Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 03-10-2014, 16.34.59   #71
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: Perche il Dio Cristiano

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise
Perche' il Dio Cristiano ?
Un'enorme semplificazione ma forse rende:
da sempre l'uomo ha visto nella molteplicita' delle forze della natura che lo atterrivano molti DEI( in Grecia gli Dei preolimpici )

Poi ha notato in sé , all'interno di sé , delle divisioni , delle frammentazioni che lo dominavano ed erano fonte di dolore : alle singole manifestazioni psichiche di queste frammentazioni interiori l'uomo ha dato il nome di tanti Dei ( quelli olimpici in Grecia :Afrodite , Ermes , Apollo , Dioniso , Diana , Athena , Marte non erano altro che immagini di atteggiamenti psichici che trovavano composizione in Zeus sintesi del tutto e della completezza) .
Ho parlato dell'esempio greco solo perché ci portera' al cristianesimo ma e' questa una caratteristica dell'uomo di ogni cultura .

Sotto l'influsso delle religioni e filosofie orientali apparve sempre piu' necessario in Grecia che viveva nel periodo classico guerre fratricide , la necessita' di una ricomposizione delle frammentazioni all'interno dell'uomo e cosi' sorsero gli antichi miseri eleusini , orfici , dionisiaci che tutti parlano di una morte e rinascita del DIO.

Sia Orfeo sia Dioniso nel mito hanno questa caratteristica : muoiono e rinascono DEI .
I MISTERI ERANO SEGRETISSIMI E COSTITUIVANO LA VERA INIZIAZIONE ALLA ELEVAZIONE DELL'INDIVIDUO :
NEI MISTERI ALL'UOMO VENIVA INSEGNATO COME FOSSE PER LUI POSSIBILE AFFRANCARSI DALLE SUE DIVISIONI INTERNE .
Avvenne cioe' , nei misteri , quella tendenza alla riunificazione degli Dei ,rappresentanti le divisioni interne all'uomo , in un solo Dio che fosse appunto l'immaginifica composizione di quelle divisioni .
NACQUE L'ESIGENZA DI VEDERE L'UOMO CONNESSO CON IL TUTTO ( vedi la filosofia stoica del periodo ellenistico )
Dunque nei misteri eleusini , orfici , dionisiaci all'uomo venne segretamente insegnato che quel Dio Unico che comprende tutti gli altri dei NON ERA ALTRO CHE LA METAFORA DELLA RICOMPOSIZIONE INTERNA DELLE DIVISIONI DELL'UOMO .
I grandi Maestri che vollero creare una dottrina , non piu' segreta di questo fenomeno '' religioso'' finalizzato alla creazione di un UOMO nuovo furono Platone e Pitagora ma fallirono perché i tempi evidentemente non erano ancora maturi ed il loro messaggio non era destinato a tutti .
Dunque il passaggio dal politeismo al monoteismo altro non e' che metafora dell'insegnamento esoterico che consentirebbe di passare dalla frammentazione dell'io alla sua ricomposizione verso un io unitario e quindi alla formazione di un UOMO nuovo .
Questo era quello che si intendeva segretamente , da parte dei sapienti , con il monoteismo .
Anche il popolo ebraico adorava piu' Dei ed anche per lui vi fu questo passaggio nelle forme e con i contenuti che la storia di MOSE' insegna .
Ma anche in questo caso vi fu la forma essoterica di un Messia che dovesse liberare , affrancare dalle vecchie divinita' che non avevano impedito la schiavitu' mentre la dottrina esoterica , insegnata dai profeti , richiamava ad un Messia che avesse la capacita' di liberare l'uomo dalle proprie catene interiori non certo da quelle dei vari popoli oppressori .
Ed e' in relazione alla schiavitu' , alla sofferenza di quei tempi terribili per il popolo ebraico prima e per i primi cristiani dopo che vi fu la necessita' di spostare la felicita' dell'uomo virtuoso , giusto , retto dalla vita terrena ad una vita dopo la morte .
La migliore dottrina ebraica e greca si fuse in un sincretismo ricchissimo ad Alessandria , sorta grazie alle gesta illuminate di Alessandro che aveva tentato di riunire le religioni di tutto il mondo conosciuto consapevole che il messaggio era unico .

Allorche' i tempi furono maturi apparve Gesu' , il maestro dei maestri che tale fu per il fatto di aver consentito all'uomo , con il suo esempio PUBBLICO e non piu' attraverso un insegnamento segreto indirizzato a pochi iniziati , sempre la stessa eccelsa elevazione dell'uomo cioe' la propria ricomposizione interna , la propria crescita spirituale , la propria salvezza .
L'insegnamento fu quello dell'Amore incondizionato per il prossimo , per gli ultimi .
Anche Gesu' doveva parlare in modo da essere capito da tutti, da qui i molti livelli di lettura dei vangeli e comunque il suo messaggio fu frainteso inizialmente da quegli ebrei da che si aspettavano un Dio guerriero che li liberasse dal giogo di Roma .

Questo fu Gesu' veramente : tra i grandi maestri quello che apri' la via a tutti gli uomini con il suo esempio e la sua morte senza colpa per amore dell'uomo . Tutta la storia dell'insegnamento di Gesu' e' un grande simbolismo dove resurrezione sta per rinascita dell'uomo vecchio in un UOMO NUOVO cui tutti devono e possono aspirare .

Parallelamente avvenne che la parte oscura dell'uomo volta al potere , all'ego ecc. sfruttasse il messaggio di Gesu' per i soliti motivi e questo potere forte altro non era al tempo che ROMA il cui archetipo di violenza e sfruttamento era che la lupa che allatta i due gemelli , (di cui uno fratricida come caino ed abele ) mentre le divinita' greche adottate non erano altro che un pretesto , un paravento che coprisse la dittatura divenuta divinita' in terra ( vedi Cesare e il divo Augusto l'anticristo con un linguaggio biblico ) .
Quando Roma si accorse che era piu' conveniente sfruttare questo movimento religioso nuovo , grazie a Costantino fece del messaggio di Gesu' uno strumento di potere ed una religione di Stato e nacque la Chiesa che tutti conosciamo e cosi' cominciarono i concilii di Nicea ecc. ecc.i dogmi ecc.

Perché il Dio cristiano ? Non lo so perché ' solo ed esclusivamente il Dio cristiano , proprio non lo so . Sicuramente Gesu' fu un grandissimo Maestro , il piu' grande per questa universalita' del suo messaggio d'amore diretto a tutti gli uomini , per la prima volta .

scusami nike,esprimo la mia opinione e ti chiedo: ma a che serve l'erudizione se poi non si arriva a comprendere ?
acquario69 is offline  
Vecchio 03-10-2014, 17.58.26   #72
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Perche il Dio Cristiano

Citazione:
Originalmente inviato da donquixote

Un tempo la Chiesa proibiva, a ragione, la lettura dei testi sacri ai semplici fedeli, che avrebbero in massima parte travisato il loro insegnamento, ma sull'onda della riforma protestante e poi del "sapere aude!" di Kant che non si capisce per quale ragione riteneva che gli uomini avessero tutti la medesima intelligenza e capacità di comprensione ora la Bibbia e i Vangeli sono a disposizione di chiunque li voglia leggere e interpretare, creando di fatto una confusione tale da rendere insignificante se non nullo il messaggio che trasmettono, il quale resta semplice e può essere trasmesso in tal modo ai semplici, ma anche in modo diverso a chi non è in grado di coglierne con immediatezza la semplicità


E no caro .. non è proprio cosi' ..

Non intendere le mie risposte .. come un affronto personale, lungi da me.. Desidero evidenziare solo l' obiettivita'.
Ovviamente attendo tuoi post che correggano mie inesettazze e/o errati riferimenti.

Periodo storico : 1500 -

La gerarchia della Chiesa di Roma è allarmata perchè si sta diffondendo nella cristianita', la diffusione delle SScritture.. seguendo l' esempio e il modello di M. Lutero.
Il grande Riformatore, per la prima volta, ha osato sfidare la gerarchia di Roma.
Il monaco agostiniano M. Lutero - traduce nella lingua popolare (!) le SScritture. Un evento inaudito.. un " monachetto supponente, superbo, che appena appena conta fino a 10 .. osa riversare in una lingua " volgare " la Parola divina come pure, in modo sfrontato, contesta la dottrina plurisecolare della Chiesa.

Un affronto, un oltraggio, uno scandalo che non poteva non rimanere impunito. Giovanni de Medici ( Leone X ), il papa, geniale ideatore delle indulgenze a pagamento ( per l' edificazione della nuova basilica ) .. non poteva tollerare la condotta di questo pezzente teutonico.. da qui la richiesta per il suo arresto in modo da essere processato nella citta' Eterna.
Solo grazie alla protezione del potere politico il "monachetto" fu salvato dalle grinfie di Santa Romana Chiesa.... eccc.. eccc..

Anno 1553 _ Vicario di Cristo è Gian Maria Ciocchi del Monte ( Giulio III )il quale è turbato per il desiderio mostrato dai fedeli nell' accedere - per proprio conto (!) - alla Parola divina. Da qui l' incarico a tre cardinale, eminenti studiosi, come poter affrontare il problema. Questi i loro nomi: Vincenzo De Durantibus, Egidio Falceta e Gherardo Busdrago.

Poco dopo presentano al pontefice le loro conclusioni.. ( trascrivo alla lettera):
Fra tutti i consigli che noi possiamo dare a Vostra Beatitudine, debbono farsi tutti li sforzi acciochè si permetta il meno possibile la lettura del vangelo in lingua volgare, in tutti i paesi sotto la Vostra giurisdizione.
Basti quel " pochissimo " che suoi leggersi nella santa messa, nè piu' di quello sia permesso di leggere a chichessia. Finchè gli uomini si contentarono di quel poco, gli interessi della Santita' Vostra prosperano, MA - quando si volle leggere di piu', allora cominciano a decadere (!) - Bisogna allora sottrarre le SScritture alla vista del popolo, ma con grande cautela per non suscitare tumulti. ---

L' originale di questo documento storico, con le firme autografe dei tre cardinali, - datato: Bologna 20 ottobre 1553 - è conservato nella Biblioteca nazionale di Parigi - foglio B, n. 1088 - vol. II - pag. 641 ---


Il vero e particolare interesse della Chiesa era: il " popolino " ignorante era e ignorante deve ( imperativo !) rimanere ! L' oscurita' della mente è possibile rischiararla solo con la luce del vangelo ..e questo era possibile UNICAMENTE con l' apporto, insostituibile, del sacerdote, colui che aveva le chiavi della corretta conoscenza per accedere alle vie " oscure " del Dio cristiano. -
Questa la vera ragione _ Donquixote. !

Se il volgo si evolve .. riflette, si pone tanti perchè.. si domanda : quel " fatidico Regno " non avrebbe dovuto essere " quaggiu' !! ( leggi: le enormi ed incommisurabili ricchezze .. che offendono e tradiscono il genuino messaggio gesuano ). - Ecco il vero pericolo che avanza.
L' ignorante volgo "" apre "" gli occhi.. ( gia' preconizzato dai previdenti cardinali )-
Quindi non tanto la diffusione del vangelo .. ma l' alfabetizzazione del popolino.


Ultima chicca ( a dimostrazione della grande fobia della gerarchia cattolica per il diffondersi della cultura .. vera peste dilagante che, malgrado i notevoli sforzi dei bei tempi passati ( torture e roghi ), infettera' il volgo ignorante.. ):

- 3 gennaio 1870 _ il pontefice massimo Pio IX ( Giovanni Maria Mastai Ferreti ) celeberrimo per aver sancito il dogma dell' Infallibilita' ( 18 luglio 1870 ) .. scrive un' accorata supplica al re d' Italia vittorio Emanuele II.
Il papa scongiura il monarca di fare tutto il possibile per allontanare lo spaventoso " flagello " ( testuale parola !) che incombeva su tutta la Nazione ! -
Il terribile evento era rappresentato dalla legge in discussione, al Parlamento regio, relativo all' introduzione della scuola dell' obbligo per "" tutte " le classi popolari ! Si trattava infatti di istituire le tre classi "" elementari "" per tutti !

Ma ormai, per nostra fortuna, i tempi erano cambiati..

Che poi ognuno " interpretera' e si comportera' di conseguenza sara' affar suo -- ( per i devoti ci sara' il Giudizio ... ) .. e poi non c'è il Libero arbitrio ??

Questa è storia - non maldicenza anticlericale.
sebastianb is offline  
Vecchio 03-10-2014, 20.40.33   #73
nikelise
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 28-05-2012
Messaggi: 198
Riferimento: Perche il Dio Cristiano

Citazione:
Originalmente inviato da acquario69
scusami nike,esprimo la mia opinione e ti chiedo: ma a che serve l'erudizione se poi non si arriva a comprendere ?
A parte il fatto che erudizione e' altro , non certo quello che ho scritto ma un dubbio quasi sempre e' meglio di un'affermazione ........ammesso fosse un dubbio quello che ho espresso .
nikelise is offline  
Vecchio 04-10-2014, 04.33.31   #74
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: Perche il Dio Cristiano

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise
A parte il fatto che erudizione e' altro , non certo quello che ho scritto ma un dubbio quasi sempre e' meglio di un'affermazione ........ammesso fosse un dubbio quello che ho espresso .


non metto in dubbio su quanto affermi sul dubbio (ma se non era quello che cos'era allora?)
io volevo intendere altro…ma non voglio creare polemiche,nella maniera più assoluta!..lo sbaglio lho fatto io che ho creato la possibile condizione.
dovendo rientrare in tema,la domanda posta all'inizio,"perche il Dio cristiano" non era intesa da me come,il sapere di un insieme di nozioni al riguardo.
punto.

ciao
acquario69 is offline  
Vecchio 04-10-2014, 09.42.22   #75
nikelise
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 28-05-2012
Messaggi: 198
Riferimento: Perche il Dio Cristiano

Citazione:
Originalmente inviato da acquario69
non metto in dubbio su quanto affermi sul dubbio (ma se non era quello che cos'era allora?)
io volevo intendere altro…ma non voglio creare polemiche,nella maniera più assoluta!..lo sbaglio lho fatto io che ho creato la possibile condizione.
dovendo rientrare in tema,la domanda posta all'inizio,"perche il Dio cristiano" non era intesa da me come,il sapere di un insieme di nozioni al riguardo.
punto.

ciao
Acquario : Non ti sei accorto che il senso di quel lungo post che tu chiami erudizione e' che , per me , non c'è un Dio cristiano da preferire ad un altro Dio ( neppure esistente ) ma Solo , per modo di dire solo , un grande , grandissimo , il piu grande , maestro spirituale che risponde al nome di Gesù ? Mi sembrava pero' giusto motivare un'affermazione così ' forte ' . Ecco perché quello da me espresso non era un dubbio ma la mia risposta alla tua domanda .
nikelise is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it