Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 22-02-2006, 15.41.55   #11
Braveheart
Ospite abituale
 
Data registrazione: 20-09-2005
Messaggi: 162
Dato che sono inesperto di filosfia non posso dire se quello che affermi tu sia vero o meno. Cmq, anche se fosse, a mio parere l'influenza cristiana non può essere stata negativa. Il Cristianesimo predica l'Amore, e tale filosofia non può che avere un effetto benefico sulle persone (escludendo gli esaltati). Oggi invece mi pare che il Cristianesimo non faccia più presa sulla società, e, guarda caso, i risultati sono stati disastrosi.
Braveheart is offline  
Vecchio 22-02-2006, 16.42.52   #12
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Re: Re: Re: Re: La non filosofia cristiana

Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
se mi è consentita una critica della critica...

il dualismo cartesiano rispecchia fedelmente la dottrina cattolica, infatti già in questa vi era la separazione netta tra una dimensione gloriosa e pura (l'anima) e una decadente e corrotta (il corpo). riconoscere che questo dualismo (cartesiano, o cristiano) sia positivo, può essere sostenuto solamente da un cristiano anti-scientifico. A mio parere la posizione di Aristotele era ben più ragionevole.
Il dualismo anima-corpo fa parte di un più ampio dualismo cartesiano tra sostanza estesa e sostanza pensante che ha promosso la diffusione di una considerazione meccanico-casuale della natura, escludendo le spiegazioni finalistiche (della natura) di ascendenza Aristotelica. Quindi, in questo senso, è stato utile alla scienza, ha reso il materiale indipendende dall'immateriale, quindi studiabile con la scienza.
Ti invito a ripensare il tuo attacco a Cambiano, perchè lui ha solo detto che il dualismo ha anche lati positivi, cio' non significa che è totalmente positivo. Non si sembra abbastanza per accusarlo di essere un cristiano antiscientifico.

Citazione:
Anch'io, come te (e heraclitus), non parlerei di 'non-filosofia', però sicuramente è una filosofia scadente, una filosofia che non pone in dubbio i suoi fondamenti, una filosofia che giustifica le proprie basi su dogmi.

epicurus [/b]
Certamente quella medievale è una filosofia influenzata da dogmi religiosi, ma l'intendo di persone come Anselmo e Aberlardo ad esempio, è quello di dimostrare la religione eliminando l'elemento della Fede, cioè fare in modo che per credere in Dio non si debba fare un atto di fede.
In questa maniera giungono a concezioni di Dio differenti dalla religione ufficiale.
Dunadan is offline  
Vecchio 22-02-2006, 16.57.06   #13
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Citazione:
Messaggio originale inviato da Braveheart
Cmq, anche se fosse, a mio parere l'influenza cristiana non può essere stata negativa. Il Cristianesimo predica l'Amore, e tale filosofia non può che avere un effetto benefico sulle persone (escludendo gli esaltati).

L'intento della filosofia non è "creare una cultura dell'amore".

Chi ama la filosofia, sa che la filosofia è ricerca razionale senza dogmi, quindi se una filosofia va contro a questa definizione, è vista come "cattiva filosofia".

Anche se l'influenza Cristiana avesse portato tanta bontà nei filosofi, sarebbe comunque un'influenza negativa per la filosofia, perchè l'avrebbe portata fuori da un metodo razionale (non dogmatico).

Non sempre i cristiani riescono a capire che l'amore non l'ha inventato Gesù Cristo; che i filosofi "illuminati" rifiutano la religione non perchè rifiutano l'amore, ma perchè la religione è limitata a un atto di fede. I "filosofi" vogliono amare senza aver bisogno di un atto di fede.
Dunadan is offline  
Vecchio 23-02-2006, 18.40.41   #14
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Di quale cristianesimo parliamo?

Salve,
le principali sette cristiane sono circa 110 senza contare le sottosette.Una di queste sette è lo gnosticismo cristiano ed è una filosofia allo stesso livello di Socrate e Platone.
Poi c'è la Qabbalah cristiana che è la scienza della vita ed è superiore a qualunque Aristotele o altro.
nella vita c'è una scelta fondamentale:
o stai dalla parte della maggioranza idiota o stai dalla parte della minoranza saggia.

Sito consigliato: www.grandeoriente.it

Hare Shiva!

Kant Overmind.
kantaishi is offline  
Vecchio 23-02-2006, 22.24.43   #15
spensierata-mente
Ospite abituale
 
L'avatar di spensierata-mente
 
Data registrazione: 30-01-2006
Messaggi: 43
tu....

da che parte stai.....?
spensierata-mente is offline  
Vecchio 24-02-2006, 08.14.02   #16
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Re: Di quale cristianesimo parliamo?

Citazione:
Messaggio originale inviato da kantaishi
Salve,
le principali sette cristiane sono circa 110 senza contare le sottosette.Una di queste sette è lo gnosticismo cristiano ed è una filosofia allo stesso livello di Socrate e Platone.
Poi c'è la Qabbalah cristiana che è la scienza della vita ed è superiore a qualunque Aristotele o altro.
nella vita c'è una scelta fondamentale:
o stai dalla parte della maggioranza idiota o stai dalla parte della minoranza saggia.

Sito consigliato: www.grandeoriente.it

Hare Shiva!

Kant Overmind.

Guarda, ho già detto che non sono un esperto di cristianesimo, ma mi pare un po' pretenzioso il fatto che metti queste sette religiose sullo stesso piano della filosofia. E specialmente, sullo stesso piano dei nomi che hai fatto.

La filosofia non deve essere necessariamente una scienza della vita. Non deve essere per forza anche un insegnamento psicologico (come ad esempio l'insegnamento del Buddha).
Dico questo, perchè mi pare che il tuo metro di misura nell'analizzare la qualità di una filosofia sia l'insegnamento alla vita.

Ultima modifica di Dunadan : 24-02-2006 alle ore 08.15.46.
Dunadan is offline  
Vecchio 24-02-2006, 08.44.27   #17
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Re: Di quale cristianesimo parliamo?

Citazione:
Messaggio originale inviato da kantaishi
Salve,
le principali sette cristiane sono circa 110 senza contare le sottosette.Una di queste sette è lo gnosticismo cristiano ed è una filosofia allo stesso livello di Socrate e Platone.
Poi c'è la Qabbalah cristiana che è la scienza della vita ed è superiore a qualunque Aristotele o altro.
nella vita c'è una scelta fondamentale:
o stai dalla parte della maggioranza idiota o stai dalla parte della minoranza saggia.

Sito consigliato: www.grandeoriente.it

Hare Shiva!

Kant Overmind.


Mi piacerebbe molto discutere, se ne hai voglia e proprio in questa sessione, alcune tue affermazioni:
1) perchè ritieni che la qabbalah cristiana sia una scienza di vita superiore alla filosofia aristotelica e soprattutto perché fai questo paragone;
2) perché lo gnosticismo cristiano ritieni sia una filosofia allo stesso livello di Socrate e Platone affermando quindi che il grado di “bontà” di una filosofia si possa misurare;
3) perché ritieni che la maggioranza debba essere idiota e soprattutto quale sarebbe la saggia minoranza.

Io continuo a ritenere che la filosofia non possegga verità, non arrivi mai a verità e non si debba fondare quindi su verità…tanto più quando queste verità derivano dalla fede e dall’inconoscibile.
Concordo sul fatto che la filosofia possa essere anche scienza di vita. In termini religiosi infatti il buddismo può considerarsi più che una religione, una filosofia di vita ma sempre vano risulterà il tentativo di coniugare fede e ragione. La filosofia scardina qualsiasi concezione di fede.

maxim is offline  
Vecchio 24-02-2006, 12.43.00   #18
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Re: Re: Di quale cristianesimo parliamo?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Dunadan
Guarda, ho già detto che non sono un esperto di cristianesimo, ma mi pare un po' pretenzioso il fatto che metti queste sette religiose sullo stesso piano della filosofia. E specialmente, sullo stesso piano dei nomi che hai fatto.

La filosofia non deve essere necessariamente una scienza della vita. Non deve essere per forza anche un insegnamento psicologico (come ad esempio l'insegnamento del Buddha).
Dico questo, perchè mi pare che il tuo metro di misura nell'analizzare la qualità di una filosofia sia l'insegnamento alla vita.

Hare Rama!
Dunque,
tu sai"cos'è"la gnosi?
e sai "cos'è"la Qaballah?
E cosa serve una filosofia che non descrive la realtà ma l'inventa e non rivela la verità ma l'inventa?
Ovviamente tu dirai che la Realtà e la Verità non esistono ma non sei TU che lo dici ma la tradizione,il comune modo di pensare,non TU.

Hare Shiva,hare Shakti!

Kantai Overmind.
kantaishi is offline  
Vecchio 24-02-2006, 12.59.49   #19
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Re: Re: Di quale cristianesimo parliamo?

Citazione:
Messaggio originale inviato da maxim
Mi piacerebbe molto discutere, se ne hai voglia e proprio in questa sessione, alcune tue affermazioni:
1) perchè ritieni che la qabbalah cristiana sia una scienza di vita superiore alla filosofia aristotelica e soprattutto perché fai questo paragone;
2) perché lo gnosticismo cristiano ritieni sia una filosofia allo stesso livello di Socrate e Platone affermando quindi che il grado di “bontà” di una filosofia si possa misurare;
3) perché ritieni che la maggioranza debba essere idiota e soprattutto quale sarebbe la saggia minoranza.

Io continuo a ritenere che la filosofia non possegga verità, non arrivi mai a verità e non si debba fondare quindi su verità…tanto più quando queste verità derivano dalla fede e dall’inconoscibile.
Concordo sul fatto che la filosofia possa essere anche scienza di vita. In termini religiosi infatti il buddismo può considerarsi più che una religione, una filosofia di vita ma sempre vano risulterà il tentativo di coniugare fede e ragione. La filosofia scardina qualsiasi concezione di fede.



Hare Shiva,
la Cabala non è Cristiana ma ,dal momento che Gesù era un Cabalista,si può anche parlare di cabala cristiana.
Tutto ciò che 4000 anni fa è stato scritto nel libro dello Zohar,il principale testo cabalistico, è oggi confermato dalla fisica quantistica,dall'astrofisica e dalle nanotecnologie.
Ma lo Zohar supera qualunque astrofisica quando parla del Big-ben perchè spiega che il Big-Ben avviene anche nell'uomo a livello psicologico,o meglio,"animico"perchè psicologia significa scienza dell'anima e non "meccanismo del computer-cervello".
L'anima è al di là del cervello,è "overmind".
A proposito della Gnosi oggi voglio riprtere una situazione di 2000 anni fa:secondo l'opinione degli schiavi di Costantino la gnosi era opera del demonio mentre il catechismo cattolico era opera di Dio.
bene e oggi,dopo 2000 anni io ti dico esattamente il contrario:il catechismo è opera di Satana e la Gnosi è una filosofia per pochi eletti,il catechismo e tutte le filosofie del mondo sono menzogna mentre la Gnosi è verità.
E tu? Da che parte stai?
Dalla parte degli Gnostici o dalla parte di Costantino e le sue pecore cristiane?
Tanto per la cronaca:
gli gnostici furono squoiati vivi,crocifissi,bruciati vivi alla griglia,impalati ecc.dalla maggioranza dei Saggi cristiani.
Così il cristianesimo cattolico vinse sugli Gnostici.
E Himmler,Eichmann e Hitler vinsero sui cabalisti Ebrei,che furono gettati nei forni crematori.

Hare krishna,hare Hari!

Kantai Overmind.
kantaishi is offline  
Vecchio 24-02-2006, 13.17.32   #20
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
X Maxim:la saggia maggioranza.

Pacebbene,
citami un solo episodio storico in cui risulti che la maggioranza aveva ragione!
Gli esempi al contrario sono milioni:
la terra è piatta o sferica? Ai tempi di Galileo la maggioranza diceva che la terra è piatta o sferica?
La maggioranza degli schiavi della Chiesa diceva,per paura dell'opinione di maggioranza,che la terra è piatta.
E allora? La terra è piatta?
Altri esempi:
70 anni fa la stragrande maggioranza degli Italiani era Nazi-fascista,mentre quattro gatti facevano i partigiani alla macchia.
L'opinione della maggioranza era che quei partigiani erano dei pazzi criminali.E,se Hitler avesse vinto la guerra,lo direbbero ancor oggi.
Nel 1200 tutte le pecore cattoliche erano in ginocchio davanti al nazista criminale, papa Innocenzo III e si facevano beffe di quel matto di San Francesco.Ma,una volta morto il gatto,tutti i topi vanno a pregare sulla tomba di S.Francesco e nessuno sa neppure chi era Innocenzo III.
Chi aveva ragione? Le pecore cattoliche o quei pochi che vedevano in S.Francesco la reincarnazione di Gesù?
Oggi io dico che era vero:Francesco era la reincarnazione di Gesù.
Fra 3000 o 4000 anni anche le pecore cattoliche diranno così.
Oggi il Papa e i partiti della Sinistra,assieme alle loro pecore,dicono con enfasi che gli UFO non esistono.
Fra 10 anni una ristretta minoranza dirà che gli Ufo non esistono.
Morale della favola?
La maggioranza non sta dalla parte di chi rappresenta la Saggezza, ma dalla parte di chi rappresenta il denaro,le armi e la violenza cieca.
Ma.......prima o poi le bombe cadono sulla testa della maggioranza
perchè è più facile per i piloti e i missili colpire una gran maggioranza.

Hare Rama,hare Lakshmi.

kantai,induista di minoranza.
kantaishi is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it