Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 13-11-2003, 02.32.24   #11
leibnicht
Ospite abituale
 
L'avatar di leibnicht
 
Data registrazione: 06-09-2003
Messaggi: 486
Complimenti...

...e grazie per avermi fatto sorridere, anche se di amarezza.
Comunque, due precisazioni: la prima, "essere fuori dal coro" significa esprimere opinioni diverse da quelle dei più.
Che chi ha gettato il proprio cervello all'ammasso desideri anche di essere, in questo, originale, mi pare una pretesa eccessiva oltre che paradossale.
Nella quasi unanimità del "torniam, torniamo", le opinioni dei leader politici sono spesso motivate da ragioni che loro stessi, volentieri, subiscono loro malgrado.
Per chi ha la memoria corta oppure, semplicemente, non sa, ricordo che trent'anni fa, dopo il Kippur, fu considerata la possibilità dell'uso della forza nei confronti della crisi petrolifera che ne seguì.
Ma le ragioni che, all'epoca, ne dissuasero l'impiego furono banalmente di natura economica: l'occidente preferì pagare un costo enorme in termini di inflazione (escludendo così una fase di recessione della produzione industriale) giudicandolo inferiore ai costi che avrebbe comportato una simile campagna.
L'ipotesi che gli USA, oggi, si siano impegnati in un simile ambaradàn bellico per i pozzi del misero Saddam, oggi che controllano praticamente il mercato mondiale del petrolio, direttamente (o indirettamente tramite paesi amici o compiacenti), è talmente idiota che si commenta da sola.
Quanto a Berlusconi-Cavour, impegnato nel sacrificio nella Crimea-Irak, in vista solo del compiacimento del grande fratello, o per qualche nascosta e occhiuta rapina... ho provato a convincerne la mia gatta, ma mi ha detto che ne parlerà con l'elfo della cucina, e domani mi farà sapere.
Ah, no...Eccola! Ecco qua, ne hanno già parlato: dicono che è plausibile, anzi, hanno tutta una loro teoria in proposito.
Questa è la teoria. Le Twin Towers crollarono su se stesse l'11 settembre del 2001, come previsto dai calcoli sofisticati di alcuni ingegneri della Nasa, fin dall'Aprile di quell'anno. Vi era stato, infatti, un errore di progettazione non corretto in fase di costruzione, per non contravvenire ai loschi interessi della lobby del cemento, ma in qualche modo il danno doveva essere giustificato.
Vennero quindi dirottati alcuni voli di linea da agenti segreti della Cia, i quali, malati terminali di cancro, si immolarono volontariamente e per contratto in cambio di un anno (il precedente) di lussi sfrenati a spese dell'erario statunitense.
Bin Laden, prestanome dell'impresa, vive protetto in una megavilla a Miami e gioca a golf col presidente Bush tutte le domeniche.
Quanto all'invasione dell'Irak, essa, in realtà è già avvenuta dopo la guerra del Golfo ed i filmati che noi oggi vediamo sono, in effetti, riproduzioni di qualche anno fa.
Berlusconi non esiste e non è mai esistito: si tratta di Stanislao Moulinsky in uno dei suoi più riusciti travestimenti.
Le elezioni in Italia non si sono mai fatte e, infine, questo è il Truman-show.
Cordiali saluti.
leibnicht is offline  
Vecchio 13-11-2003, 10.30.14   #12
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Aggiornamenti : http://news2000.libero.it/primopiano/pp3302.html
Marco_532 is offline  
Vecchio 13-11-2003, 10.31.54   #13
Naima
Ospite abituale
 
L'avatar di Naima
 
Data registrazione: 06-10-2003
Messaggi: 672
Ho anche una mia opinione personale, uguale a quella di tanti altri di questo forum, ma siccome in Irak non ci sono mai stata, mi devo basare sui racconti di chi invece è là fisicamente. Una persona che stimo molto è Gino Strada e l'organizzazione Emergency e a sentir loro che sono là a cucire pance e riattaccare arti prevalentemente di bambini innocenti, la teoria dell'interventismo interessato è tutt'altro che una congettura....
Naima is offline  
Vecchio 13-11-2003, 12.06.43   #14
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: Complimenti...

Citazione:
Messaggio originale inviato da leibnicht
...e grazie per avermi fatto sorridere, anche se di amarezza.
Comunque, due precisazioni: la prima, "essere fuori dal coro" significa esprimere opinioni diverse da quelle dei più.
Che chi ha gettato il proprio cervello all'ammasso desideri anche di essere, in questo, originale, mi pare una pretesa eccessiva oltre che paradossale.
Nella quasi unanimità del "torniam, torniamo", le opinioni dei leader politici sono spesso motivate da ragioni che loro stessi, volentieri, subiscono loro malgrado.
Per chi ha la memoria corta oppure, semplicemente, non sa, ricordo che trent'anni fa, dopo il Kippur, fu considerata la possibilità dell'uso della forza nei confronti della crisi petrolifera che ne seguì.
Ma le ragioni che, all'epoca, ne dissuasero l'impiego furono banalmente di natura economica: l'occidente preferì pagare un costo enorme in termini di inflazione (escludendo così una fase di recessione della produzione industriale) giudicandolo inferiore ai costi che avrebbe comportato una simile campagna.
L'ipotesi che gli USA, oggi, si siano impegnati in un simile ambaradàn bellico per i pozzi del misero Saddam, oggi che controllano praticamente il mercato mondiale del petrolio, direttamente (o indirettamente tramite paesi amici o compiacenti), è talmente idiota che si commenta da sola.
Quanto a Berlusconi-Cavour, impegnato nel sacrificio nella Crimea-Irak, in vista solo del compiacimento del grande fratello, o per qualche nascosta e occhiuta rapina... ho provato a convincerne la mia gatta, ma mi ha detto che ne parlerà con l'elfo della cucina, e domani mi farà sapere.
Ah, no...Eccola! Ecco qua, ne hanno già parlato: dicono che è plausibile, anzi, hanno tutta una loro teoria in proposito.
Questa è la teoria. Le Twin Towers crollarono su se stesse l'11 settembre del 2001, come previsto dai calcoli sofisticati di alcuni ingegneri della Nasa, fin dall'Aprile di quell'anno. Vi era stato, infatti, un errore di progettazione non corretto in fase di costruzione, per non contravvenire ai loschi interessi della lobby del cemento, ma in qualche modo il danno doveva essere giustificato.
Vennero quindi dirottati alcuni voli di linea da agenti segreti della Cia, i quali, malati terminali di cancro, si immolarono volontariamente e per contratto in cambio di un anno (il precedente) di lussi sfrenati a spese dell'erario statunitense.
Bin Laden, prestanome dell'impresa, vive protetto in una megavilla a Miami e gioca a golf col presidente Bush tutte le domeniche.
Quanto all'invasione dell'Irak, essa, in realtà è già avvenuta dopo la guerra del Golfo ed i filmati che noi oggi vediamo sono, in effetti, riproduzioni di qualche anno fa.
Berlusconi non esiste e non è mai esistito: si tratta di Stanislao Moulinsky in uno dei suoi più riusciti travestimenti.
Le elezioni in Italia non si sono mai fatte e, infine, questo è il Truman-show.
Cordiali saluti.



bhe le cose come stanno nn le sapra nessuno che non ci partecipa direttamente ,o meglio noi sappiamo che le due torri sono state tirate giu da due aerei abbiamo visto piu e piu filmanti per cui siamo sicuri di quello che abbiamo visto e ne abbiamo la certezza ,ma ne abbiamo meno sicuramente su chi li guidava o meglio penso che nessuno possa dirlo con certezza ,si pare che siano stati dei terroristi di bin laden ma anche li ci potrebbe essere un ragonevole dubbio ,anche se si sanno i nomi precisi non si puo dire per quale orgz fossero mandati ,metti anche bin laden
appurato che sia stato lui che di per se potrebbe anche essere veritiero come aggire ??
beh visto che era in afgh giusto andare la , d altronde se non vogliono balle lo potevono consegnare i talebani ,ma il passo successivo che non capisco ,ovvero perche attacare l irak ???
o meglio perche nn andare in arabia dove tutti anche la cia dice che e la che ci sono le orgz terroristiche di bin laden e soci???
e cmq il paese che per la maggior parte ha dato uomini alla attentato del 11 settembre
perche l irak nel quale saddam e da sempre stato contro gli integralisti limitandoli fino anche a sfidarli ??
uno potrebbe dire per aiutare il popolo irakeno
ma io dico non era il terrorismo la priorita ???

aggingo anche che oltre il guadagno del petrolio (che come detto negli ultim 10 anni e stato sfruttato pochissimo ...)
anche lo stesso andare in guerra assicura dei rientri agli usa ,ovvero la maggior parte del armamento usato in golfo e prodotto da industrie americane ,per cui diciamo che ci potrebbe essere un rilancio del economia ....tanti soldi spesi dallo stato per ottenere un rilancio economico e se poi guadriamo che bush nella lista dei suoi sostenitori cera l associazione delle fabbriche di armi uno a pensar male ci mette un attimo ...
bomber is offline  
Vecchio 13-11-2003, 13.19.53   #15
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Smile x leibnicht

re degli arzigogoli :
allora sapresti dirmi
il motivo per cui è stato attaccato l'iraq
senza andare a scomodare
cavour o moulinsky
visto che affermi
che il "misero" petrolio irakeno
(alla faccia del misero... aggiugo
trattandosi del 2°maggior giacimento mondiale
essendo stato sfruttato pochissimo)
non era di alcun interesse
per i petrolieri
che gravitano intorno a bush

mi dirai : perchè saddam possedeva
terribili armi di distruzione di massa

SI E' DIMOSTRATO FALSO !

oppure : perchè dava rifugio
ai terroristi delle twin towers

SI E' DIMOSTRATO FALSO !

perchè voleva liberare il popolo
dalla tirannia di saddam

UAH-AH-AH-AHH
e qui chiunque possieda un minimo di ragione
si farà una sonora risata
(anche alla faccia tua)

basta mettere in moto pochi neuroni
per capire che bush e la sua lobby del petrolio
unitamente alla lobby delle armi
hanno cavalcato l'onda emotiva
dell'attentato dell 11 settembre
per mettere le mani sui pozzi irakeni
convinti che sarebbe stata una passeggiata

hanno semplicemente sbagliato i calcoli
francesi e tedeschi l'avevano capito subito
noi ci arriveremo con un pò di ritardo
e parecchie morti inutili in più

wahankh .

Ultima modifica di dawoR(k) : 13-11-2003 alle ore 13.22.16.
dawoR(k) is offline  
Vecchio 13-11-2003, 13.34.15   #16
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Vero Dawor(K), concordo con te.

Non si tratta di condannare le voci fuori dal coro, si tratta di ragionare MOLTO semplicemente considerando che L'UNICA cosa che muove la politica nazionale ed internazionale é L'INTERESSE ECONIMICO.

Per cui io mi trovo pienamente d'accordo con Gino Strada: Basta guerre nel modo più assoluto, senza chiedersi alcuna ragione. Stop.
Se si vuole aiutare la gente che soffre, si mandano i medici in missione e non i cacciabombardieri. Rischiano la vita entrambi ma tra i due c'é una differenza sostanziale.
Attilio is offline  
Vecchio 13-11-2003, 13.41.25   #17
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Smile gino strada

è uno che le cose
le ha viste molto da vicino
e spesso il "clima"
è assai più veritiero
di tante elucubrazioni da salotto
. . .
mi sembra quasi strano
che gli permettano di parlare
. . .
Un grande,davvero.

wahankh .
dawoR(k) is offline  
Vecchio 13-11-2003, 13.52.21   #18
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Considerazioni razionali.


Quanti medici disarmati difronte ad un mitra verranno uccisi?
Tutti.

Quanti medici armati o difesi con le armi possono svolgere il loro compito senza essere uccisi?
Molti di più.

Quante vittime innocenti e indifese possono essere salvate dalle armi?
"Nessuna"...è solo questione di tempo.

Quante vittime innocnti possono essere difese con le armi?
Parecchie.

Qunati assassini continueranno ad essere tali avendo il potere del fuoco?
Tutti.

Quanti non avranno la possibilità di essere tali difronte ad un arma?
Parecchi.

Il fatto di essere pronti al suicidio per imporre certe idee amplifica quanto detto enormemente.

Questa guerra è combattuta bene?
No, non è mirata.


Ci sono altri mezzi per aiutare vittime innocenti davanti alle armi?
Non lo so, ma se puossono esistere, la polemica non li porta alla luce.
Marco_532 is offline  
Vecchio 13-11-2003, 14.12.41   #19
leibnicht
Ospite abituale
 
L'avatar di leibnicht
 
Data registrazione: 06-09-2003
Messaggi: 486
Perchè

Perchè si è fatta la guerra all'Irak...?
Per la ragione più semplice e ovvia: quest'anno scade il mandato di Bush e se i repubblicani ambiscono ad una remota speranza di conservare la presidenza (con o senza il presidente più bradipsichico dell'ultimo secolo) dovevano dare una risposta, una qualsiasi, all'attentato dell'11 settembre, purchè fosse proporzionale ed adeguata all'onda emotiva di quello.
Non è necessario chiamare in causa motivazioni economiche più di quanto non lo sia l'oroscopo personale di Saddam Hussein.
Che il petrolio iracheno rappresenti una enorme fonte di ricchezza è pressochè ininfluente, dal momento che lo sfruttamento dei pozzi è di fatto disciplinato dal cartello dell'OPEC, istituzione sulla quale gli USA hanno, per così dire, una certa influenza.
Che le ragioni delle guerre siano sempre e comunque di natura economica è un paradigma interpretativo che non va oltre il naso di Marx, naso notoriamente molto lungo, ma non così tanto da superare la soglia fatale del'900.
D'accordo sul mettere in moto i neuroni, pochi o tanti che siano, ma, mi raccomando, verificare sempre che siano collegati fra di loro prima di pigiare sull'acceleratore.
Comunque, non è necessario il fuorigiri neuronale per applicare il rasoio di Ockam che, tradotto, in soldoni, dice: la spiegazione di un fatto, più è semplice e più è vera.
leibnicht is offline  
Vecchio 13-11-2003, 14.39.53   #20
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Marco_532
Considerazioni razionali.


Quanti medici disarmati difronte ad un mitra verranno uccisi?
Tutti.

Quanti medici armati o difesi con le armi possono svolgere il loro compito senza essere uccisi?
Molti di più.

Quante vittime innocenti e indifese possono essere salvate dalle armi?
"Nessuna"...è solo questione di tempo.

Quante vittime innocnti possono essere difese con le armi?
Parecchie.

Qunati assassini continueranno ad essere tali avendo il potere del fuoco?
Tutti.

Quanti non avranno la possibilità di essere tali difronte ad un arma?
Parecchi.

Il fatto di essere pronti al suicidio per imporre certe idee amplifica quanto detto enormemente.

Questa guerra è combattuta bene?
No, non è mirata.


Ci sono altri mezzi per aiutare vittime innocenti davanti alle armi?
Non lo so, ma se puossono esistere, la polemica non li porta alla luce.




hei ma per caso hai mai sentito parlare di un certo ghandi ???
la resistenza non vilolenta???
ok con il suo metodo ha dovuto sacrificare tante vite ,pero ha ottenuto molti piu risultati lui con la non violenza che tanti altri con il fucile ... e una scelta che va fatta con coraggio quella di non usare le armi ma va fatta ,gli aiuti si possono dare anche senza violenza .....
ti sei mai domandato come mai anche in stati dove ci sono guerre (vedi in modo particolare l africa ) raramente muoiono missionari o medici che sono la per aiutare??
beh te lo dico io perche anche il piu crudele sa che uccidere una di queste persone non e saggio perche ti tiri adosso lodio della gente e cmq perdi anche dei vantaggi personali .....
bomber is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it