Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 27-09-2005, 12.42.29   #21
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
Re: voi esistete?

Citazione:
Messaggio originale inviato da sunday01

Il tutto esiste anche se noi non ci siamo, ma se non c'è nessuno che può ammirare l'universo, la natura, il sole, le stelle, ecc. perché esisterebbe il tutto?


nessuno = nulla.

Senza osservatori non ci sono rappresentazioni.


La verità, di un oggetto è la stessa (essendo verità=1a) di un qualsiasi altro , consiste dell'unione di tutte le rappresentazioni ad esso attribuite (l'unione delle proiezioni di tutti i punti di vista).

Dunquè "esso"cosa" è?
Intersezione di tutti gli sguardi.

E come appare?
come la forma risultante dall'unione delle proiezioni di "un intervallo denso di punti di vista"(= individuo)

E gli sguardi cosa "sono"?
proiezioni.

E le proiezioni?
estensioni di nulla nell'equilibrio di oscillanti contraddizioni continua-mente bilanciate.
.
.
.

Ultima modifica di z4nz4r0 : 27-09-2005 alle ore 12.52.09.
z4nz4r0 is offline  
Vecchio 27-09-2005, 14.38.57   #22
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
a già..

intersezione di tutti gli sguardi =

il "luogo" ove tutti gli sguardi si incrociano:.
z4nz4r0 is offline  
Vecchio 27-09-2005, 21.10.54   #23
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: Re: Re: voi esistete?

Citazione:
Messaggio originale inviato da nexus6
…….. quando sei sveglio sei sempre cosciente di esistere?
L’esistenza è ovvia ed è indipendente dalla auto-coscienza. In quanto all’auto-coscienza il problema, secondo me, è in questi termini: - Io esisto! – ma “Io chi”?
Quell’”io chi”? è tutte le domande messe assieme. Non ti servono prove della mia esistenza, (il che ti salva definitivamente dal cazzotto sui denti), ma ti serve sapere chi sei! Questo, ovviamente, secondo me, (non vorrei mai che qualcuno potesse pensare che pontifico!)
………….Ma pontifico?

Citazione:
Messaggio originale inviato da nexus6
…… comunque per entrare in questi argomenti ci si dovrebbe mettere d'accordo sul "cosciente di esistere"...
Quando guardi un albero sei cosciente che tu-sei-tu e ciò che vedi è un albero, quell’essere coscienti che tu-sei-tu è quello che intendo io con “cosciente di esistere”. Avere cioè la percezione di essere parte dell’esperienza. Bada che ho detto parte dell’esperienza e non soggetto dell’esperienza, perché conoscere la nostra “parte nell’esperienza” è la risposta alla domanda impossibile….. “io chi” e la domanda fa un passo avanti. Non chi sono io, ma che parte ho io nell’esperienza? Così è più indagabile.


Ultima modifica di VanLag : 27-09-2005 alle ore 21.26.05.
VanLag is offline  
Vecchio 28-09-2005, 10.34.59   #24
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Re: voi esistete?

Citazione:
Messaggio originale inviato da sunday01
Ma tutto esiste anche se noi non ci siamo...

Come fai ad avere questa fondamentale sicurezza? E' proprio il punto fondamentale della discussione.

Citazione:
Messaggio originale inviato da sunday01
Il fatto di interaragire tra di noi: se io ti dico una cosa e tu mi rispondi, vuol dire che esisto io e che esisti anche tu… io non sono un sogno perché tu mi vedi, mi tocchi, mi senti…
Tu non sei un sogno perché sto parlando con te…
Il tutto esiste anche se noi non ci siamo, ma se non c'è nessuno che può ammirare l'universo, la natura, il sole, le stelle, ecc. perché esisterebbe il tutto?
E poi la morte è solo un passaggio, tu continui ad esistere ma non puoi più interagire con me.

nexus6 is offline  
Vecchio 28-09-2005, 10.52.15   #25
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
certo così la discussione non si muove, se non si ammette che c'è un qualcosa all'infuori di noi... dirò così: intuisco l'esistenza di qualcosa... (per quello che valgono le intuizioni!)
ci deve essere c@zz0!!!

Dunque questo qualcosa preesiste e prosegue ad essere anche dopo che sarà crepato l'ultimo uomo o forma vivente in grado di avere percezioni (certo pure un sasso o una galassia le hanno...)

noi che siamo? il fiore all'occhiello della natura, dannati per l'eternità dalla coscienza... sentiamo di essere un qualcos'altro da ciò che ci circonda, ma secondo me non lo siamo... c'è continuità, ci deve essere... cavolo

quindi? siamo solo un ammasso di molecole e impulsi elettrici sapientemente miscelati... basta... nient'altro...
nexus6 is offline  
Vecchio 28-09-2005, 12.22.27   #26
sunday01
Ospite abituale
 
L'avatar di sunday01
 
Data registrazione: 05-07-2005
Messaggi: 464
Citazione:
Messaggio originale inviato da nexus6
Dunque questo qualcosa preesiste e prosegue ad essere anche dopo che sarà crepato l'ultimo uomo o forma vivente in grado di avere percezioni (certo pure un sasso o una galassia le hanno...)
noi che siamo? il fiore all'occhiello della natura, dannati per l'eternità dalla coscienza... sentiamo di essere un qualcos'altro da ciò che ci circonda, ma secondo me non lo siamo... c'è continuità, ci deve essere... cavolo
quindi? siamo solo un ammasso di molecole e impulsi elettrici

Il fatto che tutto esiste anche quando non esistiamo lo sperimentiamo ogni volta che una persona muore:
il mondo va avanti lo stesso…
Ma il fatto è che noi non siamo solo un ammasso di molecole e impulsi elettrici…
L'esistenza che sperimentiamo qui e adesso sarà un'esistenza più completa proprio quando il qui e adesso viene a terminare, e quello che si potrà percepire della realtà forse sarà come vedere dal di fuori quello che adesso noi vediamo dal di dentro… non so se mi spiego.
Finchè preesisterà qualcosa nell'universo ci saranno sempre degli esseri viventi in grado di percepirlo…




sunday01 is offline  
Vecchio 28-09-2005, 22.53.06   #27
nonimportachi
Utente bannato
 
Data registrazione: 04-11-2004
Messaggi: 1,010
Citazione:
Messaggio originale inviato da sunday01
Il fatto che tutto esiste anche quando non esistiamo lo sperimentiamo ogni volta che una persona muore....

NO!

Tu non sei paragonabile ad "un'altra pesrona".

1) C'è la "percezione" - assodato!

2) C'è un "percepiente" ed un "percepito"! - dedotto!

un'altra pesrona è parte di ciò che è percepito! come puoi essere certa di non essere la sola coscienza dell'universo? con lo stesso modo in cui deduci che dietro a questi messaggi ci siano persone (piuttosto che un sofisticato software), allo stesso modo "deduci" che le persone siano come te piuttosto che entità "automatiche" come le piante.

Sei veramente certa che l'universo sia univoco ed oggettivo? se guardiamo l'erba conocordiamo sul suo colore verde! ma io potrei vederla blu e dirti verde perchè fin da piccolo mi hanno insegnato a chiamare "verde" la mia percezione blu. E se anzi che percepire blu, guardando l'erba io udissi un bel mi bemolle? qualcosa cambierebbe?

chissà se l'universo sopravviverà alla mia morte..... chissà quanto l'apocalisse che è trasversale a molti culti sia metaforica di questa idea "solipsistica".
nonimportachi is offline  
Vecchio 29-09-2005, 09.26.56   #28
sunday01
Ospite abituale
 
L'avatar di sunday01
 
Data registrazione: 05-07-2005
Messaggi: 464
Citazione:
Messaggio originale inviato da nonimportachi
NO!
Tu non sei paragonabile ad "un'altra pesrona".

E perché no? Quando una persona muore, tu che rimani ti rendi conto che per quel fatto l'universo non cessa di esistere.
Così puoi tranquillamente prendere atto che anche dopo la tua dipartita (…) l'universo continua ad esistere ma continua ad esistere anche per te, solo che lo percepisci in maniera diversa, forse più totale.

Citazione:
Messaggio originale inviato da nonimportachi

1) C'è la "percezione" - assodato!

Assodato è quello che intendi tu per percezione, quella che può avvenire con i nostri 5 sensi…
Citazione:
Messaggio originale inviato da nonimportachi

2) C'è un "percepiente" ed un "percepito"! - dedotto!

Una deduzione è quello che segue un ragionamento logico: Ma come tu deduci che c'è un percepiente ed un percepito, la stessa cosa accade anche al percepito nei tuoi confronti che in questo caso percepisce la tua esistenza come tu percepisci la sua…


Citazione:
Messaggio originale inviato da nonimportachi

un'altra pesrona è parte di ciò che è percepito! come puoi essere certa di non essere la sola coscienza dell'universo? con lo stesso modo in cui deduci che dietro a questi messaggi ci siano persone (piuttosto che un sofisticato software), allo stesso modo "deduci" che le persone siano come te piuttosto che entità "automatiche" come le piante.

Quello che mi dà la certezza di non essere la sola coscienza dell'universo non è tanto la percezione che ho dell'universo e delle altre persone: può essere anche un fatto che reputi secondario e di poca importanza, ma per esistere un essere percepiente, ci vuole il concorso di due esseri percepienti: in altre parole per fare un uomo ci deve essere un uomo e una donna, fino a prova contraria, e questo mi dà la certezza di non essere l'unica coscienza dell'universo, che se fossi davvero unica non potrei esistere… La nostra unicità sta in un altro fatto: che non esistono né esisteranno mai due esseri umani perfettamente identici (nemmeno i gemelli) perché i pensieri che sviluppano saranno per forza diversi (anche nel caso di clonazione, suppongo…) ma non cambia nulla lo stesso perchè ci vuole sempre la concorrenza di un altro essere vivente...

Citazione:
Messaggio originale inviato da nonimportachi

Sei veramente certa che l'universo sia univoco ed oggettivo? se guardiamo l'erba conocordiamo sul suo colore verde! ma io potrei vederla blu e dirti verde perchè fin da piccolo mi hanno insegnato a chiamare "verde" la mia percezione blu. E se anzi che percepire blu, guardando l'erba io udissi un bel mi bemolle? qualcosa cambierebbe?

Non so se cambierebbe qualcosa, a meno che tu non fossi daltonico…
Mi sembra di capire che anche tu percepisci l'universo come tutti, oggettivamente, poi soggettivamente puoi percepire anche gli asini che volano…

Citazione:
Messaggio originale inviato da nonimportachi

chissà se l'universo sopravviverà alla mia morte..... chissà quanto l'apocalisse che è trasversale a molti culti sia metaforica di questa idea "solipsistica".

L'universo sopravviverà alla tua morte… quello che tu intendi è che morendo tutto scompare per te e le persone con cui hai interagito e tutto l'universo non esiste più, in altre parole tutto esiste in funzione della tua esistenza….
Io penso invece che l'universo non finirà mai di esistere, e nemmeno tu… niente va perduto nell'universo…

sunday01 is offline  
Vecchio 29-09-2005, 11.09.07   #29
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Citazione:
Messaggio originale inviato da nonimportachi

Sei veramente certa che l'universo sia univoco ed oggettivo? se guardiamo l'erba conocordiamo sul suo colore verde! ma io potrei vederla blu e dirti verde perchè fin da piccolo mi hanno insegnato a chiamare "verde" la mia percezione blu. E se anzi che percepire blu, guardando l'erba io udissi un bel mi bemolle? qualcosa cambierebbe?

Cavolo siamo sulla stessa frequenza, dunque i nostri pensieri potrebbero dar luogo ad una sorta di risonanza...
nexus6 is offline  
Vecchio 30-09-2005, 12.35.27   #30
sunday01
Ospite abituale
 
L'avatar di sunday01
 
Data registrazione: 05-07-2005
Messaggi: 464
voi esistete?

Citazione:
Messaggio originale inviato da nexus6
Cavolo siamo sulla stessa frequenza, dunque i nostri pensieri potrebbero dar luogo ad una sorta di risonanza...


Da questo si deduce che esistete tutti e due...

sunday01 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it