Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 25-12-2006, 19.23.12   #1
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
La cattiveria della chiesa

La chiesa non finisce mai di stupire(in negativo!!).Non ha voluto fare il funerale di Welby mentre invece quello dell'ex dittatore Pinochet è stato fatto.Ditemi voi se questa non è una vergogna...io non so più cosa pensare...E' l'ennesima dimostrazione di cattiveria e ipocrisia di un'istituzione che con Cristo non ha proprio niente a che fare.Voi che ne pensate?
dany83 is offline  
Vecchio 25-12-2006, 19.49.36   #2
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: La cattiveria della chiesa

Citazione:
Originalmente inviato da dany83
La chiesa non finisce mai di stupire(in negativo!!).Non ha voluto fare il funerale di Welby mentre invece quello dell'ex dittatore Pinochet è stato fatto.Ditemi voi se questa non è una vergogna...io non so più cosa pensare...E' l'ennesima dimostrazione di cattiveria e ipocrisia di un'istituzione che con Cristo non ha proprio niente a che fare.Voi che ne pensate?
Io penso che la chiesa con Cristo non ha più niente a che fare.

Ormai l’unica cosa interessa ai vertici della chiesa è la “purezza della dottrina”, mentre, il messaggio del suo fondatore, che fu quello che permise al cristianesimo di diffondersi, ha perso ogni vitalità.

VanLag is offline  
Vecchio 25-12-2006, 22.49.27   #3
IISNT
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-11-2006
Messaggi: 46
Riferimento: La cattiveria della chiesa

la penso esattamente come te... la chiesa la rovina l'immagine di cristo... se è davvero esistito e davvero ha passato quello che ha passato per il mondo penso si vergognerebbe di quest'istituzione... la sua non ragione e ipocrisia sta portando malessere spirituale ma sopratutto disagi e condizionamenti sociali...
E la presenza del vaticano in Italia condiziona molto il nostro paese, se siamo sempre tra gli ultimi a fare progressi buoni e benevoli lo dobbiamo anche alla chiesa
La chiesa mi ha allontanato dalla religione, tuttavia una parte di me la ringrazia, mi sento molto a mio agio come agnostico
IISNT is offline  
Vecchio 26-12-2006, 09.19.56   #4
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: La cattiveria della chiesa

io sono credente,vorrei sottolinearlo,però credo che la Chiesa ormai dopo il caso Welby ha perso definitivamente credibilità.come si fa ancora a credere nella chiesa e a seguire tutto quello che dice il Papa??
dany83 is offline  
Vecchio 26-12-2006, 10.26.58   #5
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Riferimento: La cattiveria della chiesa

Lo domando senza polemica, anzi la mia è una pura domanda da ignorante: Welby era cattolico? E comunque: ha lasciato disposizioni circa il suo funerale o era solo la moglie a decidere?
freedom is offline  
Vecchio 26-12-2006, 12.52.54   #6
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: La cattiveria della chiesa

Citazione:
Originalmente inviato da freedom
Lo domando senza polemica, anzi la mia è una pura domanda da ignorante: Welby era cattolico? E comunque: ha lasciato disposizioni circa il suo funerale o era solo la moglie a decidere?


so che sua moglie voleva fare il funerale ma la chiesa non ha voluto.dimmi te se è una cosa normale...
dany83 is offline  
Vecchio 26-12-2006, 12.55.35   #7
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Riferimento: La cattiveria della chiesa

Citazione:
Originalmente inviato da freedom
Lo domando senza polemica, anzi la mia è una pura domanda da ignorante: Welby era cattolico? E comunque: ha lasciato disposizioni circa il suo funerale o era solo la moglie a decidere?
I mass ci hanno detto che era cattolico e che voleva un funerale da credente quindi non giustifico la chiesa che che ha proibito tale cerimonia. E' un atto scandaloso
uranio is offline  
Vecchio 26-12-2006, 13.09.55   #8
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: La cattiveria della chiesa

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
Io penso che la chiesa con Cristo non ha più niente a che fare.

Ormai l’unica cosa interessa ai vertici della chiesa è la “purezza della dottrina”, mentre, il messaggio del suo fondatore, che fu quello che permise al cristianesimo di diffondersi, ha perso ogni vitalità.



anch'io la penso (abbastanza) come te, ma evidentemente la Chiesa di Roma ha trovato qualche altro messaggio.

Io ho sempre frequentato l'ambiente, ed ho la certezza che oggi tanta più gente, e sopratutto, incredibilmente i giovani! siano assidui alle funzione ed alle parrocchie, sopratutto naturalmente là dove il "messaggio" si è adeguato ai nuovi linguaggi ed esigenze. In più, c'è da rilevare il fiorire e moltiplicarsi dei movimenti spirituali, molti dei quali fanno riferimento appunto alla chiesa
Lucio Musto is offline  
Vecchio 26-12-2006, 16.55.16   #9
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: La cattiveria della chiesa

Citazione:
Originalmente inviato da Rudello
anch'io la penso (abbastanza) come te, ma evidentemente la Chiesa di Roma ha trovato qualche altro messaggio.

Io ho sempre frequentato l'ambiente, ed ho la certezza che oggi tanta più gente, e sopratutto, incredibilmente i giovani! siano assidui alle funzione ed alle parrocchie, sopratutto naturalmente là dove il "messaggio" si è adeguato ai nuovi linguaggi ed esigenze. In più, c'è da rilevare il fiorire e moltiplicarsi dei movimenti spirituali, molti dei quali fanno riferimento appunto alla chiesa
ma..... io credo che, più la nostra identità è lontana da ciò che realmente siamo e più abbiamo bisogno di confortarci vicendevolmente raccontandoci storie che sembrano solidificarsi in virtù dalla loro omogeneità, (la dottrina). Ma, per quanto può sembrare che le cose vadano in un certo senso, le forze in gioco sono impari e la reazione da tempo e memoria non ha mai fermato l’evoluzione ed il progresso. In questo contenzioso tra, diciamo, "credenti allineati" e "credenti non allineati" o non credenti, si scontrano la forma contro la sostanza, la staticità del pensiero contro la vita, il sogno contro la realtà, ed il sogno, per quanto bello e grande che sia non ha speranza di imporsi e......come tutti i sogni, è destinato a svanire all’alba.

Quello che c’è di vero nelle parole di Cristo, come lui stesso ha insegnato, non cadrà mai, ma lo sfruttamento delle sue parole per altri fini, come avviene da parte dell’istituzioni religiose, è destinato a schiantarsi sotto il suo stesso peso. La mia preoccupazione, (ma chi sarò mai io per preoccuparmi?), è che possa coinvolgere, nella sua caduta, anche chi non c’entra.

VanLag is offline  
Vecchio 26-12-2006, 17.00.28   #10
S.B.
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-04-2006
Messaggi: 486
Riferimento: La cattiveria della chiesa

Citazione:
Io ho sempre frequentato l'ambiente, ed ho la certezza che oggi tanta più gente, e sopratutto, incredibilmente i giovani! siano assidui alle funzione ed alle parrocchie, sopratutto naturalmente là dove il "messaggio" si è adeguato ai nuovi linguaggi ed esigenze. In più, c'è da rilevare il fiorire e moltiplicarsi dei movimenti spirituali, molti dei quali fanno riferimento appunto alla chiesa

Io ho quasi la certezza contraria , almeno per quello che vedo io, i ragazzi della mia età che frequentano oratori o seguono normalmente la messa saranno un 20-25% massimo, tenendo conto che vivo in un piccolo paese e che in città i ragazzi sono ancora più ostili(o peggio, indifferenti) verso la chiesa, non mi sembra che i sacerdoti abbiano un granchè da festeggiare.
Se poi tieni presente che un buon 80%(sono troppo ottimista) va in chiesa solo per seguire un'usanza consolidata nella famiglia, il quadro peggiora ulteriormente...

E viviamo in uno dei paesi che è maggiormente influenzato dalla religione.
Vedo che i preti cercano di adattarsi al mondo dei giovani, ma non basta per fermare l'emorragia, serve un'apertura che la chiesa (forse) non può concedersi, che coerenza le rimarrebbe dopo un'apertura sul divorzio, sull'aborto, sull'eutanasia, sui pacs, sugli omosessuali?...Eppure è in questa direzione che spinge la società.
S.B. is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it