Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 09-10-2008, 14.49.04   #1
ignatius
Ospite
 
L'avatar di ignatius
 
Data registrazione: 29-09-2008
Messaggi: 18
Come decidere in assenza di libero arbitrio

Salve a tutti,
Vorrei porVi un quesito di ordine pratico nell'ipotesi che il libero arbitrio sia un'illusione della psiche. Un uomo, accusato di aver compiuto un reato, viene condotto davanti ad un giudice per essere giudicato. L'uomo, dopo aver detto di difendersi da solo (senza l'ausilio di un avvocato), inizia ad elencare tutte le sue azioni precedenti all'azione delittuosa, spiegando al giudice che per ognuna di tali azioni non c'era la sua volontà, essendo egli costretto ogni volta a compierla da altri eventi fuori dal controllo della sua volontà; in pratica tutto ciò che egli ha fatto, era già stabilito dal destino e pertanto non si riteneva responsabile del reato compiuto. Il giudice si gratta il mento, socchiude gli occhi e rimane un pò assorto, poi, come colpito da un lampo di genio, sgrana gli occhi e dice: ebbene, per la tua azione che tu hai comunque compiuto, è già stabilito dal destino che io ti condanni, quindi batte sonoramente il martello sul tavolo per dare più forza alla sua sentenza. Che ne dite? Aveva ragione il reo o il giudice?

Ultima modifica di ignatius : 09-10-2008 alle ore 15.18.52.
ignatius is offline  
Vecchio 09-10-2008, 15.06.23   #2
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Come decidere in assenza di libero arbitrio

Beh..per me non fa una grinza..
avevano ragione tutti e due ,perchè ambedue hanno iscritto la loro azione all'interno di un destino.
Noor is offline  
Vecchio 09-10-2008, 15.28.11   #3
Il_Dubbio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-12-2007
Messaggi: 1,706
Riferimento: Come decidere in assenza di libero arbitrio

Bella domanda

Su questo forum ho sostenuto in passato che secondo le attuali nostre conoscenze fisiche il libero arbitrio non può esistere. Siccome io credo che le leggi fisiche non siano regole assolute ma relative alle nostre attuali conoscenze, non posso escludere che il libero arbitrio invece esista (io uso un tipo di razionalità irrazionale ).

Per quanto riguarda la tua domanda, avrebbe ragione alla fine il giudice. La parola "fine" infatti è ciò che poi succede per ultimo. Ma non solo, se il giudice non attuasse la sua sentenza, alcuna sentenza sarebbe mai possibile all'infinito.

ciao
Il_Dubbio is offline  
Vecchio 09-10-2008, 21.28.14   #4
Il_Dubbio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-12-2007
Messaggi: 1,706
Riferimento: Come decidere in assenza di libero arbitrio

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
Beh..per me non fa una grinza..
avevano ragione tutti e due ,perchè ambedue hanno iscritto la loro azione all'interno di un destino.

bhe si, però bisogna ammettere che se il giudice si rendesse conto che l'imputato ha ragione dovrebbe quanto meno, nelle successive sentenze, non applicare mai quello che solitamente viene identificato come "attenuante".
Quale maggiore attenuante esiste se no quella di dimostrare che non si è responsabili di ciò che si è compiuto?
In pratica il giudice dovrebbe soltanto dimostrare che l'imputato ha commesso il reato e non tener presente mai le attenuanti...in quanto non ce ne sono per nessuno, o meglio tutti avremmo l'attenuante di non responsabilità. Se tenesse conto delle attenuanti, quindi, non dovrebbe mai condannare nessuno
Il_Dubbio is offline  
Vecchio 09-10-2008, 21.35.14   #5
S.B.
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-04-2006
Messaggi: 486
Riferimento: Come decidere in assenza di libero arbitrio

'Chi aveva ragione' in che senso?
Se poniamo che non ci fosse alcun libero arbitrio qualunque cosa uno dei due abbia detto, fatto o pensato non avrebbe potuto essere altrimenti.
Anche l'escamotage del giudice in realtà era già 'stabilito'.

Se invece la poniamo come una farsa in cui l'accusato cerca di svignarsela e il giudice non s'è fatto fregare, beh in questo caso il giudice è stato furbo.
S.B. is offline  
Vecchio 09-10-2008, 21.59.15   #6
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Come decidere in assenza di libero arbitrio

Citazione:
Originalmente inviato da S.B.
Se poniamo che non ci fosse alcun libero arbitrio qualunque cosa uno dei due abbia detto, fatto o pensato non avrebbe potuto essere altrimenti.
Anche l'escamotage del giudice in realtà era già 'stabilito'.
Appunto..è ciò che intendevo:non possono esserci alternative.
Ma..dove si arriva con questo ragionamento?
Forse che è tutta una farsa..che giochiamo come delle marionette che si credono di agire davvero,ma si trovano dentro un bel sogno?
E' possibile vedere i fili?Sarebbe allora la domanda..
Noor is offline  
Vecchio 10-10-2008, 11.43.03   #7
chlobbygarl
Lance Kilkenny
 
Data registrazione: 28-11-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Come decidere in assenza di libero arbitrio

Il giudice non ha necessità di rispondere a tono rincorrendo il reo sul terreno della non-intenzionalità : gli basta dirgli che la giustizia punisce i fatti molto più che le cause che li precedono.Anche in una società che non riconoscesse la volontarietà assoluta nel commettere delitti permarrebbe e anzi crescerebbe il bisogno di reprimerli, non più nella funzione del comminare pene esemplari ma semplicemente in quella di togliere criminali dalla società civile.
chlobbygarl is offline  
Vecchio 10-10-2008, 14.15.43   #8
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Riferimento: Come decidere in assenza di libero arbitrio

Citazione:
Originalmente inviato da S.B.
'Chi aveva ragione' in che senso?
Se poniamo che non ci fosse alcun libero arbitrio qualunque cosa uno dei due abbia detto, fatto o pensato non avrebbe potuto essere altrimenti.
Anche l'escamotage del giudice in realtà era già 'stabilito'.

Condivido pienamente quanto detto da S.B..
Se si accetta l'idea che non esista libertà per gli esseri umani (e io non lo accetto), allora non ha senso porsi queste domande, proprio come non ha senso chiedersi chi ha ragione tra una frana e un albero, se la frana abbatte l'albero.

D'altro canto la domanda "come decidere senza libero arbitrio" non ha senso, dato che senza libertà non c'è decisione.

epicurus is offline  
Vecchio 10-10-2008, 14.58.58   #9
S.B.
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-04-2006
Messaggi: 486
Riferimento: Come decidere in assenza di libero arbitrio

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
Appunto..è ciò che intendevo:non possono esserci alternative.
Ma..dove si arriva con questo ragionamento?
Forse che è tutta una farsa..che giochiamo come delle marionette che si credono di agire davvero,ma si trovano dentro un bel sogno?
E' possibile vedere i fili?Sarebbe allora la domanda..

Credo, personalmente, che questo ragionamento conduca alla follia o a qualcosa di molto simile.

Se vedessimo i fili...essi continuerebbero a muoverci e in ogni caso non avremmo alcun ruolo attivo nella loro scoperta.

La marionetta che dice 'Ho scoperto di essere sempre stata mossa da un burattinaio, non ho mai agito-pensato-comunicato qualcosa scegliendolo realmente' è comandata anche mentre fa questa scoperta, non scopre quindi nulla.

E' un procedimento totalmente ricorsivo, qualunque asserzione su tale procedimento ne viene inglobata, non è possibile mettersene al di fuori.
S.B. is offline  
Vecchio 10-10-2008, 16.40.51   #10
ignatius
Ospite
 
L'avatar di ignatius
 
Data registrazione: 29-09-2008
Messaggi: 18
Riferimento: Come decidere in assenza di libero arbitrio

Citazione:
Originalmente inviato da epicurus
.........
D'altro canto la domanda "come decidere senza libero arbitrio" non ha senso, dato che senza libertà non c'è decisione.....

In effetti il titolo giusto da dare alla discussione sarebbe dovuto essere "Come illudersi di decidere in assenza di libero arbitrio". Sto cercando nel mio archivio informatico una notizia che avevo letto tempo fa, secondo la quale il cervello agirebbe, per compiere un'azione meccanica, qualche istante prima che lo stesso cervello abbia deciso di compierla (mi sembra che fosse stata messa sotto controllo un'area dei neuroni deputata all'attenzione). Come trovo questa notizia la inserisco in questa discussione.
Per ciò che riguarda le mie convinzioni sul libero arbitrio, vorrei riportare quanto affermai tempo fa in un altro forum: "Non voglio togliere all'osservatore umano l'illusione (che è, a mio parere, pur sempre un'illusione) del suo libero arbitrio, ...... e per il momento mi considero positivista (filosoficamente parlando), ossia mi limito ad illudermi dell'indipendenza della mia volontà dai fenomeni che mi circondano."
ignatius is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it