Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 18-02-2005, 17.46.35   #81
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Citazione:
Messaggio originale inviato da uranio


Sono una persona semplice, amo la natura, odio la falsità e tutto ciò che non chiaro.Mi piace dire sempre la verità, e non ho paura di essere giudicata o etichettata. Amo gli animali e da loro ho conosciuto la sensibilità e l'affetto vero. Osservo molto,non guardo l'esteriorità delle persone,ma solo la loro interiorità. Mi piace l'arte e sono affascinata della vera vita che fanno i pittori.
Mi piace molto l'educazione ed odio gli arroganti e le persone superficiali. Freedom cosa altro vuoi sapere, così rischio che qualcuno si spaventa di me.... Infine sono una donna

Ciao Uranio! mi fa piacere assai rileggerti.

Spero le cose vadano meglio. Senti..........in questo thread ci hanno già sgridato per il fuori tema (ed hanno ragione; nel senso che manchiamo di rispetto all'autore del thread) dunque delle due l'una: o apriamo un altro thread o continuiamo in PM.

Siccome, come già ti dissi, sono convinto della bontà della dinamica psicologica che scaturisce dallo stare di fronte a tutti, sarei propenso ad aprire un altro thread.

Se sei d'accordo rimane da decidere chi lo apre. Suggerirei fossi tu l'autrice del nuovo tema di discussione. Così puoi decidere serenamente la prospettiva ed il taglio che meglio ti si addice.

L'importante è che tu non ti senta abbandonata.

Concludo ringraziando il webmaster e l'autore di questo thread (Mr. Bean) per la pazienza accordataci.

A presto.



Alessandro
freedom is offline  
Vecchio 18-02-2005, 20.46.15   #82
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Citazione:
Messaggio originale inviato da freedom
Ciao Uranio! mi fa piacere assai rileggerti.

Spero le cose vadano meglio. Senti..........in questo thread ci hanno già sgridato per il fuori tema (ed hanno ragione; nel senso che manchiamo di rispetto all'autore del thread) dunque delle due l'una: o apriamo un altro thread o continuiamo in PM.

Siccome, come già ti dissi, sono convinto della bontà della dinamica psicologica che scaturisce dallo stare di fronte a tutti, sarei propenso ad aprire un altro thread.

Se sei d'accordo rimane da decidere chi lo apre. Suggerirei fossi tu l'autrice del nuovo tema di discussione. Così puoi decidere serenamente la prospettiva ed il taglio che meglio ti si addice.

L'importante è che tu non ti senta abbandonata.

Concludo ringraziando il webmaster e l'autore di questo thread (Mr. Bean) per la pazienza accordataci.

A presto.



Alessandro

Ciao Alessandro, apri tu un altro thread, mi semplifichi il problema
uranio is offline  
Vecchio 18-02-2005, 22.07.38   #83
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Avevo letto all’inizio qualche post di questo 3d sul pensiero. Sedare il pensiero, controllarlo, etc…. ed avevo provato a scrivere qualche cosa che però non ho postato. Ci riprovo ora così vediamo se si riesce a rimettere il 3d sui binari.

Allora cosa accade nelle menti davvero non ho idea, (o ne ho poca), ma posso dire quello che accade nella mia mente che è la fotocopia uni-a-4 del caos.

C’è di tutto….. gioia, dolore, paura, desiderio, felicità, tristezza, pensiero sublimi….. oscenità, forse amore, forse odio….. stupore, ansia e molto, molto altro.

Chi regola il traffico? Direi nessuno! Nessuno ha più la voglia ne, la forza di, ne il motivo per farlo. Il “capitano” sta facendo altro, ogni tanto apre il portellone della mente e ci guarda dentro…. Ride e piange, soffre o gode a secondo di quello che ci trova, ma difficilmente interviene.
Ci sono molte altre cose da fare. C’è da cercare la rotta sulla carta stellare. C’è da aiutare il secondo che sta attraversando un momento nero. C’è da sovrintendere alla preparazione del pasto per la ciurma. C’è da comunicare con la base terra e la base luna. C’è da preparare la nave per la visita dell’ammiraglio. E visto che il mozzo s’è ammalato chi lo laverà il ponte? – ma il capitano è ovvio -Insomma non c’è posto per gestire nel dettaglio il guazzabuglio della mente, che poi a voler ben guardare fa il suo lavoro, cioè assembra pensieri, intrappola sensazioni, proietta idee, filtra emozioni, interpreta la vita.

La storia finale è che quello che accade nella mente non è tutto quello che interessa a me, nel senso che la mente è una mia funzione, ma io non sono la mente.

Questo, qui da questa parte dell’universo…… Ho indagato un po’ in altre parti ed ho scoperto che altre menti fanno altre cose, mi piacerebbe provare, ma se non viene non viene ed io devo condurre comunque la nave…..

VanLag is offline  
Vecchio 18-02-2005, 22.29.33   #84
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Ho indagato un po’ in altre parti ed ho scoperto che altre menti fanno altre cose, mi piacerebbe provare, ma se non viene non viene ed io devo condurre comunque la nave…..



Che tenerezza.....


Kim is offline  
Vecchio 18-02-2005, 23.04.04   #85
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim
.......Che tenerezza.....
gulp... non ci avevo scorto tenerezza nell'affermazione che hai quotato..... Ora il caos nella mia mente è aumentato

Anche Francesco, non ne parla tanto della mente....... L'unica canzone che mi viene in mente (e dai) e questa.......

Io non capisco la mente
che non ci piacciono i fichi


No, scherzo dai...... è questa:

Poi dopo, ripensando a quell' incedere incalzante
dei viaggi persi nella sua memoria,
intuiva con la mente disattenta del gigante
il senso grossolano della storia
e nelle precisioni antiche del progetto umano
o nel mondo suo illusorio e limitato,
sentiva la crudele solitudine del nano,
nell' universo quasi esagerato,
due facce di medaglia che gli urlavano in mente
"da tempo e mare, da tempo e mare,
da tempo e mare non s' impara niente..."


Buona notte

Ultima modifica di VanLag : 18-02-2005 alle ore 23.09.11.
VanLag is offline  
Vecchio 19-02-2005, 00.16.25   #86
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Perdona il mio intervento era solo scaturito da un attimo di grazia femminile ...ma piu che altro un' attegiamento materna ( e io credi ne ho pochi) che è stato risvegliato leggendo il tuo ultimo paragrafo...ma posso essermi sbagliata...


e per il resto Francesco ha scritto anche questo....


E poi e poi, gente viene qui e ti dice di sapere già ogni legge delle cose.
E tutti, sai, vantano un orgoglio cieco di verità fatte di formule vuote...
E tutti, sai, ti san dire come fare,
quali leggi rispettare, quali regole osservare, qual'è il vero vero...
E poi, e poi, tutti chiusi in tante celle fanno a chi parla più forte
per non dir che stelle e morte fan paura...


E poi e poi, se ti scopri a ricordare, ti accorgerai che non te ne importa niente
e capirai che una sera o una stagione son come lampi, luci accese e dopo spente
e capirai che la vera ambiguità
è la vita che viviamo, il qualcosa che chiamiamo esser uomini...
E poi, e poi, che quel vizio che ti ucciderà non sarà fumare o bere,
ma il qualcosa che ti porti dentro,
cioè vivere, vivere e poi, poi vivere
e poi, poi vivere...



Non ti dirò cosa ne penso rispetto al tuo post...ma il mio dire non iduce al fermarsi rispetto alla ricerca....vorrebbe in maniera molto umile riscattare le grandi possibilità interiori già insite in noi e mal accettate con varie chimere di ricerca verso un qualche cosa che ci completi ci spieghi ci indichi...in contrapposiziono a ciò che penso io, ovvero che noi siamo già tutto e comprendiamo il tutto (comprendiamo non inteso nel senso di capite) o comunque cio che per una vita possa bastare, ma l'importante è capirlo ...e di conseguenza lavorare in noi e con noi, ma senza la coadiuvazione degli altri illuminati o meno che siano ....perchè se noi siamo qui...è perchè quella luce già la possiediamo senza come orfani cercala in altri...dobbiamo solo riscoprirla in noi se la possiediamo, e non vedo come non possa essere cosi' in quanto emanazioni di Dio non vedo proprio la possibilita che solo attraverso noi non ci si possa ricongiunge, o comunque evolvere...


ma questo e solo il mio pensiero e soprattutto ora come ora con la caduta dei valori e con tanti vuoti di pensiero è del tutto impopolare.....ed anche se vuoi un pò incasinato... vero...?





Buona notte anche da parte mia e buon fine settimana....


Ultima modifica di Kim : 19-02-2005 alle ore 00.31.57.
Kim is offline  
Vecchio 19-02-2005, 07.27.43   #87
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Meno male che sono andata a dormire altrimenti ero quasi pronta per riscrivera la Divina Commedia.....








Kim is offline  
Vecchio 19-02-2005, 18.20.17   #88
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da Kim
ma questo e solo il mio pensiero e soprattutto ora come ora con la caduta dei valori e con tanti vuoti di pensiero è del tutto impopolare.....ed anche se vuoi un pò incasinato... vero...?
Ciò che dici è comprensibile, ed, anche se si potrebbero fare dei distinguo, per me è condivisibile.....

Il tuo intervento, sctaurito da un attimo di grazia femminile, mi ha fatto piacere

VanLag is offline  
Vecchio 19-02-2005, 18.39.08   #89
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Re: cosa accade nella mente?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mr. Bean
Cosa accade nella mente umana, quando si è costretti ad un cambiamento radicale della propria vita? Penso, per esempio ad un trasferimento di lavoro o ad un incidente che paralizza le gambe o anche tutto il corpo. Secondo voi?

Ricordo.... una ragazza, subito dopo l'incidente, mentre la portavano al pronto soccorso l'unica cosa di cui sentiva il bisogno era una sigaretta. Non sapeva ancora che non avrebbe mai più camminato e che non avrebbe mai più avuto una normale sensibilità in alcune zone del corpo. Mi raccontava di essere combattuta. Molto combattuta tra ciò che avrebbe voluto fare e ciò che in realtà poteva fare. In un primo momento, da ciò che mi raccontavano alcune persone, c'è proprio la tendenza al rifiuto di sè. Non ci si considera più persone alla pari degli altri. Inizia dunque un processo che porterà a toccare il fondo e a reagire finalmente in modo positivo. Dopo un periodo di crisi, subentrerà la rabbia per aver represso per tanto, troppo tempo, se stessi. Da qui si riprenderà il percorso della propria vita, vista da un altro punto.
Un amico invece mi raccontava di quando cadde da un ponteggio all'età di 17 anni. Incidente sul lavoro. Stranamente (scrivo così perché è l'unico caso di cui sono a conoscenza), mentre tutti gli facevano i soliti discorsi "vedrai, tornerai presto a camminare... bla bla...", lui si rese conto che non sentiva più le gambe e che quindi non avrebbe più potuto camminare... figuiramoci correre!
Uno dei cambiamenti radicali, per ciò che mi riguarda, è stato il matrimonio. La notte precedente non ho praticamente chiuso occhio. Altri cambiamenti importanti: quando ho iniziato a lavorare, quando mi hanno trasferito, quando ho fatto causa al datore di lavoro, quando mi sono licenziato... la disoccupazione, la ricerca di un nuovo lavoro... tutte attività che sconvolgerebbero chiunque... soprattutto se la maggior parte delle persone che hai intorno ti dicono che stai sbagliando a lasciare un lavoro che ti dà un buono stipendio, solo perché non ce la fai ad andare avanti e indietro (40 km al giorno) e non te la senti di affrontare il traffico. E ti dicono che sei incosciente perché non pensi a tua moglie, ecc... bla bla....
Mr. Bean is offline  
Vecchio 19-02-2005, 22.29.41   #90
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Non ci si considera più persone alla pari degli altri.

Forse...ma non posso dirlo con certezza non la proverò mai questa sensazione...ma riconosco che il tuo racconto ha permesso che mi calassi nella ruolo (volevo dire nella parte ma è sbagliato)

non ti dico grazie ...ti dico solo che se tu non ci fossi stato io non l'avrei mai letto...


un sorriso
Kim is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it