Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 30-09-2014, 22.57.44   #51
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Perche il Dio Cristiano

Citazione:
Originalmente inviato da donquixote
Nessuno contesta il fatto che le vicende siano andate come tu dici, ma credo sia consentito avanzare dei dubbi sulle ragioni per cui sono andate in un certo modo e non in uno diverso, perché le cause di questi fenomeni sono solo ipotizzabili e mai certe.

Certo.
Tuttavia nello specifico ( cronologia storica per la costituzione del dogma trinitario ) prendo spunto dal' analisi dell' atto di fede del cristianesimo che è il " Credo " - recitato nelle funzioni liturgiche domenicali.
Esso contempla " tutti " i principi fondanti, per lo piu' dogmatici, e che sono condivisi e accettati da ( quasi ) tutte le componenti del cristianesimo.
Indipendentemente se uno è credente o meno .. ma di questo non è possibile contestarlo ( intendo la " cronologia storica" ) .

Da osservare che questo Credo è definito: Niceno - Costantinopolitano !

Si evidenzia come - dopo aver ribadito l' unicita' del Dio/Padre Onnopotente/
Creatore (!)
dopo aver evidenziato Gesu'Cristo, quale Figlio Unigenito ---
dopo aver rimarcato la sua divinita' ( Dio vero da Dio vero )

ecco, in modo evidente ( nel quarto articolo ) la " consustanzialita' " tra il Dio della Creazione e il Cristo ..a conferma di quanto sia stato primario sancirne l' homoousios delle Due Entita' divine ( Nicea nel 325 ).

I successivi articoli riguardano gli altri principi fondanti: ( verginita' - resurrezione - ascensione - parusia - giudizio finale ) .. e infine ecco la presenza del terzo componente - lo SSanto - il quale è Signore , datore di vita e adorato / glorificato con il Padre e Figlio .
Cosi' viene costituita la Trinita' del cristianesimo ( Costantinopoli 381 ).

Segue infine la validita' dell' Istituzione della Chiesa - " una / cattolica / apostolica ( da non intenderla "solo " quella di Roma - ma " tutta la cristianita' ecccc....... eccc...

Io ho certo appreso molte dottrine elaborate da altri, ma la loro certezza o meno non sta per me nell'autorità di chi le ha enunciate o tramandate, ma nella loro verità intrinseca, che ognuno dovrebbe essere in grado di valutare se ambisce a discuterne.



Quindi ... hai potuto meditare, riflettere ... e poi ti sei convinto, hai la certezza che cosi' è. - Ovviamente chi " propone " è secondario.


La Trinità è una di queste, e a mio avviso l'importante è sapere se è vera o meno, visto che le religioni devono istituzionalmente trasmettere la verità, e non conoscere da chi è stata enunciata, e quando, e magari anche per quali inconfessabili motivi. Se è vera la faccio mia, se non la è la rifiuto, indipendentemente da qualunque sia l'autorità che l'ha emanata.

Infatti.

Se io "credo" a determinate enunciazioni della dottrina cristiana è perché ho potuto constatare personalmente la loro veridicità, e l'autorevolezza di qualcuno non deriva dal numero di persone che di lui si fidano, ma dalla quantità di verità che questo esprime nelle sue parole e nei suoi scritti.
Vi è una differenza essenziale fra il credere perché si sa che è così e il credere perché si spera che sia così, e il secondo atteggiamento non è peculiare dei veri credenti ma dei banali "creduloni", e si applica allo stesso modo non solo alle religioni ma anche alla scienza, alla politica e a qualsiasi altra costruzione intellettuale umana.


Il senso del versetto di Saulo di Tarso vuole proprio dire questo. .. accertati ( tu stesso ) e poi quando sei convintissimo .. seguirai la Via.


La grandissima parte dei teologi moderni e contemporanei non hanno compreso quasi nulla del messaggio profondo che la dottrina cristiana ha espresso (più o meno correttamente) nel tempo e quando ci si rende conto di questo non si può assegnare alcuna autorevolezza a tutti costoro. Alcuni spendono una vita intera a studiare il Cristianesimo e la sua dottrina senza capirne nulla e rimangono sempre alla superficie, alla storia, alla filologia, mentre altri possono comprendere l'essenza profonda di tale dottrina in soli pochi mesi.

E tu pensi che nel passato ... non si sia verificato lo stesso fenomeno??


Per comprendere la dottrina cristiana non è necessario fare esercizio di erudizione, ma invece saltare a piè pari tutta la storia e tutta la fenomenologia per raggiungere l'essenza, compresa la quale anche tutte le enunciazioni dottrinali appariranno molto più chiare e si sarà in grado di distinguere ciò che è conforme alla dottrina da ciò che non lo è.

La dottrina cristiana è stata costituita " da uomini " ( cosi' come le dottrine delle altre fedi. )..... -
Sono comunque lieto per te che hai trovato la serenita' e la certezza nella tua fede. - un saluto
sebastianb is offline  
Vecchio 30-09-2014, 23.17.30   #52
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Perche il Dio Cristiano

Citazione:
Originalmente inviato da acquario69
https://www.riflessioni.it/forum/spir...-bibbia-2.html



perché solo il Dio cristiano darebbe la salvezza?
da questo posso presumere che per i cristiani esiste solo il loro Dio?
i
perché questa assurda arroganza da parte dei cristiani?


Il tema proposto in effetti è : Perchè il Dio cristiano?

Ho gia' risposto .. ma ho deviato e sono andato OT.

Questa domanda potrebbe essere intesa come il Dio del cristianesimo " sarebbe " superiore a tutte le altre divinita'.

Nel tema proposto Vi è pero' un " distinguo ".. ovvero chi non lo riconosce come tale ( il Dio cristiano superiore a tutti ) sara' escluso dalla salvezza. E cio' farebbe intendere come il cristianesimo sia " supponente " / arrogante .

Ora un monoteista ( ebraico o musulmano ) a questa domanda .. non puo' che alzare le spalle. Per il correligionario del Gesu' storico - cosi' come il monoteista musulmano - il fatto di considerare il Messia/Cristo Spirituale come entita' divina è blasfema. Entrambi la rifiutano categoricamente. Per loro Uno / Unico solo è il Dio della Creazione e nessun altro!
Della salvezza cristiana se ne infischiano, proprio perchè considerano pseudopoliteista il cristianesimo. Dunque per loro questa domanda è irricevibile.

E poi che cosa è - cosa si intende per " salvezza " ?

Cosa differenzia la salvezza del cristianesimo - da quella della " concorrenza " monoteista ( ebraismo e/o musulmano ) oppure da quella prospettata dalle altri fedi?

E ancora .. la salvezza del Dio Cristiano in cosa consiste? Dobbiamo considerarla come la prospetta Saulo di Tarso ?
sebastianb is offline  
Vecchio 30-09-2014, 23.44.26   #53
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Perche il Dio Cristiano

Citazione:
Originalmente inviato da donquixote


Per comprendere la dottrina cristiana non è necessario fare esercizio di erudizione, ma invece saltare a piè pari tutta la storia e tutta la fenomenologia per raggiungere l'essenza, compresa la quale anche tutte le enunciazioni dottrinali appariranno molto più chiare e si sarà in grado di distinguere ciò che è conforme alla dottrina da ciò che non lo è.


Solo un' aggiunta.
Concludevo l' ultimo intervento ... scrivendo che la dottrina è costituita da uomini.

Orbene solo una domanda ( puoi anche evitare di rispondermi ): la dottrina cristiana cosi' come è oggi corrisponde al vero messaggio del Gesu' terreno? -

Quando mai Gesu' parlo' di speculare sulla " sua " natura / se sua madre era vergine / se la sua persona era della stessa - identica - sostanza con il Dio della Genesi / se la sua figura doveva essere considerata come una componente di una ( futura ) Trinita' / quando mai parlo' che la sua morte sarebbe stata necessaria " Per " cancellare i peccati dell' intera umanita'/
che la sua essenza era composta da due nature e due volonta' ..ecccc.
O piuttosto non ha esortato i devoti alla conversione perchè presto ( .. molto presto ) sarebbe arrivato il Regno ??

e proprio quel Regno è stato il suo chiodo fisso .. tanto che in Matteo è ripetuto per ben 48 volte!

un saluto
sebastianb is offline  
Vecchio 01-10-2014, 01.07.16   #54
vanina
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 22-04-2014
Messaggi: 268
Riferimento: Perche il Dio Cristiano

Citazione:
Originalmente inviato da donquixote
dovresti considerare un paio di cose che hai tralasciato.

La prima è che questo genere di "truffe" è smascherabile sul piano logico, intellettuale e dottrinale. Tutti coloro che nel tempo sono stati definiti "eretici" erano di fatto, per chi li definiva tali, dei truffatori. Quindi anche questo tipo di truffa può essere smascherata "ex ante" da qualcuno più intelligente del truffatore.
Ma non è affatto smascherabile, per le ragioni che già rispondevo ad Acquario, e tanto meno lo è attraverso la logica.
Quale che sia la dottrina che da e fonda su rivelazioni e dogmi, la possibilità di contraddirla non l'avrai mai, perchè non ti sarà mai possibile dimostrare la falsità della premessa!
E gli eretici , come hai detto benissimo, erano e sono "truffatori" per chi li definiva tali , ma dei due contendenti (ortodosso ed eretico) - in realtà - nessuno ha mai vinto sull'altro perchè abbia potuto dimostrare qualcosa in più dell'altro, bensì ha potuto definire "eretico" l'altro in punto di solo potere concretamente esercitabile nei confronti dell'altro, in una contrapposizione che era e resta tra ipotesi altrettanto indimostrabili sia l'una che l'altra.
Non dimentichiamo, a riprova e senza andare troppo lontano, che sia Francesco d'Assisi e sia Padre Pio sono passati molti vicini all'odor di eresia. Poi storia volle che il loro seguito popolare (e le opere realizzate grazie a quel seguito) conquistassero loro un ragguardevole potere...ed ecco che passarono dall'odor di eresìa a quello di santità...

Citazione:
Originalmente inviato da donquixote
Vi è poi la definizione di truffatore, che la legge identifica come colui che facendoti credere una cosa per un'altra lucra un ingiusto profitto. Dove sarebbe mai l'ingiusto profitto che hanno lucrato la stragrande maggioranza dei sacerdoti e dei curati di campagna? Per esservi truffa è necessaria la malafede: puoi davvero dire che questa gente fosse tutta in malafede?

Quando parlavo di sacerdoti non parlavo certo del curato di campagna o della periferia del degrado, men che mai del missionario.
Parlavo di sacerdoti strettamente intesi come casta di vertice (quale che sia la dottrina presa in esame, e non necessariamente o soltanto la Cattolica).
Non vorrei annoiare ripetendomi, ma...premessina importante per risponderTi: il termine "illuminati" per me ha un gran senso al di fuori e al di sopra e prima di ogni "ipotesi complottista".
Un senso che è anche di estrema abbordabilità e immediatezza.
Considero "illuminati" (sempre e comunque) coloro che sono più intelligenti-acuti-sottili di altri. Questi rappresentano una elite che...sempre c'è stata e sempre ci sarà, perchè purtroppo non è vero che siamo tutti uguali (ma proprio no e poi ancora no).
Chi eccelle in quella che oggi definiremmo "intelligenza sociale" ...altri non è che "lo psicologo per nascita": non ha bisogno di lauree per arrivare alla tua essenza, ci arriva perchè sembra nato per arrivarci. E...dopo che ci arriva...la usa come vuole; essendo umano...facile che la usi pro domo sua, no?
E qui nasce il truffatore.
Se poi ci studia pure sopra...e si contorna dei pochi come lui eletti dalla natura stessa in questa capacità, e con essi si accorda segretamente per suggestionare il prossimo .....povero chi ci capita!

Quali vantaggi ottiene la casta sacerdotale (di qualunque dottrina) ?
Semplicemente TUTTI quelli che vuole, compresi i più impensabili, e che io riassumo in : DOMINIO ED ASSERVIMENTO DELLA MOLTITUDINE DEI SEMPLICI. (e ti pare poco? )
Io non ho mai pensato che la vera casta degli eletti dalla natura condivida alcunchè di sincero neanche con la PROPRIA manovalanza. Anzi: è proprio la manovalanza spontaneamente pronta a votarsi quella che va più accuratamente coltivata nel continuare a credere alla favola (non tavola) imbandita. La tavola...anche qui...è per la casta.

Il curato di campagna e il missionario ?
Li vedo come vittime, e anche molto più del credente laico, sinceramente.


Citazione:
Originalmente inviato da donquixote
E poi a proposito di truffa siamo proprio sicuri che la democrazia, ad esempio, non sia la truffa moderna più diffusa sulla quale una piccola oligarchia lucra prebende a non finire?

Su questo, lietissima della Tua osservazione, non posso che felicitarmi e concordare. Sono più che convinta (e si potrebbe dimostrare con dati concreti, tangibili, ineludibili) che la democrazia INTESA COME "UNO VALE UNO" sia la più colossale truffa in danno di una collettività.
E siccome non mi piace affermare senza spiegarmi, mi limito all'essenziale : poichè è stra-certo che la massa sia conquistabile a suon di caxxate suggestive...avere che uno vale uno porta numeri a chi la dice più grossa ma persuasiva (la caxxata) .
Vuoi mettere dover ricevere gli stessi consensi da soli aventi titolo (PER COMPETENZA) a ragionare di politica? E dove mai avremmo potuto avere i governi "democratici" quanto fallimentari degli ultimi trent'anni?

Citazione:
Originalmente inviato da donquixote
Il fatto è che quando una cosa va di moda, vera o meno che sia, attrae la grande maggioranza della gente anche se è intrinsecamente truffaldina.

Qui, permettimi, secondo me salti Tu un passaggio.
Posso concordare sul fatto che quando una cosa "va di moda" trascina malgrado sia priva di contenuti e/o ne abbia di truffaldini.

Ma alla puntata prima ci sarebbe : "e perchè va di moda?"
E io ti risponderei, in continuum con quanto sopra : "perchè anche se è una caxxata e persino anti-logica e persino su tema in cui applicare la logica avrebbe senso...evidentemente c'è stato chi - con spaventosa conoscenza dei meccanismi, emotivi e psicologici in genere, di chi è più semplice...ha saputo creare suggestioni nei gangli giusti della massa dei semplici!!!".

Citazione:
Originalmente inviato da donquixote
Quando la religione andava di moda ed era seguita da tanti vi saranno stati certamente alcuni che ne avranno senz'altro approfittato, ma da qui ad affermare che la cosa in sé sia una truffa ce ne passa...

Credo di essermi già spiegata su questo, ma ripeto sentendolo doveroso: mai pensato che il fedele medio o la media di chi ha preso voti fosse e sia animata da altro che buona fede e propri bisogni stimabilissimi.
Nulla a che vedere, però, con la casta di ogni tempo e luogo e dottrina, su cui conservo e quotidianamente ho motivo di accrescere...estrema diffidenza.
vanina is offline  
Vecchio 01-10-2014, 02.31.39   #55
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: Perche il Dio Cristiano

Citazione:
Originalmente inviato da vanina

Sono riuscita a spiegarmi un pochino?
Non vengono riconosciuti (secondo me) perchè la truffa, che è sempre geniale, quando ti propone una posta che verificherai da defunto (e giuro che barcollo dal ridere nello scrivere la frase appena scritta) diventa super genialissima e totalmente inaffrontabile!!! Ed esattamente in questo è la Genialità assoluta.

vedi vanina io non mi aspetto proprio nessuna ricompensa,nessun aldilà,cioè non mi viene manco in mente!…ci credi se ti dico che sono sereno,proprio da questo punto di vista,cioè non mi chiedo se ci sarà qualcosa dopo la morte o cose così…perché per me non ce proprio più distinzione fra la vita e la morte,questo frapporre (qualsiasi cosa sia) fra l'una e l'altra e' solo un processo mentale,una barriera fra te e la vita..ma la vita " e' "
tu,la tua vita,la morte…sono una cosa sola e indistinta,non ha tempo e non ha luogo…appunto " e' " …se proprio ci tiene a dargli un nome allora puoi dire che questo e' Dio

secondo me ce un pregiudizio enorme e radicatissimo sulla religione o sulle "cose" che vertono alla spiritualità
ma la spiritualità non e' niente di così trascendente per come lo si immagina (che e' falso) la spiritualità e' qualcosa che esiste già di per se,e lo si riscontra nel profondo quotidiano…nel sentire lo sfrondare delle foglie di un albero,nel vedere uno stormo di uccelli volare in perfetta sincronia,oppure in un tramonto,in un paesaggio,che so,nel vedere un aereo volare sopra il cielo,oppure mirare le luci delle finestre accese del tuo dirimpettaio di notte mente tutto intorno e' buio..ma anche in una situazione,con altre persone,nel prendere un caffè con un amico,nell'avere esperienze nuove con persone molto diverse da te,nel restare in silenzio a fianco a un altra persona,che sia questa compatibile caratterialmente o meno,fosse la persona che ami oppure un perfetto sconosciuto,oppure scambiare due parole con qualcuno che non hai mai visto prima in vita tua,in un momento qualsiasi,che ne so allo stadio a vedere una partita oppure nella sala di attesa di un qualsiasi ufficio,nel passeggiare nel centro storico di una citta,o anche in periferia,o in un qualsiasi luogo…su Tutto e indistintamente insomma.
e' nella semplicità che si svela tutto,quando la mente e' libera da qualsiasi preconcetto

non vi e alcun bisogno di andare a ricercare chissa cosa e chissa dove,già ce,qui e in questo preciso istante…non ce "distanza" e i paragoni automaticamente scompaiono
acquario69 is offline  
Vecchio 01-10-2014, 07.15.42   #56
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: Perche il Dio Cristiano

Citazione:
Originalmente inviato da sebastianb
Il tema proposto in effetti è : Perchè il Dio cristiano?

Ho gia' risposto .. ma ho deviato e sono andato OT.

Questa domanda potrebbe essere intesa come il Dio del cristianesimo " sarebbe " superiore a tutte le altre divinita'.

Nel tema proposto Vi è pero' un " distinguo ".. ovvero chi non lo riconosce come tale ( il Dio cristiano superiore a tutti ) sara' escluso dalla salvezza. E cio' farebbe intendere come il cristianesimo sia " supponente " / arrogante .

Ora un monoteista ( ebraico o musulmano ) a questa domanda .. non puo' che alzare le spalle. Per il correligionario del Gesu' storico - cosi' come il monoteista musulmano - il fatto di considerare il Messia/Cristo Spirituale come entita' divina è blasfema. Entrambi la rifiutano categoricamente. Per loro Uno / Unico solo è il Dio della Creazione e nessun altro!
Della salvezza cristiana se ne infischiano, proprio perchè considerano pseudopoliteista il cristianesimo. Dunque per loro questa domanda è irricevibile.

E poi che cosa è - cosa si intende per " salvezza " ?

Cosa differenzia la salvezza del cristianesimo - da quella della " concorrenza " monoteista ( ebraismo e/o musulmano ) oppure da quella prospettata dalle altri fedi?

E ancora .. la salvezza del Dio Cristiano in cosa consiste? Dobbiamo considerarla come la prospetta Saulo di Tarso ?

del cristianesimo non conosco nulla,quelle poche cose,le ho cominciate a leggere proprio qui sul forum da altri,come te ad esempio.
devo dire in tutta franchezza che non mi corrisponde,non lho mai sentito affine alla mia personalità,se così posso dire..ma cio non significa che ne escluda la possibilità di trovarci qualcosa di cui imparare o se per un altra persona, in questa religione sia per lui più "adatta" per comprendere,percio ne ho tutto il rispetto e naturalmente lo stesso vale per i credenti di altre fedi.
quello che pero e secondo me risulta venir fuori più frequentemente dalle religioni e' il suo "uso" scorretto che penso abbia radici nell'incomprensione e nel fraintendimento dei suoi "messaggi" ..io credo che tutte le religioni vogliano dirci più o meno la stessa cosa,cambia il punto di vista ma la sostanza resta la stessa per tutti.
a questo punto mi viene da pensare che la "questione" e' più strettamente umana,che non quella di una comparazione da una religione a un altra
acquario69 is offline  
Vecchio 01-10-2014, 14.13.39   #57
vanina
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 22-04-2014
Messaggi: 268
Riferimento: Perche il Dio Cristiano

Citazione:
Originalmente inviato da acquario69
vedi vanina io non mi aspetto proprio nessuna ricompensa,nessun aldilà,cioè non mi viene manco in mente!…ci credi se ti dico che sono sereno,proprio da questo punto di vista,cioè non mi chiedo se ci sarà qualcosa dopo la morte o cose così

Ok, Acquario.
Non te lo chiedi TU.
Ma non dimenticare mai che qualunque religione (che sarebbe quella di cui stavamo parlando) ha la propria leva essenziale nel concetto di "aldilà", con tanto di ipotesi terrorifiche su un aldilà che sarà di condanna eterna per chi ha "peccato" (vale anche per chi crede nella reincarnazione!)


Citazione:
Originalmente inviato da acquario69
per me non ce proprio più distinzione fra la vita e la morte,questo frapporre (qualsiasi cosa sia) fra l'una e l'altra e' solo un processo mentale,una barriera fra te e la vita..ma la vita " e' "
tu,la tua vita,la morte…sono una cosa sola e indistinta,non ha tempo e non ha luogo…appunto " e' " …se proprio ci tiene a dargli un nome allora puoi dire che questo e' Dio

secondo me ce un pregiudizio enorme e radicatissimo sulla religione o sulle "cose" che vertono alla spiritualità
ma la spiritualità non e' niente di così trascendente per come lo si immagina (che e' falso) la spiritualità e' qualcosa che esiste già di per se,e lo si riscontra nel profondo quotidiano…nel sentire lo sfrondare delle foglie di un albero,nel vedere uno stormo di uccelli volare in perfetta sincronia,oppure in un tramonto,in un paesaggio,che so,nel vedere un aereo volare sopra il cielo,oppure mirare le luci delle finestre accese del tuo dirimpettaio di notte mente tutto intorno e' buio..ma anche in una situazione,con altre persone,nel prendere un caffè con un amico,nell'avere esperienze nuove con persone molto diverse da te,nel restare in silenzio a fianco a un altra persona,che sia questa compatibile caratterialmente o meno,fosse la persona che ami oppure un perfetto sconosciuto,oppure scambiare due parole con qualcuno che non hai mai visto prima in vita tua,in un momento qualsiasi,che ne so allo stadio a vedere una partita oppure nella sala di attesa di un qualsiasi ufficio,nel passeggiare nel centro storico di una citta,o anche in periferia,o in un qualsiasi luogo…su Tutto e indistintamente insomma.
e' nella semplicità che si svela tutto,quando la mente e' libera da qualsiasi preconcetto

non vi e alcun bisogno di andare a ricercare chissa cosa e chissa dove,già ce,qui e in questo preciso istante…non ce "distanza" e i paragoni automaticamente scompaiono

Personalmente posso condividere.
Sicuramente mi piace la Tua visione.
Ma...NON è la visione di alcun teologo o semplice fedele di alcuna dottrina, e di quella stavamo parlando...
vanina is offline  
Vecchio 01-10-2014, 15.10.26   #58
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Perche il Dio Cristiano

Citazione:
Originalmente inviato da donquixote



Certamente alla base vi è una "rivelazione", ma questa, lungi dall'essere una mera invenzione è invece una pura "intuizione" paragonabile (anche se ad un livello molto più elevato) a quella di Newton quando gli cadde la mela in testa. Così come Newton è riuscito a spiegare la sua intuizione a coloro che erano in grado di capirla e suscitare in loro la medesima sua intuizione così può accadere per le questioni metafisiche e i concetti basilari come quello di Dio, di Infinito, di spirito e, anche, di Trinità.


Quindi la "" cristofania "" ( ovvero la " rivelazione " del Messia Spirituale ) sperimentata di Saulo di Tarso ... verso Damasco e che lo avrebbe fatto:
a ) accecare -
b ) cadere per terra -
sarebbe stata un " pura intuizione " ? --
sebastianb is offline  
Vecchio 01-10-2014, 15.29.50   #59
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Perche il Dio Cristiano

Citazione:
Originalmente inviato da acquario69
del cristianesimo non conosco nulla,

Solo una domanda. Hai una Bibbia?
Ti chiedo questo.. perchè è la fonte del monoteismo ( sempre se ti interessa conoscerlo ).
Se ne sei priva.. ti consiglierei la Bibbia Concordata ( Mondadori ). Questa edizione è il risultato di un lavoro comune tra i rappresentanti delle varie componenti del cristianesimo ( cattolici / ortodossi / valdesi / ebrei ) - quindi un' edizione piu' " neutrale ".... non soggetta a invogliare il devoto a scegliere una determinata confessione.
Quando troverai punti " oscuri " ... hai nei tuoi pressi una comunita' ebraica per poterti rivolgere in caso di bisogno ? sarebbe eccezionale. Chi meglio di loro potrebbe spiegarti le " loro " SSritture? ( ovviamente escludendo il N.T.)




..io credo che tutte le religioni vogliano dirci più o meno la stessa cosa,cambia il punto di vista ma la sostanza resta la stessa per tutti.
a questo punto mi viene da pensare che la "questione" e' più strettamente umana,che non quella di una comparazione da una religione a un altra

Si .. è cosi'. La sostanza / l' essenza è comune - Poi la mentalita', il contesto .. eccc. cambia " la forma " .
... ciaoooo
sebastianb is offline  
Vecchio 01-10-2014, 15.35.42   #60
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: Perche il Dio Cristiano

Citazione:
Originalmente inviato da vanina
Ok, Acquario.
Non te lo chiedi TU.
Ma non dimenticare mai che qualunque religione (che sarebbe quella di cui stavamo parlando) ha la propria leva essenziale nel concetto di "aldilà", con tanto di ipotesi terrorifiche su un aldilà che sarà di condanna eterna per chi ha "peccato" (vale anche per chi crede nella reincarnazione!)


..ecco questo secondo me e' un esempio di fraintendimento grossolano,di cui ho accennato in precedenza.


Citazione:
Personalmente posso condividere.
Sicuramente mi piace la Tua visione.
Ma...NON è la visione di alcun teologo o semplice fedele di alcuna dottrina, e di quella stavamo parlando...

si,ma (secondo me) la dottrina,qualunque essa sia,dunque e' riferita anche a quella in discussione,non ti dice che devi seguire la visione di un teologo o altri personaggi simili..io credo che le religioni diano "solo" un indicazione,dopodiché il percorso da fare,spetta soltanto a te..
acquario69 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it