Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 07-04-2015, 09.43.51   #31
SlipDown
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 24-03-2015
Messaggi: 68
Re: Riferimento: prima uovo o gallina?

Citazione:
Originalmente inviato da jolly666
Il motivo per il quale ancora oggi ci poniamo le stesse domande che si ponevano 2000 anni fa e che nessuno sa dare una risposta veramente esaustiva, questo vuol dire solo due cose o sono domande a cui realmente non riusciremo a dare mai risposta o perché ci stiamo basando da insegnamenti errati che condiziona il nostro presente anche nel modo di pensare, un concetto sbagliato dato per esaustivo, rallenta il progresso, perché crea degli schemi mentali o strade da seguire errate proprio perché intrappolati in quel modo di vederle , tutte le più grandi scoperte derivano da intuizioni, non da deduzioni logiche di essa, le deduzioni logiche servono per approfondire quell'intuizione..un intuizione è un modo di vedere diverso una determinata cosa, rompendo gli schemi mentali preesistenti..non rupie scorso a capire come si faccia a dire che già si sa tutto quando scienziati dicono che ancora non sappiamo niente che ci suggerisce tanto, perché intrappolati nei nostri 5 sensi..cmq ripeto ognuno è libero di pensarla come meglio crede, per me ancora non sappiamo niente su tante cose e siamo lontani dalla loro comprensione come lo erano i grandi autori del passato e come lo siamo noi oggi eè forse lo saremo per sempre.ma dire che sappiamo e non c'è niente di nuovo da scoprire o capire e molto sbagliato soprattutto quando in realtà non ne sappiamo niente e ci troviamo a discuterne ancora oggi, secondo voi perché stiamo parlando se sia nato prima o l'uovo o la gallina ancora oggi?? Potenza o non potenza gallo o gallina monosessuale a bisessuale, sono tutte ipotesi di una realtà più profonda che a noi sfugge ancora oggi, ci domandiamo cosa sia nato prima e non come è nato, ma cos' è che sappiamo?? Sarò ignorante io ma io su questi argomenti nonostante letto tutti questi autori penso di non sapere niente ancora..la filosofia non è una scienza esatta come la matematica da partire da una base..in matematica ci sono le basi su cui partire non in filosofia, c'è solo da tener conto non da partire come base, perché ancora non abbiamo nessuna base in realtà da cui partire, partiamo dalla teoria di Darwin sull'evoluzione..un domani si scopre che sia totalmente sbagliata e se qualcuno vi diceva nel frattempo non partite da quelle basi solo perché scritte da Darwin riceveva le vostre stesse risposte di ora..è un grave errore pensare che si sappia tutto è non c'è niente di nuovo....

Guarda mi spiace contraddirti ma la filosofia non è una scienza bensì è la scienza, dentro di sè comprendeva anche la matematica anche se oggi si vuol pensare che la matematica non ne faccia parte. E io non darei così tanto credito alla matematica perchè non è così esatta quanto si pensi per vari motivi: 1_la matematica non segue metodi precisi sui quali basarci, basti pensare ad un post in cui viene mostrato quanto sono insignificanti i numeri poichè scrivendo parole con le lattere variate apparte la prima e l'ultima, il cervello comprende sempre la solita parola se invece facciamo tale cosa ai numeri, il numero cambia. 2_ la matematica vive perchè ha in sè cose che sembrano scontate ma che in realtà non sono: tu hai mai visto il numero 1 ad esempio? come fai ad essere sicuro che esso esista? se i numeri sono una convenzione allora la matematica non è un buon metodo di ragionamento e imostrazione, se invece non sono una convenzione torniamo alla domanda principale: come fai ad essere sicuro che i numeri esistono realmente? 3_ se anche i numeri esistessero, come fai ad essere certo che quelli che usiamo siano i numeri veri e non lo sono magari quelli romani?
Ecco io ti ho messo tre punti per cui secondo me la matematica viene troppo sopravvalutata. Riflettici e rispondi pure.

In quanto a te sgiombo ti dico che ne un uomo in piena salute ma stupido ne un uomo acciaccato e colto sono uomini che hanno ragginto la massima evoluzione poichè, essendo l'uomo un animale razionale, ha bisogno sia del fisico sia dell'intelletto ma mi sembra scontato dire che l'uomo vechio stanco e acciaccato ma colto sia più sviluppato rispetto a quello in buona saluto ma stupido. Io penso che l'uomo abbia bisogno di essere in salute buona e un buon intelletto per essere veramente sviluppato, una sorta di mens sana in corpore sano ma secondo me ci deve essere una prevalenza dell'intelletto sul corpo perchè è il cervello che deve comandare il corpo e non il contrario. Io mi sto interrogando proprio perchè non ho una risposta definitiva da dare a chiunque posti e quindi spero che nessuno mi prenda come un guru o altro ma faccio soltanto uso del mio intelletto che ho a disposizione per rispondere.
SlipDown is offline  
Vecchio 07-04-2015, 13.05.23   #32
jolly666
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 23-11-2014
Messaggi: 168
Riferimento: prima uovo o gallina?

Lo hanno publicano si intitola..l'uno comune...leggilo..spiego tutto il mio concetto su ciò che ci circonda e percepiamo..cos' è l'istante, come noi creiamo il tempo all'interno di esso, che noi in realtà siamo tempo e non che viviamo nel tempo e il ruolo della nostra coscienza in tutto ciò..una comprensione di tutto il nostro essere...
jolly666 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it