Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 24-09-2004, 10.03.46   #61
Rocco
Ospite abituale
 
L'avatar di Rocco
 
Data registrazione: 14-05-2004
Messaggi: 301
Wink .......accumulazioni......( x Giovanni )

Citazione:
quanto il patrimonio di conoscenze sin qui accumulate, in grado di assicurarci una conoscenza del mondo decisamente più approfondita ed affidabile di quella a disposizione solo un secolo fa.


A dire il vero questa tua affermazione mi ha un pò sorpreso dopo tanto zen ed osservazioni acute.

Purtuttavia potrei aver compreso male io.

Ritieni davvero che l'accumulazione della conoscenza possa costituire un valido salvagente per l'umanità ???

Io ne dubito fortemente a dirti il vero e credo che tutta stà conoscenza possa esserci d'aiuto in certe situazioni di certo , ma per altre..e quelle di cui stavamo parlando , credo che il farci guidare dagli eventi ( ascoltandoli ed ovvio NON in modo passivo ! ) e da quella voce "parallela "..sia davvero indispensabile .

Ho capito bene o mi sfugge q.cosa ? Puoi ampliare il tuo pensiero sull'accumulazione della conoscenza , mi interessa ?

Grazie in anticipo



Rocco



Ps Qual'è il tuo sito ?????

Ultima modifica di Rocco : 24-09-2004 alle ore 10.05.48.
Rocco is offline  
Vecchio 24-09-2004, 15.46.35   #62
giovanni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-08-2004
Messaggi: 464
Situazioni

Caro Rocco,
mi sa che sono io piuttosto a non aver compreso bene quali situazioni tu ritenga essere qui in discussione.
Comunque, proverò intanto a risponderti non tanto sul merito della tua domanda quanto sul metodo del mio ragionamento.
Io tendo a rifuggire in genere, e quando possibile, di infilarmi in imbuti binari, cioè in ragionamenti o classificazioni in cui il bene (il giusto, il meglio...) sta da una parte sola, il male (l'errato, il peggiore...) sta tutto dall'altra. Questo perché sono profondamente convinto del fatto che il miglior modo di descrivere il mondo ci viene dall'utilizzo delle sue varie sfumature, e perché nel tentativo di vedere in bianco o nero si finisce necessariamente per introdurre delle forzature che possono limitare la nostra capacità di interpretare a dovere il detto mondo.
Nel contempo so che il linguaggio con le sue ridondanze, variazioni e coloriture non facilita la comunicazione tra persone che non si possono vedere (non nel senso che non si sopportano!) né si possono parlare, ma sono costrette ad inserire altri filtri al loro dialogare, quali la scrittura ed il tempo tra uno scambio e l'altro.
Torno ora al merito.
Se rispondessi con un semplice si o con un no alla tua domanda esprimerei comunque un'opinione parziale di quel che è il mio pensiero. Tra l'altro, la forma in cui è posta mi fa pensare a come pontificava Giancarlo a proposito dei "patrimoni" sul thread dedicato all'intelligenza. Il discorso sull'indispensabilità di rifarsi al pensiero parallelo è un po' più complesso, implicando una divagazione nel campo della psicologia. Si può fare, anche perché credo possa essere utile al tema cui questa discussione è intitolata, ma prima aspetto perché tu possa chiarirmi meglio le situazioni cui ti riferivi.
Ciao, giovanni
ps: il sito cui sto attualmente dedicandomi è http://politicattiva.altervista.org
giovanni is offline  
Vecchio 24-09-2004, 17.34.58   #63
Rocco
Ospite abituale
 
L'avatar di Rocco
 
Data registrazione: 14-05-2004
Messaggi: 301
Wink x Giovanni

Citazione:
Puoi ampliare il tuo pensiero sull'accumulazione della conoscenza , mi interessa ?


Mi riferivo a ciò......comunque non temere. Magari puoi anche rispondermi con msg privato , per evitare che intasiamo il forum o usciamo fuori tema .

Darò uno sguardo al tuo sito appena posso.

Comunque sia l'ultimo tuo post mi ha chiarito molto meglio la tua linea di pensiero e concordo .


Grazie di tutto ed a presto

Rocco


Rocco is offline  
Vecchio 25-09-2004, 13.52.55   #64
giovanni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-08-2004
Messaggi: 464
cumuli e cumulinembi

Ciao, Rocco
se quello era ciò cui ti riferivi, come avevo detto alla fine del mio precedente intervento, credo sia qualcosa di utile alla presente discussione. Che poi vedo più come una sorta di meta-discorso sulla filosofia, all'interno del quale vi è ampio spazio per divagare tra i vari campi del sapere, purché la divagazione si concluda poi pertinentemente al tema: chiarirsi in mente cosa sia e a cosa possa servirci la filosofia, o come sostituirla con un'altra idea, nel caso di chi si senta invece profondamente antifilosofico.
Proverò ora ad ampliare un po' la mia idea sull'accumulazione di conoscenza, partendo dallo spunto che mi hai dato relativamente ad una sua utilità.
Per iniziare, vorrei sottolineare come noi siamo geneticamente e biologicamente determinati quali sistemi di elaborazione, rielaborazione ed accumulo di informazioni, in quanto l'essere efficaci in questi processi contribuisce alla nostra capacità di sopravvivenza, migliorando l'adattamento in un ambiente sempre mutevole e ricco di pericoli, riducendo l'insorgenza di imprevisti. Inoltre, sembra che la nostra potenza cognitiva sia stata propulsa dalle esigenze di vita sociale, per cui abbiamo evoluto dei moduli specialistici dedicati alle varie problematiche suscitate dalla socializzazione. Moduli questi che contribuiscono all'edificio di quello che per la psicologia cognitiva è il secondo livello di attività cerebrale, quello algoritmico o procedurale (ma la terminologia cambia a seconda dell'autore; gli altri livelli sono quello fisiologico, dedicato al controllo del funzionamento del corpo, e quello intenzionale, che si occupa dei nostri processi consapevoli).
La visione, secondo me paradossale, che si ha della conoscenza come di un qualcosa comunque incapace di risolvere tutti i problemi di oggi, è legata più che altro ad un modo di ragionare che mescola temi e problemi che dovrebbero essere trattati a differenti livelli, con differenti modalità.
Detto questo, interrompo così da tarare la continuazione del discorso sulla base di come lo recepisce il forum, e pure per aver il tempo di sedermi a tavola, che il pasto si fredda.
Buon appetito,
Giovanni
giovanni is offline  
Vecchio 27-09-2004, 09.46.55   #65
Rocco
Ospite abituale
 
L'avatar di Rocco
 
Data registrazione: 14-05-2004
Messaggi: 301
Unhappy .............

Giovà , a direti il vero ..non è è che ho capito molto di quello che volevi dire....comunque probabil che sia lunedì mattina e che io stia ancora dormendo ........cmq lo riprendiamo magari in un altro momento se io riesco ad afferrarti e tu magari ad ampliare meglio ciò che intendi e ad essere un pò più preciso.....

Grazie ed a presto !


Rocco


Ps Ho dato uno sguardo al tuo sito , interessante anche se mi sono sentito un pò confuso dopo la visita , magari ti contatterò con calma in privato per avere alcuni chiarimenti , perchè nonostante le varie precisazioni che fai al suo interno non ho ben compreso l'obiettivo finale del sito stesso......
Rocco is offline  
Vecchio 27-09-2004, 22.49.03   #66
giovanni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-08-2004
Messaggi: 464
Comprensione

Ciao Rocco,
sì sono stato poco chiaro nell'esporre.
Nella sostanza volevo dire che noi siamo fatti per conoscere ed accumulare la nostra conoscenza, visti i benefici che questo fatto può avere sulla nostra sopravvivenza.
Forse avrei fatto bene ad aspettare il dopo pranzo per inviare il post, così avrei avuto il tempo di rivederlo e magari esprimermi meglio.
Riguardo al mio sito, usa l'e-mail lì proposta se vuoi contattarmi.
Saluti, Giovanni
giovanni is offline  
Vecchio 01-10-2004, 22.25.14   #67
giovanni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-08-2004
Messaggi: 464
Ancora sull'accumulo di conoscenza.
Detta così sembra una cosa intenzionale, invece noi siamo fatti per ricordare quello che ha una certa pertinenza per la nostra vita e sorvoliamo sul resto. Non c'è sforzo in questo, ci capita al livello che la psicologia cognitiva definisce come "procedurale", la mente conscia non ci mette quasi nulla, ma ottiene così informazioni utili per le sue elaborazioni.
Ciao, Giovanni
giovanni is offline  
Vecchio 04-10-2004, 09.55.46   #68
Rocco
Ospite abituale
 
L'avatar di Rocco
 
Data registrazione: 14-05-2004
Messaggi: 301
Question ..accumuli.......

Ciao Giovanni ,

Citazione:
invece noi siamo fatti per ricordare quello che ha una certa pertinenza per la nostra vita e sorvoliamo sul resto.


Ti rispondo al volo visto che una riflessione sorge istintiva ascoltando te e vedendo al contempo mio figlio che va in prima elementare......

Io credo che tutto ciò non dipenda nè dall'istinto , nè dal dna , ma bensì essenzialmente dall"addestramento " ..o "educazione " che dir si voglia che riceviamo.

La nostra mente viene principalmente addestrata a ricordare e mentre per certi processi la funzione del ricordo e quindi dell'accumulo torna utile se non indispensabile ( v scienza , matematica o altro ) , per altri tipi di processi tale funzione "automatica " può farci spesso danno ( creazioni di immagine nei confronti di persone ..pregiudizi , ....memorizzazioni di ferite psicologiche....)

Non so se mi afferri / afferrate.....


Che ne dite ???


Fatemi sapere la vs.........


Rocco
Rocco is offline  
Vecchio 04-10-2004, 10.25.43   #69
giovanni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-08-2004
Messaggi: 464
reminiscienze

Caro Rocco,
qui sarebbe possibile infilarsi nell'ormai classica polemica della scelta tra natura e cultura, mentre la letteratura scientifica ci dice che nessuna scelta esclusiva è possibile: la natura è il terreno senza il quale non è possibile la cultura, senza le nostre peculiarità biologiche non esisterebbero la memoria, la coscienza e l'intelligenza così come le conosciamo.
Quanto tu affermi nel tuo post ha un vago sapore comportamentista, quale era di moda agli esordi della psicologia, ed è stato sconfessato da una vasta mole di esperimenti successivi.
Ciao, Giovanni
giovanni is offline  
Vecchio 04-10-2004, 11.07.54   #70
Rocco
Ospite abituale
 
L'avatar di Rocco
 
Data registrazione: 14-05-2004
Messaggi: 301
Question ...........



Citazione:
qui sarebbe possibile infilarsi nell'ormai classica polemica della scelta tra natura e cultura



...Io avevo chiesto cosa ne pensavi........


Citazione:
Quanto tu affermi nel tuo post ha un vago sapore comportamentista, quale era di moda agli esordi della psicologia, ed è stato sconfessato da una vasta mole di esperimenti successivi.


Mah non so quali siano questi esperimenti e di cosa parli....

Comunque a questo punto ritengo quasi obbligatorio ed indispensabile aprire un post sulla cultura per scavare tutti insieme bene su cosa sia in effetti ed in sostanza la cultura....e poi ne riparliamo....meglio.


A presto......

Rocco


Ps Non appena avrò un pò di tempo e calma perchè sono piuttosto incasinato sul lavoro ..
Rocco is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it