Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 06-02-2005, 18.12.59   #41
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
x aiuto Accettazione

[B ] Perché non c’è nessun punto positivo. Sono andata contro corrente per raggiungere la sorgente da quando sono nata, ora sono proprio stremata. [/b]

Cara non esiste nessun punto, lasciati fluire accogli le tue paure, le tue angosce sono te stessa, esse scivolano via escono dal tuo corpo guarda la bianca luce che è in te accettala nel suo splendore, tu "sorella" sei il mo dolore sei la mia "GIOIA", prendi il BENE che è in te VIVILO
fallible is offline  
Vecchio 06-02-2005, 20.21.01   #42
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
io continuo a credere che occorra saltare "oltre la mente" per comprendere la vita e i suoi misteri.
Mr. Bean is offline  
Vecchio 06-02-2005, 21.17.52   #43
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: Uranio

Citazione:
Messaggio originale inviato da Ygramul
Se hai qualcuno di questi segni, hai una vera malattia.
Premesso che non so nulla o quasi di psicologia.... leggendoti, mi chiedo, se non è esagerato dire se hai qualcuno di questi segni hai una vera malattia?
Forse andrebbero sottolineati anche fattori, quali intensità, durata e soprattutto l’incoscienza delle cause che possono portare a quei sintomi, o segni come garbatamente li chiami tu.

Te lo chiedo perché più di uno di quei segni attraversano o hanno attraversato anche la mia quotidianità, ma io non li sento anormali e per lo più riesco a relazionarli con quello che mi sta succedendo.

VanLag is offline  
Vecchio 06-02-2005, 21.36.23   #44
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Non basta averne uno ogni tanto, certo. Bisogna che ce ne siano un certo numero, soprattutto dei sintomi fisici, per poterla definire una malattia. E che siano disturbanti per un periodo di tempo di un mesetto circa. Tra l'altro non sono i soli, la mia descrizione è stata incompleta, parziale. Ci sono tutta una serie di sintomi somatici della depressione che possono anche sostituirsi alla sensazione di "umore depresso", soprattutto negli uomini. Ho solo dato a Uranio una traccia per potersi mettere il dubbio se è il caso di farsi visitare o meno.

La depressione è una vera malattia. Non vado a parlare di "cause", perchè cause vere e proprie non sono facili da identificare. Questo non toglie che sia una malattia. E che possa convivere con aspetti spirituali, esistenziali, quotidiani, intersecandosi ad essi, influenzandoli e facendosi influenzare. Però al di là di tutte le influenze reciproche, se non la si cura rischia di cronicizzare.

Purtroppo ci vuole una visita per fare una diagnosi, così da quattro parole in rete posso solo dare degli spunti, che servono solo se vengono usati come tali. Non è facile distinguere, per un occhio non allenato, una depressione (inteso non come malattia ma come sintomo) da uno stato di tristezza fisiologico.
Tenete presente che fare diagnosi comporta anche vedere fisicamente la persona: la sua postura, il modo di gesticolare, il tono della voce, la velocità della parola, il fatto se dimentica facilmente le parole, i contenuti di quello che dice, alcune particolarità nella cura della persona e così via. Così anche scoprire, attraverso il colloquio, se c'è stato un cambiamento nel modo di vivere il quotidiano, cambiamento improvviso o graduale ma sempre abbastanza rapido....

Ci sono tante cose... potrei stare a scrivere per ore e non le concluderei.
Ygramul is offline  
Vecchio 06-02-2005, 21.50.51   #45
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da Ygramul
Non basta averne uno ogni tanto, certo. Bisogna che ce ne siano un certo numero, soprattutto dei sintomi fisici, per poterla definire una malattia.
Mi sembrava importante precisare, perché secondo me, ci può essere il rischio di confrontarci con una “sanità” troppo rigida che ci farebbe sentire inevitabilmente “non sani”. Un po’ come quando si leggono i sintomi descritti in certi libri di medicina, e leggendo, sembra di averli tutti, mentre la patologia, che ci mette a letto con la febbre, o ci manda in ospedale, è un qualche cosa di ben più definito e grave, ma anche di più raro.

.........Grazie
VanLag is offline  
Vecchio 07-02-2005, 10.17.32   #46
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
ma c'e' qlkno ke uranio la sente? ha il suo cell e la sua mail?
qlkno l'ha contatata da ieri?

uranio se leggi qui fatti sentire
La_viandante is offline  
Vecchio 07-02-2005, 11.31.14   #47
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
io le ho scritto via sito, ma ha la casella di posta intasata! A me piacerebbe sentirla!
Mr. Bean is offline  
Vecchio 07-02-2005, 11.41.31   #48
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Re: cosa accade nella mente?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mr. Bean
Cosa accade nella mente umana, quando si è costretti ad un cambiamento radicale della propria vita? Penso, per esempio ad un trasferimento di lavoro o ad un incidente che paralizza le gambe o anche tutto il corpo. Secondo voi?

Che si deve "riorganizzare".

Questo accade.

Ciao.
Kannon is offline  
Vecchio 07-02-2005, 11.47.07   #49
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Re: Re: cosa accade nella mente?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Kannon
Che si deve "riorganizzare".

Questo accade.

Ciao.

In che senso si deve organizzare?
Mr. Bean is offline  
Vecchio 07-02-2005, 12.04.04   #50
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Re: Re: Re: cosa accade nella mente?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mr. Bean
In che senso si deve organizzare?

Più che, organizzare, "riorganizzare", direi.

Succede che, la "mente", è un sistema di virtualizzazione della realtà, che cerca di comprenderla, senza però mai poter averne "totale esperienza". Questo sistema, però, inventa e distorce in continuazione a seconda di un percorso complesso in cui l'essere stesso è immerso, e riorganizza di volta in volta per non perdere mai il controllo e il potere che è la sua natura. Ci fa credere allora, di essere qualsiasi cosa, di essere buoni, di essere bravi, di essere qualcosa, qualsiasi cosa, pur di esserci (esistere). Ma questo "esserci", è solo mentale, ossia l'idea che la mente vuol far credere che noi siamo. Ed è pura "illusione", infatti, prima o poi, svanirà e non rimarrà nulla di tutto ciò che abbiamo creduto essere.

Ciao.

Ultima modifica di Kannon : 07-02-2005 alle ore 12.06.20.
Kannon is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it