Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 24-01-2004, 10.45.41   #81
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Ho letto tutta la discussione, e tranne in alcuni casi, l'dea di fondo che me ne sono fatto è che questa discussione in termini diversi potrebbe essere uguale a quelle che si facevano (io sentivo le ultime, ero troppo giovane per parlare) sul femminismo di anni fà: "La donna deve stare sottomessa" e in certe famiglie già comandava (di nascosto, ma comandava) "la donna non ha diritti" e la donna giustamente doveva far rispettare i propri diritti come poteva, questi sono solo esempi, quello che volevo dire, che le cose sono già come sono,
l'omosessuale non è ne malato, ne ha fatto una scelta, é così punto e basta, dipende solo dalla società di cui tutti siamo parte ufficializzare che certe cose sono normali o lasciarle ipocritamente nell'anormalità.
Uno is offline  
Vecchio 24-01-2004, 11.11.27   #82
Dragonfly
Utente bannato
 
Data registrazione: 22-12-2003
Messaggi: 104
adesso lo so che mi tirerò addosso tutti gli strali dei frequentatori, ma non rinuncio a dire la mia.....
coraggio.........vorrei premettere che ho molti amici omosessuali, che con loro mi trovo bene, che non li giudico, che francamente non me ne frega niente dei loro gusti sessuali, fatti loro. Ritengo che l'Amore Vero esista indipendentemente dall'omo o etero sessualità........ ciò premesso, io non credo assolutamente che l'omosessualità sia una patologia, ma sicuramente è una anomalia... un'anomalia che non deve essere curata, non essendo una patologia, ma che però di fatto esiste.
Ok...adesso tiratemi pure le pietre....
Dragonfly is offline  
Vecchio 24-01-2004, 11.22.13   #83
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Citazione:
Messaggio originale inviato da GiraSole
...l'omosessuale non è ne malato, ne ha fatto una scelta, é così punto e basta, dipende solo dalla società di cui tutti siamo parte ufficializzare che certe cose sono normali o lasciarle ipocritamente nell'anormalità.

...quindi devo dedurre che secondo il tuo pensiero, l'omosessualità non è un'anomalia, un disturbo d'identità di genere, ma al contrario, è conforme alla natura umana nonostante l'identità psichica non è in linea al sesso biologico...

...per quanto riguarda la critica alla società discriminante, che tende a pensalizzare questa tipologia di individui, sono completamente daccordo, in quanto - come ho scritto in precedenza - questa dissintonia non è in sè penalizzante, ma lo diventa nel caso in cui la società - come giustamente ha detto Fragola - non "accetta" questa anomalia...

...il mio punto di vista è ben diverso dal non accettarla...nonostante considero questi comportamenti anomaili, offro rispetto e interagisco con gli stessi mantenendo inalterata la loro dignità e i loro diritti...

Ciao, Marco.
Marco_532 is offline  
Vecchio 24-01-2004, 11.34.53   #84
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Citazione:
Messaggio originale inviato da Dragonfly
...io non credo assolutamente che l'omosessualità sia una patologia, ma sicuramente è una anomalia...

... ...la psicopatologia è per definizione una funzione psichica alterata (anomala). Il suo studio si occupa della classificazione e descrizione delle cause e della loro influenza, delle malattie mentali e dei disturbi comportamentali....
Marco_532 is offline  
Vecchio 24-01-2004, 11.42.04   #85
Dragonfly
Utente bannato
 
Data registrazione: 22-12-2003
Messaggi: 104
accidenti...abbiamo anche un esperto.... evidentemente mi sono spiegato male....va beh...ciao
Dragonfly is offline  
Vecchio 24-01-2004, 14.38.12   #86
DanDan
Ospite
 
L'avatar di DanDan
 
Data registrazione: 19-01-2004
Messaggi: 11
Non saprei...

Amo troppo le donne.
Per cui mi è difficile sconfinare oltre il mio programma di base : "Sei un uomo : ama le donne.".
Molte volte mi sono trovato a pensare cosa si protrebbe pensare/sentire/provare ad amare un uomo.
Trovo estremamente limitante l'impostazione settata su DONNA.
Ma d'altronde io amo tutto, soprattutto gli animali e la natura in generale.
E quando cozzo contro determinate domande, un istinto innato mi proprina un bel cartello colorato di rosso con su scritto : VIETATO!
...
Amo troppo le donne, ogni centimetro della loro pelle, ogni sapore, ogni profumo...
DanDan is offline  
Vecchio 24-01-2004, 15.38.53   #87
Stefa
Ospite abituale
 
L'avatar di Stefa
 
Data registrazione: 21-10-2003
Messaggi: 14
Io penso che il discorso sia chiuso caro marco..a meno che tu non voglia allietarci con le tue anomalie o noi tutti con le nostre,in quanto anomalo è soggettivo e non oggettivo..inoltre scusate,ma è tremendamente atroce questa discussione e non di sicuro per chi ne discorre in modo freddo con in mano una lente d'ingrandimento..già esaminarlo come un caso strano,"anomalo",mi irrita profondamente,ed è un problema mio non lo metto in dubbio...parlare ok,confrontarsi anche,ma addirittura spiegare il tutto con questo tono mi sembra assurdo e vergognoso...ed ha ragione Fragola "Quello che ha senso cercare secondo me non è la causa della singola omosessualità ma quella del "fenomeno omosessualità" e cioè del perchè l'idea di omosessualità turbi così la nostra società."....vi saluto definitivamente,ciao
Stefa is offline  
Vecchio 24-01-2004, 15.42.41   #88
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Mi scuso se il mio tono è stato interpretato freddo, ma non ho fatto altro che dire ciò che penso...come tutti gli altri...al di là che possa essere condiviso o meno...

Ciao, scusa ancora se ti sei offeso/a, Marco .
Marco_532 is offline  
Vecchio 24-01-2004, 16.43.40   #89
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Non sto scrivendo per polemizzare e so che neanche Marco ha fatto ciò, stiamo semplicemente discutendo,premetto che sono etero, che potrei amare un'uomo non in senso fisico, ma in quella forma di amore a cui si dà il nome di amicizia, allora vorrei fare una domanda a chi pur accettando la questione, crede che ci sia un'anomalia, quando si scoprirà, o meglio credo che sia stato già scoperto, che una determinata molecola nel cervello di un individuo fà si che egli/ella tradisca il suo compagno/a, questo individuo è anomalo rispetto a chi non avendo tale molecola è fedele? La nostra società lo considera anomalo? (secondo me magari porco o figo a seconda dei casi)
Uno is offline  
Vecchio 24-01-2004, 16.50.09   #90
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Citazione:
Messaggio originale inviato da GiraSole
...una determinata molecola nel cervello di un individuo fà si che egli/ella tradisca il suo compagno/a, questo individuo è anomalo rispetto a chi non avendo tale molecola è fedele? La nostra società lo considera anomalo? (secondo me magari porco o figo a seconda dei casi)

... ...non credo sia un pargane accettabile...gli individui infedeli o fedeli, non sono in alcun modo predisposti dalla natura alla fedeltà o all'infedeltà....queste sono conseguenze del vissuto personale...nell'altro caso, la natura dispone l'uomo alla fecondazione e quindi al rapporto sessuale con la donna...la fedeltà o l'infedeltà sono caratteristiche di un rapporto già intarpreso...sicuramente non con il fine del tradimento, che nel caso contarrio può far parlare di anomalia...
Marco_532 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it