Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 25-03-2007, 15.05.21   #51
ricercatore
Ospite
 
Data registrazione: 26-09-2006
Messaggi: 30
Riferimento: La professione di Fede di Cefa

Citazione:
Originalmente inviato da massylety


Citazione:
Originalmente inviato da Il Cavallo Bianco
Cara massylety hai usato spesso la parola "comandamenti "e di seguirne gli esempi che sono nelle scritture, ma è proprio questo il punto, i comandamenti di Dio che sono nel Discorso della montagna di Gesù e i 10 comandamenti di Dio dati tramite Mosè non sono vissuti dalla massa dei credenti,ne realizzati! Perchè l'impostazione che la casta sacerdotale fa vivere ai propri fedeli è soltanto un rituale magico che lega le coscenze alle esteriorità e non gli permettono di evolversi fino a Dio.


Non c'e nessun legame con la magia, ma solo riti Sacri.
Il tuo e' semplicemente un punto di vista, e per tale lo prendo.
I Sacerdoti altro non fanno che compiere il loro ministero, di essere stati preposti a guida dei figli di Dio, cioe' dei suoi figli.
E' stato Gesu' a stabilire e a Volere sia Il Sacramento della riconciliazione (Confessione) che il Sacramento dell'Eucarestia(Comunione) e anche il Ministero Sacerdotale.


Non è che prendendo l'ostia alla domenica mattina o sentire la messa che ci si avvicina al Cristo e a Dio ma solo con l'adempimento passo dopo passo delle leggi dell'amore che in sintesi sono nelle due leggi descritte di sopra.

E' questo il Fulcro di tutto il Cristianesimo, ossevare i Comandamenti di Dio e Comunicarsi in Grazia con il Corpo Sangue Anima e Divinita' di Nostro Signore Gesu' Cristo, ecco esattamente cosa voleva dire Gesu' con le Parole: ogni volta che mangiate di questo pane...oppure chi mangia di ME, VIVRA' per ME.


Se noti bene il rito dell'ostia (eucarestia)non è un'insegnamento dato da Gesù , il Cristo ,ma proviene dal culto pagano del disco solare di Mitra.
Gesù intendeva dire nell'ultima cena di vivere in unità , "in comunione "nella Sua comunità e di pensare a Lui quando si consumano i pasti e di ringraziare il Dio Creatore per ciò che ci dona giorno dopo giorno perchè il Cristo in unità con lo Spirito del Padre Celeste è onnipresente e vive in Spirito anche nel cibo pacifico che assumiamo nella comunità.

Ma di Gesu' conosciamo tutto, di mitra invece non conosciamo niente.
E guarda caso questa di mitra e' una leggenda sota nel tezo secolo d.C.

Insomma il Cristo non ha mai insegnato un rito in cui un sacerdote offre la salvezza tramite una mollica di pane fatto a disco solare, tutto questo è solo un sintomo di onnipotenza che è nella fantasia dei sacerdoti e che ha volte esercitano pure la loro "onnipotenza" decidendo di non dare la salvezza rifiutanto l'eucarestia con l'ostia, magari per fare pressione politica o cosa del genere .

Allora devo rinfrescarti un po' le idee,gli Apostoli spezzavano il pane che era comunque lo stesso Corpo di Cristo.
E' stato comunque Gesu' Cristo a dire: quello che scioglierete sara' sciolto o viceversa legato per sempre anche nei Cieli.


Ciao e buone cose.


Anche a te una felice continuazione

Sono in gran parte d'accordo con quanto asserito da Cavallo Bianco.
Faccio rilevare fra l'altro che neanche Dio (pur potendolo) intende sciogliere il karma di nessuno (in contrasto con la Legge del Karma = Giustizia Divina), figuriamoci gli umani. Tante frasi contenute nei vangeli suonano proprio come contraffazioni o manipolazioni. Solo l'essere umano che ha creato o ereditato il karma può scioglierlo e nessun altro.

Quanto a Cristo (o Gesù-Cristo) ne parlano solo i 4 vangeli ufficiali che come sappiamo sono stati ampiamente manipolati. I vangeli apocrifi parlano solo di Gesù e non dicono che sia andato sulla croce (fra l'altro anche il Corano afferma che Gesù è stato assunto in cielo dal Padre con tutto il corpo). Né parlano di un Cristo risorto dalla morte fisica, di cui non esistono prove storiche. L'aver messo Cristo sul piedistallo ha causato molti guai nella storia umana degli ultimi 2000 anni.
Che cosa accadrà quando la Verità intera, che Dio Padre sta rivelando, si affermerà? Cosa faranno gli attuali adoratori di Cristo? Anziché parlare di Cristo (o Gesù-Cristo) perché non si parla solo di Gesù e della sua Vita come esempio di Amore, Unità, Coerenza, Pace, Giustizia e Saggezza?
Cristo e Gesù sono due persone diverse. Cristo era il figlio che Gesù ebbe, da una donna di nome Lucia, e che neanche fece in tempo a conoscere il padre, il quale se ne ritornò in cielo quando Cristo aveva appena 1 anno di vita.
Cristo ha voluto imitare il padre Gesù ma non ne aveva i poteri divini. Sapeva di Gesù solo per sentito dire. La sua condotta gli ha attirato la persecuzione della casta sacerdotale ebrea che lo ha condannato a morte.

Citazione:
Fra l'altro Cornelio Tacito, comunemente riconosciuto come storico tra i più scrupolosi, ci racconta la decisione dell'imperatore Nerone di riversare sui Cristiani la colpa dell'incendio che distrusse Roma nel 64 d.C.. Tacito scrisse:
"Nerone si inventò dei colpevoli e sottomise a pene raffinatissime coloro che la plebaglia, detestandoli a causa delle loro nefandezze, denominava cristiani. Origine di questo nome era Christus, il quale sotto l'impero di Tiberio era stato condannato all'estrema condanna dal procuratore Ponzio Pilato" (Tacito, Annali XV, 44).

Cosa possiamo apprendere da questo antico (e piuttosto animoso) riferimento a Gesù e ai primi Cristiani? Notiamo, innanzi tutto, che Tacito riporta che il titolo di Cristiani deriva da una persona realmente esistita, chiamata Christus, il nome latino per Cristo. Di lui si dice che ha subìto "l'estrema condanna", alludendo ovviamente al metodo romano di praticare l'esecuzione capitale mediante la crocifissione.
Questi avvenimenti sono avvenuti "durante il regno di Tiberio" e per decisione di Ponzio Pilato.
.

Ora, la domanda che sorge spontanea è: perché sono state intrecciate le vite di due persone diverse?
ricercatore is offline  
Vecchio 25-03-2007, 18.19.17   #52
massylety
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 30-10-2006
Messaggi: 370
Riferimento: La professione di Fede di Cefa

Citazione:
Originalmente inviato da ricercatore
Sono in gran parte d'accordo con quanto asserito da Cavallo Bianco.
Faccio rilevare fra l'altro che neanche Dio (pur potendolo) intende sciogliere il karma di nessuno (in contrasto con la Legge del Karma = Giustizia Divina), figuriamoci gli umani. Tante frasi contenute nei vangeli suonano proprio come contraffazioni o manipolazioni. Solo l'essere umano che ha creato o ereditato il karma può scioglierlo e nessun altro.

Quanto a Cristo (o Gesù-Cristo) ne parlano solo i 4 vangeli ufficiali che come sappiamo sono stati ampiamente manipolati. I vangeli apocrifi parlano solo di Gesù e non dicono che sia andato sulla croce (fra l'altro anche il Corano afferma che Gesù è stato assunto in cielo dal Padre con tutto il corpo). Né parlano di un Cristo risorto dalla morte fisica, di cui non esistono prove storiche. L'aver messo Cristo sul piedistallo ha causato molti guai nella storia umana degli ultimi 2000 anni.
Che cosa accadrà quando la Verità intera, che Dio Padre sta rivelando, si affermerà? Cosa faranno gli attuali adoratori di Cristo? Anziché parlare di Cristo (o Gesù-Cristo) perché non si parla solo di Gesù e della sua Vita come esempio di Amore, Unità, Coerenza, Pace, Giustizia e Saggezza?
Cristo e Gesù sono due persone diverse. Cristo era il figlio che Gesù ebbe, da una donna di nome Lucia, e che neanche fece in tempo a conoscere il padre, il quale se ne ritornò in cielo quando Cristo aveva appena 1 anno di vita.
Cristo ha voluto imitare il padre Gesù ma non ne aveva i poteri divini. Sapeva di Gesù solo per sentito dire. La sua condotta gli ha attirato la persecuzione della casta sacerdotale ebrea che lo ha condannato a morte.


Guarda nemmeno mi pronuncio, per il resto e' un tuo personale parere, che forse condividerai con cavallo e tanti altri, ma esci dall'insegnamento stesso di Cristo.
.

Ora, la domanda che sorge spontanea è: perché sono state intrecciate le vite di due persone diverse?


Se per te sono diverse, lo sono solo per te, ma non per il resto dei credenti.
massylety is offline  
Vecchio 25-03-2007, 21.30.53   #53
Il Cavallo Bianco
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-03-2007
Messaggi: 74
Riferimento: La professione di Fede di Cefa

Citazione:
Originalmente inviato da massylety
Questi restano comunque i tuoi pensieri personali, io non li condivido.
Non trovo nessuna differenza tra i Dieci Comandamenti dati a Mose' il Discorso della Montagna e la Chiesa di Roma.
Diciamo che sono i vostri pensieri in netto contrasto con Crsito stesso.
Voi vivete sicuri che i vostri pensieri siano giusti, e che tutto quello che riguarda Roma e la Chiesa di Cristo sia errore, sia inquisizione e sia menzogna.
Tutte le vostre credenze inevece sono frutto di santita' e di grande profondita' meditativa.

Il mio è un modo per far riflettere, prova ad esempio a prendere il comandamento "Non uccidere" è mettilo come uno specchio davanti alla chiesa di Roma, cosa ci vedi nello specchio? opere i santità o morte e assassinio? Perchè dici che non vi è contrasto tra i comandamenti di Dio e la chiesa?.La chiesa di Roma ha cambiato la parola Non uccidere con "Non commettere omicidio" per te è normale cambiare questo comandamento dal clero? e Perchè? Forse per permettere di uccidere nelle guerre, dato che lei ha ucciso tanti di quelle persone che mai una dittatura sia fascista che comunista o coloniale abbia ucciso cosi tanto o perchè è lecito uccidere e squartare animali innocenti nei macelli?

Forse per te la chiesa è meglio che guardi lo specchio del Discorso della Montagna di Gesù e che dice: "ama i tuoi nemici"?
Ma come può guardare in quello specchio senza inorridire perchè da quello specchio si vedono milioni di uomini uccisi crudelmente nelle più feroci torture e grandi roghi di uomini e donne che la chiesa chiamava eretici o streghe.
Mai nella storia dell'umanità una scia di orrore e di sangue i è scesa sulla terra per tramite la chiesa di Roma.

Io ho elencato solo uno dei comandamenti di Dio e uno solo dei comandamenti dati tramite il Discorso della montagna e cosa ne è uscito?

Se poi prendiamo il primo dei comandamenti dati da Dio ci si accorge di quanto e lontana la chiesa di Roma da questo comandamento, dove ad esempio il Cristo ha definito santo padre un uomo sulla terra? Non ha detto invece:"nessuno si facci chiamare santo padre sulla terra perchè vi un unico Santo padre e questi è Dio?"

Cara amica non scrivo per ferirti, non desidero questo e non desidero fare polemica con te ma per me ciò che ho scritto è la verità , una verita storica e non una mia impressione.

Un fraterno saluto.
Il Cavallo Bianco is offline  
Vecchio 25-03-2007, 23.37.51   #54
massylety
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 30-10-2006
Messaggi: 370
Riferimento: La professione di Fede di Cefa

Citazione:
Originalmente inviato da Il Cavallo Bianco
Il mio è un modo per far riflettere, prova ad esempio a prendere il comandamento "Non uccidere" è mettilo come uno specchio davanti alla chiesa di Roma, cosa ci vedi nello specchio? opere i santità o morte e assassinio? Perchè dici che non vi è contrasto tra i comandamenti di Dio e la chiesa?.La chiesa di Roma ha cambiato la parola Non uccidere con "Non commettere omicidio" per te è normale cambiare questo comandamento dal clero? e Perchè? Forse per permettere di uccidere nelle guerre, dato che lei ha ucciso tanti di quelle persone che mai una dittatura sia fascista che comunista o coloniale abbia ucciso cosi tanto o perchè è lecito uccidere e squartare animali innocenti nei macelli?

Beh guarda mi e' bastato leggerti solo per tre righe per capirti . Devi essere anche tu uno di quelli che sono fossilizzati nel medioevo.
Purtroppo non stupisco di fronte a persone che sono rimaste li dove sei rimasto tu.
Impallidisco pero', perche' del medioevo hai saputo raccolgiere solo qualche blanda notizia mal riportata e mal interpretata da persone che ritengo prive di ogni fondamento.
La vita dell’uomo è sacra perché è stata creata da Dio ed ha come scopo principale quello di tornare a Dio. Solo Dio è il Signore della vita dal suo inizio alla sua fine; nessuno, in nessuna circostanza, può rivendicare a sé il diritto di distruggere direttamente un essere umano innocente (Catechismo Chiesa Cattolica n. 2258).


Forse per te la chiesa è meglio che guardi lo specchio del Discorso della Montagna di Gesù e che dice: "ama i tuoi nemici"?
Ma come può guardare in quello specchio senza inorridire perchè da quello specchio si vedono milioni di uomini uccisi crudelmente nelle più feroci torture e grandi roghi di uomini e donne che la chiesa chiamava eretici o streghe.
Mai nella storia dell'umanità una scia di orrore e di sangue i è scesa sulla terra per tramite la chiesa di Roma.

Io ho elencato solo uno dei comandamenti di Dio e uno solo dei comandamenti dati tramite il Discorso della montagna e cosa ne è uscito?

Se poi prendiamo il primo dei comandamenti dati da Dio ci si accorge di quanto e lontana la chiesa di Roma da questo comandamento, dove ad esempio il Cristo ha definito santo padre un uomo sulla terra? Non ha detto invece:"nessuno si facci chiamare santo padre sulla terra perchè vi un unico Santo padre e questi è Dio?"

Cara amica non scrivo per ferirti, non desidero questo e non desidero fare polemica con te ma per me ciò che ho scritto è la verità , una verita storica e non una mia impressione.

Veramente sono amico in quanto sono sempre stato Massy a scrivere e a leggerti.
Dunque a me invece dispiace perche' sembrate tutti fanciulli sculacciati dal prete nero e cattivo che vi ha costretto per anni o decenni a fare e a dire cose che non volevate.
Come gia' dissi, queste cose sono successe in un contesto storico e culturale oltreche' politico e religioso, ed escono dai nostri libri di scuola.
Quindi riprenderemo questo argomento se sara' il caso in altra sede oppure in altro topic.



Un fraterno saluto.
Un Caloroso abbraccio
massylety is offline  
Vecchio 26-03-2007, 01.11.51   #55
Il Cavallo Bianco
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-03-2007
Messaggi: 74
Riferimento: La professione di Fede di Cefa

Caro amico le sculacciate ora però arrivano al cattivone nero ,al serpente nero e non è una storia conclusa come tu affermi perchè molti di coloro che hanno fatto quella storia nera sono seduti ancora oggi nel vaticano.
Chi conosce la legge della Reincarnazione sà queste cose e chi conosce la legge di semina e raccoltà annunciata da Gesù comprende bene il perchè arrivano tali sculaccioni che li impedirà di non sedersi mai più su qui scranni del potere.
Il clero ha fatto i suoi conti molto male amico perchè non può sfuggire alle proprie cause fino a quando non saranno scontate ogni cosa e è inutile che ci si affanni a sminuire tali colpe.
il popolo cattolico invece dovrebbe riflettere molte sulle parole di Giovanni e che dicono a senso, riferendosi alla chiesa cattolica:

Uscite da lei o popolo mio affinchè le sue pene non siano le vostre e le loro pestilenze non vi infettino.......

Buone cose
Il Cavallo Bianco is offline  
Vecchio 27-03-2007, 12.57.46   #56
Lupo78
Ospite
 
Data registrazione: 26-02-2007
Messaggi: 36
Riferimento: La professione di Fede di Cefa

Citazione:
Originalmente inviato da hetman
Ritornando all'argomento:
Questa espressione di Cristo è una conferma della dichiarazione di Simone (Cefa=Roccia) Pietro, quando Cristo gli chiese chi credeva Egli fosse e Pietro rispose: << io credo che tu sia il Cristo, il figlio del Dio vivente >>.
Altri discepoli avevano risposto differentemente, alcuni dissero che Egli era Elia, altri Geremia o uno degli altri profeti, altri ancora il Battista.
Cristo desiderava, per suggerimento o per allusione, confermare le parole di Pietro; cosi nei riguardi della appropriatezza del nome, Pietro, Egli disse: << E su questa pietra io edificherò la mia chiesa >>, volendo dire la tua certezza che Cristo è il figlio vivente di Dio, sarà la base della Religione di Dio; e su questa fede poggeranno le fondamenta della chiesa di Dio, che è la Legge di Dio, non una costruzione o un governo e neppure un vicariato.

Hetman
Mi chiedo come si possano criticare di egocentrismo i post di questo forum e poi con estrema naturalezza pretendere di " sapere" che cosa effettivamente Cristo voleva dire con esattezza e che cosa Egli intendesse effettivamente. Secondo te Gesù Cristo si riferiva soltanto alla certezza di Pietro, ma la chiesa, che per molte sue posizioni io non condivido, non è soltanto mattoni, travi e quant'altro. Non credo nemmeno che i cristiani si riferiscano a questa principalmente come un " edificio ", ma che vedano in essa anche la Legge di Dio. Hai fatto una domanda e ti sei dato la tua risposta, che per me, e penso per tantissimi, non conta un bel niente (con tutto il rispetto). Addirittura pretendi di cogliere la formazione del pensiero di Cristo e delle sue reali intenzioni: per me da tua è solo supponenza. Non puoi, se fai una domanda, pretendere che si dia la tua risposta, inoltre di contraddici e parecchio in alcune parti del tuo discorso.

Ultima modifica di Lupo78 : 27-03-2007 alle ore 16.29.34.
Lupo78 is offline  
Vecchio 27-03-2007, 14.35.05   #57
hetman
Credente Bahá'í
 
L'avatar di hetman
 
Data registrazione: 26-02-2007
Messaggi: 447
Riferimento: La professione di Fede di Cefa

Citazione:
Originalmente inviato da Lupo78
Mi chiedo come si possano criticare di egocentrismo i post di questo forum e poi con estrema naturalezza pretendere di " sapere" che cosa effettivamente Cristo voleva dire con esattezza e che cosa Egli intendesse effettivamente. Secondo te Gesù Cristo si riferiva soltanto alla certezza di Pietro, ma la chiesa, che per molte sue posizioni io non condivido, non è soltanto mattoni, travi e quant'altro. Non credo nemmeno che i cristiani si riferiscano a questa principalmente come un " edificio ", ma che vedano in essa anche la Legge di Dio. Hai fatto una domanda e ti sei dato la tua risposta, che per me, e penso per tantissimi, non conta un bel niente (con tutto il rispetto). Addirittura pretendi di cogliere la formazione del pensiero di Cristo e delle sue reali intenzioni: per me da tua è solo supponenza. Non puoi, se fai una domanda pretendere che si dia la tua risposta, inoltre di contraddici e parecchio su alcune parti del tuo discorso.

Indicami le contraddizioni.
hetman is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it