Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 19-01-2005, 16.08.27   #1
Aristippo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-10-2004
Messaggi: 365
"La Rabbia e l'Orgolio" - sbaglia o in fin dei conti ha ragione ?

Signori/e del Forum,
Letti i libri (schock - ???? ) di Oriana Fallaci, giornalista di fama mondiale, non che scrittrice di successo e vista la situazione dell'immigrazione in Europa o come la definisce la scrittrice EurAbia, e visti i continui attacchi ai simboli della nostra civiltà Occidentale, mi domando : Sono io disposto ad accettare tutto questo senza muovere un dito, sperando che mia moglie in futuro possa camminare liberamente senza Burka? Oppure dovrò evitare di fare l'abero di natale, di vedere cristi e madonne ( dipinti da Giotto etc.) , far mettere il burka a mia moglie per non offendere il loro credo ?

Io una soluzione semplice ce l'ho e spero di non passare da Razzista. La soluzione è questa : Cominciare a far rispettare le nostre leggi a pieno titolo, senza sconti ne concessioni, in modo tale da avere una cultura islamica in Italia che non spadroneggi come già sta facendo (chiedendo l'eliminazione dei crocifissi, il venerdì santo, le 5 preghiere al giorno) e vivere tutti in felice armonia col prossimo. Voi che ne pensate ? Li vogliamo integrare o ci dobbiamo piegare ?

Attendo commenti
Francesco
Aristippo is offline  
Vecchio 20-01-2005, 10.51.10   #2
Wuaw
Ospite abituale
 
L'avatar di Wuaw
 
Data registrazione: 01-01-2005
Messaggi: 83
condivido!

Ma farei due aggiunte.

Per quanto riguarda l'Islam giochiamo a capirci.
La religione cristiana e l'islam hanno tanto in comune, di positivo e di negativo, e quello che c'è di negativo in genere proviene, per entrambe le religioni, da integralismi che nulla hanno a che fare con le fondamenta dei rispettivi credo.
Intendiamoci, allo stato attuale non intendo assolutamente paragonare i due integralismi, quello islamico usa le bombe, quello cattolico "solo" l'influenza politica.
Però potrebbe essere l'occasione di tornare alla radice per entrambe e appunto scoprire .... che Dio è UNO!

Per quanto riguarda l'applicare con corretto rigore le leggi italiane, facciamolo non solo per quanto riguarda l'Islam ma per tutto!
Abbiamo certamente il complesso di leggi più corposo del mondo ed il più disapplicato.
Proviamo ad applicare le leggi, unico riferimento in uno Stato civile, pronti a sopprimere e a cambiare quelle che sono di fatto superate, ma rispettandole finchè rimangono in vigore.
Tutti diranno che lo fanno, infatti la faccia tosta e l'ipocrisia non hanno limiti!
(E' colpa di un certo tartufismo confessionale?)
Wuaw is offline  
Vecchio 20-01-2005, 13.04.39   #3
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: "La Rabbia e l'Orgolio" - sbaglia o in fin dei conti ha ragione ?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Aristippo
Li vogliamo integrare o ci dobbiamo piegare ?
Ci sarebbe un sistema molto semplice per evitare questa colonizzazione ideologica all’interno del nostro paese e cioè stabilire a lettere chiare ed insindacabili che lo stato è una cosa che riguarda tutti i cittadini, mentre la religione è una cosa che riguarda i cittadini credenti.
In questo modo, mentre da una parte lo stato riprenderebbe forza e dignità, dall’altra tutti saremmo tutelati dagli integralismi ed anche gli integralisti stessi sarebbero tutelati da integralismi di segno diverso e contrario al loro.
A me sembra di una semplicità e di una limpidezza estrema e, se non ci arriviamo, significa che, non stiamo trattando con fenomeni religiosi, ma con mafie che vogliono solo proteggere il loro interessi.

VanLag is offline  
Vecchio 20-01-2005, 15.27.18   #4
Aristippo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-10-2004
Messaggi: 365
Ma guarda Van Lag, son daccordo con te su quasi tutto quello che hai scritto. Ma io vorrei aggiungere anche ( e senza passare da razzista spero) che coloro che vengono da noi in Italia, esseri umani come noi e quindi aventi il diritto di vivere una vita decente, debbano avere anche la coscienza di piegarsi o comunque di sottostare alle nostre leggi e alle nostre origini. Io nn sono cattolico ne cristiano, sono ateo, e non per questo chiedo al governo di eliminare crocifissi etc. .Cosa che in questi ultimi anni ,invece, sta succedendo e noi come poveri sciocchi gli lasciamo fare.
Che poi chi mai andrebbe da quelle parti a professare la religione cristiana o buddista ? I missionari, che poi vengono arrestati o ammazzati ?
Se le loro donne hanno il piacere di coprirsi, che lo facciano dove è permesso e cioè da loro. Non qui, non in Italia, non nel mio paese. Qui ci sono delle leggi che hanno sempre tutelato la tranquillita e ci hanno dato ( volenti o no) una vita decente.
E poi, cavolo, ma non si possono paragonare le 2 religioni. Quella Cristiana con quella Mussulmana.
Inoltre, voi avete mai sentito da un Indu chiedere di evitare alla COOP di vendere la carne di Mucca perchè per loro è sacra ???? Ma Andiamo facciamo i seri !!!
Io dico soltanto che ci stanno sottomettendo e sinceramente non mi va di restare inerme a tuto questo. Non di certo ho intenzione di fare attentati. Ma signori miei se fosse necessario, farei anche quello per il mio paese e per la libertà di espressione.
A questo punto uno potrebbe obbietrami sulla libertà di espressione, visto che non accetto la lororo religione. ma qui si sbaglierebbe di grosso, perchè accettare non significa prendere in adozione, non significa sfuggire alla legge LAICA del nostro stato, non significa farsi rubare cio' che è nostro. Io non posso credere che coloro che simpatizzano per il corano, siano cosi' felici di vedere le loro figlie mentre fanno l'infibulazione, eppure queste cose vengono accettate. Vi sembra possibile ??
Se mi dovessero chiedere : ti senti superiore a loro ? Io gli risponderei, non superiore, superiorissimo, ma non per le nostre teconologie ma per i mostri principi di uguaglianza, cosa che loro non hanno...vedi le donne.
Spero di aver scritto tutto correttamente

Saluti
Francesco
Aristippo is offline  
Vecchio 20-01-2005, 20.27.12   #5
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da Aristippo
Ma guarda Van Lag, son daccordo con te su quasi tutto quello che hai scritto. Ma io vorrei aggiungere anche ( e senza passare da razzista spero) che coloro che vengono da noi in Italia, esseri umani come noi e quindi aventi il diritto di vivere una vita decente, debbano avere anche la coscienza di piegarsi o comunque di sottostare alle nostre leggi e alle nostre origini. Io nn sono cattolico ne cristiano, sono ateo, e non per questo chiedo al governo di eliminare crocifissi etc. .Cosa che in questi ultimi anni ,invece, sta succedendo e noi come poveri sciocchi gli lasciamo fare.........
Ciao Aristippo,
Io guardo il fenomeno da un punto di vista più distante. Secondo me, si tratta di comprendere che pensare di risolvere il problema di un Islam che, ha forme distorte di integralismo, usando la forza significa agire esattamente come facevano i nostri progenitori nelle caverne che si pigliavano la ragione con la clava, perché non sapevano fare altro.
Allora, se 10000 anni di conquiste dell’intelletto, ci mostrano l’uomo del terzo millennio che ha cambiato la clava con le bombe intelligenti, ma che usa ancora il principio del più forte per stabilire dov’è la ragione e dove il torto, se le cose stanno così io penso che quell’intelletto era meglio che non si sviluppava.

Secondo me il problema lo deve gestire l’intelletto e quando parlo di intelletto, penso a scambi di culture, a seminari, dibattiti, studi, associazioni, iniziative, ministeri per l’integrazione culturale capaci di influire sui governi e quindi sulla diffusine della cultura nel tessuto sociale. Parlo di un qualche cosa che tiri un solco chiaro ed inequivocabile tra noi ed il nostro progenitore delle caverne, altrimenti tutto quello che sapremo fare per noi e per i nostri figli sarà sempre e solo costruire armi più potenti e mai un mondo migliore. Sono utopico, lo so, ma la società è ciò che noi vogliamo che sia e se vogliamo un mondo migliore, dobbiamo volerlo davvero e con tutti noi stessi.

VanLag is offline  
Vecchio 20-01-2005, 23.11.06   #6
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Il grande dono che Dio potrebbe farci è quello di ...... toglierci dio.

Riportare le religioni ad usi e costumi che altro non sono. E trattarle come tali.

Dio è uno solo che ciascuno chiama nella propria lingua. Le leggi e i relativi comandamenti sono stati scritti dagli uomini non certo da dio.

Gesù ha fornito l'unica legge dell'universo: ama Dio, ama il prossimo, ama te stesso. Non possono esistere altre disposizioni oltre questo.

Quando gli esseri umani riusciranno ad evolversi di almeno un millimetro non vi potrà più essere alcuna guerra di religione ma solo l'espressione di colorite usanze e tradizioni.

Il dio che considera la donna un essere inferiore o demoniaco non può essere certo un dio. Se consideriamo snaturata una madre che non ama e rispetta in egual misura i propri figli come possiamo accettare che lo faccia Dio?!

L'islamico che pratica la propria religione può essere accettato ma quando invade il campo altrui, no. Stanno vivendo il loro medioevo, così come i cristiani hanno vissuto il proprio.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 21-01-2005, 12.03.09   #7
Aristippo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-10-2004
Messaggi: 365
Concordo pienamente ed ovviamente con quel che ha scritto Mary, in particolare sulla sua chiusa :

"L'islamico che pratica la propria religione può essere accettato ma quando invade il campo altrui, no. Stanno vivendo il loro medioevo, così come i cristiani hanno vissuto il proprio"

E proprio perchè adesso stanno vivendo il loro medioevo che la cosa ci deve preoccupare, perchè noi col nostro benessere, con la nostra libertà, libertà intesa come , libertà di pensiero, di espressione, di voto, di sciopero, di religione, di informazione, e tutte quelle libertà che hanno fatto del mondo occidentale un esempio di vita, con tutti i suoi errori certo, ma anche con tutti i suoi privilegi, che a quanto pare, vengono odiati ed ammirati nello stesso tempo dalle civiltà più povere.
Quel che mi preoccupa Van Lag e quel che ci dovrebbe preoccupare è l'invasione pacifica che stanno attuando i Mussulmani. Io non generalizzo dicendo che son tutte bestie e che sono primitivi, ma concorderete con me, che ve ne sono pochi che portano rispetto ai nostri usi e costumi, non che alla nostra religione ( ricordo di essere ateo o come dice l'autrice del libro da cui ho riportato il titolo di questo forum, un ateo cristiano. )
Ora è vero VanLAg che le bombe intelligenti e le armi di distruzione non sono certo il simbolo di un popolo Civile e che l'esportare la nostra democrazia sia giusto. O meglio sarebbe giusto nel caso in cui quelle popolazionisiano pronte a capirla e apprezzarla. Ma qui purtroppo si denota tutto, fuorche la voglia di interagire con le nostre usanze. Fin quando questi popoli rimarranno sedotti e soggiogati dalla loro religione, dai loro credi integralisti, non credo che si potrà mai parlare di scambi culturali.
L'esempio eclatante è quello riportato ieri dal Corriere della Sera, articolo nel quale si parla della profanazione delle tombe a Mogadiscio dei nostri connazionali morti, per portare la cultura e la propserità ad un opolo INCIVILE. Qule che è peggio è che non ci sirende conto, i politici non si rendono conto, che quei favolosi bviaggi della speranza ( favolosi inteso come favola) non sono altro che un invasione che cambierà le nostre abitudini, abitudini per le quali lotterei fino alla morte.
L'ipocrisia di dire :"Poverini diamoli asilo (asilo si da hai rifugiati politici)" aniziche :" dobbiamo aiutarli a casa loro " rovinerà in futuro la nostra esistenza.
E poi, mi chiedo sempre più spesso, come è possibile far capire cos'è la libertà ad un popolo quando quest'ultimo di libertà non ne ha mai sentito parlare ?? Oppure, come si può credere di civilizzare un popolo, quando i loro governanti fanno di tutto per evitarcelo ?? E quando sono gli stessi governanti a godere delle libertà dell'occidente ? vedi I Bin Laden che hanno studiato in Europa hann vissuto da Europei fino a quando non han deciso di muovergli guerra, vedi gli Arafat (visti tra l'altro come uomini di pace) che vengono a curarsi nel paese degli infedeli. ah assurdo .
E poi non mi si venga a dire, che gli stati uniti avevano relazioni con la Famiglia Bin Laden, e quindi se la sono cercata. Perchè non è che se la sono cercata e quindi chiuso il discorso, qui ci siam di mezzo noi. Io voglio, chiedo, grido, che le nostre origini Cristiane vengano rispettate, che le nostre chiese vengano costruite nel medio oriente come le loro moschee vengono costruite in Europa e in America. Voglio che i Dittatori che incitano alla guerra santa vengano AMMMAZATI... Da che mondo e mondo la pace si è sempre ottenuta con la Guerra. Ovunque e la sotria mi è testimone. Pongo quest'ultimo quesito : Siamo noi pronti ad abbandonare quell'idea di pacifismo/buonismo nei confronti di quelle perone che di pace e bontà non vogliono sentir parlare ??
Siamo noi pronti ad imbracciar le armi ( ovviamente se necessario) per difendere i nostri ideali ? Siamo noi pronti a far rispettare le nostre leggi senza farci offuscare la vista dal petrolio e dagli interessi che vi possono essere nel medio oriente? Siamo noi pronti ad accettare il voo agli immigrati che quel furbone di Fini ha chiseto ? Oppure abbiamo ancora il coraggio di dire NO, il voto lo daremo solo quando ci dimostreranno di saper vivere in Italia, in Olanda, In Germania etc. , senza pretendere di educarci con i loro ideali medievali ??
Io si..voi ?

Saluti pacifici e antirazziali
Fra
Aristippo is offline  
Vecchio 21-01-2005, 18.27.25   #8
Wuaw
Ospite abituale
 
L'avatar di Wuaw
 
Data registrazione: 01-01-2005
Messaggi: 83
Ciao Aristippo ,

dopo il tuo intervento forse non ti accuseranno di razzismo, ma di fascismo temo proprio di si!
A costo di prendermi la stessa accusa mi dichiaro subito daccordo con te!
Preciso che ritengo ottima la proposta di VanLang di portare avanti il dialogo.
Eccellente quanto ha detto Mary su Dio.
E sotto questi profili, di dialogo, di comprensione, sono disposto a moltissimo.
Ma quando tutto questo viene calpestato la legittima difesa è appunto legittima.
Certo non la guerra preventiva di Bush, stupida prima ancora che criminale.
Ma neanchè il pacifismo ad oltranza, quel porgere l'altra guancia fatto da coloro che sono ben certi non si tratti della propria, o che hanno inconfessati desideri masochisti.
E sopratutto, prima di parlare di guerra e pace, vediamo di condannare con il pubblico disprezzo (e non votandoli) quei politici che, per sporco calcolo elettorale, sono pronti a cedere a chicchessia il nostro Paese (Italia, Europa, Mondo o Universo) purchè possano avere una chance in più di restare al potere.
Wuaw is offline  
Vecchio 21-01-2005, 18.35.41   #9
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Aristippo

condivido il tuo pensiero.

L'invasione oggi non si fa più con le sciabole e i coltelli ma con un esercito molto agguerrito e apparentemente disarmato.
Questa gente prolifica in un modo incivile. Si dovrebbe, prima di tutto mettere un numero chiuso per chi entra in Italia (come si faceva un tempo in Germania, credo) e non solo, mettere come clausola per restare in Italia: vietato generare più di figlio per ogni maschio e per ogni femmina. Visto che loro di mogli sono abituati ad averne tante. Al secondo figlio se ne tornarno da dove sono venuti.

Non dimentichiamo quella misteriosa frase di Gesù, che mi da spesso da riflettere: non gettate perle ai porci che dopo averle calpestate vi si possono rivoltare contro.
Il buonismo è una pessima caricatura della carità e dell'amore.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 22-01-2005, 12.05.27   #10
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
????????

Io gli risponderei, non superiore, superiorissimo, ma non per le nostre teconologie ma per i mostri principi di uguaglianza,
errore grammaticale o lapsus freudiano?

non gettate perle ai porci che dopo averle calpestate vi si possono rivoltare contro.
attenzione a chi sono i porci e chi i porcai. Gesù dice anche "non fare agli altri quello che non vuoi sia fatto a te stesso"

Il grande dono che Dio potrebbe farci è quello di ...... toglierci dio. O si ha fede o no, non su crede per ragionamento.
Stanno vivendo il loro medioevo, così come i cristiani hanno vissuto il proprio. Definiscimi "medioevo"please (no età di mezzo)
E' qualche giorno che per lavoro non frequento il forum per lavoro, sinceramente leggendo questo 3D sono rimasto stupefatto, meno male che leibnich ci aveva definiti sinistrorsi
fallible is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it