parenti del defunto pubblicizzeranno la loro munificenza... Ma è normale, sono cose di quaggiù!

Poi, al Cimitero, ognuno ha diritto ad un umile posto, battezzato o meno che sia. Per legge.
Chi ha i soldi, paga profumatamente (e questa volta proprio si) per farsi erigere monumenti e cappellette, villette e tempietti con giardino.

Ma il corpo del defunto, sempre due metri per cinquanta centimetri occupa. I morti sono "gente seria", come dice Totò ne "La livella"


Il feroce componente della banda della Magliana sepolto in una chiesa di Roma lo hanno fatto vedere l'anno scorso in più trasmissioni su Rai tre "chi l'ha visto", mostrando anche la tomba, hanno detto la chiesa ma non la ricordo. Trasmissione seria, e il Vaticano ha laconicamente risposto che era un "benefattore di giovani"!!!!!

In quanto al pagamento dei riti di questa io ho personale e dura e sofferta e dolorosa esperienza che ho già raccontato in altre occasioni.
Funerale di mio padre, parroco che "pretende" un compenso di 60 euro a messa. Una per la cerimonia funebre e l'altra dopo 8 giorni come si usa da noi. Non che io mi fossi rifiutata di pagare, ma è stato il modo in cui mi sono scontrata con il parroco. C'era di mezzo il servizio funebre di una agenzia, che comprendeva anche il pagamento del rito. Ma tardava, o c'erano state delle incoprensioni o disguidi. E per fare pressioni sul pagamento è andato a dire più volte, ai vicini di casa di mia madre che non volevamo pagare. E' stata la cosa più umiliante, spiacevole, disgustosa, meschina, viscina che mi sia mai capitata.

E parlandone con altri ho potuto constatare che non mi era capitato un prete pazzo ma era cosa assolutamente "normale".

Il signore delle onoranze funebri mi ha detto che ne ha viste di peggio. E sono soldi che nessuno controlla perchè non rilasciano fattura.

Si paga profumatamente subito ed in contanti. Forse ci sarà pure da qualche parte, non so dove, un parroco che chiede solo una offerta libera. Ma qui si paga tutto a tariffe senza sconti.
Cosa direbbe oggi Gesù venendo qui, Lui che scacciò i mercanti dal tempio?

Se parlo male di chiesa, preti, vescovi ecc. è a causa delle mie belle esperienze e non perchè mi sono antipaciti o sono fuori di testa.
Mary is offline  
Vecchio 14-01-2007, 05.41.48   #44
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: La cattiveria della chiesa

Il Giudizio su quel prete starà a Lui.
Io mi rendo conto che ognuno si fa le proprie idee sulla base della propria esperienza diretta. Quella degli altri resterà teoria. E' inutile che ti dica che in questa diocesi vittoriese un prete così non avrebbe posto. Tu dirai: idee tue!
Ti auguro di fare anche esperienze positive e di non affrontarle in modo ideologico ("tanto so già come vanno" è la frase che chiude all'ascolto).
Un pensiero per tuo padre.
Carlo Forin is offline  
Vecchio 14-01-2007, 06.57.47   #45
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: La cattiveria della chiesa

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Il feroce componente della banda della Magliana sepolto in una chiesa di Roma lo hanno fatto vedere l'anno scorso in più trasmissioni su Rai tre "chi l'ha visto", mostrando anche la tomba, hanno detto la chiesa ma non la ricordo. Trasmissione seria, e il Vaticano ha laconicamente risposto che era un "benefattore di giovani"!!!!!

In quanto al pagamento dei riti di questa io ho personale e dura e sofferta e dolorosa esperienza che ho già raccontato in altre occasioni.
Funerale di mio padre, parroco che "pretende" un compenso di 60 euro a messa. Una per la cerimonia funebre e l'altra dopo 8 giorni come si usa da noi. Non che io mi fossi rifiutata di pagare, ma è stato il modo in cui mi sono scontrata con il parroco. C'era di mezzo il servizio funebre di una agenzia, che comprendeva anche il pagamento del rito. Ma tardava, o c'erano state delle incoprensioni o disguidi. E per fare pressioni sul pagamento è andato a dire più volte, ai vicini di casa di mia madre che non volevamo pagare. E' stata la cosa più umiliante, spiacevole, disgustosa, meschina, viscina che mi sia mai capitata.

E parlandone con altri ho potuto constatare che non mi era capitato un prete pazzo ma era cosa assolutamente "normale".

Il signore delle onoranze funebri mi ha detto che ne ha viste di peggio. E sono soldi che nessuno controlla perchè non rilasciano fattura.

Si paga profumatamente subito ed in contanti. Forse ci sarà pure da qualche parte, non so dove, un parroco che chiede solo una offerta libera. Ma qui si paga tutto a tariffe senza sconti.
Cosa direbbe oggi Gesù venendo qui, Lui che scacciò i mercanti dal tempio?

Se parlo male di chiesa, preti, vescovi ecc. è a causa delle mie belle esperienze e non perchè mi sono antipaciti o sono fuori di testa.

Se il carrozziere o il dentista ti truffa, che fai?
La stessa cosa devi fare con quel parroco. Non sta scritto da nessuna parte che essendo prete è automaticamente un galantuomo (né che basti diventare prete per essere gaglioffo)

Intendo dire, invece di prendertela con Gesù ed i mercanti del suo tempo, se hai ricevuto un torto difenditi con gli strumenti del "tuo" tempo. Semplice, no?
Lucio Musto is offline  
Vecchio 14-01-2007, 10.42.59   #46
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: La cattiveria della chiesa

Citazione:
Originalmente inviato da Rudello
Se il carrozziere o il dentista ti truffa, che fai?
La stessa cosa devi fare con quel parroco. Non sta scritto da nessuna parte che essendo prete è automaticamente un galantuomo (né che basti diventare prete per essere gaglioffo)

Intendo dire, invece di prendertela con Gesù ed i mercanti del suo tempo, se hai ricevuto un torto difenditi con gli strumenti del "tuo" tempo. Semplice, no?

Non mi sembra che Mary se la sia presa con Gesù.

Ha citato Gesù che scacciava i mercanti dal tempio, proprio per dare maggiore rilievo a chi è mercante nel tempio ovvero i preti nel caso da lei vissuto.

Io posso aggiungere che ho smesso di andare nella chiesetta del paese dove abito ora, per più motivi indubbiamente, ma uno di questi era il fastidio che mi dava la tabella molto visibile posta all'ingresso con su scritto i nomi delle persone e le relative somme in denaro offerte in beneficenza in ordine di valore monetario. E questo se già di "cattivo gusto" in una città dove pochi si conoscono, in un paese dove invece "tutti si conoscono" è proprio da mercante senza alcuna sensibilità.

Ciao
Patri15 is offline  
Vecchio 14-01-2007, 20.17.35   #47
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: La cattiveria della chiesa

Citazione:
Originalmente inviato da Patri15
Non mi sembra che Mary se la sia presa con Gesù.

Ha citato Gesù che scacciava i mercanti dal tempio, proprio per dare maggiore rilievo a chi è mercante nel tempio ovvero i preti nel caso da lei vissuto.

Io posso aggiungere che ho smesso di andare nella chiesetta del paese dove abito ora, per più motivi indubbiamente, ma uno di questi era il fastidio che mi dava la tabella molto visibile posta all'ingresso con su scritto i nomi delle persone e le relative somme in denaro offerte in beneficenza in ordine di valore monetario. E questo se già di "cattivo gusto" in una città dove pochi si conoscono, in un paese dove invece "tutti si conoscono" è proprio da mercante senza alcuna sensibilità.

Ciao

Davvero una mancanza di finezza, quella di quel prete!... in realtà in periodo preconciliare usava proprio così, perché i maggiorenti del paese, cioè i farisei di oggi, ci tenevano, e ci tengono ad ostentare la propria munificenza.
Credo comunque che l'uso di questa ostentazione sia ancora abbastanza comune, e certo non solo nello "sporco ambiente chiesistico", ma dovunque si raccolgano fondi.

Come dire: usi e costumi del tempo!

Nella mia parrocchia questo non si fa, ma più di una volta ho personalmente chiesto (ed ottenuta senza difficoltà) l'affissione pubblica dell'utilizzo fatto di una raccolta o di un appello lanciato per situazioni particolari, come terremoti, carestie ecc. con tanto di indicazione della somma totale raccolta (senza l'elenco dei donatori), ma col dettaglio del riparto.

I preti sono persone come le altre e spesso hanno bisogno del consiglio o dei suggerimenti o delle idee degli altri membri della comunità, come tu mi insegni nello spirito evangelico del "ammonitevi ed ammaestratevi vicendevolmente con ogni sapienza" (Col 2,16).

Comunque spero che il gregge del Signore non abbia perso una sua percorella per colpa di una lista della lavandaia, sarebbe una riedizione della perdita della primogenitura, da parte di Esaù, per un piatto di lenticchie. Quella fregatura biblica che faceva tanto ridere noi monelletti al catechismo!

Cordialità
Lucio Musto is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it