Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 15-04-2015, 18.33.44   #11
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Magia e Bibbia

[quote=Duc in altum!]**

"...C'era tra i farisei un uomo chiamato Nicodèmo, un capo dei Giudei. Egli andò da Gesù, di notte, e gli disse: «Rabbì, sappiamo che sei un maestro venuto da Dio; nessuno infatti può fare i segni che tu fai, se Dio non è con lui»..." - (Gv 3, 1-2)
...ignorantia legis non excusat (la Legge non ammette ignoranza)!!

PQUOTE]


Evidentemente NON conosci la storia del primitivo cristianesimo.. ovvero quando la setta gesuana era guidata, prima da Pietro e, dopo la sua partenza per Roma, da Giacomo il Giusto.

Quella comunita' contemplava "" giudei - cristiani ( ebrei palestinesi parlanti per lo piu' l' aramaico ) e i "" cristiani-giudei "" ( ebrei della diaspora - i sedicenti "ellenisti" ) -

La frattura avvenne proprio perchè gli incorruttibili devoti del Gesu' della carne NON seguivano la tesi dottrinaria dell' ellenista di Tarso.

Infatti, pur considerando il Gesu' della storia come persona sublime ( Inviato/Consacrato dal Dio della Genesi ) NON lo consideravano con quei roboanti titoli affibiati proprio dal Tarso.. ovvero:
Messia-Cristo / Signore / Redentore / Giudice / Sommo sacerdote / Pastore / figlio di Dio / ultimo Adamo..

Questi incorruttibili credenti continuavano cosi' a rendere il culto al SOLO Dio biblico.. non riconoscendo il Messia/Cristo divinizzato dal Tarso come la "" Nuova "" Entita' della nuova religione !

Quando nella comunita' prevalse la presenza degli ellenisti.. questi cominciarono a perseguitare i rimasti fedeli al Dio di Israele.. e per questo perseguitati e dispersi.

E' quello che David Murray definisce il grande paradosso del cristianesimo: i veri devoti del Gesu' terreno sono stati cacciati dalla costituenda nuova religione per aver " continuato " a seguire il messaggio gesuano
- ( D. Murray - Eresie _ viaggio nel dissenso - Rusconi - pag. 40 )

Ma ecco la grande "" sorpresa "" !!

Una parte di questi perseguitati.. si rifugio' in Arabia...
Il caso volle che qualche secolo dopo compare sulla scena della storia un camelliere, un umile personaggio.. analfabeta - ma che " sarebbe " stato ispirato.. dal Dio della Creazione.

Questo personaggio entro' in contatto sia con la comunita' israelitica e con quei " perseguitati giudei-cristiani. Il futuro " profeta " apprese molto da queste comunita' .. eccc....

Come scrive H. Bloom ( Gesu' e Yahwe' _ la frattura originaria tra ebraismo e cristianesimo - Rizzoli ) il Dio della Creazione " esiliato " dai devoti della religione "" del figlio "" è "" rientrato ""
pomposamente sulla scena ( anche se il nome non è piu' El - ma Al Lah ) -

E ancora.. Yahwe' va comunque distinto dal Messia/Cristo divinizzato - infatti Al Lah è il Dio di Abramo, di Ismaele, di Isacco e di Giacobbe .. E del Gesu' terreno - di quanto non lo siano "" gli dei "" del cristianesimo.
Ovviamente H. Bloom è un ebreo ( un correligionario del Gesu' storico ) e, da vero monoteista, sicuramente il suo pensiero non coincide con quello dei credenti della religione che contempla la " Trinita" divina.

Questo suo pensiero è condiviso dai "" veri "" monoteisti, i quali considerano il cristianesimo una religione " alterata / corrotta "" - E proprio con questi " invasati " il cristianesimo .. ha ancora i conti in sospeso ( ne vedremo delle belle ... ) -


Termini il tuo post evidenziandomi quel passo di Giovanni.. come se fosse la "" legge "" -
Ma il Libto di Giovanni ( o chi per esso .. ) cos' è: la Verita' Assoluta ??

Sara' la TUA verita' - va bene per i credenti del cristianesimo - e " solo per quelli " - Quindi.. è solo una verita' Relativa !!

sebastianb is offline  
Vecchio 15-04-2015, 23.46.19   #12
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Magia e Bibbia

** scritto da Eretiko:

Citazione:
Permettimi di notare che è solo una interpretazione a posteriori, secondo uno schema collaudato, altrimenti Islam ed Ebraismo avrebbero interpretato allo stesso modo. Ovviamente io non voglio convincere nessuno, ma i dubbi, ammettilo, sono molti. E il processo di "deificazione" di Gesù è stato lento nel tempo, malgrado quello che credono molte persone. Basti pensare alle tante "eresie" (arianesimo in testa) che hanno negato la divinità di Gesù, o che lo hanno ritenuto una divinità di livello inferiore (come si evince dalle lettere di Paolo di Tarso).

I dubbi alimentano la fede, così come la vergogna potenzia la santità.

Ma come lento se nell'anno 100 già avevamo il Vangelo.
Il problema è sempre contemporaneo, la battaglia tra la Bugia e la Verità, che dalle dimensioni extrasensoriali riescono a condizionare le decisioni e le scelte dei terrestri.



Pace&Bene
Duc in altum! is offline  
Vecchio 16-04-2015, 09.37.40   #13
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Magia e Bibbia

** scritto da sebastianb:

Citazione:
Termini il tuo post evidenziandomi quel passo di Giovanni.. come se fosse la "" legge "" -
Ma il Libto di Giovanni ( o chi per esso .. ) cos' è: la Verita' Assoluta ??

Sara' la TUA verita' - va bene per i credenti del cristianesimo - e " solo per quelli " - Quindi.. è solo una verita' Relativa !!

Certo che è la verità assoluta per i cristiani autentici, come potrebbe essere verità per chi crede che la verità sia un'altra leggenda?!?!

Io ho semplicemente evidenziato che nella nostra Legge, cioè, il Vangelo, è scritto (e proposto per chi vuole crederci) che gli ebrei avevano ricevuto molti segni che convalidavano la filialità di Gesù con Yahwè.
Punto.
Il libero arbitrio, poi, fa il suo dovere di servire la fede che ognuno ritiene verità assoluta. E' questo uno dei fondamenti del senso dell'esistenza.

I cristiani credono nella Bibbia, ma la Legge è Gesù, chi crede nella Bibbia senza avere come Legge Gesù può darsi che abbia scommesso bene, ma come disse Gamaliele: "...« Non occupatevi di questi uomini e lasciateli andare. Se infatti questa teoria o questa attività è di origine umana, verrà distrutta; ma se essa viene da Dio, non riuscirete a sconfiggerli; non vi accada di trovarvi a combattere contro Dio! »..." - (Atti 5, 38-39)
...combattere contro chi ti ama è già la condanna d'Israele!!

Pace&Bene
Duc in altum! is offline  
Vecchio 16-04-2015, 10.42.53   #14
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: Magia e Bibbia

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
...Ma come lento se nell'anno 100 già avevamo il Vangelo.
Il problema è sempre contemporaneo, la battaglia tra la Bugia e la Verità, che dalle dimensioni extrasensoriali riescono a condizionare le decisioni e le scelte dei terrestri.

In realtà esistevano molti vangeli, come ben saprai. Ma anche il più antico, ammesso nel canone (quello di Marco), è abbastanza avaro riguardo alla "divinità" di Gesù. E in ogni caso resta da capire perché di tanti vangeli solo 4 sono "Verità", mentre gli altri sarebbero "Bugia". E detto tra noi, il 4 vangelo, quello di Giovanni, attribuito all'apostolo "che Gesù amava", dove la natura divina di Gesù è esaltata al massimo, sembra essere scritto da un filosofo greco (con il suo incipit sul logos) più che da un analfabeta palestinese. Ma, come tu dici, alla fine è sempre questione di "fede"... anche se a qualcuno il dubbio è rimasto altrimenti Tommaso D'Aquino non si sarebbe tanto sforzato di tentare la "razionalizzazione" del cristianesimo, e papa Giovanni Paolo II non si sarebbe tanto sforzato nell'enciclica "Fides et Ratio" di ribadire che la via alla "fede" passa anche attraverso la "ragione" (ragione mediata dalla fede). altrimenti il rischio è che il cristianesimo possa sfociare solo in una sorta di superstizione. E se lo dice il vicario di Cristo in terra.....
Eretiko is offline  
Vecchio 16-04-2015, 14.39.52   #15
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Magia e Bibbia

@Eretiko

Avaro è una tua valutazione, il Vangelo di Marco inizia così: "...Inizio del vangelo di Gesù Cristo, Figlio di Dio..."
...ossia, storia del lieto annunzio del Salvatore e Messia del popolo eletto, Figlio unigenito di Yahwè ...meno male che era tirchio sto Marco!!



Citazione:
Ma, come tu dici, alla fine è sempre questione di "fede"... anche se a qualcuno il dubbio è rimasto altrimenti Tommaso D'Aquino non si sarebbe tanto sforzato di tentare la "razionalizzazione" del cristianesimo, e papa Giovanni Paolo II non si sarebbe tanto sforzato nell'enciclica "Fides et Ratio" di ribadire che la via alla "fede" passa anche attraverso la "ragione" (ragione mediata dalla fede). altrimenti il rischio è che il cristianesimo possa sfociare solo in una sorta di superstizione. E se lo dice il vicario di Cristo in terra.....

Ma forse tu pensi che giunti ad essere vicario di Cristo non si abbiano più dubbi?
Forse non hai prestato attenzione al continuo e sempre rinnovato annuncio di Papa Francesco di pregare per lui perché primo peccatore?

Per questo, la fede cristiana ha una sua fisionomia inconfondibile.
Si struttura come dono assolutamente gratuito, come decisione pienamente libera, come adesione veramente razionale.
Di conseguenza, non c'è fede là dove non c'è gratuità, libertà e razionalità (cit. Card. Tettamanzi)
Fede sempre messa alla prova, indipendentemente dal grado di servizio raggiunto, dal sagrestano al Papa, dal pagano all'idolatra.


Tuttavia la prima ragione della fede in Dio, Padre di Gesù Cristo, è la risposta a un'esperienza vissuta (anche intuitivamente) di un Dio che ha parlato, che si è rivelato, che è entrato in dialogo, un dialogo d'amore, con l'uomo.
Ma l'amore non è logico, non è razionale, il primo gesto di fede è e sarà sempre una follia da innamorato, lo diventa solo man mano che lo conosci, lo sperimenti e lo continui a cercare dialogando con amore all'Amore (sempre cit. Card. Tettamanzi)



Pace&Bene
Duc in altum! is offline  
Vecchio 20-04-2015, 17.15.05   #16
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Magia e Bibbia

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
[b]
di un Dio che ha parlato, che si è rivelato,

Pace&Bene

E quando mai "" avrebbe "" parlato il Dio biblico ?

In quale lingua ? in aramaico, in ebraico, in fenicio, in greco, in latino ??
sebastianb is offline  
Vecchio 21-04-2015, 19.21.26   #17
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Magia e Bibbia

@sebastianb


Con l'idioma dell Amore!!
Duc in altum! is offline  
Vecchio 21-04-2015, 22.36.59   #18
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Magia e Bibbia

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
@sebastianb

Con l'idioma dell Amore!!


Ma questo principio E' universale. NON conosce etichette poichè nessuno ha il monopolio di questa verita'-

Gia' ancor PRIMA del monoteismo ( ebraico / musulmano .. e cristiano ) - era annunciata la regola dell'amore verso l' altro.
Vien definita anche come l' etica della reciprocita' / o regola d'oro.

Ne riporto alcuni: -

- Gianismo ( contemporaneo di Siddarta Gautama, il grande Illuminato / Budda): tratta tutte le creature come te stesso.
- Sikh. non sono straniero a nessuno e nessuno mi è straniero ( Guru Granth Sahiba ).


- Sikh. non sono straniero a nessuno e nessuno mi è straniero ( Guru Granth Sahiba ).

- Bahai: benedetto chi a se stesso preferisce il fratello ( Tavole Bahaullah ).


- Laozi ( fondatore del Taoismo ): considera il guadagno del tuo prossimo come il propro - considera la perdita del tuo tuo prossimo come la tua ( Tai Shang Pien ).

- Buddismo: come te, tutti gli esseri tremano di fronte alla violenza, tutti amano la vita. Rispecchiati negli altri, non uccidere, non ferire
( Dhammapada / la violenza ).

- Induismo: ( Mahabarata) - ecco la somma della suprema bonta'.. tratta gli altri come vorresti essere trattato tu stesso -



- --------------------------------------------------------------------------------------------

Monoteismo
- ebraismo:
- Lev. 19.34: voi tratterete il forestiero come uno di voi, che è nato nel paese, amalo come te stesso, perchè anche voi avete dimorato come forestieri in Egitto.
Io sono il Signore ( Yahwe' ) -

- Tobia 4.15: Cio' che non puoi soffrire tu, non farlo a nessun altro -

- Rabbi Hillel Shabbat 31a: Non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te stesso! Questa è la Legge, tutto il resto è commento -


- Islam :
Sura 83: Guai a quelli che, quanto dovuto chiedo esatta misura, MA quanto devono dare per misura o di peso danno di meno -
Nessuno di voi è un credente fin quando non desidera per il suo fratello quello che desideri per te stesso.



- Cristianesimo:

- Rm.13.9 / Gal. 5.14: Ama il prossimo tuo come te stesso -
- Mrc. 12.31 -



-- Ma sono come parole al vento ....

sebastianb is offline  
Vecchio 22-04-2015, 11.01.40   #19
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Magia e Bibbia

@sebastianb

[...buongiorno sebastianb...]

Sì, sono dei bellissimi e profondi pensieri quelli che tu proponi, ma nessuna di queste filosofie religiose ha avuto come insegnante pragmatico, nei fatti, e non solo in teoria o sentito dire, il loro stesso dio.

E' questa la peculiarità essenziale, la singolarità universale che rendono il messaggio di Cristo Gesù come qualcosa diversamente veritiero, oltre che quotidiano, reale e sempre contemporaneo.

Da che esiste il genere umano in questo pianeta si è sempre parlato e ammirato l'Amore, ma nessuno degli esegeti precedenti o posteriori a Gesù ha mai potuto affermare io sono il Dio dell'Amore (e se l'hanno fatto sono già stati sconfessati) e senza alimentarvi al mio Amore il vostro amore sarà solo una effimera passione, una personale ed egocentrica etichetta autodeterminata per convenzione, opportunismo o convenienza.

Anche questa unicità non è riscontrabile in nessun altro pensiero sull'Amore: da soli non potete e non potrete sapere come amarvi e come amare il vostro prossimo, il vostro nemico e il vostro Dio, sono solo Io (Santissima Trinità) che posso insegnarvi, educarvi e addestrarvi al vero amore, venite e vedete (provare per credere!).
Altrimenti, se potessimo davvero Amare da morire da soli, a che servirebbe Dio? ...a che sarebbe servito l'invio di Dio Figlio a morire d'Amore su di una croce? ...a che servirebbe concedere ancora tempo con tanto amore a chi di Amore non ne vuole sapere niente o pensa di averne il monopolio per il semplice fatto di poter decidere liberamente??


Pace&Bene

Ultima modifica di Duc in altum! : 22-04-2015 alle ore 12.52.10.
Duc in altum! is offline  
Vecchio 22-04-2015, 17.51.14   #20
SlipDown
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 24-03-2015
Messaggi: 68
Re: Magia e Bibbia

pregherei di tornare sul tema principale e sulle riflessioni esposte nella pubblicazione del post e gradirei dunque commenti attinenti al tema principale.
SlipDown is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it