Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 02-04-2008, 17.21.18   #11
antares
Vivente
 
L'avatar di antares
 
Data registrazione: 19-04-2007
Messaggi: 103
Riferimento: Esiste una verità oggettiva?

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Non tanto preoccupa il fatto che sia vera una delle tue due ipotesi quanto quest'altra terribile e terrificante terza ipotesi:
- e se solo una o qualcuna di queste avesse ragione?

Mammamia... preferisco non prendere in considerazone una simile eventualità...
antares is offline  
Vecchio 02-04-2008, 17.29.31   #12
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Esiste una verità oggettiva?

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
No..
se non si va alla lettera dicono tutte la stessa cosa..
Non vedo questo rischio..

Mi viene davvero difficile pensare che ciò che viene predicato e attuato dagli islamici sia "la stessa cosa" di ciò che viene detto, predicato e attuato dai monaci buddisti....
spirito!libero is offline  
Vecchio 02-04-2008, 17.38.02   #13
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Esiste una verità oggettiva?

Citazione:
Originalmente inviato da spirito!libero
Mi viene davvero difficile pensare che ciò che viene predicato e attuato dagli islamici sia "la stessa cosa" di ciò che viene detto, predicato e attuato dai monaci buddisti....
Difatti ho specificato ,se non si va alla lettera..
Ogni religione,poi, ha tantissime sfaccettature...
Così ci può capitare di trovare aspetti di "divinazione personale" nel buddhismo popolare, e di contro,una visione impersonale nel Sufismo (che è pur sempre Islamismo ..)
Noor is offline  
Vecchio 02-04-2008, 18.02.34   #14
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Esiste una verità oggettiva?

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
Difatti ho specificato ,se non si va alla lettera..
Ogni religione,poi, ha tantissime sfaccettature...
Così ci può capitare di trovare aspetti di "divinazione personale" nel buddhismo popolare, e di contro,una visione impersonale nel Sufismo (che è pur sempre Islamismo ..)

Se vuoi scovare dei paralleli li troverai sempre, è quello che è successo nell'ottocento ai fautori e sostenitori delle tesi mitologiche, la mitologia comparativa è rischiosissima, poichè è ovvio che, venendo tutte dall'uomo, si troveranno molti parallelismi. Bisogna tuttavia mettere le dottrine delle diverse religioni sul piatto della bilancia e analizzarne sia gli aspetti similari sia ciò che le differenzia. Ad esempio il cristianesimo più diffuso è cristocentrico, senza Cristo e la salvezza non esisterebbe cristianesimo, non è possibile paragonare ciò con il fondamento del buddismo che è addirittura a-teo o peggio con il taoismo (sempre che la si consideri una religione), entrambi privi della necessità di un Dio personale (anzi il taoismo lo rifiuta categoricamente, mentre il buddismo più spesso tace)

Poi se vogliamo appiattire tutte le differenze e fare un sincretismo solo con ciò che accomuna le varie religioni siamo liberi di farlo, ma questo significa distruggere le religioni stesse e i loro impianti dottrinali fondamentali. Questo processo non sfocia in una comunione di religioni ma paradossalmente nella creazione di una religio ex-novo, un credo completamente diverso da quelli di partenza. E a questo punto le religioni di partenza potrebbero obbiettare: "e perchè questa nuova religione dovrebbe essere quella giusta ?"


Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  
Vecchio 02-04-2008, 18.16.43   #15
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Esiste una verità oggettiva?

Citazione:
Originalmente inviato da spirito!libero
paradossalmente nella creazione di una religio ex-novo, un credo completamente diverso da quelli di partenza. E a questo punto le religioni di partenza potrebbero obbiettare: "e perchè questa nuova religione dovrebbe essere quella giusta ?"
L'argomento è nato obbiettando a maxim che ,secondo me,non può esserci una religione sbagliata..solo da questo..
lungi da me l'idea di appiattire alcunchè..
ma di cogliere il Senso essenziale che, ribadisco non può che essere quello..
Quindi non vedo religioni sbagliate (in un certo senso,allora lo sono tutte secondo me..)
E' il "disporsi" nel giusto "Modo"che importa,quindi ,ancora una volta, non c'entra nulla la "Lettera".
Almeno secondo me..
Noor is offline  
Vecchio 02-04-2008, 19.17.45   #16
Flow
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2006
Messaggi: 317
Riferimento: Esiste una verità oggettiva?

"Questa e' la suprema verità ? Non vi è nascita nè dissoluzione, nè aspirante alla liberazione nè liberato, nè alcuno che sia in schiavitù."

E' la suprema verità nella misura in cui si crede qualcos'altro,
ma oggettivamente non significa nulla..
Flow is offline  
Vecchio 02-04-2008, 20.33.01   #17
Gianfry
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-06-2003
Messaggi: 401
Riferimento: Esiste una verità oggettiva?

A mio avviso, l'unica Verità oggettiva è Dio Padre la cui Consapevolezza è infinita. Tutte le altre sono verità relative, cioè soggettive e parziali.
Con l'evoluzione spirituale, ognuno amplia la propria verità e consapevolezza e più si ascende, più ci si avvicina a Dio, quindi alla Verità, ma non potremo mai raggiungerla poiché appunto la Verità di Dio è infinita.
Gianfry is offline  
Vecchio 02-04-2008, 23.03.33   #18
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Esiste una verità oggettiva?

Citazione:
Originalmente inviato da Gianfry
A mio avviso, l'unica Verità oggettiva è Dio Padre la cui Consapevolezza è infinita.
lo ritengo accettabile..ma perchè Padre?
Manca l'elemento femminile ,simbolizzato così,per la sua completezza..
Noor is offline  
Vecchio 03-04-2008, 11.11.31   #19
Gianfry
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-06-2003
Messaggi: 401
Riferimento: Esiste una verità oggettiva?

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
lo ritengo accettabile..ma perchè Padre?
Manca l'elemento femminile ,simbolizzato così,per la sua completezza..

Dio Padre include sia l'elemento maschile che quello femminile. Si potrebbe chiamare Dio Padre/Madre.
Gianfry is offline  
Vecchio 03-04-2008, 11.15.16   #20
antares
Vivente
 
L'avatar di antares
 
Data registrazione: 19-04-2007
Messaggi: 103
Riferimento: Esiste una verità oggettiva?

Citazione:
Originalmente inviato da spirito!libero
Se vuoi scovare dei paralleli li troverai sempre, è quello che è successo nell'ottocento ai fautori e sostenitori delle tesi mitologiche, la mitologia comparativa è rischiosissima, poichè è ovvio che, venendo tutte dall'uomo, si troveranno molti parallelismi. Bisogna tuttavia mettere le dottrine delle diverse religioni sul piatto della bilancia e analizzarne sia gli aspetti similari sia ciò che le differenzia. Ad esempio il cristianesimo più diffuso è cristocentrico, senza Cristo e la salvezza non esisterebbe cristianesimo, non è possibile paragonare ciò con il fondamento del buddismo che è addirittura a-teo o peggio con il taoismo (sempre che la si consideri una religione), entrambi privi della necessità di un Dio personale (anzi il taoismo lo rifiuta categoricamente, mentre il buddismo più spesso tace)

Poi se vogliamo appiattire tutte le differenze e fare un sincretismo solo con ciò che accomuna le varie religioni siamo liberi di farlo, ma questo significa distruggere le religioni stesse e i loro impianti dottrinali fondamentali. Questo processo non sfocia in una comunione di religioni ma paradossalmente nella creazione di una religio ex-novo, un credo completamente diverso da quelli di partenza. E a questo punto le religioni di partenza potrebbero obbiettare: "e perchè questa nuova religione dovrebbe essere quella giusta ?"


Saluti
Andrea

Andrea, non è il sincretismo religioso la mia idea, ma (chiamiamola così) l'ammissione che ogni religione, per vie diverse, ha come fine ultimo Dio.
Il monaco buddista è ben diverso dall'iman arabo...
Ma non sarà proprio un preconcetto che l'ha reso diverso?
Quando i cristiani sono arrivati a Gerusalemme, prima di entrare in cttà hanno massacrato brutalmente OGNI abitante, uomini, donne, bambini...
Quando i crociati hanno fatto il loro ingresso in Gerusalemme sulla terra c'era uno strato uniforme di alcuni centimetri di sangue (questa è storia).
Oggi i musulmani si sentono dire dal papa che l'unica vera salvezza è in Cristo e in quella religione che tanto dolore ha provocato a quella gente...
Che questo provochi giusto un pochino di incazzatura non ti sembra logico?
A me sì...
E' questo odio continuo e serpeggiante tra le religioni che (secondo me) fa del mondo la schifezza che è oggi.
Non farebbe bene a questo malandato pianeta se tutte le religioni ammettessero che non esiste la VIA, ma tante vie che tutte portano, come fiumi, al medesimo mare?
Io, per quanto mi riguarda metto la mia poca energia in questo pensiero e mi auguro che anche altri possano farlo...
Credo che il pensiero, se condiviso, possa fare miracoli.
Ti abbraccio.
antares is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it