Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 09-06-2003, 15.46.24   #21
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
heheh..credo che, in fondo, tutti siamo dei commedianti, sia nel reale che nel virtuale...non conosciamo noi stessi e supponiamo d'esser come vorremmo... poi, alla fin della fiera..la vita cos'è se non una sequenza di fotogrammi che ci ritraggono nelle più svariate situazioni????
Reale, virrtuale, finzione, illusione... questa è la vita...

oddio, mi viene una crisi d'identità ora...hehehe, talvolta mi sento chiamare anche di persona dd... sapete che mi vien da ridere
deirdre is offline  
Vecchio 25-06-2003, 12.13.39   #22
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Smile Rido e rido e rido...

Che cos'è la realtà ?

Scolari,commessi ed operai
che si spostano come ectoplasmi
nelle dissonanze del mattino ?

Il vigile urbano o il salumiere o...
il Giro d'Italia ch'è passato
davanti a casa mia
con tutto il suo caravanserraglio di stupidaggini
ed io non li ho nemmeno guardati...
quei damerini dopati con le loro tutine colorate...

Che cos'è virtuale ?

Cos'è che rende possibile
il funzionamento delle banche ?
Perchè hanno costruito le chiese ?
Perchè continuano a devastare la natura ?

Da ogni cosa vivente
m'arrivano così tante risposte
che non ho neppure il tempo
per formulare una sola domanda.

E vivo ...e respiro
e - RRIIDDOO !!!

dawoR(k) is offline  
Vecchio 27-06-2003, 11.54.05   #23
chievo
Ospite abituale
 
L'avatar di chievo
 
Data registrazione: 05-02-2003
Messaggi: 53
.... persone virtuali

tramite il forum veniamo a ' conoscenza ' di persone .. di problemi piccoli o grandi che siano che alcuni di noi stanno vivendo profondamente e che sente il bisogno di dirlo a qualcuno, qualcuno che non conosce, qualcuno che proprio perche' non conosce puo' dare dei consigli sinceri, una parola di conforto oppure una frase dura per cercare di farti reagire.....
ebbene, tutto questo non potrebbe finire se ci conoscessimo realmente ??? O forse si creerebbe un feeling piu' intenso e proficuo per tutti ???
Io non so rispondere perche' da qualche settimana non avevo piu' scritto nulla sul forum perche' la mia situazione non cambia,
soffro profondamente e non riesco a reagire...
ho letto alcuni msg in cui si ipotizza che sia colpa mia perche' non capisco.... ma, puo' anche essere ... sta di fatto che il dolore che provo per la lontananza dei miei figli e di mia moglie e' tale che non provo piu' interesse per niente...
E non scrivevo piu' nulla perche' e' un ripetersi per cui sarei noioso .... ciao a tutti
chievo is offline  
Vecchio 27-06-2003, 15.14.53   #24
rodi
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 07-05-2003
Messaggi: 1,952
Ti mando un abbraccio e mi dispiace di non poter fare altro .
E' una maledettissima fase acuta quella che stai vivendo, ma passerà.
Hai pure la sfiga di passarla in periodo prevacanziero, ma forse è brutta anche in uno intermedio.
Se ti serve, ripetiti, dì pure le stesse cose, ma sfogati.
Per quel che mi riguarda, sai a quante persone ho rotto le p..... quando ero nella tua fase?
Quindi non ti porre quello come problema, al massimo quelli che si stancano di sentirti non ti rispondono più.
Spero che ti farai vivo presto
rodi is offline  
Vecchio 27-06-2003, 23.07.24   #25
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Carissimo Chievo

non lasciare che la corrente ti trascini senza la tua consapevolezza.

Sapessi da quanti baratri sono risalita io!

Mi capita di camminare felice e contenta e poi..... pufff e mi ritrovo nel precipizio, nell'oscurità. E risalire sembra impossibile.

Ogni volta che mi succede non so se riuscirò a farcela.

Solo da poco sono venuta fuori dal baratro più profondo e oscuro della mia vita. Credevo proprio di non farcela, ma sono ancora qui.

Si parlava di virtuale. Io ritengo che virtuale è tutto ciò che è pura illusione. Come essere al cinema e piangere per la morte di Tizio o Caio. Poi si esce dal cinema, ci si asciuga le lacrime e via.

No, le vere lacrime lasciano il segno. Non basta asciugarle.

Che sia colpa tua oppure no, poco importa quando sei lontano dalle persone che ami.

Dare consigli è facile, ma vivere la propria esperienza lo è molto di meno.

Posso solo dirti che per ritrovare le persone che ami devi iniziare con l'amare te stesso. Con il ritrovare te stesso. Non è roba da poco, lo so bene. Ma puoi provarci.

Solo da poco ho imparato che a volte la sofferenza è solo un lenzuolo bianco con cui ricopriamo la nostra nudità, il nostro essere.
Ci nascondiamo dietro la sofferenza, la paura, il dolore per evitare di vivere in prima persona. Cerchiamo valide, possenti giustificazioni per non rischiare l'immagine che abbiamo di noi stessi.

Quando avrai imparato ad amare te stesso, la tua solitudine, un filo d'erba, un piccolo fiore, una nuvola, una goccia di rugiada il mondo non sarà più lo stesso. L'inferno diventerà il paradiso che non è mai andato via.

Puoi farcela
Un abbraccio
Mary
Mary is offline  
Vecchio 04-07-2003, 11.56.50   #26
PeterPan4Ever
Ospite
 
Data registrazione: 18-06-2003
Messaggi: 17
In un forum come questo io (personalmente) preferisco dire la verità. Diciamo che potrei omettere cose troppo personali ma la verità credo sia necessaria, altrimenti non è di nessuna utilità, nè per me e nè per gli altri. Se volessi scrivere stupidaggini ce ne sono a milioni di altri forum, ma non qui.

Ciao
PeterPan4Ever is offline  
Vecchio 04-07-2003, 21.50.29   #27
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
x PeterPan4Ever

è giusto quello che dici. Anche se io non ho mai pensato che qualcuno potesse scrivere cose non vere.

Penso che anche non dire la verità sia una indicazione.

Basta pensare ad un segnale con su scritto "Roma" ma la punta è stata girata e non indica più la direzione giusta ma il suo opposto. Qualcuno si è divertito ad invertirne l'indicazione.

Che cosa succede a chi sta percorrendo quella via per andare a Roma? Ad un tratto pensa di aver sbagliato strada. Torna indietro e va a cercare un altro segnale. Se il prossimo che incontra indica l'opposto del primo comincerà ad avere il dubbio che ci sia qualcosa che non vada. E tutta la sua attenzione sarà chiamata a raccolta e cercherà molti segnali, chiederà informazioni a qualcuno, cercherà i riscontri con la sua mappa.
Non sarà certo un o più segnali manomessi ad impedirgli di andare a Roma.
Anzi, l'imprevisto metterà alla prova il suo desiderio di giungere in quella stupenda città. Se si arrende subito vuol dire che non era pronto a quel viaggio, se va avanti proverà una grande gioia quando vedrà apparire davanti ai suoi occhi Roma!!!!!

Mentire agli altri è come mentire a se stessi.
Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 05-07-2003, 02.31.24   #28
PeterPan4Ever
Ospite
 
Data registrazione: 18-06-2003
Messaggi: 17
Mary, complimenti per la metafora. Comunque io non pensavo che tu pensavi (me sto a incartà ) che qualcuno potesse scrivere cose non vere, non mi permetterei mai.

Bye
PeterPan4Ever is offline  
Vecchio 05-07-2003, 11.37.08   #29
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Chi me lo fa fare di avventurarmi nel dedalo mentale di una persona che mi vuole solo sviare?
Anche se a volte sono le persone più timide quelle finte,che si nascondo sempre dietro personalità che non sono loro non per cattiveria ma per timore immotivato verso il prossimo.A volte sarebbe necessario sbattersi fino a Roma per raggiungerle e poi trascinarle fuori con forza,per far vedere loro l'inutilità di aver manomesso tali cartelli.Ma ovviamente mai nessuno si sbatterà per loro fino a questo punto.E tali persone continueranno a manomettere cartelli,fino a quando anche loro si dimenticheranno la strada perdendosi,e smarrendo il loro Io originario....andando a finire in squallide zone di periferia,col rimpianto di non poter più vedere quei magnifici monumenti che adornano l'antica città...

...ok,oggi sono in paranoia...

Ultima modifica di sisrahtac : 05-07-2003 alle ore 11.39.50.
sisrahtac is offline  
Vecchio 05-07-2003, 19.12.47   #30
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
x Catharsis

Devo darti ragione per quanto riguarda la timidezza. Molti anni fa ero spaventosamente timida. Cosa da far paura. Ma la prima ad essere ingannata ero io stessa. Credevo di dovermi difendere dagli "altri". Quella massa informe e pericolosa che poteva distruggermi in qualsiasi momento. E non è una metafora, io ero certa di non essere come quelli che stavano fuori di me e mi sentivo in costante pericolo. Per questo avevo indossato una maschera anonima e con quella giravo. Non sapendo che rischiava di non essere riconosciuta come tale nemmeno da me stessa.
Solo dopo aver tanto girovagato ed essere stata sconfitta e distrutta mi sono resa conto che non ero sulla strada per Roma.

Forse tutti cercano Roma ma arrivarci non è facile. Siamo ingannati da noi stessi e dagli altri. Qualcuno da le giuste indicazioni ma si perdono fra la marea di inganni. Inganni voluti o non voluti fa poca differenza.

E forse è questo che rende straordinario questo nostro viaggio.
Se fosse tutto facile facile forse non riusciremmo a comprendere l'importanza di giungere alla città eterna, ovvero alla nostra meta.

"Tutte le strade portano a Roma", non è dissimile dal "tutte le strade portano alla meta". Si può fare un giro più lungo, occorre più tempo. Ma si riesce sempre a raggiungere quel che si vuole.

Ciao
Mary
Mary is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it