Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 03-09-2004, 00.08.49   #11
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
giovanni, sono contento che almeno sui principi del filosofiare siamo concordi: questo non è poco, anzi...

è per questo che mi sono allontanato dalla 'filosofia continentale' per studiare più attentamente la 'filosofia analitica'.

comunque, non potresti correggere il link http://www.sicap.it/merciai/psicosom...damasio-s1.htm perchè non funziona (forse sono i puntini).

grazie

******
Nota del webmaster:
il link http://www.sicap.it/merciai/psicosom...damasio-s1.htm è raggiungibile
epicurus is offline  
Vecchio 03-09-2004, 10.43.37   #12
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
iniziai la lettura di "Emozione e Coscienza", in cui Damasio espone la sua teoria sulla Coscienza: da dove sorge? domanda, scientificamente, da mettersi le mani nei capelli! l'abbandonai per noia. ma andrò volentieri al tuo link a dare un'occhiata... ma come mai mi chiedi questo?

ad ogni modo, epicurus, la filosofia forse, dovrebbe aiutare la vita dell'uomo in quanto uomo, e quindi dovrebbe abbracciare (secondo me) anche quegli aspetti della vita umana apparentemente irrazionali, ma mai del tutto irrazionali, allo stesso modo in cui mai il nostro pensiero è slegato dall'emozione.
r.rubin is offline  
Vecchio 03-09-2004, 12.01.59   #13
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
x rubin:

spesso si fa molta confusione su questa faccenda: io non sto dicendo che bisogna eliminare le emozioni (etc...) dall'indagine filosofica, bensi` sto solo dicendo che l'emozioni (etc...) non possono essere usati come metodi.

studiare le emozioni, si`; studiare con le emozioni, no.

epicurus is offline  
Vecchio 03-09-2004, 17.30.00   #14
giovanni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-08-2004
Messaggi: 464
Ah, la mancanza di tempo

Per epicurus, il link è http://www.sicap.it/merciai/psicosom...damasio-s1.htm dove ci sono i puntini è la parola "pxixosomatica"
a presto

******
Nota del webmaster:
il link http://www.sicap.it/merciai/psicosom...damasio-s1.htm funziona, i puntini appaiono quando l'indirizzo è molto lungo, ma senza modificarlo.
giovanni is offline  
Vecchio 03-09-2004, 19.27.30   #15
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
grazie
epicurus is offline  
Vecchio 07-09-2004, 09.52.55   #16
Rocco
Ospite abituale
 
L'avatar di Rocco
 
Data registrazione: 14-05-2004
Messaggi: 301
Talking Filosfia Vs Spiritualità.....

Caro Giovanni , osservazione acuta , direi.

Comunque nonostante il mio titolo ironico , direi che non é il caso di mettersi a costruire su un "match".

Purtroppo è verissimo , molti , sotto sotto , aspettano che tutto o quasi gli "cada " dall'alto...

Che fare ? Anch'io qualche volta mi sono posto questa domanda e nella pratica , ho realizzato che , stranamente , più ti adoperi per le persone in maniera disinteressata e più loro dubitano o rifiutano e cmq preferiscono chiudersi a riccio nelle loro convinzioni e quindi persino il semplice dialogo diventa complicato.

Quindi ? Direi che il finale è piuttosto semplice : ognuno di noi deve vivere la vità provando ad accetarla per quello che è e questo , ovviamente , senza a rinunciare ciò che "sentiamo" dentro , ma anche evitando eccessi in slanci altruisti , magari in buona fede......

Questo non vuol dire neanche finire con l'essere egoisti e pensare solo a se stessi , ma soltanto provare ad essere più equilibrati , anche perchè alla fin fine ognuno di noi , sinanche rappresenti una goccia nell'oceano , influenza ed è importante ( lo si creda o no ) per tutto il resto del mare ......

Basta solo evitare di pensare di esserlo e creare o ingigantire immagini che non corrispondono poi alla realtà..ma solo ai nostri desideri......

Credo che né la filosofia nè la spiritualità nè nessun altra "cosa" possa contribuire in concreto , ma solo le nostre azioni .

Quindi non importa tanto da quale corrente esse provengano , ma piuttosto che esse siano davvero azioni e non "reazioni" e siano possibilmente frutto del nostro intimo "sentire " e non il prodotto di qualche nostro astratto teorema mentale.....

Spero di essere stato chiaro....





Rocco

Ultima modifica di Rocco : 07-09-2004 alle ore 09.57.55.
Rocco is offline  
Vecchio 07-09-2004, 09.57.27   #17
giovanni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-08-2004
Messaggi: 464
x epicurus

Scusa il ritardo con cui corrispondo al tuo post, ma non volevo scrivere in maniera affrettata.
Mi fa piacere l'aver ispirato concordanza con il tuo modo di intendere la filosofia. Questo è sicuramente una fantastica base di dialogo, anche se perché lo stesso si arricchisca, cresca ed ispiri nuove idee è necessario puntare alle differenze, alle opinioni contrastanti, alla dialettica tra le parti.
Dici che il tuo interesse si è spostato verso la filosofia analitica, quale contraltare a quella continentale, di sicuro troppo permeata dopo Hegel da un tipo di pensiero, quello idealista, intrinsecamente incapace di corrispondere alla realtà, dunque di guidare fattivamente il nostro ragionamento verso conclusioni giuste (almeno tentativamente).
Io di filosofia analitica ho conoscenze indirette, a parte forse un volume di H. Putnam, tramite soprattutto Russel e Popper. Tuttavia sono in generale contrario a tassonomie restrittive delle varie correnti di pensiero, le quali tendono piuttosto a fondersi l'una con l'altra agli estremi, permettendo definizioni "precise" solo relativamente agli scritti ed ai personaggi fondativi di ognuna, ed a volte neppure di questi (il caso del primo e secondo Wittgenstein credo sia esemplare).
Diciamo che sono interessato ad una specie di metafilosofia, cosa per cui ho voluto iniziare questa linea di pensiero (perché usare "thread"?). Siccome credo ci sia un po' di confusione con tutte queste discussioni, ecco la necessità di chiarire, insomma, a cosa serve tutta 'sta filosofia.
giovanni is offline  
Vecchio 07-09-2004, 10.22.54   #18
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Concordo sul fatto che il termine 'filosofia analitica' non e` univocamente caratterizzato. Diciamo, piu` precisamente, che sono attratto da quei filosofi che hanno un atteggiamento piu` "scientifico", tipo: Russell, Wittgenstein, Carnap, Putnam, e moltissimi altri...

Una delle principali finalita` della filosofia, secondo me, e` quella di chiarire le cose e non di complicarle come accade nella (fammi passare il semplicismo) 'filosofia continentale'. Ovviamente la filosofia non devrebbe cadere nella tentazione di raccontar fiabe, come avviene molte volte con la metafisica.

epicurus is offline  
Vecchio 07-09-2004, 13.55.02   #19
giovanni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-08-2004
Messaggi: 464
quel che ci si aspetta...

Salute a voi,
prima una breve risposta ad Epicurus. Se ti interessa il lato scientifico della filosofia, o meglio quel ramo di essa che si occupa della teoria della conoscenza o epistemologia, dovresti sicuramente dare un'occhiata al lavoro di Popper. Inoltre mi chiedo se tu non abbia gia' letto qualche opera scientifica ma dal respiro filosofico come "il caso e la necessita'" di Monod. Questo perche' il rapporto tra filosofia e scienza e' strettissimo e non credo si possa capire l'una senza considerare cos succede nell'altra (per esempio, Kant non avrebbe probabilmente scritto la Critica della ragion pura senza aver conosciuto prima i Principia di Newton).
Per Rocco. La teoria della complessita' conferma il tuo pensiero, tuttavia si dovrebbe precisare che ogni nostra azione e' sempre e comunque una reazione, e viceversa. E' azione nei confronti di cio' su cui agiamo e reazione a cio' cui siamo stati oggetto.
Il fatto che le persone adottino atteggiamenti difensivi verso idee nuove e' normale e, secondo la moderna psicologia, fondato sulle basi profonde del nostro pensiero.
Approfitto di questo per aggiungere che, ahime', in troppi si prova a filosofare di argomenti che ormai sono diventati di competenza della scienza, seguendo una tendenza che continua inarrestabile fin dai primordi della filosofia, senza magari aver mai provato a confrontarsi con la letteratura scientifica.
Se si volesse far della filosofia un mezzo anche per l'agire pratico questa consapevolezza dovrebbere essere sempre tenuta a mente.
A presto
Giovanni
giovanni is offline  
Vecchio 07-09-2004, 14.00.15   #20
Rocco
Ospite abituale
 
L'avatar di Rocco
 
Data registrazione: 14-05-2004
Messaggi: 301
Smile x Giovanni , x tutti

Citazione:
Il fatto che le persone adottino atteggiamenti difensivi verso idee nuove e' normale e, secondo la moderna psicologia, fondato sulle basi profonde del nostro pensiero



Potresti darmi qualche lume in più a livello di ciò che la psicologia dice a tal proposito e sui perchè , è interessante .


Rocco
Rocco is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it