Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 29-09-2005, 15.59.56   #41
Nemo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-08-2005
Messaggi: 297
Probabilmente la vita è solo una reazione chimica dovuta al caso...
"è confortante pensare che non sia solo un esame".
Nemo is offline  
Vecchio 29-09-2005, 17.33.31   #42
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
..questo è sicuramente un insieme disordinato di parole!
z4nz4r0 is offline  
Vecchio 29-09-2005, 17.56.38   #43
sunday01
Ospite abituale
 
L'avatar di sunday01
 
Data registrazione: 05-07-2005
Messaggi: 464
Citazione:
Messaggio originale inviato da nonimportachi
Credo che chi si domandi quale sia "lo scopo della vita" debba ancora riflettere abbondantemente su cosa indichino in se' i seguenti termini:

SCOPO
MOTIVO
PERCHE'
RAGIONE

SCOPO = il mondo esiste e noi esistiamo, tutto l’universo e noi compresi non può esistere solo per il fatto di esistere fine a se stesso. Scopo è il motivo di tutta questa esistenza.

MOTIVO = la causa dell’esistenza

PERCHE’ = la scienza cerca di individuare come funziona la vita e da dove ha origine, non certamente la vita e l’esistenza del tutto

RAGIONE = la sola ragione non basta a spiegare la vita e l’uomo e l’universo, con la sola ragione siamo in un circolo chiuso, quando per ragione si intende il pensare intelligente… e quando ancora non si sa da dove viene l’intelligenza…
Il cervello è come un computer con migliaia di circuiti ed imput, impulsi che entrano sotto forma di percezioni ed escono in pensieri ed azioni…
Ma se la ragione bastasse a chiarirci tutto e a dare uno scopo alla vita e all’universo non si scriverebbero fiumi di parole sull’esistenza e sulla vita

Perché chiedersi lo scopo della vita? Perché siamo esseri ragionevoli, no? Certamente gli animali e le piante non se lo chiedono, vivono e basta, ma noi possiamo farci domande e cercare le risposte, se pensiamo di riuscirci…

sunday01 is offline  
Vecchio 29-09-2005, 18.02.17   #44
nonimportachi
Utente bannato
 
Data registrazione: 04-11-2004
Messaggi: 1,010
Citazione:
Messaggio originale inviato da sunday01
...tutto l’universo e noi compresi non può esistere solo per il fatto di esistere fine a se stesso.

mi dici per quale motivo non può?
nonimportachi is offline  
Vecchio 29-09-2005, 18.45.14   #45
sunday01
Ospite abituale
 
L'avatar di sunday01
 
Data registrazione: 05-07-2005
Messaggi: 464
Citazione:
Messaggio originale inviato da nonimportachi
mi dici per quale motivo non può?

Perchè se esamini le leggi fisiche scopri che tutto questo equilibrio che regola l'universo non può essere casuale, una cosa casuale è disordinata e caotica, se la terra uscisse dal suo asse di rotazione o dalla sua orbita moriremmo tutti, quindi il tutto non esiste solo per il fatto di esistere, c'è qualcosa che dà stabilità al tutto, nemmeno un uomo potrebbe esistere se solo qualche sua cellula non si comporterebbe come dovrebbe...
Per questo l'universo non può esistere solo per il fatto di esistere fine a se stesso, senza delle leggi universali che lo fanno esistere...
Se l'universo sarebbe fine a se stesso, cioè se esisterebbe per niente, scusami, mi viene da dire: quanto spreco di energia per niente! E noi che ci stiamo a fare?

sunday01 is offline  
Vecchio 29-09-2005, 19.27.23   #46
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
all'incirca..
se per vita intendi continuità della memoria di un essere vivente, il suo "scopo" è mettersi in ordine, tendere all'ordine.

ma se per vita intendi + generalmente esperienza, nessuno scopo.

Essendo lo scopo il punto di arrivo, fine di un percorso, ed essendoci nulla aldilà dell'esperienza:

non c'è fine all' esperienza.


ipotesi (per assurdo):

esiste qualcosa aldilà dell'esperienza.

Di cosa consiste?

Nulla!


Ma aspetta!!..un momento, ma chi è la Vita?
z4nz4r0 is offline  
Vecchio 29-09-2005, 19.46.55   #47
nonimportachi
Utente bannato
 
Data registrazione: 04-11-2004
Messaggi: 1,010
Citazione:
Messaggio originale inviato da sunday01
Perchè se esamini le leggi fisiche scopri che tutto questo equilibrio che regola l'universo non può essere casuale, una cosa casuale è disordinata e caotica, se la terra uscisse dal suo asse di rotazione o dalla sua orbita moriremmo tutti, quindi il tutto non esiste solo per il fatto di esistere, c'è qualcosa che dà stabilità al tutto, nemmeno un uomo potrebbe esistere se solo qualche sua cellula non si comporterebbe come dovrebbe...
Per questo l'universo non può esistere solo per il fatto di esistere fine a se stesso, senza delle leggi universali che lo fanno esistere...
Se l'universo sarebbe fine a se stesso, cioè se esisterebbe per niente, scusami, mi viene da dire: quanto spreco di energia per niente! E noi che ci stiamo a fare?


per dire che non è casuale, deve esserci evidenza del "disegno" entro cui l'universo si evolve..... Tu ravvisi qualche evidenza di un disegno universale a cui tutto risponde?

Non so quando e se la terra uscirà dalla sua orbita. Ma sta pure certa che il sole si spegnerà.... con conseguenze facilmente immaginabili....
nonimportachi is offline  
Vecchio 29-09-2005, 19.53.13   #48
nonimportachi
Utente bannato
 
Data registrazione: 04-11-2004
Messaggi: 1,010
Citazione:
Messaggio originale inviato da z4nz4r0

Ma aspetta!!..un momento, ma chi è la Vita?

La capacità di moltiplicarsi.
nonimportachi is offline  
Vecchio 29-09-2005, 22.51.32   #49
Nemo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-08-2005
Messaggi: 297
[Perchè se esamini le leggi fisiche scopri che tutto questo equilibrio che regola l'universo non può essere casuale]

Non è esatto, la fisica dice che ci sono bassissime probabilità che l'universo sia casuale.
Queste probabilità si rovesciano(cioè diventano altissime) in caso di esistenza di universi paralleli che sono stati ipotizzati ma mai scoperti...
Nemo is offline  
Vecchio 29-09-2005, 23.23.32   #50
nonimportachi
Utente bannato
 
Data registrazione: 04-11-2004
Messaggi: 1,010
veramente a me non risulta. Su quali basi la fisica affermerebbe che l'universo non è casuale? a me risulta il contrario.

ma veniamo alla questione del "multiverso"; il più accreditato dei modelli cosmologici (sostenuto da osservazioni astronomiche) prevede che:

da "LE SCIENZE"

"....ognuno di noi abbia un gemello in una galassia che si trova alla distanza enorme, inimmaginabile, di circa 10 elevato alla 10 alla 28 metri da qui.
Secondo le teorie cosmologiche, addirittura, esistono infiniti altri mondi abitati. E non solo uno, ma infiniti di essi ospitano persone che hanno il vostro stesso aspetto, nome e ricordi e che sperimentano tutte le possibili permutazioni delle vostre scelte di vita. Sfortunatamente, questi mondi sarebbero così lontani da essere irraggiungibili anche con le più ottimistiche ipotesi sui progressi della tecnologia. E dunque il concetto di "multiverso" sembra destinato a rimanere per sempre nel regno della metafisica.
Ma il confine tra fisica e metafisica è definito dal fatto che una teoria sia verificabile sperimentalmente, non dipende dalla sua stranezza o dal coinvolgimento di entità inosservabili. E finora gli scienziati hanno esaminato quattro diversi tipi di universi paralleli, tanto che ora l’esistenza del multiverso non è più in discussione......."

ecco l'articolo per intero:

http://www.lescienze.it/specialarchivio.php3?id=7336
nonimportachi is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it