Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 07-03-2007, 06.40.14   #1
nabladue
Ospite
 
Data registrazione: 13-01-2007
Messaggi: 18
La ricerca della verità

La filosofia di oggi dovrebbe continuare quella ricerca della Verità unica, iniziata da Platone, che è arrivato a supporre che il bene è l’Uno, contrapposto alla molteplicità ingannevole e soggettiva.

O dobbiamo arrenderci ai sofisti, per i quali, ognuno ha la sua verità nel mondo delle opinioni, per cui, sostanzialmente conseguire la verità viene a coincidere con la persuasione.

O avevano ragione gli scettici di Pirrone che affermavano: “La verità non esiste” (cadendo però, in una palese contraddizione logica).

Come dovremmo proseguire la nostra ricerca della verità?
nabladue is offline  
Vecchio 09-03-2007, 14.47.31   #2
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: La ricerca della verità

Citazione:
Originalmente inviato da nabladue
La filosofia di oggi dovrebbe continuare quella ricerca della Verità unica, iniziata da Platone, che è arrivato a supporre che il bene è l’Uno, contrapposto alla molteplicità ingannevole e soggettiva.

O dobbiamo arrenderci ai sofisti, per i quali, ognuno ha la sua verità nel mondo delle opinioni, per cui, sostanzialmente conseguire la verità viene a coincidere con la persuasione.

O avevano ragione gli scettici di Pirrone che affermavano: “La verità non esiste” (cadendo però, in una palese contraddizione logica).

Come dovremmo proseguire la nostra ricerca della verità?

la verità è la cosa più semplice che esiste, ma è anche inizialmente la più dura cosa che si possa immaginare di dover digerire, come coglierla, con l'umiltà la semplicità, quelle vere non quelle condizionate....
fino a che osserverai attarverso dei filtri la realtà la verità sara sempre celata, devi comprendere che tu sei parte integrante della realtà non sei chi osserva , ma l'osservare....i filtri che distorgono la realtà sono principalmente due uno, le tue esperienze , i tuoi ricordi, pensa a quanto dico , davanti ad ogni cosa altro non fai che paragonare cio che vedi, interpretarlo attraverso il tuo "conosciuto" allora subito cataloghi e non hai un contatto diretto con esso, se non riconosci cosa osservi nemmeno lo comprendi, un'altro tipo di distorsione arriva dalla brama, dal voler essere migliori degli altri , dal voler essere ben visti, deizzati, i primi, bravi e questo contribuisce a distorcere.....
elimina la brama e abbandona cio che sai e con cuore puro e umile la verità sarà talmente ovvia che riderai per non averla vista prima.....
dimenticavo il requisito principale e la serità.....e la coerenza e ricorda il pensiero e passato la verità è presente quindi il pensiero mai potra cogliela e fin a che tu sei il tuo pensiero che è un movimento del tuo conosciuto essa ti sarà celata---
MIMMO is offline  
Vecchio 23-03-2007, 20.59.36   #3
la fayette
Ospite
 
Data registrazione: 23-03-2007
Messaggi: 12
Riferimento: La ricerca della verità

Bene.

Allora ciò che hai domandato è molto sensato a parer mio.
Secondo il sottoscritto, è difficile rispondere a questa domanda, dato che nessun pensatore che conosco è riuscito a dare una risposta incontestabile e inattaccabile. Diciamo che nessuno è riuscito a dire la verità.
Io nella mia ignoranza posso dirti che molte cose sono vere, noi possiamo percepire molte sfaccettature di verità. Io stesso sono ossessionato dalla ricerca di queste verità, saperne quante più possibile, in modo da comularle in una conoscenza. Tutte le verità che ora ho sono certo che siano vere, ma ci sarà sempre qualcuno pronto a confutare, semplicemente con un pizzico di scetticismo (da notare che gli scettici non sono in contraddizione, dato che nel mondo dell'infinito vi è la coincidentia oppositorum (neoplatonismo), ovvero gli opposti coincidono: la verità è - che non vi è verità). Ora, purtroppo finche qualcuno mi dirà che la mia verità è falsa, per quanto essa sarà vera per me, sarà minimamente anche falsa, quindi non verità assoluta.
Comunque posso pensare che la verità ci sia, io sono sicuro che la verità assoluta esista, una verità che fa coincidere lo scetticismo, il relativismo, il socratismo... tutto, la coincidenza degli opposti, Dio... possiamo solo dire cosa non è vero, ma la verità assoluta non potremo mai coglierla, mai averla.
Quindi non chiediamoci se vi è verità, ma chiediamoci quale essa sia.
Nonostante ciò, penso comunque che la verità (quella non assoluta, quella della nostra realtà) possa essere appresa, ed è scopo di ogni coglierla infondo e accontentarsi quindi della sua verità, senza cercare invano quella assoluta...

Spero che la mia risposta sia servita a qualcosa, da qualche parte....
la fayette is offline  
Vecchio 02-04-2007, 08.08.26   #4
Alék
alék
 
L'avatar di Alék
 
Data registrazione: 28-03-2007
Messaggi: 23
Riferimento: La ricerca della verità

Citazione:
Originalmente inviato da nabladue
La filosofia di oggi dovrebbe continuare quella ricerca della Verità unica, iniziata da Platone, che è arrivato a supporre che il bene è l’Uno, contrapposto alla molteplicità ingannevole e soggettiva.

O dobbiamo arrenderci ai sofisti, per i quali, ognuno ha la sua verità nel mondo delle opinioni, per cui, sostanzialmente conseguire la verità viene a coincidere con la persuasione.

O avevano ragione gli scettici di Pirrone che affermavano: “La verità non esiste” (cadendo però, in una palese contraddizione logica).

Come dovremmo proseguire la nostra ricerca della verità?

Ciao. Innanzitutto credo che la ricerca della verità la abbiano iniziata prima che Platone nascesse.
...
Il dare ascolto a opinioni diverse, ci disorienta per ciò che riguarda una valore fondamentale come la Verità. La Verità, secondo me, siamo noi stessi,e nessuno può dirmi come trovar me stesso a parte me.
... tutto qui.
Alék is offline  
Vecchio 02-04-2007, 18.39.08   #5
Flow
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2006
Messaggi: 317
Riferimento: La ricerca della verità

La ricerca della verita' e' un'immaginazione... e anche tutto il resto.
Flow is offline  
Vecchio 02-04-2007, 20.47.31   #6
nabladue
Ospite
 
Data registrazione: 13-01-2007
Messaggi: 18
Riferimento: La ricerca della verità

Da queste risposte, tutte diverse tra loro, ad esempio, dovrei concludere che ognuno ha la sua verità e quindi, effettivamente, non esiste una Verità unica con la V maiuscola.
Mi sembra che la nostra società si stia spostando proprio verso questo nuovo scetticismo:la meccanica quantistica da una parte ed, a mio parere, una diffidenza crescente nei confronti delle religioni (almeno in alcuni paesi occidentali), ci stanno portando verso una sfiducia nel concetto di verità assolata.
Per questo ho tirato in ballo Platone. Mi sembra che sia partito da un contesto culturale simile a quello che viviamo noi oggi, per arrivare ad una riscoperta della ricerca di una verità unica.
nabladue is offline  
Vecchio 10-04-2007, 15.58.54   #7
Draconian
Ospite
 
Data registrazione: 05-02-2007
Messaggi: 4
Riferimento: La ricerca della verità

Esistono, sì, tante Verità diverse, anche in contraddizione fra loro. Ognuna di esse è Unica, Vera e Assoluta.
Draconian is offline  
Vecchio 11-04-2007, 11.46.46   #8
benedetto
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-03-2007
Messaggi: 173
Riferimento: La ricerca della verità

Citazione:
Originalmente inviato da nabladue
O avevano ragione gli scettici di Pirrone che affermavano: “La verità non esiste” (cadendo però, in una palese contraddizione logica).

Come dovremmo proseguire la nostra ricerca della verità?

Ciao. Mi appoggio un pò al pensiero di Mimmo suggerendo di meditare sulla differenza che vi è tra una cosa e l'immagine di una cosa. La nostra forma mentale per abitudine ci porta a pensare che l'immagine coincida con l'oggetto, ma non è così; la cosa appartiene più a sè stessa che agli altri, mentre la sua immagine appartiene più agli altri che a sè stessa. Il nodo si risolve nel comprendere che la cosa viaggia nel tempo verso il futuro, mentre la sua immagine viaggia nel tempo verso il passato. Ne consegue che noi, continuando quasi maniacalmente ad osservare immagini per agire poi di conseguenza, precipitiamo mentalmente nel passato e ci perdiamo forse l'unica verità che vive nell'istante del presente.
benedetto is offline  
Vecchio 19-04-2007, 20.49.20   #9
la fayette
Ospite
 
Data registrazione: 23-03-2007
Messaggi: 12
Riferimento: La ricerca della verità

Ognuno di noi ti ha dato risposte diverse, ma ciò non toglie che non esista una Verità assoluta... Essa può coincidere con una delle nostre soluzioni o essere diversa...
La verità è al di fuori delle idee e dell'esperienza... ma di sicuro c'è
la fayette is offline  
Vecchio 20-04-2007, 13.52.16   #10
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: La ricerca della verità

la verita è come un'oggetto che si riflette nell'acqua e noi vediamo solo il riflesso che si distorce continuamente, ecco il perchè di verità relative, ma in realtà l'oggeto è sempre lo stesso indipendentemente da cio che noi rileviamo.

il fatto che distorce la realtà è "il se" il nostro contenuto , le nostre esperienze che raffrontano cio che è con loro e giudicano distorcendolo e non vivendolo..........percependo direttamente cio che è, la verità e chiara e semplice ma una volta "pensata" già è distorta, essa si può vivere non pensare.....
MIMMO is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it