Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 23-02-2008, 14.11.26   #11
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Sepoltura De Pedis : chiedo ai Cattolici

Citazione:
Originalmente inviato da donella
Sempre grazie a chi vorrà spiegarmi come riesce a deglutire la cosa da Cattolico.

Non ho informazioni sufficienti per farmi una opinione comunque posso rispondere in generale alla tua metafora e da parte di un solo cattolico, da parte mia:
ciò che non riesco a deglutire lo sputo fuori.
Giorgiosan is offline  
Vecchio 23-02-2008, 15.19.21   #12
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: Sepoltura De Pedis : chiedo ai Cattolici

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
Non sapevo nulla di questo De Pedis ed ora so qualcosa di più, molto poco, per aver cercato in rete.
Credo che se a questa dmanda non risponderà pubblicamente il card. Poletti la domanda rimarrà inevasa.
Ora sono anch'io curioso, cercherò d'informarmi.

Solo per stringerti la mano con tanta stima per l'Onestà e la Trasparenza.

donella is offline  
Vecchio 23-02-2008, 18.24.25   #13
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: Sepoltura De Pedis : chiedo ai Cattolici

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
ciò che non riesco a deglutire lo sputo fuori.

Con la stima già manifestata, solo una curiosità teorica:

di un tutto non capisco un pezzo che , però, fa certamente parte del tutto (impossibile dire in quale percentuale).

La conseguenza di chi dice "lo sputo fuori" è riferita al "tutto" o è riferita "SOLO al pezzo del tutto che non riesco a deglutire"

La domanda non è oziosa: nel primo caso rischio di sputare integralmente ciò che potrebbe non meritare di essere sputato; ma nel secondo rischio di deglutire solo una finta parziale che è figlia di mia creazione arbitraria, giacchè quel che ho sputato è oggettivamente parte integrante di ciò che dico d'aver deglutito e persino metabolizzato.

Semplificando con buona pace della fisiologia e patologia gastroenterica umana: vivo credendo in mio padre come uomo sano e giusto. Un terribile giorno mi portano la foto di mio padre in inequivoca intimità sessuale con una bambina.

Non capisco.

Opzioni:
- scelgo di capire e - pur con tutta la possibile Pietà umana potenzialmente aperta verso tutti - vado a farmene l'idea più precisa possibile, sia quel che dev'essere....

oppure

- strappo la foto e schifo chi me l'ha fornita pur di tenermi salda l'immagine che avevo di mio padre?

E, siccome l'esempio del "padre" potrebbe a propria volta prestarsi a rapide quanto sommarie sorvolate transoceaniche, ricordo che - nell'esempio come nella realtà del fatto esposto - non parlasi qui di "Padreterno dalle finalità troppo immense per poter essere lette da umani". No. Parlasi sempre di padri-umani-di-questa-terra... di terra e voglie fatti... come me... come tutti quelli che mortali nascono, vivono, vogliono, muoiono (deglutiscono.... e all'occorrenza fagocitano anche).

Insomma: sputi tutto ....o solo quello che non ti quadra del tutto?
donella is offline  
Vecchio 23-02-2008, 18.41.13   #14
veraluce
Ospite abituale
 
L'avatar di veraluce
 
Data registrazione: 16-08-2007
Messaggi: 603
Riferimento: Sepoltura De Pedis : chiedo ai Cattolici

Cara Donella, non sono una cattolica tuttavia ho cercato qualcosina anch'io su internet, ho trovato una risposta ufficiale ( secondo me per nulla esaurientemente giustificante ) data dai cattolici "istituzionali" a suo tempo:

--------------------------------------------------------------------------
Riportiamo il testo ufficiale del Comunicato del Vicariato del 03/10/2005:

"Gli attuali responsabili del Vicariato pur comprendendo che tale sepoltura possa suscitare notevoli perplessità devono precisare di essere venuti a conoscenza di essa soltanto dopo la morte del Cardinale Ugo Poletti che la autorizzò e di non possedere altre informazioni in merito al di là dell'autorizzazione stessa e di un attestato di Mons. Piero Vergari, allora rettore della Basilica di Sant'Apollinare, già resi pubblici dai mezzi di informazione.

Non si ritiene d'altronde di dover procedere all'estumulazione in quanto l'autorizzazione concessa dal Cardinale Vicario oltre che per il rispetto che si deve comunque ad ogni defunto.

--------------------------------------------------------------------------

Insomma la risposta sarebbe: quel che è fatto è fatto... ma al paese mio si direbbe anche in un altro modo che tralascio di dire in questa sede...


Io penso che sicuramente desta molto sconcerto, anche nei semplici cattolici praticanti, la questione di questa sepoltura, che tra l'altro, mi è parso di capire, fu effettuata segretamente e su "gentile" richiesta del defunto stesso, in quanto lì ove chiedeva di essere sepolto, era anche il luogo in cui venne celebrato il suo matrimonio (un romantico fù! )...

Spero di leggere anch'io qualche risposta "delucidante" da qualcuno che ha da esprimersi in proposito.

Buona serata
veraluce is offline  
Vecchio 23-02-2008, 18.56.15   #15
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Sepoltura De Pedis : chiedo ai Cattolici

Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire e peggior cieco di chi non vuol vedere.

Il cattolico è una persone come tante che segue il carrozzone che ritiene lo porterà in paradiso, e poco gli importa quel che fa il carrettiere.

Non vuol vedere, non vuol sentire, non vuol capire.

La parola di Cristo è stata uccisa da molti e molti secoli. E quelli che ne custodiscono le spoglie credono di essere onnipotenti.

Basterebbe una sola sporcizia, passata o presente, a far ritrarre un cattolico se fosse davvero un buon cristiano.

Ma di veri cristiani credo ce ne siano davvero pochini pochini, per questo il vaticano può fare tutto quello che gli pare e piace alla faccia e con buona pace dei cattolici, osservanti, praticanti, non praticanti, non osservanti.

Chiunque al solo sentire anche un leggerissimo odore di putrefazione capirebbe che c'è qualcosa di morto nei paraggi, ma non coloro che non vedono e non sentono.

I legami che ci sono tra il vaticano mafia, malativa in genere e potere economico politico in genere neppure ce lo possiamo immaginare.

Possiamo solo immaginare che dove girano molti soldi gira l'assenza di spiritualità, e prolifera corruzione e ingiustizia a piene mani.

Se Gesù venisse domani mattina (che è domenica) e gli fosse dato qualche minuto su di una qualsiasi emittente direbbe, senza meno, che i farisei erano degli angioletti puri e teneri al confronto dei novelli farisei attuali.

Non ditemi ancora che ce l'ho con la chiesa, per favore Io sono CRISTIANA sono seguace di Cristo con il corpo e con l'anima e con tutto il mio cuore. E non riesco a girarmi dall'altra parte e far finta di niente o trovare una qualsiasi scusante o giustificazione come fa ogni buon cattolico, quando vedo il male che questa gente da secoli fa a coloro che vogliono avvicinarsi alla spiritualità.
Gesù disse che "non solo non entrerete nel regno dei cieli ma non permettete di entrare neppure a chi lo vuole" più o meno non mi ricordo le parole esatte.

Prima che sia troppo tardi vogliamo tornare ad essere veri cristiani?
Mary is offline  
Vecchio 23-02-2008, 22.30.32   #16
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Sepoltura De Pedis : chiedo ai Cattolici

La storia è intricatissima nonchè inquietante.Questo è solo un'estratto del lungo articolo:

"Di recente in televisione si è parlato molto di Enrico De Pedis. Grazie alla trasmissione Chi l’ha visto, che ha ritenuto di dover rialzare il sipario sul caso Orlandi, ricostruendo il sequestro di Emanuela, si è venuti a conoscenza di alcuni dettagli inquietanti sulla sepoltura di Renatino a Sant’Apollinare. Una telefonata anonima ha annunciato: “Volete risolvere il caso di Emanuela Orlandi? Guardate dentro la tomba di Enrico De Pedis”. La voce alludeva anche a presunti favori che Renatino aveva fatto al cardinal Poletti. Dagli atti risulta che la sepoltura nella Basilica di Sant’Apollinare di uno dei criminali più sanguinari degli anni Ottanta, colluso con la mafia, (morto ammazzato nel febbraio 1990 e tumulato nell’aprile dello stesso anno, dopo esser stato riesumato in fretta dalla tomba del Verano dove era stato inizialmente sepolto), era stata caldeggiata da Monsignor Piero Vergari, che aveva sottolineato le doti di benefattore e di fervente cattolico di De Pedis, cui sarebbe andato il merito di aver aiutato i ragazzi in difficoltà e di aver versato consistenti offerte alla chiesa. Alla richiesta di Vergari, l’allora cardinal Ugo Poletti firmò il nulla osta del Vicariato perché Renatino venisse sepolto in territorio vaticano."

http://www.informationguerrilla.org/...editrice-zona/
Noor is offline  
Vecchio 24-02-2008, 00.21.35   #17
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Riferimento: Sepoltura De Pedis : chiedo ai Cattolici

Citazione:
Originalmente inviato da donella
: Moderatore?

Prendo atto dell'indicazione, ma continua a sembrarmi più pertinente al settore Spirititualità chiedere "come permette la spiritualità Cattolica di giustificare questo fatto?" ... di quanto non potessero esserlo due tra le ultime quattro delle discussioni da te inserite in questo spazio. Che, per la cronaca, erano : "E se Gesù era nero?" (carina in Psicologia o anche in Cultura e Società, ma anche in Arte), e "Le galline che si beccano nel pollaio" (carina anch'essa in Cultura e Società e in Psicologia, anche in Arte, ma solo se intesa come arte divinatoria).
Hi hi hi.....moderatore......beh.... non male: attenta, precisa e ironica. Peccato che tu non abbia compreso lo spirito del mio intervento. Intendiamoci: la colpa è senza dubbio dello scarno messaggio che ho inviato e del fatto che una osservazione sulla pertinenza delo spazio Spiritualità ti era, mi pare, stata rivolta prima di me. Da parte mia ho semplicemente rivolto un invito ad andare nel Forum sopracitato poichè ci sono, oltre a persone molto preparate, anche persone molto........come dire......troppo fedeli alla linea? Sicuramente, vedendo come ti sai muovere bene (lo dico senza piaggeria), troveresti la sfida assai interessante.

Citazione:
Originalmente inviato da donella
La domanda , comunque, con l'unico permesso a cui ritengo di dovermi attenere e che è quello di chi ci ospita, è sempre in attesa di risposta SPIRITUALMENTE illuminata.
E rispondo ben volentieri alla tua domanda (visto che, per colpa mia, si è posta in essere una piccola incomprensione alla quale vorrei rimediare).

Il fatto che citi è indubbiamente imbarazzante per il clero cattolico e, naturalmente, per ogni cattolico (come sono io).

Per quanto mi riguarda mi regolo così: seguo il magistero della Chiesa fin dove esso non entra in conflitto con la mia coscienza. Quando ciò accade faccio vincere (dopo, lo riconosco, intensa e deprimente crisi) la mia coscienza.

Se un giorno (o anche adesso) dovrò pagare per il male che faccio desidero vivamente attribuire la responsabilità alla mia coscienza e non ad altri.

La domanda che tu ed altri si faranno è certamente la seguente: "come fai a stare dentro una Chiesa che combina delle cose così?" (più tutte le altre, anche del passato?)
La risposta è semplice: peso su una mano il male e sull'altra il bene che la Chiesa ha fatto e fa. Pesa di più, a mio avviso, quella del bene.

Sbaglierò? Può darsi. Non la pretesa di avere la verità in tasca.

Ciao
freedom is offline  
Vecchio 24-02-2008, 07.43.46   #18
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Sepoltura De Pedis : chiedo ai Cattolici

Citazione:
Originalmente inviato da freedom
peso su una mano il male e sull'altra il bene che la Chiesa ha fatto e fa. Pesa di più, a mio avviso, quella del bene.
Come non esiste bianco senza nero,quel bene di cui parli non esiste senza il male..faccende tutte troppo umane..
Praticamente ci serviamo di "ideali del bene" (in questo caso il "Dio Cristiano"..)per mettere a posto la nostra coscienza turbata dal male (è la stessa coscienza che li produce..)
Ma il Bene è un'altra cosa..e non ha bisogno di nessun male per essere e significare..

PS Scusate i miei OT "rompiscatole"..come sempre...
Noor is offline  
Vecchio 24-02-2008, 12.18.47   #19
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Sepoltura De Pedis : chiedo ai Cattolici

Salve e buona domenica!
essendomi fatto dare delle delucidazioni riguardo chi fosse stò De petris,se si fosse parlato di Renatino l'avrei ricordato, ho già dato un mio parere privatamente e che in certo senso ripeto; non credo che le sue spoglie mortali,sepolte in una bellissima basilica in uno dei più bei posti di Roma (la rometta mia), accosti minimamente "renatino" a dio; riguardo alla chiesa cattolica,ripeto, ne ha fatte di peggio...ed è questo suo modo di essere che mi ha allontanato del cattolicesimo ma non dalla Parola di Gesù claudio
fallible is offline  
Vecchio 24-02-2008, 12.43.04   #20
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: Sepoltura De Pedis : chiedo ai Cattolici

Ringrazio tutti e particolarmente Freedom per aver sintetizzato la mia domanda , così permettendomi di comprendere quel che io non sono riuscita ad esprimere.

Citazione:
Originalmente inviato da freedom
La domanda che tu ed altri si faranno è certamente la seguente: "come fai a stare dentro una Chiesa che combina delle cose così?" (più tutte le altre, anche del passato?)

Ecco, Freedom, questa quotata poteva senz'altro essere la sintesi di una delle possibili domande sottese al mio quesito.
Però, e ti dò la mia parola d'onore, la mia domanda "vera" non era questa: era molto più complessa e al contempo molto più candidamente possibilista.
Provo a formularla procedendo con ordine.

Parto dal presupposto (che credo indiscutibile) che la gerarchia vaticana sia caratterizzata da livelli decisamente ineguagliabili di genialità e consapevolezza politico-strategica. Insomma, e senza alcuna ironia o dietrologia : il sistema-vaticano è "macchina" perfetta e perfettamente pensata, in cui NULLA è lasciato al caso.

Ora: PUO' la sepoltura di un criminale di prima grandezza al fianco di martiri essere stata una "svista" o una "debolezza" da parte di questo sistema?
Non lo crederei mai, non posso neanche pensarlo.
Quella sepoltura senza dubbio denuncia contatti e commistioni forti tra i due (due?) sistemi di potere. Ma NON è questo che mi interessa!
Ad interessarmi è soltanto questo ALTRO aspetto: un sistema di potere come quello vaticano, che realmente può tutto o quasi, avrebbe potuto tranquillamente ricambiare favori in miliardi di modi diversi PIUTTOSTO che attraverso un gesto (come l'assenso alla sepoltura tra i martiri) che, come è avvenuto, crea più che imbarazzanti coni d'ombra (o fasci di luce piena) circa contiguità totalmente scandalose e d'acchito autodistruttive!
PERCHE', allora mi chiedo, questo gesto è stato prima COMPIUTO e poi PROTETTO ??? PERCHE' ciò è avvenuto laddove NULLA è lasciato al caso???
Quando, barcollando e partita da queste premesse, cerco una risposta... non posso non soffermarmi su una differenza saliente tra questa sepoltura e qualunque altro "tributo di riconoscenza" : la sepoltura LI' ha un valore simbolico elevatissimo, e potremmo anzi dire che ha sostanzialmente soltanto un valore simbolico; laddove pressochè ogni altra forma di "disobbligo" verso il criminale colluso avrebbe facilissimamente potuto avere pari valore simbolico nei confronti della "famiglia" del criminale creditore OLTRE che un significato materiale tangibile (credo interessi molto il criminale tipo e la sua "famiglia"), ma SOPRATTUTTO non avrebbe sottoposto ad alcun rischio di sputtanamento la gerarchia vaticana.

Abbi pazienza, Freedom, ci siamo quasi : quel che mi chiedo davvero è :
"questo simbolismo puro a totale valenza sputannante, posto che non può esser venuto fuori "per caso" o "per svista" ..... io riesco a leggerlo ESCLUSIVAMENTE come linguaggio politico-esoterico categoricamente voluto. Bene : a CHI è rivolto questo simbolismo puro? quale linguaggio è destinato a parlare?
Certo un linguaggio parallelo e del tutto ignoto rispetto a quello confezionato per l'anziana pia donna che va alla messa ogni mattina. Ovvio.
Ma al Cattolico colto, vivo, attento, pensante, ossia a quello che io sono certa di poter incontrare qui, QUALE effetto fa questo linguaggio? Cosa coglie realmente di questo linguaggio simbolico? Come lo colloca?
In altri termini il teorema è che questo fatto attesti l'esistenza dell'ALTRA lingua del vaticano, parallela a quella "per tutti".
Quanti, mi chiedevo, possono accedere alla soglia oltre la quale il linguaggio autentico è questo?
E come lo spiegherebbe, ammesso che sia illustrabile, chi dall'interno della Chiesa appartiene al gotha ammesso a decodificarlo e parlarlo?

Ipotesi d'esempio per assurdo: più che plausibile una risposta del tipo "è parte di un disegno salvifico che, come nella miglior tradizione esoterica, non è divulgabile!". (Che è poi quasi quello che sottende la messaggistica vaticana al riguardo).

Certo, e questo te lo ammetto candidamente, NON avevo affatto considerato la possibilità che anche molti Cattolici pur colti e pensanti.... addirittura non ne sapessero NULLA!!!!

Perdona la lungaggine e ancora grazie per avermi aiutato ad esprimere quel che realmente intendevo.
donella is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it